Il Papa: “Siamo al limite, ho paura di una guerra nucleare”

Paura..?

http://www.lastampa.it/…/il-papa-ho-paura-di-un…/pagina.html
Il Papa: “Ho paura di una guerra nucleare, siamo al limite”

http://www.repubblica.it/…/…/papa_guerra_nucleare-186525180/
Il Papa: “Siamo al limite, ho paura di una guerra nucleare”

https://tn.com.ar/…/el-papa-francisco-en-vuelo-rumbo-chile-…
El Papa Francisco, en vuelo rumbo a Chile: “Tengo miedo de una guerra nuclear, estamos en el límite”

-A cosa sono serviti gli annunci delle Potenze Celesti..? A Fatima, tanto per iniziare e così per tutti gli altri che si sono susseguiti…A cosa sono serviti le solerti sollecitazioni da parte di Eugenio Siragusa, fedele interprete di un Volere Superiore extraterrestre, proveniente dagli spazi esterni, che vuole LA SALVEZZA DI TUTTO IL GENERE UMANO..? 
A creare paura..? Oppure doveva essere una seria presa di COSCIENZA, totale, dinnanzi l’immane pericolo di una possibile fine del genere umano, senza precedenti e senza perdere ulteriore tempo…

-Ricordiamo:

Guerre, pestilenze, fame, distruzione e morte.
Ecco, i giorni dell’apocalisse sono arrivati a causa delle follie degenerative umane. Si avvera quanto è stato detto a Fatima:
“I vivi invidieranno i morti per quanto i loro occhi saranno costretti a vedere e le loro orecchie ad udire”.
Avere tenuto segreto questo monito della Vergine Miriam, madre di Gesù Cristo, è stato un grave atto di disubbidienza che costerà molto caro all’intera umanità.
La mancanza del timore di dio e delle sue divine leggi ha concesso al male la libertà di porre in perdizione ogni cosa, causando l’ira santa dell’onnipotente signore del cielo e della terra.
Ecco terrestri il motivo dei nostri reiterati avvertimenti “a mettere le cose al loro giusto posto in tempo utile”.
Ecco terrestri i segni tangibili, inequivocabili, delle potenze celesti che si manifestano per farvi comprendere che la pazienza e la misericordia del signore si sono illuminate della sua infallibile giustizia.
Dal Cielo alla Terra
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 14 Febbraio 1991
Ore 10:00

Fatima Ultimo Appello
A S.S. Giovanni Paolo II
Al Presidente della Repubblica Francesco Cossiga
Santità, se lei divulgasse il Messaggio di Fatima, il contenuto piegherebbe i popoli di tutte le nazioni della Terra, annullerebbe l’orgoglio dei tiranni, darebbe il timore per un veritiero ravvedimento.
Fino ad oggi questo non è avvenuto, alimentando seri dubbi sulla reale natura della Chiesa e dei suoi esponenti; dando la certezza assoluta ai giusti, ai pacifici, ai mansueti e ai puri di cuore, di dove risiede la forza ostacolatrice in opposizione ai voleri di Cristo.
I Segni Divini, tangibili all’umanità di questo pianeta, sono ripetutamente negati e occultati senza essere presi in considerazione da chi presiede religiosamente il governo dei popoli, per vagliarli, testimoniarli e renderli, per fede, di pubblico dominio.
La Vergine Maria, impegnata ad ammonire ripetutamente l’operato dell’uomo, si prodiga con l’amore più grande di tutti gli amori a consigliare, a manifestare palesemente la suprema volontà dell’Iddio Vivente.
Noi ci uniamo a Lei, sempre più impegnati, sempre più ferventi ed operanti, e con noi la Celeste Milizia del Consolatore promesso.
Filippo Bongiovanni
2 novembre 1986

