L’Apparizione dell’ Immacolata Concezione

Filippo Bongiovanni Ieri a 5:42 pm

In diverse occasioni, ho riportato dell’analogia delle apparizioni della Vergine Maria che sceglie come data con quella della nascita di Eugenio. E come se volesse,ovviamente per i più attenti e per coloro che sanno, darci un ulteriore segno, del profondo legame che intercorre fra le due Personalità Spirituali. Così riportano diversi testi sull’apparizione di Lourdes: “La data di giovedì 25 marzo 1858 è quella dell’apparizione della Vergine Maria che si mostrò a Bernadette,che al vederla così disse in occitano bigordino (la lingua che parlava Bernadette), alzando gli occhi al cielo e giungendo le mani: «Que soy era immaculada concepciou»Bernadette ripeté questa frase, che non comprendeva, e corse a dirla al parroco, che ne rimase turbato: quattro anni prima il papa Pio IX aveva fatto dell’espressione Immacolata Concezione un dogma e Bernadette disse di ignorare che essa designava laVergine Maria”...

Noi unitamente ci affidiamo al Suo Celeste conforto e alla Sua Celeste Consolazione e così particolarmente la ricordiamo, specialmente in questo giorno della sua ricorrenza.

Celeste Madre Maria, adorabile fiore che incarni il profumo dell’Amore e della Consolazione del Dio vivente. Il Sole è alto nel cielo circondato dai suoi bei colori, quando il nostro sentimento in forma di pensiero, accarezza la pelle dei tuoi candidi piedi.
Preziosa Maria , preserva il nostro cuore e la nostra anima, tocca con le tue divine mani le nostre ansie , le nostre allegrie e i nostri dolori trasformandoli in un unica melodia.
Proteggici dal male e dalle sue tentazioni e fai che ognuno di noi sia il Tempio di Luce e di Sapienza, secondo il Santo Volere di Colui che è nostro Maestro.
Santissima Maria, Madre nostra, visitaci in ogni pensiero e in ogni vigilia presentandoci di fronte al Divino Padre, attivi, giusti e pacifici per il santo programma che serviamo e che desideriamo. Spargi la tua gentile Consolazione sopra i nostri passi e nelle nostre azioni, affinché si traducano sempre nell’unica e più grande verità di tutti i tempi.
I Tuoi Figlioli in Eterno…
Floridia 08Dicembre 1996 
Eugenio amava così ricordarla in questo giorno speciale.
Immacolata Concezione

Miriam, Madre deliziosa ed amabile, celeste amore, genitrice di Colui che fu ,è sarà Maestro di vita e di verità.
Miriam, amore dell’ineffabile Luce Onnicreante, splendore di pietà e di misericordia, il nostro amore filiale è tuo, ieri, oggi, in eterno. Noi siamo con te, con il Tuo diletto Figlio e con i suoi angeli. Il nostro compito è fedelmente portato avanti secondo i disegni dell’Altissimo Signore. La stanchezza ci assale, ma poiché il tuo amore ci consola e ci sorregge, la forza riemerge e lo spirito si ingigantisce. Oggi è il tuo giorno e i roseti fioriscono. Nei nostri cuori fiorisce il tuo celeste amore, Madre beatissima nostra.

I tuoi figli e fratelli di tuo
figlio Gesù.

Eugenio Siragusa 
Nicolosi 08 dicembre 1986

Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale
error: Content is protected !!