Il Ritorno del Figlio dell’uomo alle porte di questo tempo

-Il Ritorno del Figlio dell’uomo alle porte di questo tempo, caratterizzato da un discorso ben preciso che devono avere coloro che vogliono essere toccati dalle grazie CELESTI.

Il Pensiero Creativo, scaturito dalla Suprema Intelligenza Cosmica, si era manifestato per mezzo di Esseri che lo interpretano e lo rendono esecutivo.
L’Innesto ha dato i suoi frutti e l’ascesa ha avuto inizio.
Ora, tutto dipende dall’Accettazione o meno, da parte degli enzimi, di evolvere in Conoscenza e Coscienza, Ubbidienza alla Legge Divina o rifiutare e subire un processo forzato dalle rigide Leggi che sostengono l’Economia Creativa dell’Essere Macrocosmico.
Ora, l’uomo, è libero nella sperimentazione per recepire, attraverso l’Esperienza dualistica, la Conoscenza e la completa Coscienza della Verità, per discernere il negativo dal positivo e viceversa, iniziarsi per essere strumento attivo ed operante dell’Economia creativa e automedonte del Regno
tridimensionale dello Spirito Creativo manifestato, o Dio Vivente. (minerale, vegetale, animale).
Una responsabilità impegnativa, che nemmeno gli uomini di oggi assumono, malgrado le dure riprese della Suprema Legge Creativa, malgrado gli ammonimenti di coloro che presiedono il diritto del Cosmo e le immutabili Leggi che lo governano.
La disubbidienza continua e la degenerazione procede, ipertroficamente, percorrendo un sito che attira nuove o più dure repressioni da parte della Suprema Legge dell’Armonia Creativa. Gli “Zigos” (minerale, vegetale, animale: Aria, acqua, fuoco e terra) si ribellano, perché forzati a subire un processo involutivo e distruttivo da parte dell’uomo.
La loro Coscienza primordiale istintiva viene seriamente posta in disquilibrio.
Eugenio Siragusa
Maggio 1976

NON BASTA ESSERE PREMUROSI
Adoniesis Comunica:
Non basta essere premurosi, occorre essere ordinati, equilibrati, responsabili, per sé e per gli altri, armoniosi e soprattutto vigili e attenti nel non farsi coinvolgere da entusiasmi privi di discernimento e carichi di effetti negativi.
Questo vi dico, affinché possiate, sempre più e meglio, adeguarvi a certi valori che noi cerchiamo di vivificare nei vostri spiriti.
In voi difetta la responsabilità altruistica. Spesso prevalgono pensieri egoistici che entrano nell’ambito dei vostri atti quotidiani, producendo distonie, e quindi disarmonia, disquilibrio operativo.
Occorre far lavorare di più lo spirito, rendendolo libero dalle disordinatezze della materia, spesso reagente, pesante e ancora non sufficientemente educata e sottomessa all’istinto programmato.
Vi invito a prendere in seria considerazione quanto vi dico e ciò perché possiate agevolmente superare le difficoltà che sviluppano tali distonie o processi adombrati da ignoranza.
Non crediate facilmente raggiungibile la meta verso cui vi indirizziamo. Il cammino che dovete ancora percorrere è sempre difficile, anche se molti di voi credono di aver raggiunto la completa coscienza della propria, vera personalità spirituale.
State attenti a non farvi imbrogliare dall’orgoglio e dalle qualità peculiari di coloro che hanno il compito di disorientarvi e di tentarvi.
Mantenetevi saldi con l’anima intatta, affinché nessuno di costoro si renda forte dalle vostre debolezze.
Noi facciamo del nostro meglio per farvi comprendere la necessità di stare guardinghi, stimolando evidenti valori di contrasto e facendo chiaramente risaltare i lati positivi da quelli negativi.
A questa nostra metodologia dovete abituarvi, per poter raggiungere la forza necessaria ad auto realizzare la completa indipendenza e la sicurezza di procedere, sempre più speditamente, verso la definitiva liberazione da tutto ciò che serra le ali che conducono alla Luce della Superiore Conoscenza dell’Essere Divino.
Pace.
Adoniesis
Nicolosi, 8 Gennaio 1977
ore 11,20

-Eugenio, lo riproponiamo sempre più chiaro rispetto i nostri tempi:

