VITE DIVERSE VERSO UN UNICO DESTINO


Martin Luther King – Ho un sogno – Sottotitolato Italiano

Carlo da Vigevano mi scrive:
-Filippo la tua opinione personale su Martin Luther King e Aldo Moro

Filippo:
-In questi giorni a distanza di pochi l’uno dell’altro abbiamo visto i mezzi di comunicazione come hanno voluto ricordare due grandi personaggi della storia del novecento, che hanno perso la vita dibattendosi per delle cause giuste.,perché hanno cercato di cambiare i destini di questa umanità martoriata, per sua scelta, e di proporla di indirizzarla verso nuovi orizzonti.
Sto parlando di Martin Luther Kink (4 Aprile del 1968) che propose di mettere in pratica l’art 1 della dichiarazione universale dei diritti umani:
“Art 1:Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.”
E dell’on.Aldo Moro ( rapito il 16 marzo del 1978) che con brillante intuizione capì che dietro l’apertura sincera di aprire al partito comunista di allora si sarebbe potuto compiere quanto profondamente si manifestava nella preoccupazione della Madonna a Fatima cioè la conversione della Russia.
Due vite apparentemente diverse ma che sicuramente con l’intento di dare un profondo cambiamento alle sorti del mondo, che le avrebbero potuto cambiare, partendo da loro, se poi tutte le altre nazioni avrebbero fatto le dovute riforme.

Approfondimenti:
http://www.rainews.it/…/ContentItem-247ab24d-348c-4e98-8105…
Martin Luther King – “I have a dream”.

“Il 4 aprile del 1968 il reverendo statunitense Martin Luther King Jr., uno dei più importanti e influenti attivisti politici del Novecento, fu ucciso da James Earl Ray con un colpo di fucile mentre era al balcone di un motel di Memphis, in Tennessee. Martin Luther King era il principale leader della lotta contro la discriminazione razziale negli Stati Uniti per cui aveva ottenuto il Premio Nobel per la Pace nel 1964. Un anno prima, nel 1963, Martin Luther King aveva guidato, a Washington, la “Marcia per il lavoro e la libertà” al termine della quale aveva tenuto il suo discorso più celebre con la frase: «I have a dream».

Per farsi dei nemici non è necessario dichiarare guerra, basta dire quello che si pensa”. (Martin Luther King)

http://pesolex.com/…/cogliendo-spunto-da-questo-momento-de…/
Cogliendo spunto da questo momento delicato in USA…

-Giorni prima del suo rapimento l’On.Aldo Moro ebbe a dire e disse con profonda sicurezza quello che poi ci ricorda come allora una fase cruciale per il paese come quella attraversata di oggi:

“L’emergenza reale che è nella nostra società”

facendo ricordare quanto Papa Giovanni XXXIII a sua volta affermò nel 1961:
“…Quando un popolo, o una parte di esso, si abitua ad attendersi ogni cosa dall’esterno, ed è più disposto ad accusare gli altri che a stimolare se stesso, c’è da aver timore per la sua libertà e per la sua stessa vita…”

http://pesolex.com/…/la-grande-rete-echelon-il-controllo-g…/
La grande rete Echelon: il controllo globale delle masse

 

 

Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale