SOLE, SI MANIFESTERA’ CON LA SUA POTENZA ENERGETICA E SPIRITUALE

La legge causa – effetto è inesorabile. È dando che si riceve.

Cosa diamo noi ricevendo vita? Che effetto ha il nostro comportamento ottuso? E soprattutto è possibile non rendersi conto di essere masochisti?

[10 dicembre 2020:
Sole, l’ultimo brillamento potrebbe causare una tempesta geomagnetica.
Dopo un lungo periodo di “riposo”, il Sole si è risvegliato e ha ripreso la sua attività rilasciando delle enormi quantità di energia, che, se raggiungessero la Terra, potrebbero generare delle tempeste geomagnetiche e causare dei disturbi nelle comunicazioni.]
[09 gennaio 2021:
L’aereo avrebbero dovuto raggiungere la capitale della provincia indonesiana della Kalimantan Occidentale, posizionata proprio sulla linea dell’equatore, dopo 90 minuti dal decollo avvenuto a Giacarta. Invece, il Boeing 737-500 è scomparso dai radar, pochi minuti dopo essersi alzato in volo. Per il sito specializzato Flight Radar 24 il velivolo ha perso oltre 10 mila piedi (circa 3.000 metri) di quota in meno di un minuto a quattro minuti dalla partenza.]
COSA COMPORTANO
CERTE PROTUBERANZE SOLARI…
«Si tratta di aghi magnetici anomali. Questi aghi magnetici anomali cominciano a cadere sulla Terra con effetti disastrosi in quanto hanno il potere di modificare la forza coesile della materia inorganica. Quindi se un aereo viene colpito in una parte del motore da uno di questi aghi, automaticamente questa parte colpita si guasta e mette in crisi l’aereo. Questi aghi agiscono su tutti i mezzi, navi, automobili, aerei».
(Hoara)

L’essere umano nasce, cresce, si riproduce e si trasforma. La vita ha queste stesse dinamiche in ogni sua manifestazione, anche su larga, larghissima scala …
La struttura vitale che ci compenetra è una vita che procede il suo percorso evolutivo, che ha dei cambiamenti e delle leggi a governarli.

L’uomo cerca di avere un ruolo di importanza, non vuole sentirsi una nullità. Ma il ruolo che ha non lo vuole accettare e si ostina a tenere gli occhi chiusi sul male che fa a se stesso nella sua crescita e nella crescita di chi gli ha dato il modo di sperimentarsi.

Non siamo nullità, ma non siamo neanche noi a decidere come funziona la vita.
Se solo avessimo voluto nutrirci di quanto ci è stato donato per crescere …
«Molte strutture esistenziali sono destinate a mutare. Le attività biodinamiche subiranno radicali rinnovamenti ed anche la genetica sarà costretta ad elaborare condizionamenti totalmente diversi. La crescita del Pianeta che abitate proporrà nuove energie cosmicamente evolute e non potete evitare di essere coinvolti in questo ciclico processo che il dinamismo dello Spirito Creante impone. Sarete utili se vi adatterete al nuovo sviluppo. Sarete saggi se comprenderete in tempo utile le impellenti esigenze della Superiore Legge Cosmofisica e delle immutabili Leggi che La governano nei cicli di crescita. Il vostro Pianeta muta ed inevitabilmente anche voi dovete crescere, se volete realmente servire il Sommo Bene Creante. Crescere significa essere coscienti dei valori eterni che corroborano di saggezza e di sapienza i dinamismi esistenziali e renderli armonici ed equilibrati. Voi non sapete perché esistete, ma non potete ignorare che se siete, vi è un valido motivo per essere ed operare ancora sino ad essere uno strumento direttivo e non esecutivo. Il Grande Spirito ed il Piccolo Spirito non sono mai separati.
L’Uno serve l’Altro e l’Altro serve l’Uno».
(Hoara)