Cosa sono le “NUBI”
Cronaca di ieri, di oggi e di domani. Cosa sono le “NUBI”
All’Assunzione in Cielo del corpo della Dilettissima Vergine Maria, Madre Dolcissima dell’Ineffabile e Divino Maestro Gesù Cristo, tutti noi apostoli eravamo presenti. Eravamo undici Servi di Colui che ci Amò e ci Ama; Siamo stati prelevati e trasportati dalle “Nubi” e sbarcati dinanzi alla casa dove abitava la Vergine Maria, Madre Pietosa dell’umano genere. Per primo giunsi io, Giovanni, il prediletto del Maestro del Divino Amore. Mi trovavo nella Città di Sardi con alcuni discepoli credenti nella Verità del Maestro. Una “Nube” discese sul luogo ove mi trovavo, mi prelevò e mi portò dove abitava Maria. Anche gli altri dieci apostoli, che si trovavano ai confini della Terra, furono prelevati dalle “Nubi” e portati là ove io già mi trovavo.
Cosa credete che siano state le “Nubi”?
Se ve lo dicessi, non mi credereste, perché, ancora oggi, il velo dell’ignoranza vi priva di vedere e di udire i prodigi dello Spirito Santo.
Anche il Maestro della Verità, Michele e Gabriele Arcangeli della Luce, sono arrivati a bordo delle nuvole.
Ma, erano nuvole?
Questo vi domando: Ciechi e sordi.
Cosa vedete in questo tempo di grande tribolazione: Cosa videro i bambini di Fatima e quelli di S. Sebastiano di Garabandal?
Chi prelevò dalla Terra l’intero battaglione di Norfolk? Vi rispondo io : “Le nuvole che discesero su di esso”.
Non avete ancora capito?
Tutto ciò è avvenuto, affinché possiate comprendere quanto vi è stato occultato dal principe di questo Mondo. Ma è vero che tutto ciò che è stato nascosto venga alla Luce e gridato dai tetti delle case. Io sono in mezzo a voi per questo e nessuno fermerà la mia lingua o chiuderà la mia bocca.
Quanto devo dire dirò, affinché coloro che udranno avranno la Grazia di conoscere la Verità ed essere Liberi, Liberi davvero. Mi odieranno, mi perseguiteranno e mi porranno in afflizione con vituperi e menzogne, ma la Pace di Colui che mi Ama alberga nel mio Spirito e non un solo capello del mio capo perirà.
Dopo di me verranno Enoch ed Elia e saranno essi che additeranno la faccia dell’anticristo. Allora, sarà la sua fine.
Avete Capito?
Quanto è stato detto e scritto si avvererà.
Guai! Guai a voi, scribi e farisei di questo tempo. Non avrete scampo!
E voi, figli della Terra, Risvegliatevi!
Risvegliatevi, perché è vero che lo Spirito Santo è stato sparso sulla Terra.
La Giustizia, l’Amore e la Pace tra gli uomini siano la vostra meta e la Speranza dei vostri cuori.
Colui che ha detto: “Non vi lascerò orfani, ritornerò in mezzo a voi” è già sulla Via del Ritorno, e i suoi Angeli preparano questo Grande Avvento.
Risvegliatevi, perché è ancora vero che la salvezza verrà dal Cielo. Egli verrà sulle Nuvole e con esso molte Legioni di Angeli, affinché quanto è stato detto, scritto e tramandato ai posteri venga adempiuto secondo la Volontà dell’Altissimo Reggitore dell’Universo: DIO.
Rallegratevi per quanto vi Annuncio, e temano gli Spiriti perversi per il Severo Giudizio che sarà sentenziato dal Giudice Infallibile.
La Salvezza sarà frutto del Ravvedimento e dell’Ubbidienza ai Voleri del Re dell’Amore.
Vi ho detto quanto dovevo dirvi.
La Pace Regni nei vostri cuori.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 13 Gennaio 1978

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/search…

“Nel 1972 Eugenio ricevette il consenso di donare, a chi ritenesse opportuno, la possibilità di migliorare il controllo psicofisico, portando all’altezza del plesso solare un rubino-corindone (sintetico), tagliato in un particolare modo. La denominò “Macromolecola o Essenza dinamica dello Spirito Creativo”, e avrebbe svolto funzione attraverso l’energia solare che può trasmutare le energie, psichizzandole. Naturalmente era semplicemente uno strumento subordinato al vero stato psico-animico-spirituale del portatore. Se non veniva usato positivamente, secondo il piano delle Leggi Universali, nelle quali si sarebbe dovuti vibrare, non sarebbe servito a nulla. Non può dunque essere usato da chiunque se non come una banale collana.

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/p/il-sole-il-si…
Il sole: il sincronizzatore magnetico e la “chiamata”// El sol: el sincronizador magnetico y la “llamada”
http://pesolex.com/…/il-sole-il-sincronizzatore-magnetico-…/
Il sole: il sincronizzatore magnetico e la “chiamata”

-La verità è questa:

O LA TUTELATE LA GENETICA G.N.A., O LA PERDETE
LA GENETICA G.N.A. NON È DI QUESTO MONDO, ANCHE SE IN ESSO SVOLGE LA SUA ATTIVITÀ PER MISSIONE.
CRISTO EBBE IN CUSTODIA UN NUMERO PRECISO DI SPIRITI PORTANTI QUESTA GENETICA: 144.000.
“TUTTI TE LI HO CUSTODITI. NON TI CHIEDO DI TOGLIERLI DAL MONDO MA DI PRESERVARLI DALLE TENTAZIONI”.
CRISTO SI RIFERIVA A QUESTI SPIRITI VIVENTI CHE NON ERANO DEL MONDO, MA NEL MONDO, PRIMA ANCORA DELLA SUA DIVINA MISSIONE CHE GESÙ-CRISTIFICATO DOVRÀ PORTARE A TERMINE CON IL SUO PROMESSO RITORNO SULLA TERRA.
INFATTI, SONO COSTORO E QUANTI HANNO FRUTTIFICATO, COLORO CHE STANNO ANTICIPANDO L’ANNUNCIO DELL’ATTESA RIVELAZIONE DELL”UOMO-DIO” GESÙ.
E NON SOLO L’ANNUNCIO, MA ANCHE IL DISCORSO CHE ILLUMINA LE MENTI DI COLORO DESTINATI AL RISVEGLIO, ALLA CHIAMATA.
“IO PREGHERÒ PER COSTORO E PER TUTTI COLORO CHE CREDERANNO NELLA LORO PAROLA, PERCHÈ LORO, COME ME, NON SONO DEL MONDO”.
QUINDI È VERO CHE IL MIO INVITO È SERIO E RESPONSABILE. SPERO CHE ABBIATE PIENA COSCIENZA AL FINE DI RIMANERE INTATTI, INCORRUTTIBILI, INDISSUASIBILI.
Eugenio Siragusa
Nicolosi 30 aprile 1984

Approfondimenti:

La conoscenza del male ci proviene dalla pratica del bene.
La conoscenza del male ci proviene dalla pratica del bene. Sul vostro pianeta avviene un procedimento completamente inverso: la conoscenza del bene vi proviene dalla pratica del male. La colpa è di questo procedere se ancora oggi brancolate nel labirinto del dolore e delle dissoluzioni morali, materiali e spirituali. La vostra lenta ascesa evolutiva è dovuta all’ indolenza della vostra psiche complessata dai vizi che le esperienze negative vi hanno proposto come metodo e spesso come legge di vita. I vostri idoli materiali hanno soppresso ogni desiderio del vostro spirito; hanno reso la sua luce priva dei suoi valori sublimi ed eterni ; siete solo materia animata e povera, perchè non siete stati capaci di renderla educata e cosciente di essere uno strumento valido a concedere ai vostri spiriti la gioia di una sosta felice nel mondo. Noi non uccidiamo, l’ omicida e il suicida nella nostra confederazione non esistono . Le nostre leggi non permettono a nessuno di uccidere o di uccidersi. Nessuno ha il diritto di usare violenza mortale contro chi che sia. Conosciamo benissimo la legge insopprimibile di causa-effetto e siamo coscienti che essa è giustizia eterna di Dio su tutto ciò che vive e si evolve per essere sempre in ordine e in equilibrio per il suo continuo divenire. Noi adoriamo la vita. La vita è il più sublime dono della suprema intelligenza creativa. E’ il più grande atto d’ amore di Dio. La vita ha per noi uno scopo altamente divino, uno scopo preciso e determinante, uno scopo coerente con i disegni della immutabile legge del flusso e del riflusso del cosmo. Noi non facciamo la guerra perché ci fa orrore, perché produce morte, dolore, distruzione. Noi non facciamo la guerra perché è una aberrazione mentale bestiale; perché è un atto assurdo, inconcepibile per una coscienza che ha concepito la luce della verità e dell’ amore più grande di tutti gli amori. La nostra confederazione è tutta un esercito ma non di guerra: di pace, di giustizia e di verità. La pace è per noi il simbolo supremo del bene universale. Senza pace non sapremmo vivere. La pace per noi è indispensabile. Abbiamo potentissimi mezzi solo per difenderci, ma non per offendere. La nostra superiore scienza ci permette di essere quasi invulnerabili. Il nostro desiderio più ambito è quello di portare aiuto la dove occorre. Siamo portatori di luce là dove regnano le tenebre. Noi vogliamo solo amare, amare, amare ! Il nostro esercito è armato solo di amore, capite ?
La nostra scienza è interessata solo ai valori positivi. L’ evoluzione tecnologica e scientifica è tesa nella produzione di macchine capaci di agevolare la nostra operosità produttiva e di rendere efficienti ai nostri bisogni e anche alla nostra tranquillità. I nostri scienziati non si dedicano alla costruzione di ordigni nucleari. Conosciamo energie molto più potenti di quelle che voi terrestri conoscete, ma le usiamo solo per edificare le comodità per tutti e principalmente per impedire la degenerazione delle forze naturali. La nostra scienza ha raggiunto uno sviluppo tale da consentirci la conoscenza e la pratica dei valori dimensionali assoluti sia nel campo della fisica in generale che su quella psichica e spirituale. La nostra scienza infine, ci concede la gioia di conoscere le bellezze del creato per una rapida e migliore evoluzione morale, spirituale e materiale. Il dolore non lo conosciamo perchè evitiamo le forze negative che lo procurano. Il dolore è frutto dell’ ignoranza. Noi non abbiamo motivo di piangere o di dispiacerci. Siamo felici e liberi di esserlo anche quando siamo costretti a subire la sofferenza che ci concede di amare chi odia e respinge l’ amore. Voi terrestri appartenete a coloro che procurano sofferenze a chi vi ama. Il bene è per noi la fonte di ogni nostra gioia materiale, morale e spirituale. Senza questa positiva forza universale ci sentiremmo privi di quelle grazie che Dio dispensa sui nostri mondi e su tutte le cose create. Fare il male significa fustigare lo spirito e renderlo indegno dinanzi alla suprema intelligenza. IL male oltre ad essere l’ opposto del bene è frutto dell’ ignoranza, è la linfa dei demoni malvagi e di tutti colore che si nutrono di negativismo, che sono incapaci di amare. Il male nega la gioia allo spirito e la felicità al cuore. Il male sopprime tutti i nobili sentimenti dell’ anima in ascesa evolutiva. L’ ipocrisia è il male mimetizzato che consente agli incapaci di servirsi degli esseri che amano l’ ignoranza per salire sul podio per poi mostrarsi quelli che in realtà non sono. L’ ipocrisia è insincerità !
Noi non conosciamo il piacere di non essere veritieri. Non sappiamo mentire al prossimo nostro. Per noi essere ipocriti vuol dire essere bugiardi ! Ingannatori della buona fede. Sui nostri mondi la fame la soddisfiamo senza preoccuparci. Il problema per la morte per fame non esiste. Noi non ci preoccupiamo di che cosa mangeremo o di che cosa ci rivestiremo. Noi produciamo il bene, lavoriamo solo per la pace, e la ricchezza del nostro lavoro appartiene a tutti, nessuno escluso. Nessuno ha di più rispetto ad un altro e nessuno ha il di meno. Ogni uno ha il suo pane e il suo pesce, ricordate ?…
Poi la nostra scienza provvede a tutto per la nostra felicità. La droga come voi la chiamate è la linfa dell’ abbruttimento in ogni senso. La droga non è solo l’ aizzatrice del subconscio, ma è anche la deformatrice di ogni regola di vita e sul piano bio-fisico e su quello animico- spirituale. La droga è infine, il brutale carceriere della coscienza, la tenace fustigatrice del cuore. Drogarsi vuol dire essere vigliacchi ! E’ un atto delittuoso che noi disprezziamo con orrore. La giustizia è il perfetto equilibrio, l’ armonia di ogni nostra legge. La giustizia universale è la legge eterna del creatore Dio. Gesù porto sulla Terra questa legge, ma voi non la avete accettata, perchè avete preferito la vostra legge. Una legge egoistica e piena di difetti. Nei nostri mondi l’ uno ama l’ altro come se stesso. Nella nostra confederazione a nessuno è permesso, e per nessun motivo, minare di negatività gli elementi basilari che stanno nell’ alfa della nostra vita, e nella sanità dei valori fisici e animici, noi tuteliamo con religiosa attenzione l’ armonico operare degli elementi che fanno parte strumentale dell’ armonia creativa. L’ aria, le acqua e le terre sono per noi come il latte e le carezze della amorosa nutrice. Senza la loro armonica operosità, sappiamo di non poter vivere a lungo e felici. Noi non uccidiamo gli animali per piacere ma per bisogno di sopravvivenza. Noi accettiamo il sacrificio in quanto è stato posto a nostra disposizione solo per offerta come desiderio di evoluzione, come dono di Colui che E’, dispensatore del necessario per la nostra vita fisica e animica.
Dal Cielo all Terra
Eugenio Siragusa .

Publicado en Epiritual, Messaggi, Sociales y globales, spirituale