LA FAGLIA DELLA CROSTA TERRESTRE

A proposito del terremoto accaduto qualche ora fa nella nostra zona.

-Qualche anno fa, una cara amica mi scriveva chiedendomi, e che poi è la stessa domanda che mi è stata fatta da molti di voi in queste ore.
La mia risposta:

“Buongiorno Filippo, gentilmente ti chiedo se il caro Eugenio ha fatto delle profezie inerenti la Sicilia.
Grazie…”

-Carissima…
certo le ha fatte…
Abbraccio GRANDE fraterno

«La Sicilia è la parte fecondatrice del Pianeta dove il Sole insemina la Terra affinchè concepisca e partorisca mille forme e mille sostanze»
Eugenio Siragusa

-Eugenio prosegue:

“Il Signore farà prodigi e benedirà la Terra
È stato detto e scritto: “Il Signore farà prodigi e benedirà la Terra al di là del fiume Giordano e del mare: la galilea dei gentili” (Isaia Cap 8:23) In verità, nei vostri cuori arde la fiamma della vita degli spiriti che sono rimasti nel mondo per supremo volere dell’Altissimo. Nei vostri spiriti vi è la luce che lievita ed il verbo che sala, e questo, per aver creduto ed amato il figlio di Dio, e per esso, patite le persecuzioni, le vituperazioni e la morte. Ora, il tempo del vostro risveglio è venuto, affinché possiate preparare la “Nuova Galilea” del nuovo popolo scelto da Dio e per essere testimoni della discesa sulla Terra della Celeste Gerusalemme e della sua gloria nel mondo. Allora gioirete, perché si sarà compiuta la missione di Gesù Cristo e di voi, che fate parte del suo Regno. La luce dei figli di Dio regnerà sovrana nel mondo e con essa la pace, l’amore, la fratellanza nella giustizia dell’assoluto Monarca del Creato.”
Il Consolatore Vigo, 15 Maggio 1977 ore 12,00
Eugenio Siragusa

LA FAGLIA DELLA CROSTA TERRESTRE
In Relazione a quanto vi abbiamo detto e ripetuto, vi diciamo ancora:
Non meno profonda e pericolosa di quella delle Coste Californiane è la faglia della crosta terrestre che attraversa il Friuli, la Jugoslavia, la Grecia e la Turchia.
È possibile una frattura ed è conseguente una deriva verso Nord-Nord-Ovest del Continente Europeo Occidentale.
Il Mare dividerebbe, a causa di enormi sprofondamenti, la parte dell’Europa. Le Coste jugoslave potrebbero scivolare verso Ovest per l’inevitabile abbassamento delle basi di sostegno. Anche l’Albania, la Grecia e la Turchia subirebbero le medesime conseguenze. La Sicilia si spaccherà in due. La parte Orientale sarà divisa dal Mare all’altezza del Belice.
Tutti i Continenti della Terra saranno sconvolti e diverse Nazioni scompariranno sotto le acque. Nell’Oceano Atlantico emergerà Terra ed anche nell’Oceano Pacifico.
La fuga dell’asse terrestre provocherà una notevole contrazione della massa geoidale con conseguenze che vi lascio immaginare.
Pace.
Da un Extraterrestre in missione sul vostro Pianeta
Taormina, 17 Settembre 1976 ore 17,00

Così allora conclusi:
“Si accorciano i tempi, nessuno conosce il giorno e l’ora…dobbiamo mantenerci integri…senza farci cogliere impreparati…Come le vergini nella parabola di Cristo… LA LUCE SEMPRE ACCESA…e se bussano, avendo saputo di provvedersi per far rimanere i LUMI ad olio sempre tali, di non aprire a chi ha sottovalutato di provvedersi.”

-Oggi con questo nuovo caso inoltre aggiungo:
“La terra è un organismo vivente del corpo macrocosmico,
i suoi enzimi, uomini, come ci è stato detto dalle Potenze Celesti attraverso Eugenio, presto o tardi si dovranno adeguare al cambiamento, che farà la sua selezione. I supremi Coordinatori della Volontà Divina, conoscono i figli della luce e operano di conseguenza, premiando la sintonia che hanno tali anime viventi.
La terra in questa parte del pianeta ( Santa Maria di Licodia non è un caso il suo epicentro che porta il nome della Madonna) si è “assestata” il più indolore possibile, per respingere l’ulteriore sua forza tellurica che da qui a non molto tempo, si sarebbe potuta abbattere, causando danni enormi, provocando molto probabilmente un effetto domino di immani proporzioni.
Concludo comunicandovi che ho appena ricevuto, e ho tra le mie mani una “coroncina” di Padre Pio”.

Publicado en Celeste, Científicos, Epiritual, Internacional, Madonna, Messaggi, Siracusa, Sociales y globales, spirituale

Segni dove portano a pensare che dobbiamo meditare,dedurre e determinare perché siamo giunti alla fine dei tempi..? E infine: stiamo per vivere “I tre Giorni di oscurità” e il passaggio “A” come asteroide”…?

Gli eventi si moltiplicano…Articoleremo questa nota, partendo da alcune notizie recenti, che poi si snoderanno all’interno di essa per darci l’esatta misura di cosa sta accadendo e che cosa potrebbe succedere in un prossimo immediato futuro.
 

-Mi hanno chiesto sull’ attività attuale del nostro astro Sole:

“Buongiorno caro Filippo”

-Ricambio carissimo…Buona domenica-
“Hai sentito che hanno chiuso tutti gli osservatori solari..?
“…Tu cosa ne pensi…?”
-Si mi è arrivata la notizia, ma non ho la fonte… –
Fotografato “Enorme Oggetto” e massiccia flotta di UFO vicino al Sole. Chiudono sei Osservatori Solari in tutto il mondo!  
Un Oggetto Gigante e Metallico è stato fotografato vicino al Sole, Questo è uno dei motivi principali che hanno indotto l’FBI…
Giallo all’Osservatorio solare.
Gli ufologi: «Sono tornati gli alieni?»
I corpi speciali dell’Fbi, sbarcati con gli elicotteri d’assalto Blackhawk, hanno blindato il centro di fisica in New Messico. Poco distante, nel 1947, «avvistarono» un disco volante
Il Sole, l’uomo e la presa di coscienza
UNA CERTA METODOLOGIA OPERATIVA
L’uomo dovrebbe avere una coscienza ma attualmente qual’è..?
UNA STRANA ENERGIA PROVENIENTE DAL SOLE STA COLPENDO LA TERRA!
Enorme “oggetto extraterrestre” ha interagito con il Sole per evitare una potente “Tempesta Solare” diretta verso la Terra!
Enorme “oggetto extraterrestre” ha interagito con il Sole per evitare una potente “Tempesta Solare” diretta verso la Terra!
https://www.escenariofinal.com/2018/09/cierran-repentinamente-7-observatorios.html#.W5_7R_rtjnw.facebook
Osservatori solari chiusi
Ali dalla Cristal-Bell
Noi non vi obblighiamo a credere
Enorme “oggetto extraterrestre” ha interagito con il Sole per evitare una potente “Tempesta Solare” diretta verso la Terra!

Filippo:

-Si…
Se così fosse, LORO stanno controllando e quindi verificando l’attività solare dove potrebbe colpire il nostro pianeta che ancora stenta a entrare in quella frequenza che dovrebbe assumere da tempo…e ovviamente non il pianeta che in sintonia muta con quello che il sole richiede, ma mi riferisco ai suoi enzimi, cioè gli uomini…Quindi stanno controllando chi di questa QUALITA’ si sta distinguendo e di intervenire, qualora si dovesse rendere necessario, essere idonea e non subire DANNI…quindi stanno operando sulla struttura psico-fisica-spirituale…
Dicevano LORO: TUTTO QUELLO CHE E’ POSITIVO PIU’ POSITIVO, QUELLO CHE E’ PIU’ NEGATIVO PIU’ NEGATIVO…
Il Sole sta cambiando: ” E’ la fine di un ciclo”
-Cosa sta accadendo al Sole…!? Prima parte
SI SCATENA L’IRA DEL SOLE, VIENE MENO LA CAPPA PROTETTIVA CHE PERMETTE DI GODERSI UN RAGGIO DI SOLE.
VIENE MENO L’OZONO E IL SOLE PICCHIA A MORTE.
L’UOMO HA SEPARATO QUANTO IL SIGNORE HA UNITO PER LA FELICITÀ DI CIÒ CHE HA CREATO.
È LA SUA SANTA IRA CHE SI SCATENA CONTRO LA PERVERSITÀ E LA FOLLIA DISTRUTTIVA DEGLI UOMINI?
VEDREMO; CHI VIVRÀ VEDRÀ.
L’AMICO DELL’HOMO:
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 12 giugno 1987
 
-Cosa sta accadendo al Sole…!? Seconda Parte
IL SOLE VA PERDENDO IL COLORE DELL’AMORE.
CHE STA ACCADENDO..?
PERCHÉ NÈ ALL’ALBA NÈ AL TRAMONTO IL SOLE È FIAMMEGGIANTE DI ROSSO..? PERCHÈ INVECE DI RISCALDARE, BRUCIA, UCCIDE..?
L’AMICO DELL’HOMO:
EUGENIO SIRAGUSA
Nicolosi, 15 luglio 1987
Il Sole, l’uomo e la presa di coscienza
La N.a.s.a. Prevede una forte tempesta solare per …
UNA CERTA METODOLOGIA OPERATIVA
 
-Quanto sta accadendo, deve indurre l’opinione pubblica mondiale a prendere seriamente in seria considerazione e in piena coscienza, che il processo di cambiamento planetario sta avvenendo, uomo compreso. Questo come sappiamo, ma volutamente ignorato, è iniziato già da tempo e certamente arriverà…al suo compimento totale.
L’uomo dovrebbe avere una coscienza ma attualmente qual’è..?
UNA STRANA ENERGIA PROVENIENTE DAL SOLE STA COLPENDO LA TERRA!
“Quindi dobbiamo essere più positivi possibile”
-Ma DIREI-
-Inesorabilmente se non sarà così, saremo spazzati VIA-
“Grazie mille Filippo”
-E non solo, positivi, ma assumere quella COSCIENZA e consapevolezza, di entrare in un circuito VIBRAZIONALE, di non arrecare DANNI al prossimo NOSTRO…che non comprende solo l’uomo…ma tutto ciò che ci circonda…MADRE TERRA e il CREATO…prima di ogni cosa…all’unisono con l’uomo.
AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO
“Questo sto cercando di farlo ma non è facile”
-Capisco…
Dobbiamo educarci e sostenere sotto ogni aspetto il cambiamento in atto…
i mutamenti seguiti dalle purificazioni saranno TREMENDI…
Ricordo: “I TRE GIORNI DI OSCURITA” e di “A” COME ASTEROIDE” il suo passaggio.-
Abbraccio Cosmico.

-Chiuso il breve colloquio, sul sole, vogliamo inoltre ricordare:


                                        
Tg1 12 08 2018 CAPE CANAVERAL IN VIAGGIO VERSO IL SOLE , LANCIATA LA PRIMA SONDA
 
https://drive.google.com/file/d/1s-6Jt6KWZlAco2VZCdlSrIR7twMeYdQL/view?usp=sharing
IL SOLE
https://drive.google.com/file/d/1Y9lR9V8WGcxrKPiOFBbTKjwHOBzhi01G/view?usp=sharing
IL SOLE E’FREDDO
https://drive.google.com/file/d/1sJnANzt7YW3IsgROFHX8cdocuvqfDSQg/view?usp=sharing
Nuovo reattore a fusione per dare energia

-Quindi ritornando all’ argomento principale, questo tipo di informazioni portano a pensare e a riflettere tenendo conto anche di certe notizie:

“COSA SI DEVE INTENDERE PER “FINE DEL MONDO”

Questa foto è stata fatta da Dennis Roterria a Melbourne (Australia) alle ore 19,00 del 15 settembre 2018. La persona che ha eseguito l’istantanea si è dichiarata “non credente.”
(Foto per gentile Concessione Di Domenico di Stefano Perth (Australia)

“Un giorno Gesù ci spiegò i segreti delle stelle. Era un mattino di primavera. Dall’alto di un colle vedevamo, nella pianura lontana, sorgere il sole là dove all’orizzonte ancora brillava una luminosa costellazione. “Passano le Costellazioni” disse Gesù “dopo l’ariete i Pesci. E poi verrà l’Acquario. Allora l’uomo scoprirà che i morti sono vivi e che la morte non esiste”
(Il quinto vangelo o il vangelo secondo Tommaso)


-Rispondendo a quanti si sono chiedesti, perché proprio una “non credente” è stata lei a effettuare l’istantanea, la risposta risiede in questa frase :
«Vi dico che, se questi taceranno, grideranno le pietre».

(Lu 19,29-40)


-Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nuvole con potenza e gloria grande. 
(Lu 21:27) 

-Un’altro analogo caso di una istantanea miracolosa successe tanti anni or sono:

https://solexmalidiomauniversale.blogspot.com/2013/10/la-foto-miracolosa-di-gesu-con-gli.html
La foto Miracolosa di Gesù con gli Apostoli

L’immagine di Gesù tra le nuvole, apparsa sul negativo di una pellicola scattata da un aereo, nel cielo della California, da una turista tedesca. (La foto fu divulgata per la prima volta alla fine degli anni “70.)

                         

-Aumento delle temperature a livello planetario, inquinamento atmosferico, svuotamento dello strato dell’ozono, erosione del suolo, deforestazione, crescita esponenziale della popolazione mondiale, fame e spreco di cibo , mancanza d’acqua per un terzo della popolazione ecc…tutti elementi e altro ancora che stanno portando l’uomo a scomparire per sempre..! 
Altre notizie che dovrebbero far riflettere sul perché l’ intelligenza Cosmica non potrebbe essere più tollerante nei confronti dell’uomo:

Basta olio di palma che distrugge le foreste
Scienziati: “La leucemia è legata all’intossicazione da metalli pesanti”

MEDICINA AMBIENTALE L’ALLARME DEI MEDICI: AUMENTANO I TUMORI INFANTILI Andato in onda il: 19/09/2018 Tumori infantili in aumento a causa dell’inquinamento. L’allarme della Società italiana di medicina ambientale.

GHIACCIAIO ADAMELLO Andato in onda il 13/09/2018

I cambiamenti climatici sono la principale causa del ritiro dei ghiacciai. Un fenomeno studiato e monitorato in tutto il mondo.
-Ritorniamo su quanto ho detto all’inizio e approfondiamo con quanto abbiamo testimoniato a suo tempo:  



-I TRE GIORNI OSCURITA’:
https://www.eugeniosiragusa.com/libri-italiano/trattati-spirituali/profezie-e-segni-dei-tempi/

Profezie e segni dei tempi.

-Il passaggio di un asteroide:

Un asteroide pasará muy cerca de la Tierra la próxima semana.
NASA: asteroide “potencialmente peligroso” pondrá en amenaza a la Tierra.

Garabandal 
-Notizie di Ieri, attualità al giorno d’oggi..?


Radio Svizzera-Romanda il 6 Novembre 1982 alle ore 12,30. Cronista Sig. Marc Leroy-Beaulieu, da Bonn.
Testo:
L’ARCANGELO GABRIELE ESISTE E FA DELL’AUTOSTOP SULL’AUTOSTRADA SALISBURGO-MONACO
Questo afferma da qualche tempo una buona dozzina di automobilisti bavaresi fra i quali una giovane donna che è anche andata a raccontarlo alla Polizia.
La signora A.E. che non prende mai sconosciuti a bordo della sua auto si è sentita, recentemente, obbligata da una forza misteriosa a far salire accanto a sé un giovane di una trentina d’anni dal viso incorniciato da una lunga barba e dai capelli castani cadenti sulle spalle.
Vestito in blue-jeans e da una giacca a vento alzava il pollice sulla bretella di autostrada vicino a Monaco (di Baviera).
Il giovane dall’aspetto di hippy non tarda a presentarsi: “SONO L’ARCANGELO GABRIELE ED IN VERITÀ VI DICO, L’ANNO 1984 SARÀ L’ANNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE”.
Stupefatta, la giovane donna volge il viso verso il Suo interlocutore ma Costui è già sparito in piena corsa (140 Km/h) senza sganciare la cintura di sicurezza.
Nella provincia Bavarese dove non si contano più gli alberi che crescono in forma di Croce e le Madonne che piangono lacrime di sangue, la Polizia ha aperto un’inchiesta.
Dopo tutto l’Arcangelo GABRIELE è conosciuto soprattutto per le Sue predizioni.
I cristiani venerano in Lui il Messaggero dell’Altissimo annunciante a Maria che concepirà il Figlio di DIO.
Perché non dovrebbe Egli predire la fine del mondo?
Detto questo, le piste seguite dagli inquisitori non portano al cielo.
Fino ad ora, d’altra parte, gli esperti teologi hanno avuto la loro da dire.
Per Monsignor Genewhal non si tratta che di una mistificazione, in qualche sorta di una nuova variante degli Oggetti Volanti non Identificati.
E, nel comunicato dell’Arcivescovo-Capo di Monaco, i Prelati Bavaresi sono formali: “Un Arcangelo in blue-jeans che fa dell’autostop sull’autostrada non esiste”.
Il fatto è accaduto il 10 Ottobre 1982.


Gesù aiutato a portare la croce da una bambina


-L’umanità si incammina verso il Giudizio. Una giovane anima consultando l’Imitazione di Cristo, aprendo a caso il libriccino, ecco cosa gli è apparso:

“La via maestra della santa croce.
Per molti è questa una parola dura: rinnega te stesso, prendi la tua croce e segui Gesù (Mt 16,24; Lc 9,23). Ma sarà molto più duro sentire, alla fine, questa parola: “allontanatevi da me maledetti, nel fuoco eterno” (Mt 25,41). In verità coloro che ora accolgono volonterosamente la parola della croce non avranno timore di sentire, in quel momento, la condanna eterna. Ci sarà nel cielo questo segno della croce, quando il Signore verrà a giudicare. In quel momento si avvicineranno, con grande fiducia, a Cristo giudice tutti i servi della croce, quelli che in vita si conformarono al Crocefisso. Perché, dunque, hai paura di prendere la croce, che è la via per il regno? Nella croce è la salvezza; nella croce è la vita; nella croce è la difesa dal nemico; nella croce è il dono soprannaturale delle dolcezze del cielo; nella croce sta la forza delle mente e la letizia dello spirito;
nella croce si assommano le virtù e si fa perfetta la santità. Soltanto nella croce si ha la salvezza dell’anima e la speranza della vita eterna.
Prendi, dunque, la tua croce, e segui Gesù; così entrerai nella vita eterna. Ti ha preceduto lui stesso, portando la sua croce (Gv 19,17) ed è morto in croce per te, affinché anche tu portassi la tua croce, e desiderassi di essere anche tu crocefisso. Infatti, se sarai morto con lui, con lui e come lui vivrai. Se gli sarai stato compagno nella sofferenza, gli sarai compagni anche nella gloria.
Ecco, tutto dipende dalla croce, tutto è definito con la morte.
La sola strada che porti alla vita e alla vera pace interiore, è quella della santa croce e della mortificazione quotidiana. Va’ pure dove vuoi, cerca quel che ti piace, ma non troverai, di qua o di là, una strada più alta e più sicura della via della santa croce. Predisponi pure ed ordina ogni cosa, secondo il tuo piacimento e il tuo gusto; ma altro non troverai che dover sopportare qualcosa, o di buona o di cattiva voglia troverai cioè sempre la tua croce. Infatti, o sentirai qualche dolore nel corpo o soffrirai nell’anima qualche tribolazione interiore. Talvolta sarà Dio ad abbandonarti, talaltra sarà il prossimo a metterti a dura prova; di più, frequentemente, sarai tu di peso a te
stesso. E non potrai trovare conforto e sollievo in alcuno modo; ma dovrai sopportare tutto ciò fino a che a Dio piacerà. Dio, infatti, vuole che tu impari a soffrire tribolazioni senza consolazione, e che ti sottometta interamente a lui, facendoti più umile per mezzo della sofferenza. Nessuno sente così profondamente la passione di Cristo, come colui al quale sia toccato di soffrire cose simili. La croce è, dunque, sempre pronta e ti aspetta dappertutto; dovunque tu corra non puoi sfuggirla, poiché, in qualsiasi luogo tu giunga, porti e trovi sempre te stesso. Volgiti verso l’alto o verso il basso, volgiti fuori o dentro di te, in ogni cosa troverai la croce. In ogni cosa devi saper soffrire, se vuoi avere la pace interiore e meritare il premio eterno.
Se porti la croce di buon animo, sarà essa a portarti e a condurti alla meta desiderata, dove ogni patimento avrà quella fine che quaggiù non può aversi in alcun modo. Se invece la croce tu la porti contro voglia, essa ti peserà; aggraverai te stesso, e tuttavia la dovrai portare, Se scansi una croce, ne troverai senza dubbio un’altra, e forse più grave. Credi forse di poter sfuggire a ciò che nessun mortale poté mai evitare? Quale santo stesse mai in questo mondo senza croce e senza tribolazione? Neppure Gesù Cristo, nostro signore, durante la sua vita, passò una sola ora senza il dolere della passione. “Era necessario – diceva – che il Cristo patisse, e risorgesse da morte per entrare nella sua gloria” (Lc 24,26 e 46). E perché mai tu vai cercando una via diversa da questa via maestra, che è quella della santa croce? Tutta la vita di Cristo fu croce e martirio e tu cerchi per te riposo e gioia? Sbagli, sbagli se cerchi qualcosa d’altro, che non sia il patire tribolazioni; perché tutta questa vita mortale è piena di miseria e segnata tutt’intorno da croci. Spesso, quanto più uno sarà salito in alto progredendo spiritualmente, tanto più pesanti saranno le croci che troverà, giacché la sofferenza del suo esilio su questa terra aumenta insieme con l’amore di Dio.
Tuttavia, costui, in mezzo a tante afflizioni, non manca di consolante sollievo, giacché, sopportando la sua croce, sente crescere in sé un frutto grandissimo; mentre si sottopone alla croce volontariamente, tutto il peso della tribolazione si trasforma in sicura fiducia di conforto divino. Quanto più la carne è prostrata da qualche afflizione, tanto più lo spirito si rafforza per la grazia interiore. Anzi, talvolta, per amore di conformarsi alla croce di Cristo, uno si rafforza talmente, nel desiderare tribolazioni e avversità, da non voler essere privato del dolore e dell’afflizione giacché si sente tanto più accetto a Dio quanto più numerosi e gravosi sono i mali che può sopportare Cristo. Non che ciò avvenga per forza umana, ma per la grazia di Cristo; la quale tanto può e tanto fa, nella nostra fragile carne, da farle affrontare ed amare con fervore di spirito ciò che, per natura, essa fugge e abortisce. Non è secondo la natura umana portare e amare la croce, castigare il corpo e ridurlo in schiavitù, fuggire gli onori, sopportare lietamente le ingiurie, disprezzare se stesso e desiderare di essere disprezzato; infine, soffrire avversità e patimenti, senza desiderare, in alcun modo, che le cose vadano bene quaggiù. Se guardi alle tue forze, non potresti far nulla di tutto questo. Ma se poni la tua fiducia in Dio, ti verrà forza dal cielo, e saranno sottomessi al tuo comando il mondo e la carne. E neppure avrai a temere il diavolo nemico, se sarai armato di fede e porterai per insegna la croce di Cristo. Disponiti dunque, da valoroso e fedele servo di Cristo, a portare virilmente la croce del tuo Signore, crocefisso per amor tuo. Preparati a dover sopportare molte avversità e molti inconvenienti, in questa misera vita. Così sarà infatti per te, dovunque tu sia; questo, in realtà, troverai, dovunque tu ti nasconda.
Ed è una necessità che le cose stiano così. Non c’è rimedio o scappatoia dalla tribolazione, dal male o dal dolore, fuor di questo, che tu li sopporti. Se vuoi essere amico del Signore ed essergli compagno, bevi avidamente il suo calice. Quanto alle consolazioni, rimettiti a Dio: faccia lui, con queste, come meglio gli piacerà. Ma, da parte tua, disponiti a sopportare le tribolazioni, considerandole come le consolazioni più grandi; giacché “i patimenti di questa nostra vita terrena”, anche se tu li dovessi, da solo, sopportare tutti, “non sono nulla a confronto della conquista della gloria futura” (Rm 8,18).
Quando sarai giunto a questo punto, che la sofferenza ti sia dolce e saporosa per amore di Cristo, allora potrai dire di essere a posto, perché avrai trovato un paradiso in terra. Invece, fino a che il patire ti sia gravoso e tu cerchi di fuggirlo, non sarai a posto: ti terrà dietro dappertutto la serie delle tribolazioni. Ma le cose poi andranno subito meglio, e troverai pace, se ti sottoporrai a ciò che è inevitabile, e cioè a patire e a morire. Anche se tu fossi innalzato fino al terzo cielo, come Paolo, non saresti affatto sicuro, con ciò, di non dover sopportare alcuna contrarietà. “Io gli mostrerò – dice Gesù – quante cose egli debba patire per il mio nomo” (At 9,16). Dunque, se vuoi davvero amare il Signore e servirlo per sempre, soltanto il patire ti rimane. E magari tu fossi degno di soffrire qualcosa per il nome di Gesù! Quale grande gloria ne trarresti; quale esultanza ne avrebbero i santi; e quanto edificazione ne riceverebbero tutti! Saper patire è cosa che tutti esaltano a parole; sono pochi però quelli che vogliono patire davvero. Giustamente dovresti preferire di patire un poco per Cristo, dal momento che molti sopportano cose più gravose per il mondo.
Sappi per certo di dover condurre una vita che muore; sappi che si progredisce nella vita in Dio quanto più si muore a se stessi. Nessuno infatti può comprendere le cose del cielo, se non si adatta a sopportare le avversità per Cristo. Nulla è più gradito a Dio, nulla è più utile per te, in questo mondo, che soffrire lietamente per Cristo. E se ti fosse dato di scegliere, dovresti preferire di sopportare le avversità per amore di Cristo, piuttosto che essere allietato da molte consolazioni; giacché saresti più simile a Cristo e più conforme a tutti i santi. Infatti, il nostro merito e il progresso della nostra condizione non consistono nelle frequenti soavi consolazioni, ma piuttosto nelle pesanti difficoltà e nelle tribolazioni da sopportare. Ché, se ci fosse qualcosa di meglio e di più utile per la salvezza degli uomini, Cristo ce lo avrebbe certamente indicato, con la parola e con l’esempio. Invece egli esortò apertamente i discepoli che stavano con lui, e tutti coloro che desideravano mettersi al suo seguito, dicendo: “Se uno vuol venire dietro di me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua” (Mt 16,24; Lc 9,23). Dunque, la conclusione finale, attentamente lette e meditate tutte queste cose, sia questa, “che per entrare nel regno di Dio, occorre passare attraverso molte tribolazioni” (At 14,22).”

-Così Eugenio:

 
Sono i più forti ad essere colpiti dalle vibrazioni negative
Hoara spiega:
Sono i più forti ad essere colpiti dalle vibrazioni negative, appunto perché debbono dimostrare di essere capaci al Superamento del minimo per poter affrontare l’attacco del massimo e sconfiggerlo.
La struttura fisiologica deve, necessariamente, coordinare attraverso la istruzione che pratica le reazioni atte a debellare ogni tipo di decadenza fisica e dinamica scaturente da anomali Processi squilibranti.
I virus, come voi li chiamate, sono soggetti a subire disquilibri massimi o minimi a causa di accelerate vibrazioni negative non sempre prevedibili dalla vostra scienza.
L’ambiente che avete creato propone, inevitabilmente, stimoli di violenza sulle quantità positive stabilizzate, spingendoli alla proliferazione e quindi all’aggressione e all’espansione.
Il potere degli anticorpi si sviluppa attraverso una pratica sperimentazione per poi divenire un comando di volontà capace di proporre l’equilibrio e la stabilità annullando la violenza e la dinamicità negativa.
Hoara tramite Eugenio Siragusa

Nicolosi 2 Novembre 1979

 

Nessuno è obbligato a prendere sulle proprie spalle la croce e seguire la Luce della Verità.
“Molti i Chiamati, pochi gli Eletti”.
Ognuno sia libero di scegliere il proprio destino.
Nessuno di coloro che ho scelti può essere esente da prove Purificatrici. Si entra attraverso la Via Stretta nel Regno dei Cieli.
“Beati coloro che sono capaci di sopportare le sofferenze con Pace nei cuori ed allegrezza negli Spiriti”.
Essere sollevati dalle tentazioni non significa adagiarsi nella certezza, nell’assoluta indissuasibilità della Fede in ciò che si è creduto, si crede.
Basta una lieve cosa per oscurare la Fede e rendere possibile l’induzione della tentazione e quindi le prove, il Ravvedimento
Le prove sono cariche d’Amore. “Castigo chi più Amo”.

Eugenio Siragusa – 18 Giugno 1980

 

 Dal cielo alla terra
La saggezza e l’ubbidienza prevalgono su quanto, a suo tempo, ti è stato detto affinché tu potessi essere illuminato sui desiderati del tuo signore.
Ognuno prenda la propria croce e segua se ha imparato e posto nel proprio cuore le luce della verità che si rivela in questo tempo. Le porte siano chiuse affinché tu possa, nel silenzio della meditazione, prepararti a ricevere il tuo signore che già ti ha visitato. Il calore del tuo cuore sia rivolto a quanto ti resta da fare nel tempo che ti è stato concesso affinché apparecchiata sia la terra per il glorioso e trionfale ritorno di colui che lo promise per la felicità di tutti i beati e per l’instaurazione del regno del padre in terra.
Non è più tempo di semina e di coltura, ma è vero quello che ti dico, di mietitura e di raccolta, affinché vengano adempiute le profezie dei padri della saggezza.
Ora più che mai ho bisogno della tua solitudine per parlare al tuo cuore affinchè tu possa meglio e più efficacemente convergere i tuoi pensieri verso il nuovo costrutto divino, già in via di edificazione nel mondo.
Chi veracemente ha compreso che questo tempo è tempo del signore, comprenderà e persevererà negli insegnamenti elargiti dagli angeli unti di santo spirito.
La tua ubbidienza sia aureolata di fedeltà ai divini voleri e nulla distolga il tuo pensiero e la tua azione devotamente rivolti alla missione che ti è stata, a suo tempo, affidata.
Desidero il silenzio intorno a te perché io possa, nella pace del tuo spirito e nella serenità del tuo cuore, essere una sola cosa con te. Ciò che ti chiedo è prova della tua devozione verso i valori divini che ci hanno legati, ci legano e ci legheranno nell’eternità.
Colui che ti ha sempre amato e ti ama.
 Dal cielo alla terra
Nicolosi, 15 Dicembre 1979.
Ore 21:30
 
I Tentatori

-Scrivevamo qualche tempo fa, testimoniando quanto Eugenio ci aveva detto:

Io vi provo, ma non vi abbandono
Sì, Padre Altissimo e Luce Infinita, provaci sempre, ma non ci abbandonare mai affinché noi si possa gioire della tua gloria nel mondo.
Provaci nel discernimento perché la nostra forza spirituale divenga forza incorruttibile e sia vinta la debolezza che impedisce ai nostri spiriti di essere la tua reale immagine e la tua reale somiglianza.
Provaci, ma non abbandonarci mai, affinché sia promossa ogni Tua volontà e sia esaudita la fiamma di quella virtù che si anima d’amore e di giustizia per essere il solare seme che lievita la tua eccelsa deità nel mondo manifesto.
La giustizia è iniziata e l’apocalisse reclama i primi sacrifici che s’immolano per dare luce di salvezza a chi ancora dorme il sonno dell’incoscienza.
I quattro cavalieri sono stati smossi e l’impeto del loro galoppo sconvolge terre e popoli.
Facci strumenti della tua testimonianza, più coraggiosi e più responsabili nella grazia che tu ci hai concesso senza limiti.
Si, Padre adorato che brilli nel cielo, provaci ma non abbandonarci mai, affinché noi si possa divenire la tua forza di redenzione nel mondo e la tua salvezza per coloro che ti temono e ti obbediscono.
Dal cielo alla terra
Nicolosi  1 maggio 1991
Eugenio Siragusa
DAL CIELO ALLA TERRA
RICORDATI FIGLIO MIO: È NELLE LEGGI DEL DIVINO PADRE IL LIBERO ARBITRIO. AD OGNI SPIRITO CHIAMATO SIA DATA LA POSSIBILITÀ DI METTERE IN PRATICA LA VIRTÙ DEL DISCERNIMENTO.
NESSUNO DEVE IMPEDIRLO E, TANTO MENO, SOSTITUIRSI A QUANTI DEVONO IMPEGNARSI A SPERIMENTARE I VALORI PRATICI PER OTTENERE UN CORPO SANO ED UNO SPIRITO COSCIENTE E PROIETTATO VERSO LA SUPERIORE DIMENSIONE ESISTENZIALE.
AD OGNI CHIAMATO SIA CONCESSA, LIBERAMENTE, LA SPERIMENTAZIONE DEI VALORI PORTANTI DELLA DEITÀ.
I SENTIERI CHE PORTANO VERSO IL SUPREMO BENE SONO STATI ADDITATI ED ILLUSTRATI. AD OGNUNO IL COMPITO DI METTERLI IN PRATICA SE DESIDERA ESSERE ELETTO.
È QUANTO VOLEVO RICORDARTI, FIGLIO DELLA MIA LUCE.
DAL CIELO ALLA TERRA
POIMANDRES – IL PADRE SOLE
OGNI PICCOLA PARTICELLA MI CONTIENE, DOVE IO NON SONO, NON ESISTE NIENTE. IO SONO LA CAUSA DI TUTTO CIO’ CHE NASCE, VIVE, MUORE PER ESSERE SEMPRE. IO PENSO, CREO, PLASMO E NUTRO IL MIO ETERNO DIVENIRE
(La luce-Creante a Eugenio Siragusa)
 
 
DAL CIELO ALLA TERRA
RICORDATI FIGLIO MIO: È NELLE LEGGI DEL DIVINO PADRE IL LIBERO ARBITRIO. AD OGNI SPIRITO CHIAMATO SIA DATA LA POSSIBILITÀ DI METTERE IN PRATICA LA VIRTÙ DEL DISCERNIMENTO.
NESSUNO DEVE IMPEDIRLO E, TANTO MENO, SOSTITUIRSI A QUANTI DEVONO IMPEGNARSI A SPERIMENTARE I VALORI PRATICI PER OTTENERE UN CORPO SANO ED UNO SPIRITO COSCIENTE E PROIETTATO VERSO LA SUPERIORE DIMENSIONE ESISTENZIALE.
AD OGNI CHIAMATO SIA CONCESSA, LIBERAMENTE, LA SPERIMENTAZIONE DEI VALORI PORTANTI DELLA DEITÀ.
I SENTIERI CHE PORTANO VERSO IL SUPREMO BENE SONO STATI ADDITATI ED ILLUSTRATI. AD OGNUNO IL COMPITO DI METTERLI IN PRATICA SE DESIDERA ESSERE ELETTO.
È QUANTO VOLEVO RICORDARTI, FIGLIO DELLA MIA LUCE.
DAL CIELO ALLA TERRA
POIMANDRES – IL PADRE SOLE
Nicolosi, 24 maggio 1991
Ore 10:40
EUGENIO SIRAGUSA

Il Testimone,Il Discepolo, Il Messaggero.
Il Testimone di questo tempo apocalittico e del                                Padre  Glorioso entrambi assetati di Giustizia.
Filippo Bongiovanni

Approfondimenti:
Rapporto Unicef: ogni 5 secondi muore un bambino nel mondo
Ogni 5 secondi muore un bambino nel mondo

Mortalità infantile, ogni 5 secondi muore un bambino sotto i 15 anni: 6,3 milioni nel 2017

UNICEF Andato in onda il 18 09 2018 Nel mondo muore un bambino ogni 5 secondi Oltre 6 milioni le morti in un anno per cause che spesso si potrebbero prevenire, dice un rapporto redatto da Unicef e Org
 
-Eugenio chiaro è trasparente, coglie come sempre nel segno…in una classica “ricorrenza” facendo rispecchiare l’ipocrisia dell’uomo. Anche se siamo indietro nel tempo però la tendenza dell’uomo di questo pianeta è rimasta sempre la stessa in ogni momento e mi permetto di aggiungere che questo avviene, oggi più che mai in tutte le circostanze.
S. Pasqua 1979
I soliti auguri. Le solite frenesie materiali, che scorrono all’insegna del commercio, del consumismo.
Diciassette milioni di bambini vengono accarezzati dalla morte. Per miseria, per fame e per mancanza di giacigli comodi e caldi.
Dovrei dire anch’io “Buona Pasqua”..? No, non sento di essere ipocrita e irresponsabile. La resurrezione di Cristo tra guerre, tra morti, distruzioni e follie materiali.
Come è possibile pensare che io possa fare gli auguri di “Buona Pasqua” quando penso che il sangue dei miei fratelli bagna la terra giorno per giorno, minuto per minuto? Come posso esprimere questo sentimento quando il mio cuore piange e lo spirito mio è straziato da ciò che i miei occhi vedono e le mie orecchie sentono?
No, no, non posso formulare auguri perché sono pieno di dolore, perché sono pieno di amarezza, perché sono disperato, perché ho sete di giustizia per tutti coloro che nel momento in cui pochi godono, essi soffrono con lo spettro della morte dinanzi ai loro occhi.
Per me la resurrezione sarà quel giorno che Iddio si è riservato per giudicare i vivi e i morti.
Allora e solo allora, per me e per tutti i beati, sarà il giorno della resurrezione.
Eugenio
15 Aprile 1979
Publicado en Celeste, Científicos, Ecológicos, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

Sulla presenza di Dio…e in generale del testo biblico…

Qualche tempo fa, mi avevano fatto presente questo articolo che propongo alla lettura di tutti. Invito inoltre, ancora una volta, a distaccarsi da delle tendenze “cattoliche” che forse in qualche passaggio l’autore si sofferma o mette in evidenza.
Infine ho colto l’occasione per condividerlo anche con un nuovo e fraterno amico che ho recentemente acquisito, abbiamo costruito su di esso un fraterno dialogo, che anche qui ho reputato opportuno renderlo pubblico…

https://it.aleteia.org/2017/05/09/elohim-mauro-biglino-dio-alieno-critiche/
La tesi del Dio alieno di Mauro Biglino smontata pezzo per pezzo

Sergio:

Caro Filippo avevo già letto questo articolo, ma vedi il punto è sempre lo stesso, chi scrive si rifà al credo, ma comunque a mio avviso non ha importanza, perchè se Dio esistesse davvero nessuno avrebbe motivo di discuterlo e dire, questo significa questo e quella parola significa altro. Il problema sta proprio li, nel fatto che per dimostrarne l’esistenza ( io non so se Dio esista o meno, ma non me ne preoccupo nemmeno) si fanno voli iperbolici per portare la ragione da l’una o dall’altra parte. Il lavoro di Biglino non è dimostrare l’inesistenza di Dio, ma dice una cosa diversa, dice che nella bibbia non ve n’è traccia, poi se esiste è un altra storia. Io ho notato che nonostante gli attacchi nessuno sia riuscito a metterlo minimamente in difficoltà, e questo la dice lunga sui veri contenuti della Bibbia, che ripeto secondo me non si riferiscono a Dio, poi, ribadisco nuovamente, se Dio c’è bene, se non c’è a me non cambia perchè io faccio ciò che voglio e continuerò a farlo, se quando lasceremo questo mondo ci sarà altro, bene, altrimenti sarà come non essere mai nati. Non pensiamoci non perdiamo anni importanti della nostra vita a ragionare su ciò che non ci è dato sapere. Viviamo come se fosse l’ultimo giorno, facciamolo evitando di ferire il prossimo e di fare male in modo del tutto arbitrario agli altri. Picchiamo chi lo merita,cosi siamo Dio e uomini. Personalmente non ho mai sentito il bisogno di seguire questa o quella idea, questa o quella chiesa, la mia mente è la mia chiesa. Se tu credi in Dio, bene non hai bisogno di confutare Biglino. L’altro ieri uno mi ha detto che secondo lui ci sono molte probabilità che la terra sia piatta, bene sai quanto tempo ci ho perso a rispondergli? meno di 3 secondi…dicendogli che: Grazie per il commento, è per aver apprezzato il video, se dire che la terra è tonda per te è un inesattezza….significa essere assolutamente certi che navigatori, astronauti, piloti e geologi, brancolano nel buio e mentono, invece tu no. Siccome non credo che si possa discutere sulla certezza scientifica della sfericità terrestre non andrò oltre con gli esempi poiché mi sembra inutile. Per quel che mi riguarda io conosco la verità… e non mi baso su opinioni personali né sul fatto che alcuni pseudo piloti abbiano detto che la terra è piatta. La scienza non è un opinione… Ad ogni modo ti ringrazio ancora e ti invito a seguirci ancora, se dovessi conoscere il segreto per non far annerire il pesto… Faccelo sapere perché a me annerisce sempre
Se Dio esiste…bene…sempre se….
Filippo:
Mio caro Sergio…la cosa che emerge su tutto questo è proprio l’esistenza di Dio, Infinito e Perfetto, così come Lo chiamano i terrestri . Se poi esiste il problema in chi dice di “studiarLo” ma non “Lo vede” e quindi non Lo può tradurre, esso è solo presente in colui che si imbatte con ciò. Infatti è vero, il Prof. M. Biglino se avesse detto di non aver trovato quel Dio cattolico o istituzionale creato come gli uomini lo hanno fatto a loro immagine e somiglianza, direbbe il vero. Il miglior modo di mettere in difficoltà gli assertori che non portano verso la luce del “risveglio”, è ignorarli in ciò che loro credono di avere ragione e rispondere invece con la logica della coscienza che supera ogni ostacolo creato dal significato che ognuno vuole dare… Sulla terra non esiste solo la Bibbia, il vero testo è stato istituzionalizzato secondo voleri ben precisi, ma ci sono una serie di altri testi che portano a pensare e che convergono tutti su un concetto: l’esistenza dell’ IMPONDERABILE! Invece, LORO, i nostri amici di altri mondi, l’hanno definita LA FORZA CHE FA MUOVERE 150 BILIONI DI UNIVERSI, così risposero al Tenente dell’ U.S. Air Force americana, MEL NOEL, ( autorizzai ad intervistarlo direttamente in America, a quel tempo ero direttore del giornale Nonsiamosoli ) che all’epoca volava con il suo aereo insieme ad altri suoi colleghi nei cieli degli Stati Uniti. Era il 1954… quando vedendo una squadriglia di dischi volanti, sentirono la risposta via radio alla domanda che gli fu formulata ai piloti di quei mezzi extraterrestri che erano entrati in contatto con MEL NOEL e compagni, se Loro credevano in Dio… Infatti, aggiungo che è proprio così…, lasciandoci liberi anche di metterlo in discussione o di non crederci affatto, senza limitarsi a una sola fascia di tendenza, si dimostra come diceva il grande Ermete Trimegisto…DIO INVISIBILE MA VISIBILISSIMO…si concretizza in definitiva, L’ESSERE quello che in realtà E’…L’uomo si renderà conto, solo quando lo vorrà, ed è solo questione di tempo perché possa capirlo, presto o tardi dovrà accettare che non è un’agglomerato di atomi impastati e messi a casaccio che a sua volta occupa uno spazio per soddisfare se stesso o altre esigenze, ma si tratta di qualcosa di molto ben diverso, dove, purtroppo, ostinatamente si sta auto-racchiudendo in qualcosa di mortale e finito…L’UOMO NON PUO’ MORIRE NEMMENO SE LO DESIDERA, LA SUA PATRIA E’ L’ETERNITA’, si lasciano solo le spoglie umane sulla Terra, così come Vuole questa FORZA… Ricordiamo: è come se la formica negasse-ignorasse l’esistenza della foresta dove lei stessa abita occupando uno spazio infinitesimo dentro di essa… “Del Signore è la terra e quanto contiene, l’universo e i suoi abitanti” (Dal libro Salmi 23. 1)

 

L’UOMO NON PUÒ MORIRE, NEMMENO SE LO DESIDERA: LA SUA PATRIA È L’ETERNITÀ
Chi è illuminato dall’Eterna Verità, questo lo sa e non teme la morte.
Vi ingannate quando credete che l’uomo sia l’involucro fisico; vi ingannate, perché non è verità.
L’uomo, l’Io Eterno è dentro il suo mezzo, il suo strumento fisico-sensoriale.
Il corpo altro non è che servitore, collaboratore di colui che spazia nel tempo e nello spazio, fuori del tempo e dello spazio.
Il corpo è il temporaneo abitacolo dello spirito vivente ed operante nella dimensione fisica.
Il vero uomo, quello reale ed eterno non potrà mai, mai morire, mai.
La morte del corpo è la causa del suo trasferimento in altra sede, in un altro piano operativo sperimentale, in un altro abitacolo idoneo a migliorare le conoscenze, a riabilitare gli errori, ad ampliare la capacità evolutiva, a comprendere sempre più la funzione dei valori complementari che istruiscono il Divenire continuo e la crescita dell’essere macro-cosmico.
Tanti i sentieri e tante le sperimentazioni che lo spirito percorre ed attua. L’Intelligenza e lo spirito sono una sola cosa.
Con Fraterno Amore.
Hoara
Nicolosi, 30 Luglio 1978 ore 10,35

Eugenio Siragusa e la reincarnazione: legge di vita e di verità

QUAL È LA REALE FUNZIONE DELL’UOMO NELL’ ECONOMIA CREATIVA?

È QUELLA DI NASCERE, VIVERE O MORIRE?
COSA ESISTE DELL’UOMO DOPO LA MORTE FISICA?
CHI È L’UOMO, L’INVOLUCRO FISICO O L’ALTRO, QUELLO CHE SE NE SERVE?
COSA È MORTALE IN LUI E COSA NON LO È?
COSA RIMANE DI LUI?
LA SUA IDENTITÀ IMMORTALE PUÒ RISPOSARSI CON UN ALTRO INVOLUCRO DIVERSO DA QUELLO FISICO UMANO?
LA SECONDA MORTE SIGNIFICA PERDERE L’EGO SUM E, QUINDI, LA RETROCESSIONE DELLA SUA IDENTITÀ IMMATERIALE IN UNO SPIRITO COLLETTIVO ANIMALE? (METAPSICOSI).
È VERO O NO CHE L’UOMO È VINCOLATO ALL’IMMUTABILE ED ETERNA LEGGE CAUSA-EFFETTO PUR POSSEDENDO IL LIBERO ARBITRIO?
QUANDO, IN VERITÀ, FALLISCE NEL SUO COMPITO L’UOMO?
CHI, CHE COSA DETERMINA L’EVOLUZIONE DELL’ENTITÀ SPIRITUALE (ASTRALE) DELL’UOMO?
 
PARLIAMONE UN PO’!
LE RISPOSTE A QUESTE NUMEROSE DOMANDE NON SONO DIFFICILI. BASTA CONOSCERE SE STESSO PER AVERLE! ANCHE CONOSCERE SE STESSO NON È IMPOSSIBILE SE SI INDAGA PROFONDAMENTE E COSCIENZIOSAMENTE SULLA PROPRIA, TEMPORANEA NATURA, SENZA MAI PERDERE DI VISTA LA CAUSA, L’ALFA ISTRUITA DALLA SUPREMA INTELLIGENZA DELLO SPIRITO ONNICREANTE SEMPRE PRESENTE E ONNISCENTE, SEMPRE OPERANTE PER IL CONTINUO DIVENIRE DELL’ESSERE MACRO-COSMICO E DELLE SUE INDERROGABILI ESIGENZE.
LEGGE? CAUSA-EFFETTO.
L’UOMO NON È STATO CREATO PER CASO MA PER UN PRECISO SCOPO FUNZIONALE.
IL MEZZO NON È IL FINE. L’UOMO FISICO È UN PERSONIFICATORE DELLA REALE IDENTITÀ IMMORTALE ED ETERNA. LA STRUTTURA FISICA DELL’UOMO NON È LA PERLA MA LA CONCHIGLIA CHE CONTIENE NASCOSTA LA PERLA. È UN BANALE ESEMPIO, VALIDO PER CHI VUOLE INTENDERE.
È COME DIRE: IO NON SONO L’AUTOMOBILE, MA IL PILOTA!
QUINDI È VERO, SENZA MENZOGNA, CERTO E VERISSIMO: L’IDENTITÀ IMMORTALE ED ETERNA CHE COESISTE TEMPORANEAMENTE CON UN CORPO MATERIALE NON PUÒ MORIRE, NEMMENO SE LO DESIDERA, PERCHÉ LA SUA PATRIA È L’ETERNITÀ.
PER L’IDENTITÀ ETERNA ED IMMORTALE O SPIRITO-INTELLIGENZA, O ASTRALE, SOSTARE IN UNA DIMENSIONE MATERIALE SIGNIFICA PERDERE LA SUA REALE LIBERTÀ E, SPESSO, GIACERE ALLE DEBOLEZZE DELLA DIMENSIONE CORRUTTIBILE.
QUESTO AVVIENE SOLO QUANDO SI TRASCURA DI RENDERLA FORTE O QUANDO SI PERDE LA COSCIENZA DI QUANTO È REALMENTE.
SI GIACE NEL DOLORE E NELLA SOFFERENZA QUANDO SI DIMENTICA LA SUPREMA LEGGE CAUSA-EFFETTO. ALLORA LA MACCHINA ED IL PILOTA NON RISPONDONO PIÙ ALLE SOLLECITAZIONI DELLA LEGGE ED IL PERICOLO È GRANDE.
È QUINDI VERO CHE L’UNO E L’ALTRO, IN UNA MEDESIMA COSA, DETERMINANO UNA INCOMPETENZA CHE SVILUPPA UNA SERIE DI EFFETTI.
CIÒ CHE SI SEMINA SI RACCOGLIE.
SE SI SCENDE VERSO LA VALLE, È IMPOSSIBILE ASPIRARE A RAGGIUNGERE LA VETTA. CHI DESIDERA CONSERVARE INTATTA LA SUA REALE IDENTITÀ ED ASSAPORARE LA MAGNIFICENZA DELLE MAGGIORI ALTEZZE CHE PIÙ AVVICINANO AD OGNI COSTO.
CHI NON SI RENDERÀ IDONEO ALL’ANGELICITÀ, NON POTRÀ MAI VINCERE LA MORTE, NON POTRÀ MAI CONOSCERE LA VERITÀ CHE FA LIBERI, LIBERI DAVVERO. LA MATERIA E QUANTO ESSA PROPONE SARANNO LA SUA PRIGIONE SINO A QUANDO NON AVRÀ FATTO INTERAMENTE IL SUO DOVERE, CON ABNEGAZIONE E CON SAGGIA COSCIENZA. ALLORA E SOLO ALLORA, POTRÀ VEDERE IL TRIONFO E GUADAGNARE LA CORONA DELL’ETERNA VITA.
NON C’È EFFETTO SENZA CAUSA.
LA DIMENSIONE DELL’IMPONDERABILE NON PUÒ ESSERE CONOSCIUTA DALL’UOMO SINO A QUANDO NON AVRÀ COMPRESO CHE EGLI È UN EFFETTO E NON UNA CAUSA.
LA CAUSA DI TUTTO, ENERGIA-MATERIA, MATERIA-ENERGIA E QUANT’ALTRO È MANIFESTATO ED IMMANIFESTATO, È LA SUPREMA INTELLIGENZA ONNICREANTE COSMICA. LO SPIRITO DELL’INTELLIGENZA ONNICREANTE UNIVERSALE È L’ARTEFICE DELLA DEITÀ, IL DISPENSATORE DEI SUOI PRODIGIOSI E GENIALI ATTRIBUTI.
NON È POSSIBILE REPLICARLO PERCHÉ È EGLI LA CAUSA DI TUTTO, NIENTE ESCLUSO.
GLI ESSERI DEI NASCONO DALLA SUA LUCE E SONO GLI ESECUTORI INFALLIBILI DELLA SUA INCONTRASTABILE VOLONTÀ, I PERSONIFICATORI DELLA SUA POTENZA, DELLA SUA ONNISCENZA, DELLA SUA ONNIPRESENZA. DIO È IL TITOLO CHE SPETTA, PER DIRITTO, A CHI INCARNA LO SPIRITO CREANTE O SPIRITO SANTO ED ESERCITA IL SUO IRREPLICABILE VOLERE. OGNI UOMO PUÒ ESSERE, POTENZIALMENTE, UN UOMO DIO SE SI RENDE DEGNO DI ESSERLO.
GLI UOMINI FANNO I SANTI, MA LA DEITÀ LA CONCEDE SOLO LO SPIRITO ONNICREANTE O SPIRITO SANTO, O CHI LO INCARNA.
PER OGGI ABBIAMO FINITO. RIPRENDEREMO.
UN AMICO DELL’UOMO
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 29 dicembre 1985
HO SCRITTO IL 5 GENNAIO 1986:
LA DIMENSIONE DELL’ESSERE UMANO È LIMITATA. È UNA DIMENSIONE ELEMENTARE.
ESISTONO ALTRE DIMENSIONI DOVE L’ESSERE ESISTE CON ATTRIBUTI E FACOLTÀ SUPERIORI A QUELLI UMANI?
 
PARLIAMONE UN PO’:
L’ESSERE UMANO RARAMENTE RIESCE A PERCEPIRE QUANTO, REALMENTE, LO CIRCONDA E SPESSO CONVIVE CON LUI. LE SUE LIMITATE CAPACITÀ UDITIVE E VISIVE NON GLI CONSENTONO DI INDIVIDUARE E DI RECEPIRE QUANTO, NELL’ASSOLUTO SILENZIO, SI MUOVE INTORNO A LUI. LE MASSIME VIBRAZIONI CON CUI SONO COMPOSTE LE SUPERIORI DIMENSIONI SFUGGONO AL POTERE DEI SUOI LIMITATI SENSI.
NON DOVREBBE DESTARE MERAVIGLIA ALCUNA SE ALL’UOMO DOVESSE CAPITARE DI TROVARSI A FIANCO DI ESSERI E DI MEZZI DI CUI RECEPISCE LA PRESENZA, MA CHE NON VEDE, NON INDIVIDUA, NON SENTE.
SE INVECE GLI ESSERI E I MEZZI ATTUANO UNA MODIFICAZIONE DI FREQUENZE DIMENSIONALI PORTANDOSI SUL PIANO DELLE FREQUENZE DIMENSIONALI DELL’UOMO, ALLORA EGLI VEDE, INDIVIDUA E SENTE. È NELLE POSSIBILITÀ DI QUESTA SUPERIORE DIMENSIONE INSTAURARE UNA SINTONIA DIRETTA TRA LORO E I SOGGETTI CON CUI DESIDERANO ENTRARE IN CONTATTO VISIVO E VERBALE, LASCIANDO EVENTUALI PRESENTI PRIVI DI VEDERE E DI UDIRE.
È QUANTO È SUCCESSO A FATIMA, A GARABANDAL, E SUCCEDE A MEDJUGORJE E ALTROVE.
GLI UFO, DISCHI VOLANTI ED ALTRO APPARTENGONO A QUESTA SUPERIORE DIMENSIONE CON GLI ATTRIBUTI GIÀ MENZIONATI.
È VERO, DUNQUE, CHE L’UOMO DEVE PRENDERE COSCIENZA DI QUESTA REALTÀ AFFINCHÉ SI RENDA CONTO CHE IL PONDERABILE E L’IMPONDERABILE ALTRO NON SONO CHE ASPETTI DIMENSIONALI DIVERSI E COMPLEMENTARI DI UN’UNICA CAUSA.

 

NE ABBIAMO PARLATO UN PO’.Eugenio Siragusa
 
POIMANDRES, 
molti si domandano il perché della vita, a che cosa serve?
Figliuolo mio, è un segreto che ogni individuo deve scoprire da sé.
Quando l’avrà scoperto, allora sarà in grado di apprezzarla e di amarla.
Se si ignora il perché si nasce, si vive e si muore, non si potrà mai dare il valore che la
vita si merita.
L’alto serve e il basso il basso l’alto.
Esistere in un mondo materiale significa acquisire piena conoscenza degli eterni valori
binari operanti nel cosmo.
La materia e lo spirito nascono da un’unica matrice e la collaborazione nel dare e
nell’avere è intensa, continua.
Il perché, figliuolo caro, è in ogni atto che si compie durante il trascorrere del tempo”.
Eugenio Siragusa e l’Intelligenza Cosmica 
 
FIGLIUOLO, le tue Rivelazioni non sono utili a coloro che ancora non possono comprendere. Le Leggi e la verità della dimensionalità manifestativa della materia sono assai diverse dalle Leggi e dalla dimensionalità manifestativa dello Spirito. I piani in cui si manifesta il fuoco della vita non sono simili ai piani in cui si manifesta la Luce dello Spirito. Parlare dell’ordine delle cose che sono legate alla vita terrena è tanto utile, perché edifica e accresce i livelli della consapevolezza e dell’equilibrio mentale di coloro che ancora sono costretti a crescere in statura spirituale. Chi ti ascolta è già cresciuto e meglio comprenderà, ma chi non ti ascolta comprendilo e lascialo crescere. Tu non sei illuminato per rivelare le Leggi della vita, ma ben io ti dico. “Tu sei illuminato per rivelare le Leggi dello Spirito”. In verità, in verità ti dico: “Il gregge è composto da agnelli da tosare e da altri che sono già stati tosati. I primi sentono ancora freddo ed hanno bisogno della loro lana, gli altri non hanno bisogno, perché lo spirito è divenuto come il Sole ed il freddo è fuggito da loro. Io sono il pastore ed Io so qual’è la pecora che deve essere munta per dare il proprio latte. Rallegrati figliuolo perché tu sei il Mio guardiano, colui che bada all’ovile e dal belare degli agnelli muovi il tuo passo affinché tu sappia condurli nel pascolo che ti è stato assegnato da Me che sono il pastore. Tu, certamente, comprendi il Mio dire e pochi altri ancora potrebbero con te scorgere il senso reale delle Mie parabole, ma chi oltre comprenderebbe ciò? Chi crederebbe in ciò, se non è pasto per fanciulli? Loro dovranno ancora crescere ed in verità sono ancora piccoli per poter essere consapevoli delle cose grandi. Lascia a loro la lana, perché è vero che anche per loro verrà il giorno della tosatura, allora saranno cresciuti ma non prima. Raccogli nel tuo recinto chi non ha freddo della morte e delle cose che passano perché io ti dico: “Quelli sono i semi atti a germogliare nel Mio Regno”. Sii benedetto figliuolo e con te gli altri figli che Io amo e che stanno dinnanzi alla verità più pura del Mio Edificio Celeste.
Catania, 9 marzo 1963. Ore 14,30
Eugenio Siragusa
 

La Mano di Dio colta dalla N.a.s.a.

                                                          
La Contemplazione Divina
La vita creata e creante è l’immagine, la forza, la sublime bellezza dell’infallibile ed
affabile spirito primigenio del cosmo.
La vita è frutto dell’amore che genera amore, è la linfa indistruttibile che nutre la luce
che rigenera ogni cosa che vive all’unisono con il grande Architetto del costrutto
eterno.
Comprendere questa eterna verità vuol dire amare e rispettare la vita e renderla
feconda e felice”.

-Eugenio:

Poimandres dimmi: che senso avrebbe la vita se tutto finisse con la
morte?
Sappiate che la vita altro non è che un mezzo che concede ai mortali la possibilità di
evolversi cancellando, con la visione dell’opera del bene, ogni residuo male
dell’oscuro passato.
Questa è la vita, e non è la sola verità che da essa scaturisce, poiché in essa molti
misteri si celano all’occhio del profano.
L’uomo vorrebbe conoscere la verità, ma è bene che non la conosca, che non abbia
piena coscienza del post-mortem.
La caduta del velo di Maya, subito dopo l’abbandono del corpo fisico, rivelerà ad ogni
singola identità una realtà sconcertante, impensabile durante le vacue illusioni della
vita.
Solo allora la verità si rivelerà e con essa il reale senso del perché della vita e della
morte.
Allora, e solo allora, ognuno capirà!”
In verità io dico a voi: è in noi Colui che tocca e vede, eppur noi non tocchiamo né
vediamo. E dico ancora: noi sentiamo Colui che tocca e vede eppur noi non sentiamo
con le orecchie.
Ed infine io voglio dimostrarvi, ciò che è in noi eppur non tocchiamo, non vediamo né
sentiamo, ed Egli è in noi, simile al profumo di fiori.
Ed io, a dimostrazione dico a voi: non è forse Dio Colui che tocca, vede e sente,
eppur non vediamo né tocchiamo?
Non è forse in noi la medesima cosa? Chi pone amore nello spirito, questo
comprendere è facile cosa, simile al comune lavoro della vita.
Son io, ed altri ancora, che avendo amore infinito allo spirito, comprendiamo il suo
fare nella vita di qua e nell’altra al di qua.
In verità io vi dico: vi son due porte da aprire in vita, ed una da chiudere dopo. Or
succede che in vita l’uomo ne apre una sola e l’altra spesso la tien sempre chiusa,
eppur quella che aperta tiene, infin deve chiudere.
Io ed altri che amor allo Spirito abbiamo, teniamo ambedue le porte aperte, poiché
l’una conduce ove gli occhi vedono e le mani toccano, l’altra ove il pensiero vede e il
pensiero tocca. Strano può sembrare tal mia dimostrazione, eppur strana non è per
me ed altri che proviamo tal dolcezza di verità.
Or io vi dico che per conversar con lo Spirito non si usa verba tonante, poiché tal
verba è dell’una porta, ma ben io dico l’Altra poiché è proprio quella che porta al di
qua ove la parola è come silenzioso vento.
Io provo felicità e amore e carità e bontà e sapienza e intelligenza e consiglio e ancor
timore di Dio quando dall’altra porta uscir desìo; poiché quando io tal soglia varco, il
mio conversar, pur silenzioso, è talmente dolce ch’io non sento di rientrar nuovamente
di qua. Eppur di qua rientro, poiché dal conversar apprendo diverse direttive che
convien ubbidire per il timor che in Dio sento. E rientro consigliato e pieno di speranza
e di sapienza e pur sento più che prima Intelligenza, bontà e carità.
Tali cose l’una porta non dà all’animo mio, e perciò, quando dall’altra porta io rientro,
felice e gravido di tanta speranza e amore, i miei occhi divengono alquanto tristi per
ciò che io vedo qua ove al di qua io non vedo eppur son tanto felice.
Or molti mal comprendono tal mia dimostrazione, perché mai hanno aperto l’altra
porta che sta nella vita e per questo mai hanno sentito ciò che io, ed altri ancora,
sentiamo con dolcezza infinita dell’anima.
E per cui ombra di dubbio non abbiamo nel conversar dello Spirito, poiché
l’ammaestramento ci vien per l’altra porta della vita.
Or io dico: che io, quando varcar la soglia dell’altra porta desio, non metto alcun peso
né alcuna fatica, ma soltanto io dico: “voglio!” con tutta la passione e fede dell’anima.
E allor avviene che varco la soglia, eppure il mio corpo rimane nell’una porta ad
attendere quello che dall’altra porta è uscito.
Or questo io faccio, e con gli Angeli dei Cieli trovo conversazione e consiglio. E voi
pensate che io ritornar vorrei a colui che attende nell’una porta? Questo non vorrei
mai più fare se direttive dell’Alfa e dell’Omega non mi dicessero di farlo.
Per cui io dico a voi che quel che è in vita e pur dopo, e quel che di qua sta, sta pur al
di là.
Dio, e voi tal cosa sapete, sta al di là di tutte le cose create, eppur è nelle cose create.
Ed Egli, entrando in noi chiude l’altra porta poiché di là Egli entra. E poiché Egli ha
chiuso la porta di dove è entrato, Lui non la apre sino a quando noi non diciamo:
Apri, mio Dio, l’altra porta della vita perché io possa venerare la Tua potenza ”.
E non basta aver detto quanto io ho chiesto, scrivendo, ma altresì bisogna dar
carattere all’anima e nel medesimo tempo dar pure promessa di operare come è nella
Sua volontà e tener massima fede alla potenza del Suo Regno. Se così non è
disposto, colui che dall’altra porta vuole uscire, quella mai si aprirà fino a quando verrà
l’ora che verrà aperta dal di fuori poiché l’una porta si chiude per sempre.
Allora e solo allora vi accorgerete che nella vita vi son due porte.
Or io vi narro ciò che accade a me quando il desìo mi prese di uscir dall’altra porta per
consenso ricevuto e per volontà espressa. Avvenne così come io racconto:
Un dì io mi trovavo chiuso in una profonda malinconica tristezza senza motivo alcuno.
Eppur mentre io non comprendevo quel che in me si verificava, sentivo agitar
nell’anima mia qualcosa che pareva un consiglio o meglio una forza che m’imponeva
di fermar gli occhi in un punto azzurro del cielo. Là ove io mi trovavo, quando ciò
avvenne, era un luogo silenzioso ove solo il pensiero fa compagnia.
Ed avvenne che gli occhi miei rimasero fermi come morte ed il corpo mio altro lavor
non faceva tranne il muovere il cuor, il sangue ed i polmoni.
Ed io pur rimanendo in tal posizione, vidi aprir l’altra porta, chiuder l’una porta e
questa non per sempre, poiché il cuor, il sangue ed i polmoni ancor lavoravano come
prima che l’altra si aprisse. Or avvenne che chiusa l’una porta io muovevo passo, e
pur non camminavo, ed era tanto veloce quel muovere mio che similmente alla luce io
correvo.
Or avvenne pure che io raggiunsi, senza sentir fatica alcuna, l’altra porta, e come un
fanciullo preso d’un gradito gioco, io tal gioia sentivo e la soglia varcai poiché
consenso ne avevo avuto.
E mentre il corpo era fermo, io ero un altro. Eppur, mentre il corpo rimaneva di qua, io
correvo al di là di qua, muovendomi come volevo.
Né mi servivano occhi per vedere eppur vedevo, né bocca per parlare eppur parlavo,
né orecchi per sentire eppur sentivo, né mani per toccare eppur toccavo, né picco
avevo, eppur io penetravo nelle più dure cose.
E tanta meravigliosa bellezza io vidi, che a me sembra peccato vergar con simile
disinvoltura. Eppur toccai e sentii tante profanate cose che rimasi più volte
meravigliato e accarezzato di infinito amore.
Or io vi dico: che color che non hanno fede in Dio né adorano lo Spirito mai sentiranno
ciò che io sento, poiché non potranno uscir dall’altra porta, ma quella è la porta che
conduce a Dio.
E il giudicar vostro, su coloro che son segnati in fronte, è come una bolla di sapone,
né potrete dichiarar cose migliori poiché l’una porta è la materia, l’altra porta è lo
Spirito. Ed io vi dico in verità: che colui che raggiungerà il tempo per cui l’una porta
dovrà chiudersi per sempre, l’altra verrà aperta dal di fuori.
Sii dunque attento e consigliato a non aver minimo dubbio né pazienza limitata poiché
lo spirito arde in noi se il soffio del nostro amore e della nostra fede lo scuota ora e
sempre.
Noi e l’albero siamo medesima cosa, là ove le radici affondano è l’una porta e là ove
le foglie e i frutti si manifestano, è l’altra porta. Se una e l’altra son medesima cosa,
l’una e l’altra operano per diverso consiglio.
Ravvedetevi dunque, e ponete nell’anima vostra la forza della fede e dell’Amore allo
Spirito di Dio, ed avverrà che l’altra porta che è di speranza e d’amore, verrà aperta
dal di dentro e in vita, per concessione di Dio.
Allora il vostro giudicare su coloro che son segnati in fronte, sarà come la luce del sole
e sull’una porta della vostra vita non busserà il demonio poiché l’altra porta è aperta
ed egli si terrà lontano.
Sii accorto e di ciò ti do grave avvertimento di far mai parola di tutto quello che scorgi nel segreto dell’invisibile.
Eugenio Siragusa e l’intelligenza Cosmica

Il motivo della nostra presenza

Ribadiamo, ancora una volta, per evitare fraintesi ed errate interpretazioni sulla nostra realtà operativa sul vostro pianeta.
Noi siamo ritornati sulla Terra non certamente per imporvi i reali valori della nostra evoluzione, delle nostre incorruttibili leggi sociali, morali e spirituali della nostra, per voi più che fantascientifica, scienza fisica e metafisica, della nostra tecnica ecc. ecc.
Crediamo di avervi già detto, tramite il nostro operatore vivente tra voi, che abbiamo più volte visitato il vostro sistema solare e, in particolar modo, il vostro pianeta offrendo il nostro aiuto per stimolare, il più rapidamente possibile, una evoluzione positiva attraverso la conoscenza delle immutabili verità e della funzionalità dell’energia materia nell’ambito dell’universo.A tal proposito vi ricordiamo ancora che il cosmo è composto da 150 bilioni di universi. Nel remoto tempo e in quello passato prossimo abbiamo tentato di mettere a buon frutto i contatti avuti con i vostri primati, subito dopo il trattamento di modificazione genetica che ha fatto scaturire l’uomo con“L’Ego-Sum”.Allora e sino a non molto tempo fa ci classificavano “esseri angelici”, “deità venute dalle stelle” e così via.
I beni preziosi che volevamo offrire il più delle volte venivano rifiutati per indisponibilità delle masse abilmente pilotate da coloro che detenevano il potere politico, economico, religioso.
Tutte le sperimentazioni attuate diedero un risultato disastroso provocando un immobilismo nell’evoluzione della specie.
La metodologia di allora è messa in atto anche oggi, in questo tempo e in questa generazione, con le conseguenze ben note a causa di una ferrea congiura del silenzio e del discredito.
È bene si sappia, una buona volta e per sempre, che la nostra presenza riveste motivi ben precisi che, in strettissima sintesi, cercherò ancora una volta di specificare.
La vostra scienza nucleare mette in serio pericolo non solo la vostra sopravvivenza e quella del pianeta che abitate, ma minaccia seriamente la già precaria stabilità del sistema solare a cui appartiene la Terra, con il pericolo di provocare un enorme “buco nero”.
Voi terrestri, avete il diritto di arbitrare la vostra esistenza come meglio credete. È nella vostra libertà vivere in pace o in guerra, scegliere di esistere o meno, di edificare l’inferno o il paradiso, suscitare odio o amore. Nessuno, nemmeno il Signore in cui credete, ve lo vieta.
Possedete il libero arbitrio e, quindi, la libertà di scelta tra il bene e il male.
È vero, e presto ne avrete conferma, che non fa parte della vostra libertà arbitrare la Legge dell’Intelligenza Onnicreante e di quanto questa vi ha affidato per servirvi e non per distruggere.
Vi affermiamo, senza equivoci, che non vi sarà concesso il permesso di attentare alla pacifica convivenza e all’armonia delle cose create dal Sommo Architetto del Tutto.
Se tenterete ulteriormente di separare questi eterni ed immutabili valori cosmogonici automaticamente vi autodistruggerete.
La nostra presenza e la nostra opera di sensibilizzazione, in parte affidata ad esseri scelti, mirano a rendervi coscienti di questa realtà, mirano a farvi ricordare quanto avete facilmente dimenticato:“la venuta sulla Terra di un essere luminoso, meraviglioso, saggio, sapiente e giusto che avete massacrato rifiutando così, ancora una volta, l’offerta di un Grande Amore”.
La nostra presenza vuole essere un tangibile segno della Sua giustizia.
Vi ricordiamo quanto questo Genio Cosmico disse prima di ritornare nella Sua vera patria: “Non vi lascerò orfani, tornerò in mezzo a voi”.
Vi assicuriamo che Egli è già dietro le porte di questo tempo e di questa generazione portante “il segno di Giona” (disubbidienza).
E badate bene, perché non ritornerà per essere giudicato, ma per giudicare; non verrà per offrire, ma per imporre la volontà del Padre Suo, nostro e vostro. Le doglie di questo Suo ritorno non saranno prive di affanni, di dolore e di disperazione per quanti sono rimasti nell’oblio delle dissoluzioni e delle degenerazioni.
Il ravvedimento potrebbe rendere meno pesanti queste doglie.
I tempi si sono già accorciati e i segni, a suo tempo profetizzati, palesi a tutti. Ora sapete il perché siamo ritornati.
Potete facilmente capire chi siamo, da dove veniamo e il discorso che portiamo. Tergiversare, occultare, rimanere passivi e freddi aggrava il giudizio che è già iniziato.
Dall’astronave Cristal-Bell, Hoara 
fraternamente saluta
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 22 Ottobre 1985
 
RIFLETTERE – MEDITARE
IL GRAVE ERRORE CHE COMMETTETE È QUELLO DI NON “RELEGARE” GLI EVENTI CELESTI DI OGGI A QUELLI DEL PASSATO. LA VERITÀ È UNA ANCHE SE GLI ASPETTI SONO DIVERSI.
UNICA È LA VOLONTÀ, LA MEDESIMA CHE ISTRUÌ IL PIÙ RECENTE EVENTO MESSIANICO, QUELLO DI GESÙ-CRISTO, SINO AD OGGI ANCORA INCOMPIUTO.
MA È VERO, CERTO È VERISSIMO, CHE I SEGNI DEI TEMPI E CERTE NON COMPRESE MANIFESTAZIONI CELESTI ANNUNCIANO AGLI UOMINI UN PRECISO, INEQUIVOCABILE MESSAGGIO DI MONITO E DI ATTESA.
NON È DIFFICILE CAPIRE DI CHE COSA SI TRATTA SE RELEGHERETE LE MANIFESTAZIONI DEL PASSATO A QUELLE DEL VOSTRO TEMPO E DELLA VOSTRA GENERAZIONE.
CHI STA PER RITORNARE?”
È UNA DOMANDA CHE GLI UOMINI DOVREBBERO PORSI PER NON ESSERE PRESI ALLA SPROVVISTA. SAREBBE MOLTO SALUTARE E MOLTO SAGGIO.
È STATO DETTO, SCRITTO E TRAMANDATO:
VERRÒ COME UN LADRO NELLA NOTTE”.
IO SPERO TANTO CHE VENGA STASERA. COSÌ SOLO IL SALVABILE POTRÀ ESSERE SALVATO.
Eugenio Siragusa
Nicolosi 15 ottobre 1984
Ore 4:00
Il seme deve germogliare da sé
Abbiate serenità.
Il seme deve germogliare da sé.
Ogni Spirito Risvegliato lavori per sé e per gli altri, con il proprio cuore e con la propria anima. Ogni Spirito realizzi se stesso con quanto ha avuto dal Cuore di Dio. Abbiate Fede e lo Spirito Fortificato nella Luce che vi è stata Donata, perché possiate essere Liberi nella Verità. I vostri occhi possono vedere e le vostre orecchie possono udire. La Verità è in voi. Coltivatela e fatela fecondare, affinché Risplenda e Illumini il sentiero di chi, ancora, non vede e non ode. Non fate molti discorsi: Non giovano. Se siete stati illuminati, fate quello che sapete di dover fare e non perdete tempo inutile. Ciò che è stato scritto va letto e serve a tutti. Non è il Messaggero che ha importanza, ma il Messaggio che suo tramite vi giunge. Meditate su quanto vi dico. Per bocca del Mio servo e servo vostro, la Pace sia con voi.
– Eugenio Siragusa

Saragozza Spagna 1977 


 Il Testimone dell’Eterno presente
Filippo Bongiovanni


Approfondimenti
https://musicoguerriero.blogspot.com/2016/08/confutazione-delle-tesi-di-mauro.html
Confutazione delle tesi di Mauro Biglino sul Nuovo Testamento

La prova scientifica che Dio Esiste
Scienziati hanno confermato l’esistenza di Dio
Le prove che esiste una mente che governa l’universo
L’esistenza di Dio
Siamo figli di una logica non del caos
Il caso non esiste…una forza intelligente che governa tutto
http://www.complottisti.info/il-caso-non-esiste-ce-una-forza-intelligente-che-governa-tutto/
Il caso non esiste…una forza intelligente che governa tutto 
Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

RIMANE SOLO UN FALLIMENTO..?

-Il puro ATTO d’amore e la GIUSTA intenzione dell’Intelligenza Onnicreante di creare ogni forma di vita sulla terra sono stati traditi dall’ incuria e dal cattivo operato del suo TUTORE: l’uomo..!
Questa è l’analisi scevra da ogni condizionamento umano che rispecchia la realtà odierna.

-Leggiamo:

https://www.rainews.it/…/Papa-politica-sia-responsabile-ver…
Messaggio per la Giornata Mondiale per la cura del creato Papa: serve responsabilità verso il clima, acqua potabile diritto essenziale

-Alcune delle ultime notizie:

https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215111422476588
Ecologia
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215147866427664
Bambini in grecia
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215147658422464
Relazioni sessuali con animali.
Arte Sodomitica…!!
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215147581020529
L’aborto è un delitto! – dice Adoniesis
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215147330934277
Vivisezione:
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215147282093056
Caccia
https://www.facebook.com/LANUEVAERAORIGINAL/videos/264330124213985/
Tartarughe morte
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215153387645691
Intrappolate nelle reti da pesca.
È questa la triste fine di 300 tartarughe olive ridley, al largo delle coste del Messico.

-Eppure Eugenio, per volere dell’intelligenza Onnicreante aveva fatto sapere a suo TEMPO, all’uomo di questo pianeta.

Dio è anche la Terra. 
Dio è anche la Terra, questa generosa Madre, dispensatrice di latte, di miele e di vita che volete, ad ogni costo, soffocare, distruggere. Perversi! Io sono il figlio di Dio e mia madre la Terra. Non dimenticatelo Mai! Mai! Mai!
Ho nelle mie mani la potenza purificatrice del fuoco e vi percuoterò sino a quando non avrete abbassato le vostre orecchie come pecore mansuete ed ubbidienti ai voleri del Divino Pastore di uomini. Fiaccherò il vostro orgoglio e farò crollare sulle vostre spalle il gravoso peso della Suprema Giustizia del Creato e del Creatore. Sconvolgerò la Babilonia dei vostri tempi e sotterrerò nella notte dei tempi, l’arte diabolica delle vostre perverse opere. La misericordia di Dio si è tramutata in Ira Santa e nessuno, nessuno scamperà al suo Infallibile Giudizio. Preparatevi uomini della Terra, perché è vero che un nuovo Cielo si approssima per chi erediterà il Regno di Dio in Terra.
I grandi guai hanno inizio.
Dal Cielo alla Terra
Dalla Terra a tutti gli uomini
Nicolosi, 26 Novembre 1976 ore 23,10
Eugenio Siragusa

-Ancora segni di ammonimento che dovrebbero far meditare,dedurre,determinare la coscienza dell’uomo di questo pianeta.

https://www.facebook.com/alfaomegatau/posts/1798386586875819
Segni e Segnali.
CORRIERE DELLA SERA : “Roma, crolla tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami: nessun ferito”

-I valori della famiglia, perno centrale per la crescita psico-fisica-spirituale della vera chiesa, che come abbiamo più volte detto, scritto e testimoniato, è l’intera umanità, sono stati travolti dal crollo su cui dovevano poggiare per un futuro sano e duraturo sotto ogni aspetto per le future generazioni .
Alcuni giovani però così hanno risposto, ricordandoci:

-Oggi:

https://www.corriere.it/…/sciopero-clima-greta-svezia-9ae5c…
Lo sciopero di Greta per il clima «Gli adulti sputano sul mio futuro»

https://www.repubblica.it/…/greta_15_anni_come_il_ministro…/
Greta, 15 anni, come il ministro francese: “Niente scuola: sciopero contro il riscaldamento globale”

-Ieri:

https://www.youtube.com/watch?v=vzT3-5d4dQw
La bambina che zittì il Mondo per 6 minuti (Nazioni Unite 1992)

-Così Eugenio:

HO SCRITTO IL 27 MAGGIO 1982:
I PRODIGIOSI BAMBINI PORTANTI LA GENETICA G.N.A
È STATO DETTO E SCRITTO: “IN QUEL TEMPO CHE SI ASPETTA IL RE DEI RE, I VOSTRI FIGLI FARANNO PRODIGI E…”.
RAMMEMORIAMO, ANCORA UNA VOLTA, CHE IL NUOVO POPOLO DI DIO È IN FORMAZIONE E CHE LE PRODIGIOSE MANIPOLAZIONI CHE ATTUANO I “GIARDINIERI DEL COSMO” DANNO I LORO PRIMI FRUTTI.
I GENI NASCONO, CRESCONO E SI RIVELANO AI FIGLI DEL MONDO, PRESI DA STUPORE E DA MERAVIGLIA.
LA NUOVA GENERAZIONE CHE È DESTINATA AD EREDITARE IL REGNO PROMESSO SI AFFACCIA SULLA TERRA CON I VALORI PORTANTI DELL’ “UOMO COSMICO”.
È MOTIVO DI GRANDE ALLEGREZZA PER TUTTI COLORO CHE SANNO DI ESSERE NEL MONDO MA NON DEL MONDO.
I SEMI GERMOGLIANO, FECONDATI E NUTRITI DALLE FIGLIE DELL’AMORE DIVINO.
SAPEVAMO TUTTO CIÒ E NULLA CI SORPRENDE.
VOGLIA IL CIELO GUIDARLI E BENEDIRLI, ED ASSISTERE IL LORO CAMMINO VERSO LE PREDESTINATE METE.
EUGENIO SIRAGUSA

Il Testimone dell’Eterno presente
Filippo Bongiovanni

Approfondimenti:

http://eugeniosiragusa.forumattivo.com/t1220-guardando-gli-…
GUARDANDO GLI OCCHI DI DUE GIOVANI

https://www.facebook.com/…/meglio-tardi-ch…/301517799975789/
Meglio tardi che mai

 

Publicado en Celeste, Científicos, Ecológicos, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

Pensandoti anche oggi…

-Oggi, in questo giorno, il nostro pensiero particolarmente ti ricorda con devozione filiale dove non finirà mai di ringraziarti per tutto quello che hai fatto e continui a fare dalla tua eterna dimora celeste, per tutti i tuoi figli spirituali sparsi in questo mondo, ma che non sono di questo mondo…
GRAZIE Padre Spirituale Eugenio a nome delle famiglie Solex-Mal sparse nel mondo e di tutti coloro che si identificano e realizzano nei tuoi insegnamenti celesti per volere Cristico-Cosmico.
Filippo Bongiovanni

-Così Eugenio* dal Padre Cosmico:

*POIMANDRES, molti si domandano il perché della vita, a che cosa serve?
“Figliuolo mio, è un segreto che ogni individuo deve scoprire da sé.
Quando l’avrà scoperto, allora sarà in grado di apprezzarla e di amarla.
Se si ignora il perché si nasce, si vive e si muore, non si potrà mai dare il valore che la vita si merita.
L’alto serve e il basso il basso l’alto.
Esistere in un mondo materiale significa acquisire piena conoscenza degli eterni valori binari operanti nel cosmo.
La materia e lo spirito nascono da un’unica matrice e la collaborazione nel dare e nell’avere è intensa, continua.
Il perché, figliuolo caro, è in ogni atto che si compie durante il trascorrere del tempo”.

“OGNI PICCOLA PARTICELLA MI CONTIENE, DOVE IO NON SONO, NON ESISTE NIENTE. IO SONO LA CAUSA DI TUTTO CIO’ CHE NASCE, VIVE, MUORE PER ESSERE SEMPRE. IO PENSO, CREO, PLASMO E NUTRO IL MIO ETERNO DIVENIRE.”

“DAL CIELO ALLA TERRA
RICORDATI FIGLIO MIO: È NELLE LEGGI DEL DIVINO PADRE IL LIBERO ARBITRIO. AD OGNI SPIRITO CHIAMATO SIA DATA LA POSSIBILITÀ DI METTERE IN PRATICA LA VIRTÙ DEL DISCERNIMENTO.
NESSUNO DEVE IMPEDIRLO E, TANTOMENO, SOSTITUIRSI A QUANTI DEVONO IMPEGNARSI A SPERIMENTARE I VALORI PRATICI PER OTTENERE UN CORPO SANO ED UNO SPIRITO COSCIENTE E PROIETTATO VERSO LA SUPERIORE DIMENSIONE ESISTENZIALE.
AD OGNI CHIAMATO SIA CONCESSA, LIBERAMENTE, LA SPERIMENTAZIONE DEI VALORI PORTANTI DELLA DEITÀ.
I SENTIERI CHE PORTANO VERSO IL SUPREMO BENE SONO STATI ADDITATI ED ILLUSTRATI. AD OGNUNO IL COMPITO DI METTERLI IN PRATICA SE DESIDERA ESSERE ELETTO.
È QUANTO VOLEVO RICORDARTI, FIGLIO DELLA MIA LUCE. DAL CIELO ALLA TERRA” POIMANDRES – IL PADRE SOLE
Nicolosi, 24 maggio 1991
Ore 10:40
EUGENIO SIRAGUSA

Abbraccio Cosmico per tutti nella Luce di Cristo-Gesù.. 
…ricordandoti…

Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

Cosa sta accadendo in Italia e nel mondo è anche terrorismo..? Eccolo..!

Tg3 Sicilia del 21 agosto 2018 Erice…emergenze planetarie…

-Questa parola viene oggi utilizzata per identificare una miriade di atti all’interno della società, in generale, del pianeta che la ospita.
Però esiste questa frase, che è stata quasi del tutto nella sua totalità ignorata.
All’interno della parola “Terrorismo” nella sua descrizione emerge quindi quanto leggiamo: “intimidire seriamente la popolazione”.
In effetti è proprio quello che disgraziatamente sta succedendo, e lo constatiamo attraverso degli atti irresponsabili, con la non presa di coscienza nell’attuare deliberatamente senza senso di responsabilità, verso la popolazione, ignorare volutamente le cause generate, e poi concentrarsi solo dopo, quando si dice “ci scappa il morto” è la mentalità intrapresa da coloro che si muovono verso la cura timidamente degli effetti. Tutto questo in definitiva, sta portando al collasso totale, lo stesso blasfemo sistema, progettato e montato per dare effetti catastrofici e irrimediabili.
Il proverbio recita: “chi prima non pensa in ultimo sospira” e lo abbiamo più volte detto e ripetuto ed è quello che manca come valore portante in questo effimero sistema, gestito da esseri umani senza scrupoli, che ignorano o vogliono ignorare, ciò che hanno loro stessi edificato.
La società nata sotto l’effige chiamata “l’era industriale” nel XX secolo, si è manifestata ideologicamente con un’ impostazione sbagliata e negli ultimi 50 anni non più quella di ieri, infatti oggi, il consumismo-globale creando un divario incolmabile tra ricchezza e povertà, che si è radicato nel capitalismo e nell’imperialismo che oggi viene alimentato come “forza portante”ha rinnegato e mai voluto fare accettare la cooperazione. I 7 miliardi di persone, che occupano attualmente la superfice terreste, hanno generato, chi più o meno, tutti quegli agenti inquinanti e corrosivi che ormai si sono intrufulati ovunque e in ogni materiale, dove convivono all’interno della vita dell’uomo, portando alle immani disgrazie che lo affliggono, in ogni senso…sotto questo aspetto è ormai palese in tutto il mondo, infatti ormai è lecito affermare:”Tutto il mondo è paese”
L’uomo è vittima del suo stesso malessere, creato, in tutto quello che alimenta, respira, beve, nutre, muove, trasporta…

Il Poliedrico volto del terrorismo!
“Non è terrorismo avvelenare l’aria, l’acqua e la terra?
Non è terrorismo sofisticare con una miriade di veleni ed elementi tossici i vari cibi e le bevande? Non è terrorismo avere, dietro le proprie porte, testate nucleari?
In Verità la Vita di tutti i giorni diviene sempre più circuita dal terrorismo“legale” e“illegale”. La violenza non ha più limiti. Oggi questo Pianeta potrebbe essere definito un grande ospedale psichiatrico, un luogo dove gli spiriti malvagi risuscitano nella carne per risolvere annosi problemi di fondo”.
L’Amico dell’Homo
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 24 ottobre 1987

Tg3 Sicilia del 21 agosto 2018 sulla crisi del grano.
TG2 – TG2 20,30 servizio del giorno 12082018 prezzi stracciati sui prodotti agroalimentari

-In altre occasioni ho detto a testimonianza e lo ripeto:

“Ricordo inoltre quanto a tal proposito in questo tempo Eugenio disse rispondendo a chi gli chiedeva, ed oggi mi hanno rivolto in molti la stessa preoccupazione, di allora, e se vi sia un nesso tra l’inquinamento e il cambio climatico,con il loro coinvolgimento e cosa eventualmente comporterebbe alle strutture tettoniche del pianeta.
Eugenio così rispose:

” LE MONTAGNE SCENDERANNO A VALLE “. Ogni casa diverrà una tomba..!

LE MONTAGNE SCENDERANNO A VALLE
Continuate a far esplodere ordigni nucleari nel sottosuolo 10-20 volte superiori a quelli di Hiroshima e Nagasaki. Poi non vi lamentate se le montagne vi cadono addosso !
Continuate ad inquinare. Poi non vi lamentate se i disastri sono sempre più numerosi e la morte attanaglia la Terra.
“Se continuerete con questa logica disgregante e disarmonizzante, non avrete scampo..!”
LE MONTAGNE SCENDERANNO A VALLE. IL PEGGIO DEVE ANCORA AVVENIRE. E COSI’SARA’SE LO VORRETE. Sapete benisimo che l’effetto serra sul Pianeta è in forte aumento e allora aspettatevi lo scioglimento di quei ghiacciai, ritenuti eterni, in poche ore con il successivo assorbimento delle acque nelle parti interne dei monti. Ecco come scivoleranno le montagne verso valle!
Eugenio Siragusa
Giornale nonsiamosoli n°8 dell’ ottobre 1987

OGNI CASA DIVERRA’UNA TOMBA.
Dal Cielo alla Terra.
Vi possiamo sembrare intrusi,pedanti,noiosi,invadenti e molesti, ma vi diciamo, senza tema di essere smentiti, che prima che possiate ferire mortalmente il Pianeta che abitate sarete eliminati dalla faccia della Terra.
Vi avevamo più volte avvertiti: ora preparatevi perché, come vi abbiamo a suo tempo detto,OGNI CASA DIVERRA’UNA TOMBA
Dal Cielo alla Terra.
L’amico del’Homo: Eugenio Siragusa
Nicolosi 23/02 1988

Tg5 19 ago 2018 alluvioni in India e Cina

http://www.tg-news24.com/…/qualcosa-di-pauroso-sta-succede…/
“Qualcosa di pauroso sta succedendo alla Terra, dobbiamo prepararci al peggio…”: questo, l’allarme dello scienziato.

https://www.youtube.com/watch?v=ds2SVoXKmCY
Omicron
http://www.rainews.it/…/telefonata-antonio-brencich-docente…
Crollo ponte, ingegner Brencich: pioggia non può aver causato crollo

-Coincidenze…!?

http://www.ilsole24ore.com/…/esonda-torrente-calabria-morti…
Torrente esondato parco del pollino ponte del diavolo
https://video.repubblica.it/…/tragedia-pollin…/312790/313419
Torrente esondato parco del pollino ponte del diavolo

https://www.ilpost.it/2018/08/13/morti-terremoto-indonesia/
Terremoto in indonesia
https://video.corriere.it/…/642ae1d0-a5cf-11e8-91e4-2126618…
Venezuela, forte terremoto di magnitudo 7.3. Panico in un supermercato: il video della fuga dei clienti
http://www.repubblica.it/…/…/08/21/news/terremoto-204554641/
Terremoto, due scosse in Emilia: la più forte di magnitudo 3.9. La terra continua a tremare in Molise

-Crescono le epidemie e con loro le tragiche conseguenze di alimentare senza sosta altre cause negative-degenerative:

https://www.ilmessaggero.it/…/febbre_del_nilo_ultime_notizi…
Febbre del Nilo, primi due morti in Emilia: casi anche in Friuli. Il contagio si espande

https://www.linkedin.com/…/deforestazionela-grande-foresta-…
Deforestazione:la grande foresta pluviale spazzata via da Nestlè e Unilever
https://raiawadunia.com/le-vere-ragioni-dellimmigrazione-a…/
LE VERE RAGIONI DELL’EMIGRAZIONE AFRICANA: IL FURTO DELLA TERRA

https://www.rt.com/news/433502-us-arms-exports-map/
Watch the vast flow of US arms exports over 6 decades (VIDEO)
https://flipboard.com/…/-war-for…/f-5d84b52a33%2Fyoutube.com
War for Export: Germany’s Bloody Secret I Deutsche Untertitel

https://www.theguardian.com/…/mobile-phones-cancer-inconven…
The inconvenient truth about cancer and mobile phones
http://www.greenreport.it/…/il-2017-terzo-anno-piu-caldo-c…/
Il 2017 terzo anno più caldo. CO2 nell’atmosfera a 405 ppm, come 800.000 anni fa

https://secure.avaaz.org/…/save_the_tapanuli_orangutans_l…/…
Salvare gli orango
https://www.ilgazzettino.it/…/caccia_alle_balene_giappone_a…
Giappone, uccise 122 balene incinte e 144 cuccioli: la mattanza con arpioni esplosivi

-Sempre più grave la crescita giovanile e il loro futuro:

http://www.rainews.it/…/Paco-Sudamerica-2dc7692a-c71c-4a0f-…
Paco, la droga a basso costo che flagella il Sudamerica – See more at:
https://www.focus.it/…/secondo-il-cnr-cocaina-e-cannabinoid…
Lo sballo è nell’aria
https://it.aleteia.org/…/foto-di-sorrisi-che-nascondono-pe…/
Foto di sorrisi che nascondono pensieri suicidi e depressione


Tg5 del 20 agosto 2018 Scandalo pedofilia mea culpa del Papa

-I crimini causati dalla pedofilia e dell’omosessualità all’interno della chiesa cattolica o di altri poteri religiosi-istituzionali sono anche questi contro l’umanità:

http://www.affaritaliani.it/…/pedofilia-e-omosessualita-son…
Pedofilia e omosessualità sono intrinseche nella chiesa

https://www.ilmessaggero.it/…/pedofilia_francia_vaticano_ba…
Pedofilia, il cardinale Barbarin accusato di aver insabbiato violenze di un prete sugli scout

-Infine lo sanno TUTTI:

La missione profetica di Fatima non è finita
«Si illuderebbe – ha detto papa Ratzinger nell’omelia della Messa celebrata sul grande piazzale della Cova da Iria, aperta e chiusa dalla processione che ha accompagnato la statua della Vergine su un cuscino di fiori fino al palco papale e di nuovo alla Cappella delle Apparizioni – chi pensasse che la missione profetica di Fatima sia conclusa». Qui infatti «rivive quel disegno di Dio che interpella l’umanità sin dai suoi primordi… L’uomo ha po­tuto scatenare un ciclo di morte e di terrore, ma non riesce ad interromperlo.
Tratto da: Avvenire del 14/05/2010
Rassegna Stampa Cattolica | Società.
Regina Mundi – La Rassegna stampa Cattolica per la Società, Attualità e Famiglia

ULTIMA ORA:
-Lo abbiamo detto e lo ripetiamo
CRIMINI CONTRO L’UMANITA’
https://www.agi.it/blog-italia/il-papa-pop/papa_irlanda-4312975/post/2018-08-26/
Qualcuno ha provato a far fallire il viaggio del Papa in Irlanda

https://www.ilmessaggero.it/primopiano/vaticano/papa_chiesa_irlanda_viaggio_25_agosto_2018-3933102.html
Il Papa in Irlanda: «La Chiesa sulla pedofilia ha fallito, provo vergogna»

Approfondimenti:

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.com/…/il-poliedric…
Il Poliedrico volto del terrorismo..!
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215089148439751
Harbar
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215085706193697?__xts__[0]=68.ARCmun_W6FmNzf-nWNXqoAG6ba8HudTQxlUJvyqrxX5kECofhWq4Ue1-Te650tXqOTrGoTmr8llE_UsYdu2NlppercAMFXhS1ne4hFeu4Y4qoexML-5zUFVnOF-bLSUU3E1EgrfLJed43S6vy2LNqjiS8-eJkkgiknDC9xuNzCGG9Xow&__tn__=C-R
Turismo Sessuale
https://solexmalidiomauniversale.blogspot.com/…/eugenio-sir…
Eugenio Siragusa e la sua opera DAL CIELO ALLA TERRA in questo scorcio di “fine dei tempi” di questa umanità è sempre più che mai VIVO, PRESENTE E OPERANTE..con il Messaggio di Fatima..!
https://www.facebook.com/andrea.mastropietro.35/posts/10215026633956928
Si vuole salvare il pianeta ma come?
https://www.facebook.com/groups/filippo.bongiovanni/permalink/2092869944077169/
Sui terremoti
http://pesolex.com/…/la-morte-falcia-inesorabilmente-i-gio…/
Giovani falciati
La migliore foto dell’anno

Publicado en Celeste, Científicos, Ecológicos, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

Fulmine colpisce albero di una barca nell’Isola di Pietro

Fulmine colpisce albero di una barca nell’Isola di Pietro 
Niente è a caso..
Vuol significare che l’albero della vita, quelle che poi 
sorregge e sostiene la vita e ti permette di seguire 
la rotta è stato colpito dalla giustizia che viene dal cielo.
Pietro è dove simboleggia la disposizione di 
Cristo-Gesù…PIETRO SU QUESTA PIETRA…
ma l’umanità non ha saputo condurre attraverso 
questa sua disposizione la “nave in porto” “inevitabili” 
le conseguenze.
FIlippo Bongiovanni

Fulmine colpisce albero di una barca nell’Isola di Pietro
http://www.ilsussidiario.net/…/Fulmine-colpisce-alb…/835248/

Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

“Arkansas, statua di Baphomet”

https://www.cbsnews.com/news/satanic-temple-unveils-goat-headed-winged-baphomet-statue-arkansas-state-capitol-jason-rapert/

L’Harbar ha divorato quasi tutti nella totalità.
RIMANE VERAMENTE POCO DA SALVARE
L’UOMO IN PREDA ALLA FOLLIA PIU’ TOTALE A LIVELLO
FISICO PISCHICO SPIRITUALE.
CAUSA ED EFFETTI
PER VOLONTA’ DI COLUI CHE GUIDA I MIEI PASSI……

Sono diverse le cause, che stanno investendo l’uomo nel suo processo degenerativo, che così possiamo riassumere:
FORZE CONDIZIONANTI e PESTE DEI NEURONI DEL CERVELLO.
Le forze condizionanti a cui ci riferiamo, esistono e sono forze sinistre occulte all’interno della nostra dimensione, alimentate principalmente dal mal costume della nostra società e da altri fattori non meno importanti (televisione,cinema,musica distonica, comunicazione subliminale ed ecc…)
che si muovono spesso riuscendo a strumentalizzare, previo condizionamento iniziale, I PENSIERI.
Inevitabile il processo, quindi, che l’uomo venga sottoposto a quello che lui stesso alimenta, attirando su se stesso l’arrivo di SPIRITI LUCIFERICI, ARIMANICI, ASURICI appigliandosi allo stato più interiore dell’uomo
IL CORPO ASTRALE.
Queste entità, dunque, propongono all’asservimento ad istinti
e pratiche non costruttive ma degenerative.
Le giovani generazioni risultano le più colpite, che cadono
inesorabilmente verso il baratro della dissolutezza e della morte….!!!
Le loro COSCIENZE perdono il LUME, fino al punto che non sanno DISCERNERE il BENE dal MALE, il POSITIVO dal NEGATIVO, divenendo veicoli e portatori di forme da indurre in tentazione l’intera società..
Se sono in molti a riflettere, perché viviamo un processo così rapido di decadenza morale e spirituale, e anche vero che esiste la passività
dei popoli a rimanere indifferenti e a tacere su simili processi.
……
L’INCAPACITA’ DI COLORO CHE DOVREBBERO GUIDARE I POPOLI VERSO LE SUPREME CONOSCENZE DELLA VITA E DEL SUO REALE SIGNIFICATO, E’ SATURA DI IGNORANZA E DI EGOISMO……
IL DELITTO PSICHICO,CON CUI GLI ESSERI NEGATIVI IMPONGONO LE LORO INTENZIONI DI DOMINIO E DI CONDIZIONAMENTO, E’ ANCORA PIU’ GRAVE, PERCHE’ PERMETTE ALL’IGNORANZA E ALLA PREPOTENZA DI SODDISFARE I PROPI INTERESSI A DISCAPITO DI COLORO CHE,IN PASSIVITA’, SONO DEBOLI E VULNERABILI……(EUGENIO SIRAGUSA).

Il principale dinamismo psichico, su cui poggia il potere politico,militare,economico, religioso e scientifico è LA VIOLENZA.
Quando si vuole raggiungere una meta ,tutti i mezzi sono utili, sottili e giustificabili, come guerre,rivoluzioni e tutto quello che si necessita per fare emergere una situazione rispetto ad un’altra, per soddisfare gli specifici intereressi dei molti a discapito dei pochi.
L’uomo ha perso definitivamente di vista il suo reale e regale compito, agli occhi di DIO e della CREAZIONE, alimentando l’istinto, invece di controllarlo e dominarlo,con una progressiva debilitazione e destabilizzazione dei neuroni del cervello.
Questo tipo di malattia non è di natura virale ma psichica provocata da anomalie di onde celebrali dovute all’inquinamento globale, cervello compreso.
FOLLE DESIDERIO DI DISTRUGGERE DI UCCIDERE E DI UCCIDERSI.
(HARBAR PESTE DEI NEURONI DEL CERVELLO).

…”BISOGNA DISINQUINARE I CERVELLI.LA TRASMISSIBILITA’ DEGLI ELEMENTI PREPOSTI A COLTIVARE LA VOSTRA ESISTENZA E’ UNA VERITA’ INCONSTESTABILE, TANTO QUANTO E’ VERA
L’ASSIMILAZIONE DI QUANTO DEGENERATAMENTE DEFORMA, NON SOLO LE STRUTTURE GENETICHE, MA ANCHE IL NORMALE SVILUPPO EVOLUTIVO DELLA SPECIE PROIETTATA IN ALTRI VALORI
DIMENSIONALI. LE STRUTTURE PORTANTI DEL PROCESSO BIODINAMICO SONO COSTRETTE A SUBIRE ANOMALIE CHE INDUCONO A DESTABILIZZARE I FLUSSI E RIFLUSSI DEGLI INSOPPRIMIBILI VALORI ESISTENZIALI INTIMAMENTE LEGATI ALLA NATURA VIVENTE DELLE COSE CREATE, UOMO COMPRESO”…
EUGENIO SIRAGUSA

“….LA GIUSTIZIA” DI DIO E’ QUELLA VERA E CAPACE DI FAR PROLIFERARE L’AMORE FRA TUTTI GLI UOMINI DELLA TERRA.
GESU’-CRISTO LA PREDICO’ DONANDO TUTTO SE STESSO.
L’AVETE ACCETTATA E MESSA IN PRATICA? NO! E ALLORA…?
DI CHI LA COLPA?
EUGENIO SIRAGUSA.

Non rimane altro, che a VOI la scelta……!!!

Floridia 17 nov. 10
IL TESTIMONE DELL’ETERNO PRESENTE
FIlippo Bongiovanni

Publicado en Celeste, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

SIAMO IN MEZZO A VOI ED OSSERVIAMO

Accadde ieri e ricordiamolo oggi.

-Nel corso della storia, sono successi avvenimenti che se fossero stati rivelati nella sua piena integrità, avrebbero potuto assumere un aspetto diverso, nei confronti dell’umanità.

-Ecco cosa accadde il 13 Agosto del 1958:

“DISCHI SUL PALAZZO DELLE NAZIONI UNITE A NEW YORK (13 Agosto 1958).”
“Dopo lunghe trattative diplomatiche si era giunti a stabilire che la questione del Libano sarebbe stata esaminata da una sessione straordinaria dell’Assemblea delle Nazioni Unite al livello dei Ministri degli Esteri. Lo stesso presidente Eisenhower avrebbe inaugurato la Conferenza: data stabilita, il 13 agosto. Nelle prime ore del mattino del 13 agosto, una formazione di dischi sorvolò il “Palazzo di Vetro”, Sede della Conferenza. Nulla di più sensazionale e significativo avrebbe potuto essere concepito da questa aviazione per dare una prova evidente della sua presenza. Quel giorno New York poteva dirsi la capitale del mondo: oltre ottanta Ministri degli Esteri erano presenti all’ONU.
Per quanto ciò possa apparire incredibile, pure si riuscì ancora una volta a nascondere questa colossale notizia. Descrivo quello che accadde a Roma. Nel calore estivo la città era semivuota. Chi non era già partito per le vacanze era nelle vicine spiagge o faceva la siesta. Ed ecco la Radio delle 13,30 dare candidamente la notizia: “Questa mattina il Palazzo delle Nazioni Unite è stato sorvolato da dischi volanti. Si ritiene possano essere extraterrestri”. Balzai in piedi incredulo: telefonai a qualche amico. La notizia era stata sentita da molti altri. Attesi la trasmissione delle 15. il testo era cambiato: “Dischi volanti hanno sorvolato New York” disse brevemente la Radio. La notizia non venne più ripetuta in nessun programma successivo. Quando ne richiesi il testo alla Direzione della RAI, questo testo fu introvabile. Era stato prudentemente distrutto. Qualcosa di simile doveva essere accaduto in tutta l’Europa. Nessun giornale, infatti, pubblicò la notizia. Era possibile?
Nessuna meraviglia che anche New York il fatto fosse stato minimizzato. Ma la notizia circolò insistentemente nel Palazzo di Vetro. E il giorno seguente l’Assemblea dell’ONU fu scossa da un nuovo fatto misterioso.”

“LA PRIMA CONFERENZA DI GINEVRA.”
La prima seduta della Conferenza di Ginevra tra i “Quattro Grandi” venne dedicata al problema U.F.O. La seduta fu ultra segreta ed alla fine vennero bruciati tutti gli incartamenti (18 luglio 1955).
venne deciso di non dare notizia all’opinione pubblica nei rispettivi paesi della presenza di questa aviazione e di rimandare lo studio del problema ai tecnici, per ulteriori “prove”. Era la tattica abituale.
Nei giorni seguenti, le tesi in contrasto furono smussate dall’euforia conviviale e l’unico accrdo raggiunto fu quello di mantenere la Germania divisa in attesa delle decisioni di una Seconda Conferenza di Ginevra, fissata per il 26 ottobre.
Durante la Conferenza di Ginevra non si ebbe notizia di alcun avvistamento importante. È stato notato che, in genere, questa aviazione non opera mai “durante” le Conferenze internazionali; ma opera “prima” o “dopo”. Perchè? Questa aviazione non intende esercitare una “pressione” sulle Conferenze Internazionali ove la sua presenza potrebbe prestarsi ad interpretazioni equivoche e contrastanti. In sostanza le Potenze devono prendere atto “da sole” che esistono altri Pianeti abitati, e Civiltà più evolute, che non hanno alcuna intenzioni di attaccare la Terra. E “da sole” devono informarne le proprie popolazioni.”

-Inoltre ancora ricordiamo quanto il Console Alberto Perego dichiarò nel 1958:

“Il 5 Agosto in Adriatico, davanti alle isole Brioni (residenza estiva del Maresciallo Tito) cinque gigantesche colonne d’acqua si sollevarono verso il cielo.Fatto misterioso che fu oggetto perfino di una illustrazione sulla Domenica del Corriere”

-Nel 1978 lo stesso fenomeno si è ripetuto dando conferma che in quel tratto di mare ha sempre operato un’aviazione elettromagnetica extraterrestre proveniente da altri pianeti.

-Alcuni ricercatori seguendo delle indagini conclusero:

“Un particolare rilievo viene dato all’ondata degli avvistamenti nell’Adriatico nel 1978, un anno in cui si registrò una significativa ondata di eventi marini. Ecco uno stralcio del paragrafo che tratta l’argomento:
Nel 1978 alcuni membri di un noto gruppo ufologico si recarono a San Benedetto del Tronto per un’inchiesta di prima mano sui vari fenomeni riferiti dalla stampa locale. Qui la prima meta dei ricercatori fu la capitaneria di porto, dove per circa un’ora fu loro possibile intrattenersi a colloquio con il comandante, il colonnello Franco De Martino. Questi confermò di avere a disposizione numerose dichiarazioni di vari testimoni oculari, ma, in quanto “materiale riservato”, evitò di mostrarle agli interlocutori. I quali ricostruirono tuttavia le varie vicende in un quadro abbastanza preciso e organico. A lavoro concluso, essi si trovarono di fronte a tre tipologie di fenomeni:

1.Osservazioni diurne di colonne d’acqua che si alzavano improvvisamente dalla superficie marina in prossimità (150-300 metri) di alcuni natanti.

2. Vari fenomeni luminosi notturni, in genere globi di colore rossastro o bianco che comparivano e scomparivano di colpo nelle vicinanze delle imbarcazioni (la casistica ufologica successiva registrerà tuttavia anche casi di luci che seguono i natanti, così come nelle segnalazioni di “corpi
scuri” in immersione e in emersione poi evoluenti sui flutti, equivalente ai diurni del caso precedente).

3: Fenomeni diurni e notturni, probabilmente di natura elettromagnetica, causanti disturbi di vario genere ai radar e alle strumentazioni elettriche, rilevati da un notevole seppur imprecisato numero di natanti.

Il colonnello De Martino escluse categoricamente che i vari fenomeni potessero attribuirsi alla presenza di sottomarini o altri mezzi navali, poiché i fondali delle zone indicate non raggiungono i 20 metri ( la profondità varia da un minimo di 14 a un massimo di 20 metri).
“I fenomeni del tipo 1,2,3, (affermò l’ufficiale) sono stravaganti e non conoscono precedenti simili. È certo, però, che non possiamo parlare di suggestione collettiva”.

“Da Ottobre a dicembre del 1978 iniziano misteriosi fenomeni sul mare Adriatico fra Ancona e Pescara ed anche nell’entroterra:

– Colonne d’Acqua che si innalzavano di 5 ai 20 metri di altezza senza nessun rumore.
– Scie improvvise
– Fenomeni di acqua bianca con ribollimento
– Disturbi di probabile natura Elettromagnetica, causati ai Radar dei motopescherecci,alle comunicazioni radio e alle Bussole.
– Sfere e oggetti tipo razzi luminosi che si alzavano dal mare.Oggetti scuri che che viaggiano a pelo d’aqua.Veri e propri oggetti volanti non meglio identificati osservati sia in mare che sull’entroterra come la sfera rossa che a Pietracamela (24/12/1978) blocca una centrale elettrica.”


Ufo Pescara L’anno del contatto

Abbiamo fatto sapere quanto era necessario conoscere per meditare, dedurre e determinare. L’offerta è stata concessa a tutti e ogni anima ha libertà di accettare o di rifiutare.
Ora abbiamo molte altre cose da edificare e crediamo fermamente all’inutilità di ripetere che noi siamo una Realtà operante e che la nostra missione sul vostro pianeta ha un preciso scopo che avreste già dovuto comprendere da tempo.
È inutile anche che continuiamo a ripetere che non siamo né conquistatori, né invasori, né nutriamo mire di impadronirci delle vostre volontà, anche se ciò è per noi, cosa possibilissima.
Vi abbiamo detto e vi ripetiamo, per l’ultima volta, che siamo strumenti e contenitori della Suprema Intelligenza ed abbiamo il preciso compito di predisporre quanto l’Idea Divina ha già proposto per la instaurazione del regno promesso ai beati a cui concediamo la nostra benevolenza, il nostro aiuto nel completo risveglio della Verità e la nostra utile guida.
Vi abbiamo anche detto che il processo è in corso e le forze d’urto, sono, praticamente, in funzione per sviluppare i valori indispensabili di coloro che sono stati segnati per essere chiamati all’accettazione della nuova Legge e del nuovo Patto.
Vi ricordiamo, infine, che gli Dei, Iddii e gli angeli del passato siamo sempre noi e siamo sempre noi che governiamo la vostra dimensione.
Siamo vostri fratelli e non ci piace essere considerati figure né da adorare né da pregare, ma semplicemente da amare con il cuore e l’anima così come noi amiamo e come Gesù-Cristo amò ed ama. Noi siamo figli della Luce e dell’Amore e portatori della Giustizia Divina e di fraterna pace Universale.
Non siamo altro che questi strumenti di Colui che è.
Dal Cielo alla Terra
Vostro Adoniesis
Valverde, 24 Luglio 1974 ore 16,00
Eugenio Siragusa

Siamo in mezzo a voi ed osserviamo
Per chi ancora non lo sappia, siamo in mezzo a voi ed osserviamo:
Notiamo le incapacità delle vostre Scienze Politiche, Economiche e Scientifiche.
Osserviamo, senza alcuna meraviglia (perché conosciamo benissimo l’inquinamento mentale che vi attanaglia sempre più), le note e le segrete attività che spingono i popoli del vostro Pianeta a scagliarsi gli uni contro gli altri per difendere l’uno o l’altro padrone, l’una o l’altra idea, l’uno o l’altro interesse, l’uno o l’altro potere economico, ecc.
Osserviamo, anche, tutte quelle altre attività conosciute e sconosciute che impegnano risorse immense per fini bellici o per illeciti commerci distruttivi e mortali.
Potremmo fare un lunghissimo elenco, ma lo crediamo inutile, perché siamo anche a conoscenza che la passività di gran parte dei popoli, rimarrebbe quella che è: Complicità, consenso.
Certamente, non ci limitiamo alla sola osservazione e non crediamo giunto il momento di un nostro più solido intervento.
Stiamo lavorando con una metodologia che non conoscete, ma che darà, sicuramente, i suoi frutti.
La vostra situazione è grave, ve lo abbiamo detto. Il nostro aiuto si rivelerà nel tempo più opportuno, quando tutti sarete con le mani nel sacco.
Pace.
Un Extraterrestre in Missione sul vostro Pianeta
Nicolosi, 13 Gennaio 1977 ore 12,25

-Concludo, ricordando che oggi è stata la giornata che ci ricorda l’ascesa al cielo della Vergine Santa Maria…invitandovi ancora una volta, come ho fatto già altre volte, alla lettura di cosa visse nella sua esperienza Eugenio…
Ascoltate infine anche il video musicale di Angelo Morra, una vera preziosità in onore a Eugenio…

Segni – Angelo Hermes Morra

https://solexmalidiomauniversale.blogspot.com/search…
La Madonnina delle lacrime di Siracusa

Publicado en Celeste, Científicos, Ecológicos, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale, Ufo

“Abbiate il coraggio di dire no al male”

Accadde ieri e ricordiamolo oggi:

https://video.virgilio.it/…/abbiate-il-coraggio-di-dire-no-…
“Abbiate il coraggio di dire no al male”

-Quanto appena avete letto, lo ascoltai esattamente 35 anni prima in un pomeriggio delle nostre caldi stagioni estive siciliane a Nicolosi in casa di Eugenio Siragusa, dinnanzi a molte persone, per di più giovani.
Le testuali parole:

“DITE NO AL MALE, DITE NO ALLA GUERRA, DITE NO A TUTTO QUELLO CHE AMMORBA LA VITA SU QUESTO PIANETA”
Eugenio Siragusa.

-In altre situazioni ebbe a dire durante gli anni successivi.

SIETE MAI STATI ALL’INFERNO..?
SE NON CI SIETE MAI STATI, ECCO: 
CI SIETE! GUARDATE! UDITE!
FAME, PESTILENZE, VIOLENZE DI OGNI GENERE, LADRI, ASSASSINI, DEGENERATI, INGANNATORI, CANNIBALI ED ALTRI INFERNALI MALEFIZI.
SIETE SOLO AL PRIMO GIRONE, MENTRE IL SECONDO SI APPROSSIMA.
IL PARADISO E’ ANCORA UN SOGNO; MA VERRA’ DOPO AVER FATTO PULIZIA DEI FIGLI DI MAMMONA E DI TUTTI COLORO CHE AMANO LA MORTE E NON LA VITA. IL PARADISO DEI BEATI VERRA’..!
ALLORA IL VERO AMORE REGNERA’ SULLA TERRA, AUREOLATO DALLA GIUSTIZIA DEL PADRE GLORIOSO SOLE!
DAL CIELO ALLA TERRA
Nicolosi, 13 Novembre 1991 Ore 16:00
Eugenio Siragusa

Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale