Giornata della pace

Giornata della pace:

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/francesco-francisco-francis-pace-paz-peace-30585/
Il Papa: solo la fraternità sconfigge fame, guerre e corruzione

Quando questi PREZIOSI CONCETTI DI ALTA SAGGEZZA SPIRITUALE, varcarono le soglie di tutto il mondo e giunsero nei rispettivi tavoli dei potenti della Terra, l’umanità era già afflitta in quel tempo, da tremende disiguaglianze. E come amava dire Eugenio: “mettete le cose al loro giusto posto”,se si fosse prestato ascolto sicuramente si andava incontro alla PACE-SERENITA’-AMORE, attraverso quel valore insopprimibile che è LA GIUSTIZIA..!!
Oggi a distanza di tempo, di molto tempo, raccogliamo gli amari frutti di insurrezioni popolari, servi che assalgono alla gola padroni, di ingiustizie e sopprusi di ogni tipo, con l’agonia del pianeta nella sua cosmica natura, che inesorabilmente stanno trascinando l’uomo a percorrere una ripida discesa senza freno e nessuna possibilità di risalita, per poter riprendere quel cammino saggio e giusto, indicatoci più volte dai Geni Universali che si sono avvicendati nella storia dell’uomo di questo pianeta. DA CRISTO-GESU‘ all’ultimo in ordine di tempo, il patriarca di tutta la rivelazione extraterrestre, EUGENIO SIRAGUSA. 
Rimane solo una “commemorazione”, il ricordo di una giornata,che avrebbe dovuto lasciare passo per sempre, al vero valore del bene e della convivenza di tutti i popoli della terra…!

La Giustizia è l’Ordine di Ogni cosa”

Io e Loro in Conversazione.
La Giustizia è l’Ordine di Ogni cosa“.
Senza Giustizia la vostra civiltà si ammanta di tranelli ed insidie sempre più pericolosi e sempre più seviziatori della libertà e dei più elementari diritti umani.
Dove regna l’ingiustizia, la violenza pasce e cresce trasformando la libertà in licenza.
Dove non esiste una corretta, inflessibile giustizia, l’evoluzione dei valori civili è destinata a dissolversi agevolando l’ascesa dell’egoismo e dell’odio.
L’Amore, la Concordia, il reciproco Rispetto e la Pace, saranno realmente operanti se sorretti, governati e protetti da una Giustizia capace, efficace e mirante ad impedire la perniciosa degenerazione della correttezza morale, politica, economica e scientifica.
Ripeto: Senza Giustizia non vi può essere Pace“.
Ho ringraziato.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 3 Aprile 1981

marcia pace

“Cercate di realizzare la Pace nella Giustizia”
Vi abbiamo detto che non vi può essere Pace senza Giustizia; ve lo ripetiamo ancora una volta!
La Giustizia corruttibile, blasfema e partigiana non potrà sostenere i pilastri della Pace né potrà alimentare stabilità nel Diritto e nel Dovere.
La Giustizia incorruttibile, corroborata di Saggezza è e rimane l’Unica Forza capace di produrre gli effetti indispensabili per un sano, Salutare Progresso verso mete Evolutive Superiori.
La velleità che assilla il potere propone una Pace ingiusta e carica di funesti destini.
Vi avevamo consigliato di impegnarvi seriamente e responsabilmente sui problemi che avreste già dovuto risolvere per impedire l’attuale scivolata involutiva fermentatrice di terrore, di fame e di morte. È prevalsa una scelta sbagliata, priva del più elementare senso logico e rivestita di arrogante orgoglio, di bestiale aggressività, di potere distruttivo, di debilitazione dei diritti più elementari della Vita.
Ora siete in un vicolo cieco e non sarà impresa facile ritornare indietro se non riuscirete ad amare la Pace più della guerra, la Giustizia più dell’ingiustizia, l’Amore più dell’odio, il Bene più del male.
Pace a voi tutti.
Woodok e i Fratelli dalla Cristall-Bell
25 Aprile 1980 ore 11,00


Dal Cielo Alla Terra
“Senza giustizia non vi può essere pace”.
“Nella speranza che comprendiate la indispensabile necessità di questa grande forza,equilibratrice di una sana, fraterna esistenza.Non sperate di possedere la pace se la giustizia non impera sovrana ed incorruttibile. Il progresso saggio e sapiente potrà lievitare se l’amore e la giustizia lo alimenteranno. Se continuerete a rimanere sordi e indifferenti, l’orgasmo della violenza diverrà una follia distruttrice e solo la morte godrà. Potremmo aiutarvi se vi predisporrete seriamente a realizzare i presupposti ideali capaci di consentirci un contatto ampio e fruttuoso. Dipende solo da voi, da un vostro atto di buona volontà corroborato di fede e di amore. Noi siamo disponibili e la luce che ci guida,consenziente. La giustizia corruttibile, blasfema e partigiana, non potrà sostenere i pilastri della pace né potrà alimentare stabilità nel diritto e nel dovere. La giustizia incorruttibile, corroborata di saggezza è e rimane l’unica forza capace di produrre gli effetti indispensabili per un sano, salutare progresso verso mete evolutive superiori. La velleità che assilla il potere propone una pace ingiusta e carica di funesti destini, vi avevamo consigliato di impegnarvi seriamente e responsabilmente sui problemi di fondo che avreste già dovuto risolvere per impedire l’attuale scivolata involutiva fermentatrice di terrore, di fame e di morte. È prevalsa una scelta sbagliata, priva del suo più elementare senso logico e rivestita di arrogante orgoglio,di bestiale aggressività, di potere distruttivo, di debilitazione dei diritti più elementari della vita. Ora siete in un vicolo cieco e non sarà impresa facile ritornare indietro se non riuscirete ad amare la pace più della guerra,la giustizia più dell’ingiustizia, l’amore più dell’odio, il bene più del male. La giustizia è l’ordine di ogni cosa. Senza giustizia, la vostra civiltà si ammanta di tranelli e di insidie sempre più seviziatori della libertà e dei più elementari diritti umani.Dove regna l’ingiustizia, la violenza pasce e cresce trasformando la libertà in licenza. Dove non esiste una corretta inflessibile giustizia, l’evoluzione dei valori civili è destinata a dissolversi agevolando l’ascesa dell’egoismo e dell’odio”.
Dal Cielo alla Terra
In Fede Eugenio Siragusa 


Né pace né progresso senza giustizia

La vostra coscienza non edifica, con giustizia né con equità e con amore al prossimo, le necessarie cose utili alla vita. I beni che il Cielo vi concede, sono beni di pace e mezzi di progresso evolutivo fisico e spirituale. Se di tali beni non ne fate buon uso, essi, certamente, divengono elementi di discordia e mezzi di regresso fisico e spirituale.
Voi terrestri desiderate tanto la pace, la invocate quotidianamente e in ogni occasione, la chiedete a Dio e ai Giusti, ma nello stesso tempo ponete il vostro egoismo cieco e malvagio al di sopra di tale desiderio, calpestando la Giustizia, pilastro indispensabile e sostegno sicuro della pace e del progresso umano. Questo vostro pianeta vi offre moltissimo e di più vi concede la Divina Provvidenza, ma voi ne fate scempio, logorate in cose assai inutili tali ricchi doni, operate in modi assai avversi alla stessa pace e al bene collettivo degli esseri. Ricordate! Ricordate! Né pace né progresso senza Giustizia!
Così, come state edificando, mai, mai potrete raggiungere tale preziosissimo bene, anzi, il male metterà più profonde radici e la discordia non scemerà, anzi, aumenterà tra tutti gli uomini della terra. Occorre ravvedersi, essere giusti, coscienziosi se volete pace, armonia, benessere e progresso fisico e spirituale. Occorre che gli uomini preposti ad amministrare le ricchezze celesti, siano animati di giusta coscienza, di mansuetudine e pieni di amore verso le giuste necessità del prossimo. Occorre distribuire con equità e giustizia le cose di Dio. Solo così facendo potranno regnare la pace e il bene tra gli uomini della terra. Altrimenti, non sperate mai né pace né bene! Su questo vostro pianeta si avverano cose insensate, inaudite, incredibili. Vi sono pochi che possiedono mille pani e mille pesci e moltissimi che non posseggono né un solo pane né un solo pesce. Noi crediamo sempre valido il Divino Insegnamento di Gesù Cristo per rallegrare di pace e di bene le anime che hanno corpo, e quindi fame e sete e desiderio di vivere, di ringraziare e di amare Dio.
Noi comprendiamo ed amiamo chi ha sete di giustizia, ma non comprendiamo né amiamo coloro che, con malvagio egoismo ed avversa coscienza, negano il bene che Dio concede con Divina Grazia a tutti i Suoi Figli, senza distinzione alcuna.
Ravvedetevi! Ravvedetevi! Se volete che la pace regni sulla terra!
Noi,e tanto meno il Divino Padre Creativo, proviamo allegrezza di ciò che fate; anzi, siamo tristi e rammaricati per tanta ingiustizia.
Ravvedetevi! La Giustizia è l’abitacolo della Pace.
La Pace fuori da tale abitacolo non esiste, né esisterà mai. Siatene certi!
Dal Cielo alla Terra
In fede Eugenio Siragusa
2 maggio 1963) 

DIO è anche la Terra

Dal Cielo alla Terra
Dalla Terra agli uomini
Dio è anche la Terra, questa generosa Madre, dispensatrice di latte, di miele e di vita che volete, ad ogni costo, soffocare, distruggere.
Perversi!
Io sono il figlio di Dio e mia madre la Terra.
Non dimenticatelo Mai! Mai! Mai!
Ho nelle mie mani la potenza purificatrice del fuoco e vi percuoterò sino a quando non avrete abbassato le vostre orecchie come pecore mansuete ed ubbidienti ai voleri del Divino Pastore di uomini.
Fiaccherò il vostro orgoglio e farò crollare sulle vostre spalle il gravoso peso della Suprema Giustizia del Creato e del Creatore.
Sconvolgerò la Babilonia dei vostri tempi e sotterrerò nella notte dei tempi, l’arte diabolica delle vostre perverse opere.
La misericordia di Dio si è tramutata in Ira Santa e nessuno, nessuno scamperà al suo Infallibile Giudizio.
Preparatevi uomini della Terra, perché è vero che un nuovo Cielo si approssima per chi erediterà il Regno di Dio in Terra.
I grandi guai hanno inizio.
Dal Cielo alla Terra
Dalla Terra a tutti gli uomini
Nicolosi, 26 Novembre 1976 ore 23,10

                                                                            Abbraccio tutti
                                                                         Filippo Bongiovanni

Giornata internazionale della pace

http://eugeniosiragusa.forumitalian.com/t1271-giornata-interanazionale-della-pace

Publicado en Messaggi, Sociales y globales, spirituale
error: Content is protected !!