“Ogni 24.000 anni l’Universo fa una sistole, perchè il movimento del Cosmo è sistole e diastole. Anche nel vostro cuore si produce sistole e diastole, ogni determinato tempo. Anche le cellule hanno questo tempo di sistole e diastole. L’essere macrocosmico è composto da 150 bilioni di Universi ed ha un movimento di sistole e diastole, e noi siamo a sua immagine e somiglianza. Questo Universo adesso sta in fase di sistole. Quando il cuore sta in fase di sistole, il sangue esce dal cuore e si espande. Dello stesso modo il Sole quando è in fase di diastole, si concentra verso l’interno. Le macchie solari sono energie solari che vengono assorbite dal Sole Manassico per una nuova informazione genetica, per la nascita di altri universi. Ci sono fasi gravitazionali ed antigravitazionali nell’Universo. Con ogni sistole e diastole, si produce un mutazione della struttura universale e anche della struttura cosmica”.
Eugenio Siragusa
Nicolosi Estate del 1979

ENERGIA – LUCE, NUOVA COSCIENZA
“L’ Universo è pieno di linee di forze magnetiche, che contengono la base della struttura e della sua evoluzione. Queste linee di forza sono energia-luce a forma di corpuscoli e di onde “.
“La luce è una corrente di corpuscoli d’energia con movimento ondulatorio. Se la velocità della corrente corpuscolare aumenta, diminuisce la longitudine di onda. Ciò vuol dire, che la luce avrà un’altra forma di corrente corpuscolare”.
“Il Sole, è un insieme galattico, è un accumulatore-trasformatore-distributore dell’energia – luce, che struttura l’Universo. Quindi, ha il suo proprio campo di forza, di cui dipendono i campi di forza di ognuno dei pianeti che gli girano intorno”.
“L’energia umana ricevuta dal Sole ha una frequenza ben determinata, della quale dipendono le diverse forme di vita di ogni Pianeta”.
“Ognuno dei Soli dell’universo ha la sua propria frequenza di luce. Questa frequenza è determinata dalla rotazione dello stesso Sole e della rotazione del sistema planetario completo nell’insieme galattico”.
“Il Pianeta Terra, quindi, riceve una frequenza d’energia – luce che dipende ed è in relazione diretta con la velocità di rotazione del nostro Sole”.
“Che succederebbe sulla Terra, che succederebbe all’uomo, in particolare, se aumentasse la frequenza della luce solare? E possibile che questo possa accadere”?
“L’uomo è un conglomerato biofisico-molecolare, la cui forma materiale è strutturata da un determinato campo di forza. Questo conglomerato biofisico-molecolare si trova strettamente vincolato al campo di forza creato dalla velocità di rotazione del Sole. Se questa velocità di rotazione aumentasse, varierebbe la frequenza della luce emessa dal Sole, e allora la Terra e i suoi enzimi, incluso l’uomo, soffrirebbero una mutazione”.
“Se aumentasse questa velocità di rotazione del Sole, la Terra riceverebbe una luce con un livello superiore di frequenza. Questo aumento d’intensità di frequenza dell’energia , produrrebbe una vita diversa, che si realizzerebbe in un modo differente a quella che conosciamo attualmente. Ciò vuol dire, che il ciclo della vita sulla Terra sarebbe completamente diverso, perchè, a causa delle inevitabili trasformazioni che si produrrebbero a livello elettro- molecolare, i regni vegetale e minerale adotterebbero una forma di vita differente di quell’attuale”.
“L’uomo, per gli stessi motivi indicati, soffrirebbe una trasformazione del campo di forza che lo struttura, dovuto all’influenza dell’energia-luce sulla materia. Il sistema cellulare del suo organismo sarebbe esposto all’influenza della nuova energia”.
“L’uomo di oggi, possiede le condizioni necessarie per adattarsi alle nuove frequenze emesse dal Sole”?
“Non avendo ancora acquisito la reale conoscenza (soprattutto per una questione evolutiva) del meccanismo del sistema solare, l’uomo non è in condizioni di poter controllare questi cambi. Quando potrà controllare l’energia – luce, saprà anche farlo con l’aumento di frequenza della stessa, capace di variare le strutture della materia”.
“ Quando un’umanità raggiungerà un punto d’evoluzione nel quale può esperimentare in modo puramente scientifico l’aumento dell’energia dell’universo, allora può calcolare pure nuove forme d’aumento d’energia. E’ indispensabile, perchè quest’umanità possa raggiungere questo punto, che abbia acquisito una determinata coscienza, in virtù della quale interferirà la marcia dell’universo e armonizzerà con le energie che lo strutturano e che attuano sempre con amore e con saggezza. Questa ragione è semplice : tali energie sono mosse dalla incommensurabile energia cosmica, causa principale della vita in tutte le sue forme e dimensioni, amore, comprensione per eccellenza, Dio”.
“ Ora è arrivato il momento, nella quale l’umanità della Terra arriverà a ricevere una nuova conoscenza, affinchè abbia una nuova comprensione degli avvenimenti che gli debbono accadere e nel futuro, lo sviluppo della vita possa continuare in pace ed armonia”.
“ L’uomo è ad un punto di trovarsi inondato da un’energia rinnovata, che egli stesso rinnoverà. Perciò, in un prossimo futuro, l’uomo avrà la giusta conoscenza, sarà capacitato della necessaria compressione per modificare l’energia dell’universo alla sua propria misura, per il proprio beneficio e il bene di tutti. Allora saprà che la struttura dell’universo e l’energia che lo muove, non ha nulla che vedere con le interpretazioni teosofiche, né con il misticismo delle religioni della Terra, che hanno compiuto definitivamente il suo tempo e debbono essere sostituiti da una nuova forma ricerca e conoscenza scientifica”.
Eugenio Siragusa
Nicolosi 1977

