Predicare bene e poi razzolare male…ricordare per non dimenticare

-La nostra personale costatazione su quanto offensivamente continua a circolare, nei canali visivi, senza che nessuno si «scomodi» a richiamare il barbaro e offensivo oltraggio, verso il Salvatore e il popolo credente, redento al suo messaggio:

https://www.youtube.com/watch?v=u2yi9i6LO-4&feature=youtu.be
Dal programma televisivo israeliano «Toffee VEHA-Gorillah» del 23 aprile 2011. Lo show ospita una scimmia raffigurante Gesù sulla croce. la traduzione suona più o meno così:

Ragazza: «Sono venuta a parlare dei punti salienti della storia del popolo ebraico dai tempi passati fino ad oggi. Oggi conosceremo la crocifissione di Gesù. Hai sentito parlare di Gesù?»

Scimmia: «Ho sentito dire che è una persona d’onore»

Ragazza: «No, Gesù era un nemico del popolo ebraico. Ha tentato di convertire tutti noi in cristiani. Anche se ci sono buoni cristiani, per l’ebreo questo è un pericolo terribile, una minaccia per la pace del popolo ebraico»

Scimmia: «Voglio assimilare»

Ragazza: «Veramente tu vuoi assimilare? Significa farsi scopare da un goyah (pazzo/squilibrato?). Questo è ciò che noi, ovviamente, non vogliamo».

Più tardi nello spettacolo, la ragazza dice alla scimmia che se vuole davvero capire Gesù, dovrebbe recitare la scena. E così la beffa va in scena; con martello e chiodi la scimmia viene appesa alla croce.

La scimmia, prendendo in giro Gesù, grida: «Dio mio, perché mi hai abbandonato?»

Ragazza: «Sei un nazista, Gesù, sei un nazista»

Benvenuto in Israele!

-La nostra testimonianza a quanto Eugenio aveva detto:

I figli di Cristo e i figli di Sion.
La lotta non ha avuto ancora termine!
La grande, decisiva battaglia si approssima tra la luce e le tenebre, tra il bene ed il male, tra lo spirito e la materia, tra i figli di Cristo e figli di satana.
Non è più possibile nascondere questa realtà!
Le forze coalizzate di Sion vogliono, ad ogni costo, distruggere la chiesa di Gesù Cristo e questo avverrà se la chiesa di Cristo si lascerà corteggiare dalla sua potenza materialistica.
Sono stati loro gli esecutori materiali della crocefissione di Gesù Cristo e saranno loro, ancora una volta, a tentare di cancellare dallo spirito dell’uomo la luce della sua gloria nel mondo se ci lasceremo dominare dalla satanica arte scaturente dalle forze della materia in loro potere.
Sion tenterà con ogni mezzo di insediarsi all’apice della chiesa di Cristo e lo farà, perché già le sue forze sono numerosi e potenti nell’ambito della gerarchia del vaticano. È inutile continuare ad ignorare questa dura realtà!
La milizia di Cristo è già in lotta con la milizia di satana e la battaglia finale, di «m», potrebbe avvenire in un arco di tempo brevissimo. I figli del sole sono sulla terra e con essi coloro che sono stati destinati a lottare al loro fianco con il segno di Cristo in fronte. I piani e le mire di Sion sono stati scoperti e non occorre sapere di più per comprendere di che natura sono e di quale forza sono animate. Aprite gli occhi e sturate le orecchie, figli di Cristo, perché è vero, che la luce di Cristo è in lotta con le tenebre di satana e prossima la grande battaglia finale che vedrà il trionfo di Cristo e dei figli della luce. È un grande disegno di Dio che molti non possono comprendere, ma è necessario che questo disegno si avveri, affinché il bene abbia sempre e in ogni tempo il sopravvento sul male, l’amore la vittoria sull’odio, lo spirito la supremazia sulla materia. E ciò Dio lo vuole ,affinché la verità sia palese agli spiriti viventi in questo mondo. Ma, badate! Uomini di questo mondo, la salvezza eterna delle anime vostre dipenderà da voi, della scelta che farete:
«o con Cristo o con satana, o con lo spirito o con la materia, o con la luce o con le tenebre, o con il bene o con il male.»
Ricordatevi quanto è stato detto e scritto: «non potete servire due padroni….» Se servite Cristo non potete servire mammona!
Se servirete la luce dominerete le tenebre e li trasformerete in luce, ma se servirete le tenebre erediterete il loro regno e quanto questo dispensa, e non vi diciamo di che natura sono, perché li conoscete benissimo.
l’anima latina stia guardinga, perché sion attaccherà!
Voi siete il nuovo popolo di Cristo, perché è stato detto e scritto: «io sceglierò il popolo che non era mio popolo.»
La sua chiesa si raddrizzi! E raccolga attorno a se i suoi pulcini, affinché i lupi famelici di satana non abbiano a divorarli. È nei loro disegni fare questo e di peggio!
La chiesa annunci la «verità», affinché venga rafforzata dai figli di Cristo sparsi in ogni angolo della terra. Se farà questo, le forze di satana avranno un duro colpo e la vittoria del Figliuol dell’Uomo rapida e sfolgorante di luce.
Ma se sarà tiepida alla corte di Sion, sarà distrutta e la vittoria del Figliuol dell’Uomo lenta e costosa di duri sacrifici per il popolo di Cristo.
Sion ha già offerto la ricchezza dell’oro per attirare a sé le anime corruttibili e molti si sono lasciati imbrogliare nella loro rete, indebolendo notevolmente la reale forza ed il potente fascino della luce di Cristo e della sua mistica chiesa. Ma la milizia celeste veglia incessantemente e ad ognuno di costoro sarà reso conto dei misfatti perpetrati contro la luce universale di Cristo.
La milizia di satana è potente e le sue forze materiali disponibili in ogni senso e mimetizzate in ogni dove, con l’arte subdola di tentare continuamente coloro che ne subiscono il fascino e si dispongono ad entrare nelle loro file per poi farsi frustare sino al punto di spegnere nei loro cuori l’amore sublime di Cristo.
Costoro divengono partigiani di satana, ma non sanno quello che avranno, per sempre perduto! La disperazione sarà la loro unica patria. Capire il disegno supremo di Dio, non è cosa facile, ma possibile se leggiamo attentamente e con religioso amore il santissimo evangelo di Gesù Cristo e dei suoi apostoli.
Capire i piani, i disegni e le mire di Sion è facile; basta leggere attentamente e scrupolosamente i loro «protocolli segreti» che, per volere di Cristo, non sono più segreti, ma svelati, affinché tutti i figli di Cristo ne abbiano cosciente conoscenza.
State attenti, cristiani, la lotta è nel suo pieno svolgimento e la grande battaglia finale prossima!
Chi ha orecchi per intendere intenda, chi ha occhi per vedere veda.
Noi, invitiamo la chiesa ad uscire fuori dall’equivoco e a dirci se è con Sion o con Cristo.»
Dal cielo Alla Terra
Eugenio siragusa
Catania 1972

Il Testimone,Il Discepolo,Il Messaggero.
Il Testimone di questo tempo Apocalittico
e del Padre Glorioso entrambi assetati di Giustizia.
Filippo Bongiovanni

Approfondimenti
https://solexmalidiomauniversale.blogspot.com/…/israel-no-e…
ISRAELE NON E’ LA TERRA PROMESSA

http://pesolex.com/…/una-grande-e-solenne-ricorrenza-dedic…/
Una grande e solenne ricorrenza dedicata a tutti gli olocausti del mondo e della storia

Publicado en Celeste, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale
error: Content is protected !!