Sulla definizione tecnica come possiamo definire un contattato da un “contattista”

Dal ritorno dei miei incontri avvenuti a Roma e Pescara, mi avete chiesto
via e-mail, sulla definizione tecnica come possiamo definire un contattato da un “contattista”, ascoltate quanto Eugenio narra in questo episodio…
Abbraccio COSMICO

Mirko Miloro:
Io sono un addotto, e questi esseri sono tutto fuorché essere di animo buono.
Sono quindi un contattato?
Non direi, ma il dubbio viene..
Tengo a precisare che non li ho mai incontrati, ma ho sempre visto degli UFO, anche a distanza ravvicinata, di cui l’ultimo l’ho avvistato il 12 settembre, qui a Torino, alle 4,30 del mattino. E dal 2011 che assisto a simili eventi..
Gli UFO esistono, ma questa non è affatto una novità..
Semmai mi domando quale sia il destino dell’umanità..
Il potere cerca più potere, e arriveremo alla catastrofe nucleare.
Io ci spero, così le future generazioni potranno almeno ricominciare da capo..
Di malvagio c’è l’umanità nella sua totalità..
L’uomo non è perfetto né divino, e chi dice il contrario è un bugiardo.
L’uomo onesto fa una scelta, che è soltanto sua, ma ribadisco che l’uomo in natura non è né buono né onesto.
Personalmente ho dovuto soffrire parecchio per potermi sentire veramente “umano”..
Detto ciò, spero che la vita sia solo un posto dove fare esperienza.
Spero ci sia un’aldilà migliore dell’aldiquà…

FIlippo Bongiovanni:
Caro amico, onestamente faccio uno sforzo notevole a capire e inquadrare il tuo pensiero, in quanto ho dedotto dalle tue considerazioni parecchie cose che mi hanno dato l’esatta misura che sei parecchio confuso, e ti contraddici.
Ci sono sprazzi di lucidità, che seguono una logica che potrebbe essere più che condivisibile, altri invece che cadono in delle paure prodotte da condizionamenti dovuti al sistema che circonda l’uomo di questo pianeta, una sorta di ignoranza con la realtà extraterrestre, che si vuole ignorare deliberatamente…
Infatti i signori che si trovano all’interno di questi prodigiosi mezzi che li pilotano e che solcano a sua volta i cieli di questo martoriato pianeta, non sono “UFO” ma IFO, quindi sono più che identificati, e le LORO intenzioni, sono benissimo dimostrabili e riscontrabili,dal comportamento che fin dalla notte dei tempi, hanno…dimostrato verso l’uomo di questa cellula dell’edificio macrocosmico.
L’uomo nella sua natura biopsichica è perfetto, una perfetta navicella che contiene lo spirito di natura divina, e lo dimostra il fatto che lo dice Cristo-Gesù:
VOI SIETE DEI E FARETE COSE PIU’ GRANDI DI ME, il problema consiste che costui non è cosciente di questa divinità e si limita a trattenerla solo con l’intelletto, commettendo errori e seguendo imperfezioni che si limitano solo a perseverare in tutto ciò non permettendogli di raggiungere la consapevolezza di essere eterno.
Non assumendo il suo vero ruolo per cui è stato creato, sarà l’ordine cosmico stesso a trasformarlo e a sostituirlo nella sua totalità, lasciando posto a una determinata qualità, che farà la funzione di perpetuare ogni cosa affidatagli per il bene dell’economia creativa del cosmo…
E ci dicono attraverso Eugenio:

Ali e i fratelli dalla cristal-bell
Se sapeste chi realmente siamo, fareste quanto il profeta Ezechiele fece nei pressi del fiume chebar quando vide noi e i nostri mezzi. Allora non ci chiamereste “alieni”, né vi prodighereste a raffigurarci così come voi siete. La vostra ignoranza ed i vostri primitivi istinti giustificano i vostri atti persecutivi e la blasfema propaganda. La violenza psicologica che esercitate nei riguardi di coloro che emergono dalle basse frequenze dell’animalità, non impediranno lo sviluppo di un processo conoscitivo capace di proporre la realizzazione di una “verità” ancora più antica del mondo che abitate. Prima che il vostro pianeta potesse ospitare la vita, noi esistevamo già da tempo. Ancora non è giunto il momento perché possiate rendervi conto di “chi realmente siamo, da dove veniamo e quali poteri possediamo” ma vi assicuriamo che, da qui a non molto tempo, avrete le migliori occasioni per meditare, dedurre e determinare. Avrete certissimamente la possibilità di ricredervi.
Ali e i fratelli dalla cristal-bell, salutano.
Nicolosi, 5 Settembre 1981 Ore 14:30

Non siamo di questo mondo
Non siamo di questo mondo Dovete sforzarvi di comprenderci: “Non siamo di questo mondo”. Il nostro messaggio è impregnato di un grande amore, e solo quando vi spoglierete dalle difficoltà in cui vi pone l’ignoranza, potete comprenderlo, accettarlo, per la felicità dei vostri cuori e per la gioia dei vostri spiriti. Pensate che esistiamo in un modo diverso da come voi esistete e il velo dell’ignoranza cadrà. Pensate che vi siamo vicini e, anche se non ci vedete, credetelo, perché in realtà è così. Così come vi accarezza la luce che non toccate, vi accarezziamo noi quando vi siamo vicini. La nostra natura è luce d’amore e di pace. Se i vostri spiriti non sono vivificati da questo Infinito ed Eterno Bene, la vostra comprensione diviene difficile. Realizzate queste benefiche virtù, se veramente volete liberarvi dall’ignoranza che rende cieco il vostro spirito e duri i vostri cuori. Cristo ha detto: “non sono di questo mondo”. Noi vi ripetiamo: “non siamo di questo mondo, anche se l’amore dell’altissimo ci ha portati verso di voi con un messaggio di risveglio alla verità e di ammonimento”. Più volte vi abbiamo detto: “siamo messaggeri di Dio”, collaboratori della sua Santa Volontà, edificatori dei suoi Divini Disegni, architetti del suo Regno in Terra. Sforzatevi di comprenderci e di collaborare, affinché l’Altissimo si compiaccia dell’opera vostra e nostra e purifichi con la sua Eccelsa Gloria il mondo che abitate.
Il Consolatore
Nicolosi, 1 Dicembre 1977 ore 6,33

La sigla U.F.O. è per noi una terminologia preistorica
Parliamone un po’.
“U.F.O.” per chi non conosce, per chi non vuole conoscere.
La Realtà di ciò che si vuole definire con la ormai logora sigla U.F.O. è preistorica, così come sono preistoriche le terminologie che usarono gli antichi per tramandare ai futuri quanto videro, toccarono, sentirono.
La storia si è sempre ripetuta, anche se la presunzione e l’ignoranza dell’uomo preposto ad interpretarla come avrebbe dovuto, l’hanno spinto a sfruttarla per fini ben diversi e conosciuti. Ora che la storia si sta ancora ripetendo, affermare che gli Angeli di ieri altro non erano che gli Extraterrestri oggi, significherebbe il crollo totale di tutti quegli edifici che detengono i fili del dominio politico, temporale e spirituale. Quindi appare evidente il perché della metodologia del discredito, del silenzio, delle tergiversazioni e delle minacce.
Ecco perché si preferisce la sigla U.F.O., perché la verità fa male e potrebbe cambiare il modo di agire e di pensare degli uomini, recintati dal filo spinato dei dominatori palesi ed occulti.
Ma, questa volta, le diverse storie debbono avere il loro epilogo, nessuno può opporsi, nemmeno i sinedri Ufologici.
Ne abbiamo parlato un po’.
Un Amico dell’uomo.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 3 Marzo 1986

NON SIAMO UFO
NON CI CLASSIFICATE COSÌ, COME IN REALTÀ, NON SIAMO.
NON SIAMO U.F.O. E NEMMENO MARZIANI! PER VOSTRA SPECIFICA CONOSCENZA CIÒ CHE VOI DEFINITE U.F.O. DISCHI VOLANTI, SIGARI VOLANTI ETC., SONO IN VERITÀ ASTRONAVI SPAZIALI CORREDATE DA UNA TECNICA PRODIGIOSA, PER VOI IMPENSABILE.
CERTO, NON PRETENDIAMO DI ESSERE CLASSIFICATI COSÌ COME CI CLASSIFICARONO I VOSTRI ANTICHI PADRI, DEI, ANGELI ETC., A NOI BASTEREBBE CHIAMARCI FRATELLI! TUTTE LE RELIGIONI DEL MONDO PARLANO DI NOI! I VOSTRI AVI CI DAVANO DEGLI ATTRIBUTI DI DEI, DI SPIRITI ANGELICI PER I PRODIGI CHE I LORO OCCHI VIDERO E SI TRASMISERO DA UNA GENERAZIONE ALL’ ALTRA, SINO AI GIORNI VOSTRI. SIAMO SEMPRE NOI, NOI CHE ABBIAMO VISTO NASCERE IL VOSTRO MONDO, NOI, CHE ABBIAMO GENETICAMENTE ELABORATO I PRIMATI DELLA VOSTRA SPECIE. NON SIAMO NOI A VOSTRA IMMAGINE E SOMIGLIANZA, MA VOI! È LA VOSTRA ETERNA IDENTITÀ A NOSTRA IMMAGINE E SOMIGLIANZA. LA COMPRENSIBILE, GIUSTIFICATA SPIEGAZIONE DEL PROFETA EZECHIELE QUANDO DICE: “ERA COME UNA RUOTA, CON UNA MOLTITUDINE DI OCCHI INTORNO”, E AGGIUNSE: “GLI ESSERI CHE ERANO VICINO ALLE RUOTE AVEVANO FORMA UMANA”.
DOPO TANTE MIGLIAIA DI ANNI TRASCORSI, RIMANE INSPIEGABILE LA VERSIONE DEL PROFETA EZECHIELE. COSA VIDE, IN REALTÀ EZECHIELE? VE LO DICIAMO NOI, CARI TERRESTRI!
VIDE UNA NOSTRA PATTUGLIA OPERATIVA CON I LORO MEZZI VOLANTI SPAZIALI. VIDE CIÒ CHE OGGI, NELLA VOSTRA INIZIALE ERA SPAZIALE, CHIAMATE U.F.O., DISCHI VOLANTI, SIGARI VOLANTI, MARZIANI, ALIENI ETC. MA POICHÈ, ANCORA OGGI, FA COMODO METTERE SOTTO IL MOGGIO LA VERITÀ, QUANTO È STATO VISTO E QUANTO SI CONTINUA A VEDERE SONO LUCCIOLE, LANTERNE ED ALTRO TRANNE LA REALTÀ, LA VERITÀ.
EUGENIO SIRAGUSA
Nicolosi, dicembre 1987

Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale, Ufo
error: Content is protected !!