LA FAGLIA DELLA CROSTA TERRESTRE

A proposito del terremoto accaduto qualche ora fa nella nostra zona.

-Qualche anno fa, una cara amica mi scriveva chiedendomi, e che poi è la stessa domanda che mi è stata fatta da molti di voi in queste ore.
La mia risposta:

“Buongiorno Filippo, gentilmente ti chiedo se il caro Eugenio ha fatto delle profezie inerenti la Sicilia.
Grazie…”

-Carissima…
certo le ha fatte…
Abbraccio GRANDE fraterno

«La Sicilia è la parte fecondatrice del Pianeta dove il Sole insemina la Terra affinchè concepisca e partorisca mille forme e mille sostanze»
Eugenio Siragusa

-Eugenio prosegue:

“Il Signore farà prodigi e benedirà la Terra
È stato detto e scritto: “Il Signore farà prodigi e benedirà la Terra al di là del fiume Giordano e del mare: la galilea dei gentili” (Isaia Cap 8:23) In verità, nei vostri cuori arde la fiamma della vita degli spiriti che sono rimasti nel mondo per supremo volere dell’Altissimo. Nei vostri spiriti vi è la luce che lievita ed il verbo che sala, e questo, per aver creduto ed amato il figlio di Dio, e per esso, patite le persecuzioni, le vituperazioni e la morte. Ora, il tempo del vostro risveglio è venuto, affinché possiate preparare la “Nuova Galilea” del nuovo popolo scelto da Dio e per essere testimoni della discesa sulla Terra della Celeste Gerusalemme e della sua gloria nel mondo. Allora gioirete, perché si sarà compiuta la missione di Gesù Cristo e di voi, che fate parte del suo Regno. La luce dei figli di Dio regnerà sovrana nel mondo e con essa la pace, l’amore, la fratellanza nella giustizia dell’assoluto Monarca del Creato.”
Il Consolatore Vigo, 15 Maggio 1977 ore 12,00
Eugenio Siragusa

LA FAGLIA DELLA CROSTA TERRESTRE
In Relazione a quanto vi abbiamo detto e ripetuto, vi diciamo ancora:
Non meno profonda e pericolosa di quella delle Coste Californiane è la faglia della crosta terrestre che attraversa il Friuli, la Jugoslavia, la Grecia e la Turchia.
È possibile una frattura ed è conseguente una deriva verso Nord-Nord-Ovest del Continente Europeo Occidentale.
Il Mare dividerebbe, a causa di enormi sprofondamenti, la parte dell’Europa. Le Coste jugoslave potrebbero scivolare verso Ovest per l’inevitabile abbassamento delle basi di sostegno. Anche l’Albania, la Grecia e la Turchia subirebbero le medesime conseguenze. La Sicilia si spaccherà in due. La parte Orientale sarà divisa dal Mare all’altezza del Belice.
Tutti i Continenti della Terra saranno sconvolti e diverse Nazioni scompariranno sotto le acque. Nell’Oceano Atlantico emergerà Terra ed anche nell’Oceano Pacifico.
La fuga dell’asse terrestre provocherà una notevole contrazione della massa geoidale con conseguenze che vi lascio immaginare.
Pace.
Da un Extraterrestre in missione sul vostro Pianeta
Taormina, 17 Settembre 1976 ore 17,00

Così allora conclusi:
“Si accorciano i tempi, nessuno conosce il giorno e l’ora…dobbiamo mantenerci integri…senza farci cogliere impreparati…Come le vergini nella parabola di Cristo… LA LUCE SEMPRE ACCESA…e se bussano, avendo saputo di provvedersi per far rimanere i LUMI ad olio sempre tali, di non aprire a chi ha sottovalutato di provvedersi.”

-Oggi con questo nuovo caso inoltre aggiungo:
“La terra è un organismo vivente del corpo macrocosmico,
i suoi enzimi, uomini, come ci è stato detto dalle Potenze Celesti attraverso Eugenio, presto o tardi si dovranno adeguare al cambiamento, che farà la sua selezione. I supremi Coordinatori della Volontà Divina, conoscono i figli della luce e operano di conseguenza, premiando la sintonia che hanno tali anime viventi.
La terra in questa parte del pianeta ( Santa Maria di Licodia non è un caso il suo epicentro che porta il nome della Madonna) si è “assestata” il più indolore possibile, per respingere l’ulteriore sua forza tellurica che da qui a non molto tempo, si sarebbe potuta abbattere, causando danni enormi, provocando molto probabilmente un effetto domino di immani proporzioni.
Concludo comunicandovi che ho appena ricevuto, e ho tra le mie mani una “coroncina” di Padre Pio”.

Publicado en Celeste, Científicos, Epiritual, Internacional, Madonna, Messaggi, Siracusa, Sociales y globales, spirituale