“Fatima e i Segni dei Tempi”
Amare, venerare e disubbidire! – “non ha senso” –
Maria, la madre dell’iddio vivente, ebbe a dire: “rendete pubblico il presente messaggio, rendetelo pubblico al mondo intero”.
La chiesa lo ha taciuto! Perché? Perché si è voluto così clamorosamente disubbidire all’accorato appello della Vergine Maria?
“Satana regna sui più alti posti, determinando l’andamento delle cose, egli effettivamente riuscirà ad introdursi fino alla sommità della chiesa….” Ci è’ riuscito o deve ancora tentare? Si vuole o no impedire che questo “grande castigo” cada sull’intero genere umano?
Tacere un ammonimento così impellente e così imperiosamente necessario, significa volere la completa perdizione del genere umano. I capi di stato di tutto il mondo e tutti i popoli della terra debbono sapere, conoscere il grave contenuto del “messaggio di fatima” se vogliamo evitare la tragica fine che colpì i sodomiti e i gomorriti di biblica memoria.
La punizione sarebbe terribile! “nella seconda metà del xx secolo, fuoco e fumo dovrebbero cadere dal cielo e le acque degli oceani diverrebbero vapori, e la schiuma si innalzerebbe sconvolgendo e tutto affondando.
Milioni e milioni di uomini perirebbero di ora in ora, coloro che restassero in vita invidierebbero i morti.
Questo dice il messaggio della madre dell’iddio vivente.
Si deve ad ogni costo ignorarlo? I segni dei tempi ce lo rammemorano e ci invitano a meditarlo, a tenerlo tutti i giorni presente nella nostra mente, perché il “grande castigo” potrebbe avvenire domani.
Potrebbe avvenire il “grande miracolo” del ravvedimento, se si recepisse quel timore che produce l’opposizione al male dilagante, alla correzione di quanto pressa sulla giustizia, sulla libertà, sull’amore e sulla pace fra gli uomini.
Tacere quest’atto di celeste amore significa perversità’, disubbidienza; significa desiderare la fine della specie umana su questo pianeta. Chi vuole questa grande tragedia? È il principe di questo mondo che aizza la bestia per raggiungere i suoi macabri fini? Chi sono gli “insensati e i partigiani di satana”?
Sono i guerrafondai, gli affamatori?, i tiranni, coloro che speculano sulla pelle umana? Sono i violenti, i persecutori della libertà’ e degli umani diritti?
Sono i sanguinari, i novelli imperatori, i folli del potere?
Sono i corruttori, i corrotti, i corruttibili e tutti i perversi commercialisti del male, della morte e della distruzione?
Sono questi gli empi che producono angoscia, miseria, rovine in tutti i paesi?
Sono questi i partigiani del maligno che lo aiutano a regnare e a determinare l’andamento delle cose che ogni giorno ci terrorizzano e ci avviliscono?
Meditate seriamente e date A voi stessi le risposte a queste domande.
Badate bene: il tempo si assottiglia e quanto è stato detto, scritto e tramandato, inevitabilmente, si avvererà’.
Il mio spirito è’ in piena allegrezza per avere avuto la grazia di servire la verità, del tempo di tutti i tempi.
Eugenio siragusa
Nicolosi, 7 Gennaio 1982

UNA SPERANZA?
C’È SPERANZA PER L’UMANITÀ SE, UFFICIALMENTE, IL PAPA DIVULGHERÀ IL MESSAGGIO DI FATIMA!
IL CONTENUTO CERTAMENTE METTEREBBE IN GINOCCHIO I POPOLI DELLA TERRA, MOZZEREBBE L’ORGOGLIO DEI PIÙ DURI DI COLLO, SUSCITEREBBE IL NECESSARIO TIMORE PER UN SERIO RAVVEDIMENTO.
SE CIÒ NON AVVERRÀ, NON SI POTRÀ PIÙ AVERE DUBBI SULLA REALE NATURA DELL’ANTICRISTO. ALLORA SAPREMO, CON CERTEZZA ASSOLUTA, DOVE RISIEDE IL PRINCIPE DI QUESTO MONDO.
I DIVINI SEGNI DEI TEMPI PIÙ VOLTE NEGATI NON VANNO PRESI IN SERIA CONSIDERAZIONE DA CHI DOVREBBE, PER FEDE E CONSAPEVOLEZZA, VAGLIARLI E TESTIMONIARLI. SI RIPETE IL MEDESIMO ERRORE COMMESSO DAL SINEDRIO CHE GIUDICÒ E CONDANNÒ ALLA CROCIFISSIONE IL GENIO DELL’AMORE UNIVERSALE, GESÙ-CRISTO.
LA VERGINE MIRIAM E’ IMPEGNATA AD AMMONIRE, A CONSIGLIARE, A MANIFESTARE CHIARISSIMAMENTE, LA SANTA VOLONTÀ DELL’IDDIO VIVENTE.
NOI SIAMO CON LEI!
IMPEGNATI, FERVENTI ED OPERANTI, E CON NOI LA CELESTE MILIZIA.
Eugenio Siragusa
Nicolosi 24 marzo 1984

“DAL CIELO ALLA TERRA”
Da quanto avete udito dai tetti delle case vi rimane poco tempo per meditare, dedurre e determinare. Vi è stato detto quanto dovevate sapere affinché, quel giorno, nessuno di voi possa dire “non sapevo”. È bene sappiate ancora che i nostri emissari non possono nascondere la verità e tanto meno ammorbidire la rigida prospettiva di quanto, da un momento all’altro, potrà rivelare il compimento del Terzo Messaggio di Fatima e dell’Apocalisse di Giovanni l’Apostolo. Vi è stata offerta una via di salvezza per i vostri spiriti ammorbati di deliri materiali e di istinti degenerativi. I nostri emissari hanno fatto il loro dovere perché è vero, certo e verissimo, che non dovevano, né potevano, nascondere la gravità della vostra disubbidienza alla Legge di Colui che vi ha fatti a Sua immagine e somiglianza. Ora è vero: “Il Verbo non si farà più parola” e il consolante invito al ravvedimento cessa di esistere.
Sia vostra la scelta.
Eugenio Siragusa
Nicolosi maggio 1988

-I DISASTRI ANNUNCIATI COLPISCONO L’ UMANITA’ CHE ATTRAVERSO I SUOI RAPPRESENTATI RIMANGONO NELLA TOTALE INDIFFERENZA

http://www.askanews.it/…/usa-maltempo-in-california-18-i-m…/

http://www.ansa.it/…/cina-affondata-petroliera-iraniana-ris…

“…La disubbidienza continua e la degenerazione procede, ipertroficamente, percorrendo un sito che attira nuove o più dure repressioni da parte della Suprema Legge dell’Armonia Creativa. Gli “Zigos” (minerale, vegetale, animale: Aria, acqua, fuoco e terra) si ribellano, perché forzati a subire un processo involutivo e distruttivo da parte dell’uomo.
La loro Coscienza primordiale istintiva viene seriamente posta in disquilibrio.”
Eugenio Siragusa
Maggio 1976

…Attenti dunque, attenti perché è vero, che le forze elementari agiscono su ogni cosa che da loro dipende, perché da loro comandati. Treni, navi, aerei, macchine in genere e quant’altro è psiche scaturita dalle forze primarie della materia, saranno mezzi di distruzione per l’uomo, divenuto genio del male, nemico del Dio vivente.
Non temete, voi che amate Dio in ogni sua Regale Divina Intelligenza non temete! Dio vi ama.
Dal Cielo alla Terra
I Custodi del Tempio di Dio
S. Maria La Stella, 22 Agosto 1971 ore 16,30

-La gioventù E’ FINITA IN UN VORTICE SENZA FINE.
Saranno questi gli uomini del domani che popoleranno le nazioni..?

http://napoli.repubblica.it/…/baby_gang_minori_napoli-1865…/

http://www.ansa.it/…/16enne-aggredito-a-napoli-con-un-pugno…

http://www.lastampa.it/…/a-napoli-un-altro-mino…/pagina.html

VI AVEVAMO AVVERTITI!
SI ACCENTUA TRA I GIOVANI IL DISGUSTO DI VIVERE: I GIOVANI DI OGGI CERCANO DI EVADERE DAL DISINTERESSE CHE QUESTA SOCIETÀ NUTRE NEI LORO RIGUARDI! LE LORO EVASIONI SONO SPESSO MORTALI! NELLE FAMIGLIE, NON SI TROVANO PIÙ LE NECESSARIE PREMURE ATTE A RESPONSABILIZZARE I LORO ATTI E LE LORO SCELTE! SONO ABBANDONATI ALL’ EGOISTICO INTERESSE DI COLORO CHE SONO ASSETATI DI SANGUE E DI MORTE.
COSÌ LA LINFA DEL CONTINUO DIVENIRE DELLA SPECIE UMANA VA LENTAMENTE VERSO IL TOTALE ANNULAMENTO, VERSO IL DESERTO DELLA VITA. EPPURE L’AVVERTIMENTO C’È STATO, LE SOLLECITAZIONI DI UN INTERESSE SERIO E PROFONDO VERSO LA GIOVENTÙ SONO STATE GRIDATE DAL CIELO E DALLA TERRA. NULLA SI È VOLUTO FARE!
COSÌ, LA GIOVENTÙ, PER FORTUNA NON TUTTA, È GIA SUL SENTIERO DELL’AUTODISTRUZIONE, DELLA TOTALE PERDIZIONE. BATTETEVI I PUGNI SUL PETTO E DITE : “ MIA COLPA, MIA MASSIMA COLPA!”
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 18 Luglio 1990.

DAL CIELO ALLA TERRA 
DICEMBRE DELL’ANNO 1990.
LA GIOVENTÙ NELL’OCCHIO DEL CICLONE DEGENERATIVO. DI CHI LA COLPA?
VI AVEVAMO AVVERTITI CHE LA DEGENERAZIONE DELLA VOSTRA CRUDELE PERVERSA SOCIETÀ, AVREBBE TRASCINATO E COINVOLTO LA LINFA DELLA VOSTRA SPECIE NELL’OSCURO E PERNICIOSO DELIRIO DEL MALE.
ORA BATTETEVI I PUGNI SUL PETTO.
I BAMBINI, I PARGOLETTI CARI AL COSMICO AMORE CREANTE, COINVOLTI NELL’ARTE DELLA PORNOGRAFIA, ISTRUITI COME DIVENIRE ASSASSINI, LADRI, BANDITI, SUICIDI E TANTE ALTRE ATTIVITÀ DEMONIACHE.
LA GIOVENTÙ IN PERDIZIONE, CON IL TOTALE DISINTERESSE DI QUANTI DICONO DI AMARLA. MA PER FORTUNA, DI QUESTA CREATURA COSMICA CHE CHIAMATE TERRA, ABBIAMO RISVEGLIATO I PORTANTI DELLA GENETICA G.N.A., AFFINCHÈ NON VENGA MENO QUEL SALE E QUEL LIEVITO NECESSARIO A FAR NASCERE LA RICHIESTA SAPIENZA UTILE PER QUANTI EREDITERANNO IL PARADISO PROMESSO.
DAL CIELO ALLA TERRA
Nicolosi – 6 dicembre 1990
EUGENIO SIRAGUSA

Eugenio affermava pubblicamente dei giovani, della gioventù fin dagli “70:

“LA LORO ( gli extraterrestri) più grande preoccupazione siete voi perché voi siete il futuro dell’umanità. Fino a quando non vi fate corrompere però, fino a quando rimarrete integri, fino a quando conserverete la qualità che possedete perché nel momento in cui vi fate corrompere non siete più idonei ad ereditare un regno che vi è stato preservato perché lo godrete voi, noi no. Io in particolare no. Ma anche gli adulti che diventeranno come bambini potrebbero ereditarlo.
L’uomo ha risposto negativamente a questi inviti, lasciando che l’albero della vita divenisse sterile ed i suoi frutti violentati dal male. Comprendo benissimo, pargoletti della mia luce, le vostre ansie, le vostre sofferenze, i vostri dolori. Ma vi assicuro che la Morte Seconda per voi piccoli fiori della mia luce, non esiste. Esisterà per tutti coloro che hanno portato questa creatura cosmica chiamata Terra sul sentiero dell’autodistruzione. Questo è il messaggio che mi ha dettato la Madre Celeste per far sapere quanto sono perseguitati i bambini in tutto il mondo.”

-Riferendosi agli adulti Eugenio aggiungeva:

“Avete perduto tutto ciò che poteva rendere felice la vostra esistenza: la giustizia, l’amore e la pace non albergano più nei vostri cuori. Siete stati ingiusti con voi stessi preparando un funesto destino per i vostri figli e quelli futuri. Vi siete lasciati prendere dalle forze perverse logorando le virtù che avrebbero certamente innalzato il vessillo di una super civiltà carica di processi benefici e positivi per tutti. Il danno della corruzione, della violenza e dell’immoralità ha divorato l’immagine della vostra reale identità. Ora siete avvinti da una miseria che corrode ogni vostra speranza, ogni vostro anelito verso un migliore destino. Siete veramente nel buio dei vostri giorni e la colpa è vostra, soltanto vostra. Ricordatelo”

IL TESTIMONE .IL DISCEPOLO.IL MESSAGGERO
IL TESTIMONE DI QUESTO TEMPO APOCALITTICO E DEL PADRE GLORIOSO ENTRAMBI ASSETATI DI GIUSTIZIA
Filippo Bongiovanni.

Approfondimenti:
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/search?q=fatima
Fatima
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/search…
Fatima 2017

http://pesolex.com/it/al-limite-dellinverosimile/
AL LIMITE DELL’INVEROSIMILE..?
http://pesolex.com/it/gli-zigos-non-danno-tregua/
GLI ZIGOS NON DANNO TREGUA

http://pesolex.com/…/la-profezia-di-suor-lucia-lo-scontro-…/
La profezia di Suor Lucia: «Lo scontro finale tra Dio e Satana è su famiglia e vita»

http://pesolex.com/it/yaba-la-droga-della-pazzia/
YABA: LA DROGA DELLA PAZZIA

Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale