La fine del genere umano potrebbe essere vicina…!!

-Qualche giorno fa, avevamo letto della repressione del presidente russo Vladimir Putin verso i suoi oppositori e contemporaneamente leggevamo, anche in quei giorni, del possibile attacco a livello chimico-batteriologico-nucleare di gruppi terroristici di natura-prevalentemente islamica e forse anche non , che approfittando della situazione, destabilizzante, a livello fisico-psichico-spirituale su tutto il pianeta, avrebbero impiegato, a loro dire, se fosse stato necessario anche i «droni» e i»Kamikaze» per l’utilizzo di questo tipo di armi di distruzione di massa.

http://www.funize.com/images/frontpages/93c5d01122ebeac51b9141c42e1732f6.jpeg
LA REPRESSIONE DI PUTIN
http://www.affaritaliani.it/cronache/terrorismo-parigi-teme-attacchi-con-virus-infettivi-471708.html?refresh_ce

Terrorismo, allarme attacchi con virus infettivi. Furto batteriologico a Parigi

-La situazione, prende sempre più consistente l’aspetto, accreditandosi sulla certezza di assumere una escalation senza precedenti, verso un conflitto mondiale che trascinerebbe ad avere un’infinità di morti, sopratutto tra gli innocenti in prevalenza bambini…

                                                  Unicef su Siria: «L’umanità è morta»

-Inoltre non si placa, anche un’altro aspetto, inducendo a prendere la decisione di alzare i toni, e fare affermazioni, come una vera e propria dichiarazione di guerra dopo atti di forza di nazioni come la Corea del Nord, che vogliono aggiungersi al club dei paesi che hanno la bomba atomica.

-Ecco il commento a questo video, tratto dalla rete:

                                                            Dichiarazione di guerra

«4 ottobre 2016, Washington. Intervento del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito statunitense, generale Mark Milley, alla conferenza annuale dell’Associazione dell’Esercito degli Stati Uniti.
Mark Milley avverte che gli Stati Uniti sono pronti a distruggere i nemici Cina, Russia, Iran, Corea del Nord. Se questa non è una dichiarazione di guerra, è la cosa che le somiglia di più nel XXI° secolo. Dobbiamo esserne da subito consapevoli per provare collettivamente a demolire la «condizione spirituale» che stanno troppo rapidamente costruendo.»

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/04/05/corea-del-nord-missile-verso-il-mar-del-giappone-tokyo-violata-risoluzione-onu/3500088/
Corea del Nord, missile verso il Mar del Giappone. Tokyo: “Violata risoluzione Onu”http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/04/06/nord-corea-xi-jinping-alla-casa-bianca-trump-chiedera-appoggio-ma-in-passato-errori-ora-pyongyang-e-potenza-atomica/3502052/
Nord Corea, Xi Jinping alla Casa Bianca. ‘Trump chiederà appoggio. Ma in passato errori, ora Pyongyang è potenza atomica

Kim Jong-un è più pericoloso di quanto si pensi


-Delle vere e proprie prese di posizione, bellicose e da parte di tutti, che scandalosamente fanno avanzare uno «stato di diritto», dimenticando, che tutti dal primo all’ultimo, degli esseri umani, siamo ospiti di un pianeta che come più volte abbiamo detto testimoniando su quanto annunciato da Eugenio Siragusa per Volontà Celeste, non ci appartiene e a cui dobbiamo il nostro nutrimento e il diritto-dovere di vivere tutti, NATURA-CREATO compreso.
Ma cosa succede…!? Che l’uomo di questo pianeta, ignora il pronostico fatto dalle Potenze Celesti, quello che è stato fatto su di lui, per la sua cattiva condotta durante i millenni della sua vita manifestativa e che pende sulla sua testa.

-La Madonna nel 1917 fu chiara ai tre pastorelli a Fatima:

«…Se le mie richieste non saranno ascoltate, Iddio castigherà il mondo per mezzo della Russia»

 -A tal proposito Eugenio Siragusa ripetiamo quanto scrisse nell’ottobre del 1992 :

«… “L’occidente tenterà di corrompere la Russia ed in parte ci riuscirà, ma talmente grande e potente è il peso materiale della forza militare-nucleare-sociale-geografica-culturale-spirituale che possiede la Russia che, essa stessa, il suo peso si rivolterà contro l’Occidente ed il mondo causando catastrofi ”.
(Eugenio Siragusa)

Putin: «-Al vaglio anche matrice terroristica» Russia, attentato nella metro di San Pietroburgo: 14 morti, decine di feriti, anche bambini Oggi nella città si trovava Vladimir Putin. Al momento, gli inquirenti stanno considerando diverse piste, inclusa quella legata al terrorismo, ha detto il presidente russo, che ha parlato con il direttore dei servizi di sicurezza dell’Fsb -«
Russia, bomba artigianale nella metro di San Pietroburgo, almeno 10 vittime
-Nei pronostici profetici, riguardante il futuro dell’umanità, è inserita San Pietroburgo.
Dalla nostra personale ricerca, quindi leggiamo:

«Esiste una profezia, nota a ogni abitante della capitale del Nord. «Che sia Pietroburgo deserto!»
Ha gridato poco prima della sua morte lo zarevič Aleksei, figlio dello Zar Pietro I, annientato dal proprio padre. E periodicamente la città si sente addosso l’impatto di questa terribile maledizione. Sia la rivoluzione del 1917, sia l’assedio di 900 giorni durante la Seconda Guerra Mondiale parzialmente sono considerati gli echi dell’ultima maledizione dello Zarevič».

-Inoltre mettiamo in evidenza: 
Attentato San Pietroburgo, stampa araba: “Isis ha punito la Russia per l’intervento militare e i civili uccisi in Siria”
LA PROFEZIA DELLA GUERRA NEL PAESE TORMENTATO. La Madonna appare in Siria. Molti anni prima dello scoppio del conflitto, la Vergine Maria si sarebbe manifestata ad una giovane casalinga cristiana preannunciandole la catastrofe che avrebbe investito il Paese.
 
-Della stessa veggente, venuto a conoscenza, pubblicai su questa mia nota…
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/05/era-stato-tutto-pronosticato-e-il-iv.html
Era stato tutto pronosticato e il IV Segreto di Fatima 3 ed ultima Parte
 
 MESSAGGI DELLA SANTA VERGINE MARIA A MYRNA NAZZOUR Soufanieh 
(Damasco-Siria)
Nota importante: LA VEGGENTE RICEVE I MESSAGGI IN ARABO.
 
Quinta Apparizione
Quarto messaggio della Santa Vergine
Giovedì 24 Marzo 1983 – ore 21h 30


«Figli miei, la mia missione è terminata.
In questa notte, l’angelo m’ha detto «tu sei benedetta tra tutte le donne». 
E io potei solo dirgli «io sono la serva del Signore». 
Io sono contenta.
Non posso dirvi «i vostri peccati vi sono stati rimessi».
Ma il mio Dio lo ha detto. Fondate una chiesa. 
Io non vi ho detto «costruite una chiesa». 
La chiesa che Gesù fondato è una Chiesa Una, perché Gesù è uno. 
La Chiesa è il regno dei cielo sulla terra. 
Colui che la divise ha peccato,
e colui che gioisce della sua divisione ha peccato lo stesso.
Gesù la costruì; era molto piccola.
E quando crebbe fu divisa.
Colui che l’ha divisa non ha amore in lui.
Riunitevi.
Io vi dico; pregate, pregate e pregate.
Come sono belli i miei figli quando implorano inginocchiati.
Non abbiate paura, io sono con voi.
Non dividetevi come sono divisi i grandi.
Voi insegnerete alle generazioni la Parole di unità, di amore e di fede.
Pregate per gli abitanti della terra e del cielo. 

Gli abitanti del Cielo..!? Certamente, non possiamo non associarla a quanto Papa Giovanni profetizza, come precedentemente abbiamo letto. Oppure su quanto altre volte  I Veggenti ci hanno narrato da dove proviene La vergine Santa e da chi è accompagnata.

 
-Continuando leggiamo
 
Isaia 17:1-3
1 Profezia contro Damasco. «Ecco, Damasco cesserà di essere una città e  diventerà un cumulo di rovine.»
2 Le città di Aroer saranno abbandonate; diventeranno pascolo per le greggi che vi riposeranno senza che alcuno le spaventi.
3 A Efraim sarà tolta la fortezza, a Damasco il regno; e il residuo di Siria sarà come la gloria dei figli d’Israele», dice l’Eterno degli eserciti.
 
«…Su Pietroburgo caleranno le tenebre. Quando il suo nome sarà cambiato l’impero sarà finito. E quando il suo nome sarà ancora cambiato, sull’Europa intera starà per scatenarsi l’ira di Dio. Ritornerà Pietroburgo quando il sole avrà finito di piangere e la Madonna di Kazan non ci sarà più. Pietroburgo sarà la capitale della nuova Russia e dalle sue viscere sarà levato un tesoro che sarà portato in tutte le terre della Madre Santa.»
Le Profezie di Rasputin
 
«Si ripeterà il grande esodo cui seguiranno altri. Popoli affamati invaderanno la terra segnata dal benessere, simili a bruchi nella foresta.
Non rimarrà foglia verde né rimarrà filo d’erba: tutto sarà divorato.
Le terre d’Occidente diverranno terre d’Oriente e le leggi dei paesi ricchi non riusciranno a fermare l’invasione dei poveri.
Sarà un’onda umana che invaderà le spiagge, un mare in tempesta.
Tutto sarà sconvolto e tutto precario, in questo tempo la mezza luna salirà alta nel cielo e sposerà il rospo color del sangue. 
Guerre, dolore e sangue nasceranno da quest’unione che porterà Maometto a Mosca e in tutta l’Europa.
Leggi, storia e giustizia verranno travolte e finiranno in una stessa palude, ma quando la luna incontrerà l’Orsa Maggiore, il rospo morderà la coda e la luna scoppierà in cielo.
I vincitori saranno allora i vinti e nel cielo si sentirà il suono delle cicale.
Così è stato deciso, perché alla vigilia della purificazione non ci sarà sulla terra né bianco né nero, né luce né ombre.»
Le Profezie del Monaco Basilio di Kronstadt
«Il mistero di San Pietroburgo»
 
-Sembra tutto innescato e che si deve compiere secondo un programma ben preciso…
Ma quante sono le nazioni che vogliono la pace e il disarmo?  
 
Disarmo nucleare: alle Nazioni Unite di scena il deserto
Al Palazzo di Vetro la conferenza sul trattato per la messa al bando delle armi nucleari tra tanti boicottaggi
Onu. Il mondo vuole fermare il conto alla rovescia atomico   
 
-A proposito dell’ONU, ripropongo quanto ho scritto, dalla nota che pubblicai qualche anno fa:
TOKIO DA L’ALLARME: L’APOCALISSE E’ VICINA!
Già era accaduto come abbiamo visto in passato, se lo rapportiamo ad oggi, di Annunciare da parte di Eugenio che ci sarebbe stata la presenza di un ospite illustre all’ O.N.U. se si fosse prestato ascolto alla Celeste sollecitudine di «mettete le cose al loro giusto posto».La storia qui di seguito è successa ancora prima, e ci è narrata dal noto scrittore e ricercatore Andrew Tomas autore di testi come «Non siamo i primi» (No Somos Los Primeros editato nel 1973)  e di«SHAMBHALA, OASIS DE LUZ» (SHAMBHALA, Oasi di Luce editato nel 1982)…testi tradotti e conosciuti in tutto il mondo. Al capitolo XII di questo ultimo testo, dal titolo «Storici interventi» (Intervenciones Históricas-Capitulo XII) ci riporta quello che un giornalista-reporter e cronista di Radio, PAUL HARVEY noto negli Stati Uniti negli anni «50, scoprì e portò a conoscenza dell’opinione pubblica mondiale…

quanto segue:

 
-Dialogo all’ONU con un Visitatore nel 1950
«Questa storia non sappiamo bene come inquadrarla, tanto nel programma extraterrestre quanto nell’intervento dei Maestri Cosmici sulla Terra, da qualsiasi luogo loro siano o provengano. Ciò che importa è il “Messaggio” che quel giorno trasmisero a livelli più alti e rappresentativi; ci stiamo riferendo a una seduta del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. Si tratta di un racconto leggermente abbreviato di un programma trasmesso dall’American Broadcasting System alla Vigilia del Natale del 1950. E’ basato su l’informazione proveniente da Lake Sucess (Località vicina a New York Usa), che racconta lo strano “incidente” che si produsse nel corso di una seduta speciale del Comitato Politico delle Nazioni Unite, poco tempo prima di questa trasmissione pubblica. (Da Paul Harvey).
Nel segreto del Consiglio di Sicurezza, numerose nazioni erano rappresentate dai suoi principali delegati. Gli Stati Uniti erano rappresentati da MrAustin e MrDullesGran Bretagna da Jebb eYoungerVichinsKi, per l’Unione Sovietica. Questa inconsueta seduta era di carattere eccezionale, che nel perimetro della sala dodici, dove si celebrava, le sei ampie file di poltrone erano vuote. All’ingresso dei delegati non fu autorizzata la presenza di nessun fotografo. Alcuni membri della segretaria erano seduti dietro il vetro della cabina di trasmissione, che solo è accessibile dalla scala che parte dall’ingresso esterno. Le porte si chiusero dalle 9,00 del mattina alle 19,12 di sera. Nessuno poteva entrare nella sala dodici prima della chiusura delle porte senza presentare le proprie credenziali o essere dovutamente identificato. Nessuno sarebbe potuto entrare dopo la chiusura delle porte senza essere visto dalle guardie dell’ingresso esterno. Questi affermano di non aver visto entrare nessuno. Nonostante ciò, appena si ebbe dichiarato aperta la seduta , prima in inglese e poi in francese, un uomo di elevata statura si alzò dietro il presidente.
Intorno al tavolo ovale si stabilì il silenzio, e Sir Benegal Rau, che presideva la seduta, credette all’inizio che tutti gli occhi fossero fissati su di lui, finché non ricevette una leggera gomitata da un segretario. Girandosi allora, per seguire la direzione degli sguardi, si trovò difronte un strano essere che si trovava in piedi dietro di lui. La sua prima reazione fu quella di chiamare una guardia.
Era una seduta segreta del Comitato, ciò era rimasto ben chiaro nella convocazione della stessa.
Mr. Rau interpellò allo sconosciuto:
– Signore…! Vuole lei giustificare la sua appartenenza alla delegazione?
L’uomo era magro, sul suo volto si evidenziava la barba curata. Calzava dei sandali ed indossava un indumento orientale, che non era sconosciuto in Lake Success (località vicina a New York). Iniziò a parlare e così cessò bruscamente il mormorio della sala. Con una voce dolce e persuasiva che, nonostante, sembrava risonare con forza nella stanza, anche se mancavano i microfoni, disse:
Ho molto da dire e giudicare su di voi. Vado a svelare cose che si sono mantenute segrete sin dalla creazione del mondo, e voi conoscerete la Verità.”
Il silenzio si fece così profondo che si poteva udire il respiro asmatico di un assistente attraverso la stanza senza finestre.
– Chi è Lei? – Gli domandò Mr. Rau.
C’è un male che ho veduto sotto il sole e che è comune a tutti gli uomini. Hanno adoperato la loro lingua per ingannare. Il veleno dei serpenti è nelle loro labbra e non hanno conosciuto il sentiero della Pace.”
Coloro che fanno del male, odiano la Luce. Puliscono l’esterno del calice e del piatto, ma nel profondo di se stessi sono pieni di desideri d’estorcere e di eccedere. Si deve abbattere l’ascia sulle radici di questi alberi.”
Allora Vichinski, glaciale, interruppe il discorso, ma la traduzione delle sue parole ritardò in arrivare:
– La delegazione Sovietica – disse – si nega a udire le parole deliranti di questo “incendiario”. Questo intervento, senza dubbio, è un complotto ordito con cura e poveramente messo in esecuzione per presentare ai sovietici come aggressori in una guerra nella quale non ha né arte né parte.
Può sorprendere che il comunismo si opponga in Corea a questi imperialisti?
E, togliendosi nervosamente gli occhiali, segnalò con essi la delegazione Nord-Americana.
Il tono di voce di quell’uomo strano si fece tagliente:
Sciocchi e ignoranti questioni – disse – che generano la lotta. Se un uomo lotta per guadagnare il potere, sarà solo coronato se si batte legittimamente.
Però – intervenne il presidente – lei ancora non ha appalesato la ragione per la quale ha luogo quest’ Assemblea. Che ha da dire lei sulla Corea? È forse che su questo punto ci siamo sbagliati?
Se l’uomo buono, a casa sua, avesse saputo in quale momento fosse arrivato il ladro – replicò lo sconosciuto – , avrebbe vigilato e non avrebbe tollerato che fossero saccheggiati i suoi beni. Ma, mentre dormiva, il suo nemico venne a seminare la zizzania fra il frumento e poi se ne andò via.
– Credo, sottolineò Mr.Jebb, delegato della Gran Bretagna, che ciò che più temiamo tutti e quale di noi sarà la prossima vittima.
Quell’uomo, sempre in piedi, replicò:
Quando un uomo forte, amato, vigila la sua casa, i suoi beni sono al sicuro.”
Per chiedere la parola, Mr. Austin agitò la bandierina che segnava il suo posto. Se gli concedette la parola:
– Negli Stati Uniti – rimarcò – accogliamo nemici nella nostra propria casa. Sono gli agenti di un’altra nazione che chiedono la nostra fiducia, affermando il loro leale comportamento verso di noi.
L’uomo, soavemente, alzò la mano per abbreviare l’osservazione.
Nessun uomo può servire due padroni – disse – poiché se si ama uno, odierà l’altro, e se si apprezzerà il primo, si disprezzerà il secondo. Ogni regno diviso è contro se stesso, è condannato alla distruzione.”
Mr. Austin disse:
– Hanno solo il progetto di trasformare il nostro governo con mezzi pacifici… per migliorare il nostro sistema economico…
Il visitante interruppe con una certa impazienza:
Coloro che sono sani non hanno bisogno del medico, lasciate costui per gli ammalati.”
E rivolgendosi verso Mr. Austin e Mr. Dulles, gridò:
– Non c’è nemmeno un solo uomo giusto tra di voi! Conosco le tue parole, non hai né freddo né caldo. Perché tu dici: sono ricco, i miei beni aumentano, non ho bisogno di nulla, e non sai che sei un miserabile.”
Mr. Rau abbandonò la sua poltrona e disse:
– Siamo venuti qui per esaminare gli errori che motivano la nostra inquietudine e lei ha distribuito la sua parte ad ognuno di noi. Che dobbiamo fare? Abbandonare i nostri sforzi nella ricerca della pace?
– Fate le cose con decenza e in ordine – disse il visitante -. Allontanatevi dal male ed attuate bene. Cercate la pace, perseguitela. E aumentate la vostra fede. La fede ha conquistato dei regni, formando la giustizia, ottenendo promesse e chiudendo la bocca dei leoni.”
-Lei fa apparire le cose infinitamente semplici – osservò Mr. Rau con un pizzico di malinconia.
– Molti uomini giusti hanno desiderato udire ciò che voi ascoltate e non l’hanno udito – replicò lo straniero.”
Mr. Rau sorrise:
– Non abbiamo l’abitudine d’ascoltare la voce della saggezza proveniente dall’esterno dei nostri comitati.
“ – Non vi dimenticate di accogliere gli estranei, perché, così facendo, può essere che qualche volta, senza saperlo, riceverete gli Angeli – disse l’uomo.”
Sir Benegal Rau si dirisse allora all’Assemblea:
-La reunione non ha più oggetto – concluse – , Lei ha risposto a tutte le nostre domande. In quanto a lei, signore, la ringraziamo… Se lei potesse scrivere le cose che ci ha appena detto, se lei accettasse di esporre tale saggezza in un libro che tutti potessero leggere…
Allora , gli occhi del visitante brillarono in una repentina còllera: “Il libro esiste! – gridò – E’ la vostra Bibbia !”
Si spense la sua collera, e il suo sguardo ritornò a trovare la serenità, anche se una serenità velata di tristezza. Si avviò verso la porta, che si aprì davanti a lui… Nessuno, all’esterno, avvertì la sua partenza.»
 -Rispondiamo anche al Papa, però quanto è stato detto, fu anticipato con largo anticipo da Eugenio Siragusa:
Papa: lo sviluppo integrale è la strada del bene per la famiglia umana.
 
Religioni…!? La vera chiesa è l’umanità..!

LA CHIESA È L’UMANITÀ LA VERA CHIESA È UNA E INDIVISIBILE. L’UMANITÀ È LA MOLTEPLICITÀ DELLA SUA UNITÀ ED È IN ESSA CHE DIO DIVIENE VIVENTE NELLO SPAZIO E NEL TEMPO. 
Eugenio Siragusa

La Vera Chiesa è l’Umanità. 
La Vera Chiesa è una Indivisibile, La Vera Chiesa è L’Umanità.
L’Umanità è il Regale Tempio di Dio. Iddio è il Re, il Divino Benefattore, il Monarca Universale, il Rettore della Legge che governa il Creato, il Dispensatore Magnanimo e Giusto della Forza Onnicreante. L’Umanità è la molteplicità della sua Unità ed è in essa che Dio diviene Vivente nello Spazio e nel tempo ed in tutte le cose che sono perché scaturenti dalla Luce che in esso risiede con Poteri Assoluti. “La Vera Chiesa è l’Umanità”. Cristo è il Tutore e Gesù il Governatore di ogni Spirito Vivente, Fratello di ogni uomo, Maestro di Vita e di Verità. Nell’Umanità vi sono i Figli e le Figlie del Padre Creatore, dell’Ineffabile Signore, Sole di Giustizia, di Pace e d’Amore.
Dal Cielo alla Terra. Nicolosi 
11 Marzo 1981 ore 12,30

I Popoli della terra vogliono amarsi

HO SCRITTO IL 18 GIUGNO 1982:
Vogliono vivere in pace, in fraterna concordia, in letizia d’animo e di cuore.
I popoli del pianeta terra desiderano tutto ciò che rende felice ed amabile la loro esistenza e godere del benefico frutto del lavoro, di quanto esso produce per il benessere di tutti, nessuno escluso.
Non vogliono odio, guerre! No!
I popoli della terra, tutti uniti, vogliono essere i soli arbitri del loro destino e della loro reale libertà, nel rispetto dei doveri e dei diritti di ogni singolo cittadino del mondo.
l’umanità è la vera chiesa di dio che in essa e con essa vive e si rigenera.
nessuno separi ciò che l’altissimo ha unito .
Coloro che oggi separano il fratello dal fratello, presto, molto presto, non lo potranno più fare perché la luce che unirà tutti gli uomini della terra è già qui, presente ed operante, anche se solo a pochi è concesso saperlo.
Eugenio Siragusa

A 50 anni dalla Populorum Progressio, Parolin: “Il vero sviluppo è eliminare le ingiustizie”

Né pace né progresso senza giustizia

La vostra coscienza non edifica, con giustizia né con equità e con amore al prossimo, le necessarie cose utili alla vita. I beni che il Cielo vi concede, sono beni di pace e mezzi di progresso evolutivo fisico e spirituale. Se di tali beni non ne fate buon uso, essi, certamente, divengono elementi di discordia e mezzi di regresso fisico e spirituale.
Voi terrestri desiderate tanto la pace, la invocate quotidianamente e in ogni occasione, la chiedete a Dio e ai Giusti, ma nello stesso tempo ponete il vostro egoismo cieco e malvagio al di sopra di tale desiderio, calpestando la Giustizia, pilastro indispensabile e sostegno sicuro della pace e del progresso umano. Questo vostro pianeta vi offre moltissimo e di più vi concede la Divina Provvidenza, ma voi ne fate scempio, logorate in cose assai inutili tali ricchi doni, operate in modi assai avversi alla stessa pace e al bene collettivo degli esseri. Ricordate! Ricordate! Né pace né progresso senza Giustizia!
Così, come state edificando, mai, mai potrete raggiungere tale preziosissimo bene, anzi, il male metterà più profonde radici e la discordia non scemerà, anzi, aumenterà tra tutti gli uomini della terra. Occorre ravvedersi, essere giusti, coscienziosi se volete pace, armonia, benessere e progresso fisico e spirituale. Occorre che gli uomini preposti ad amministrare le ricchezze celesti, siano animati di giusta coscienza, di mansuetudine e pieni di amore verso le giuste necessità del prossimo. Occorre distribuire con equità e giustizia le cose di Dio. Solo così facendo potranno regnare la pace e il bene tra gli uomini della terra. Altrimenti, non sperate mai né pace né bene! Su questo vostro pianeta si avverano cose insensate, inaudite, incredibili. Vi sono pochi che possiedono mille pani e mille pesci e moltissimi che non posseggono né un solo pane né un solo pesce. Noi crediamo sempre valido il Divino Insegnamento di Gesù Cristo per rallegrare di pace e di bene le anime che hanno corpo, e quindi fame e sete e desiderio di vivere, di ringraziare e di amare Dio.
Noi comprendiamo ed amiamo chi ha sete di giustizia, ma non comprendiamo né amiamo coloro che, con malvagio egoismo ed avversa coscienza, negano il bene che Dio concede con Divina Grazia a tutti i Suoi Figli, senza distinzione alcuna.
Ravvedetevi! Ravvedetevi! Se volete che la pace regni sulla terra!
Noi,e tanto meno il Divino Padre Creativo, proviamo allegrezza di ciò che fate; anzi, siamo tristi e rammaricati per tanta ingiustizia.
Ravvedetevi! La Giustizia è l’abitacolo della Pace.
La Pace fuori da tale abitacolo non esiste, né esisterà mai. Siatene certi!
Dal Cielo alla Terra
In fede Eugenio Siragusa
2 maggio 1963) 

IL TESTIMONE, IL DISCEPOLO, IL MESSAGGERO.
IL TESTIMONE DI QUESTO TEMPO APOCALITTICO
E DEL PADRE GLORIOSO ENTRAMBI ASSETATI DI
GIUSTIZIA
Filippo Bongiovanni



ULTIMA ORA:
http://www.repubblica.it/esteri/2017/04/07/news/siria_usa_lanciano_attacco_contro_base_aerea_oltre_50_missili-162376837/
Siria, 59 missili Usa contro base aerea dei raid chimici. Trump: «Mondo sia con noi». L’ira di Putin

http://www.repubblica.it/esteri/2017/04/07/news/furgone_folla_stoccolma-162424673/
Attacco a Stoccolma, camion lanciato sulla folla. Polizia: almeno due vittime, feriti. Media: sentiti spari. Servizi svedesi: «Attentato»

http://pesolex.com/it/il-terrorismo/
IL TERRORISMO

http://pesolex.com/it/la-lettura-di-determinati-avvenimenti-inducono-alla-riflessione-che-siamo-con-i-segni-della-fine-dei-tempi/
La lettura di determinati avvenimenti, inducono alla riflessione che siamo con  » i segni della fine dei tempi”..?

HO SCRITTO IL 5 NOVEMBRE 1982:

A CHI SERVE IL TERRORISMO?
NON OCCORRE ECCESSIVA INTELLIGENZA PER CAPIRE A CHI PUÒ SERVIRE.
BASTA MEDITARE, DEDURRE E QUINDI DETERMINARE PER AVERE, SENZA ALCUN DUBBIO, LA RISULTANTE CHIARA ED INEQUIVOCABILE CHE IL TERRORISMO TENTA DI INTIMARE A QUESTO O A QUELL’ALTRO POPOLO, UNA SCELTA FORZATA DI POLITICA ATTA A SODDISFARE GLI OSCURI INTERESSI OLTRE CHE POLITICI, ECONOMICI E FINANZIARI DELLE DUE SUPER-POTENZE CHE SI CONTENDONO, CON TUTTI I MEZZI, IL DOMINIO TOTALE DELL’UMANITÀ.
ED ECCO IL PERCHÉ DEI GENOCIDI, DELL’ AFFAMAMENTO E DEI VARI MEZZI DI DISGREGAZIONE MORALE E SOCIALE CHE FERMENTANO NEL MONDO INTERO, CAUSANDO UN QUOTIDIANO CUMULO DI MORTI E UN OSCURANTISMO TOTALE DEI PIÙ ELEMENTARI DIRITTI UMANI.
LA VERITÀ È CHE IL POTERE SI È VESTITO DI SANGUINARIA TIRANNIA E DI INAUDITA VIOLENZA SRADICANDO, GIORNO DOPO GIORNO, CIÒ CHE È RIMASTO DI QUESTO DECREPITO ED AGONIZZANTE ALBERO DELLA VITA.
SCUSATEMI, MA HO IL CORAGGIO DI PARLARE.
Eugenio Siragusa

Approfondimenti:

“L’accordo di pace” con il tacito consenso eventualmente dell’uso delle armi…!?

«L’accordo di pace» con il tacito consenso eventualmente dell’uso delle armi…!?

 Ancora…sul messaggio di Fatima…e la situazione mondiale sempre più drammatica…!!

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2015/01/la-religione-come-dovrebbe-essere.html
La Religione come dovrebbe essere intesa nella sua vera natura, e i differenti aspetti del Terrorismo.

Publicado en Celeste, Científicos, Ecológicos, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale, Ufo
error: Content is protected !!