CAMPI DI FORZA : ENERGIA, SPIRITO, UOMO
I campi di forza, dei quali è pieno l’universo, sono stati creati dallo Spirito di Dio. Questi campi di forza, quindi, non sono materia, bensì spirito, ossia, energia. Sono i creatori del movimento, della rotazione e del pulsare dell’universo”.
“E chiaro che ogni uomo, come materia vivificata dall’energia, ha il suo proprio campo di forza. Questo è il corpo eterico, o detto di un altro modo, l’anima, l’energia psichica che struttura la forma materiale. ( A quest’energia psichica, la parapsicologia l’ha definita come campo strutturale di forma)”.
“Se questo campo di forza dell’uomo è in armonia ed equilibrio con le leggi della Creazione, anche le sue cellule del corpo saranno di conseguenza in armonia ed equilibrio. Dello stresso modo, il ritmo del cuore, la respirazione e il movimento del sangue, dovuto a che il campo di forze dell’uomo è parte del campo di forza divino che mette in movimento il ritmo del cuore e la respirazione, cioè
la vita, anche esse saranno in sintonia”.
“Questo stesso fatto si compie nel cosmo con identiche caratteristiche. Detta ragione giustifica che nella nave spaziale corpuscolare possono viaggiare esseri in condizioni di passare di una frequenza di tempo ad un’altra, senza che la struttura cellulare del suo organismo lo risenta minimamente. Questo fatto è possibile solamente nel caso che l’energia psichica (campo di forza dell’uomo) che struttura il corpo, possiede le capacità necessarie per la repentina sintonia con i campi di forza delle forme di movimento superiori del cosmo, che creano le differenti frequenze di tempo”.
“L’organismo dell’uomo è una costruzione ideale, che manifesta le capacità creative dell’Intelligenza Cosmica : Dio, lo Spirito Cosmico, che è in armonia ed equilibrio per eccellenza. Se questo organismo risulta un perfetto subordinato degli stimoli reali che gli arrivano dallo Spirito Cosmico, allora è perfettamente in sintonia con l’energia del campo superiore della forza universale. Ciò vuol dire, che la buon qualità del campo di forza dell’uomo è predisposto a sopportare, senza scapito alcuno per la materia, qualsiasi cambio nella frequenza dell’energia, che determina un nuovo tempo in cui esistono valori differenti”.
“Però se l’organismo è un vibratore caotico di effetti esterni emanati dalla eccessiva emotività umana, allora la sintonia con i valori del campo di forza universale superiore, rimane notevolmente distorta, in modo tale, che qualsiasi variazione del potere-energia non potrebbe essere sopporto a livello cellulare”.
“Adesso non si possono avere più dubbi. L’uomo della Terra è ancora com’è ed i valori che attualmente manifesta, non sono tali che gli permettano di passare impunemente di una ad un’altra frequenza d’energia, di un valore ad un altro di tempo, di una dimensione spaziale ad un’altra. L’uomo continua ad essere ancora l’imperfetto apparato psico-biofisico che espressa valori che possono entrare in comunicazione e ricevere da un solo canale di trasmissione dell’energia del Cosmo : il Sole, con la sua attuale e determinata frequenza di luce”.
“Che succederebbe se il Sole aumentasse la sua velocità di rotazione, con il conseguente aumento dell’intensità della luce”?
“In primo luogo, gli uomini rimarrebbero ciechi. I suoi organi visivi non sarebbero in condizioni di ricevere la differente variazione del nuovo spettro luminoso, perchè l’aumento di velocità corpuscolare diminuirebbe la frequenza della longitudine d’onda della luce. Questa nuova frequenza non potrebbe essere captata dagli occhi umani, che sono regolati per una frequenza diversa”.
“In secondo luogo, la stessa vita sulla Terra cambierebbe radicalmente, perchè anche gli organi sensoriali dei regni vegetale ed animale, risulterebbero fuori frequenza.
Eugenio Siragusa
Nicolosi 1976

L’UOMO : ENERGIA, COSCIENZA, MATERIA
E’ fondamentale comprendere la relazione che esiste tra l’energia, materia e coscienza per poter interpretare il processo di trasmutazione spirituale, dove lo spirito sublima la materia e la trasforma, come si trasforma il metallo grezzo in oro nelle mani degli alchimisti.
A proposito di questa relazione e di questa comprensione, trascriviamo uno dei comunicati apparsi anche nei bollettini emessi dal centro studi fratellanza cosmica. In esso ci sono le chiavi di lettura :
“Il nostro tempo è il tempo fissato dalla Mente Creatrice affinché l’umanità possa conoscere i perchè fondamentali della vita, del dolore e della morte.
Questo tempo è arrivato dopo di miglia di anni di cammino evolutivo. In questi anni, l’uomo della Terra ha conseguito raggiungere il quoziente intellettivo idoneo per permettergli la necessaria apertura mentale, per assimilare determinati concetti basilari che in altri secoli furono misteriosi ed a sua volta incomprensibili.
Soprattutto in quest’ultimo secolo, il progresso scientifico sulla conoscenza della scienza dell’atomo e la struttura dell’Universo è stato importante e decisivo. Nonostante, l’uomo ignora ancora, malgrado la scienza accumulata, la legge della coscienza. L’individuo non sa che è soggetto alla legge della rinascita e all legge di causa ed effetto che regolano il suo cammino le sue azioni nel tempo e nello spazio.
Grazie alla Fisica, l’uomo di oggi sa che la materia non è altro che energia. Conviene precisare che per materia non intendiamo soltanto la biofisica (le creature del pianeta), bensì anche l’astrofisica (pianeti, galassie,universi).
Perciò, la materia, prima di essere una manifestazione biofisica è un’espressione astrofisica, è energia. Un’ energia qualsiasi, per essere tale, ha bisogno di una fonte o generatore.
L’uomo è come una lampada. Una lampada manifesta l’effetto-luce sempre che la causa metta in funzione un generatore ed incontri adatti i due poli per trasformare l’impulso ricevuto in effetto luce.
L’uomo è formato da un involucro di materia, dentro il quale è inserito un certo circuito, destinato a manifestare una certa energia chiamata vita. Però l’uomo non potrebbe manifestare tale effetto se non fosse attivato da un valore energetico esterno ad egli. La forza che lo attiva dall’esterno è l’energia psichica creativa irradiata dal Sole.
L’uomo non è portatore di una causa preesistente, bensì come effetto manifestato di questa causa.
In quali condizioni si può trasformare un’energia sostanziale in energia-materia?
Come nella lampada, si necessitano i due poli. Nella coscienza della vita dell’Infinito Creato, il polo positivo è costituito dallo spirito-causa-sostanziale, e il polo negativo, dalla materia-effetto-formale.
Dobbiamo aggiungere che per negativo non intendiamo qualcosa di demoniaco o malvagio, ma semplicemente l’effetto derivato dalla sua propria causa.
Chiameremo anima al circuito inserito nell’uomo. Quest’anima possiamo immaginarla come un deposito che contiene valori che l’uomo va acquisendo nel corso della vita attraverso delle differenti esperienze. Quest’osservatorio possiamo immaginarlo dotato da uno strumento di misura : la coscienza.
Cosicché la coscienza fa da ponte nella relazione tra i valori relativi dell’uomo (in quanto polo negativo) ed i valori assoluti dello spirito (in quanto polo positivo).
Perché due uomini manifestano effetti e valori differenti? Perchè il deposito anima di un uomo è vuoto di esperienze superiori ed il suo strumento coscienza è sintonizzato con i valori materiali, mentre che l’altro ha sintonizzato il suo strumento coscienza con i valori del polo positivo, con lo spirito.
L’uomo è un veicolo, e come tale, un trasformatore evolutivo della coscienza. Questa si sviluppa sempre di più in virtù di una legge fondamentale che governa la creazione : rinascita o reincarnazione.
Fra la coscienza umana di questo pianeta e la coscienza cosmica esistono altre coscienze che girano intorno i valori planetari ed universali.
Nel medesimo modo che è verità l’esistenza del pianeta Terra, e l’umanità che abita in essa espressa valori umani, esistono anche milioni di pianeti con le loro umanità dotati di valori superiori ed inferiori ai nostri attuali”.
Eugenio Siragusa
Nicolosi 1977

IL SOLE
LA MIA LUCE CREATIVA SI TRASFORMA IN CARNE E SANGUE.
SONO IL LOGOS DELLA SUPREMA INTELLIGENZA CREATIVA. SONO LA FUCINA DEGLI DEI E IL MIO REGNO E’ LA LORO DIMORA.
SONO IO LA PATRIA DEI FIGLI DELLA LUCE. TUTTO CIO’ CHE NASCE, VIVE E SI TRASFORMA, ESCE DAL MIO SENO E NEL SENO MIO RITORNA.
SONO ELIOS, LUCE CREATIVA.
LA MIA FORZA RISIEDE NELLA VITA DI OGNI ATOMO E LA MIA INTELLIGENZA ISTRUISCE E DETERMINA LE MULTIFORME OPERE DI OGNI COSA UTILE AL DIVENIRE ETERNO DEL COSMO.
IMPARATE, ED AMATEVI COSI’ COME IO VI AMO. LA LUCE CRISTICA E’ LA MIA LUCE.
IO SONO LA VIA, LA VERITA’ E LA VITA.
IO, ELIOS. LUCE CREATIVA. DAL SOLE SCATURISCE L’ IDEA CREATIVA DELLA SUPREMA INTELLIGENZA DEL COSMO. NEL SOLE RISIEDE IL VERBO DI DIO.
NELLA SUA LUCE CRISTICA GIACE, SOAVISSIMAMENTE, LA VERITA’, LA VIA, LA VITA.
OGNI COSA ESISTE, VIVE E MUTA PERCHE’ IL SOLE E’ FONTE DELL’ ESSERE, DIO VIVENTE.
NEL SUO SPLENDORE E’ LA SAPIENZA DI COLUI CHE E’.
DAL CIELO ALLA TERRA
tramite Eugenio Siragusa

L’ASTRO SOLE, COME VOI LO CHIAMATE, E’ IL CENTRO NEVRALGICO PROGRAMMATORE, DEI MOLTEPLICI ASPETTI MANIFESTATIVI VIVENTI ED OPERANTI SU QUESTO PIANETA: SIA A LIVELLO ORGANICO CHE INORGANICO E SIA A LIVELLO FISICO, PSICHICO E SPIRITUALE. I NOSTRI ANTICHI AVI LO ADORAVANO PERCHE’ COSCIENTI CHE E’ LI’ LA SEDE DELL’INTELIGGENZA ONNICREANTE GLI SCIENZATI PARLANO DI TEMPESTA MAGNETICA SOLARE, MA IN REALTA’ PERIODICAMENTE SI STANNO PRODUCENDO DEI MUTAMENTI FREQUENZIALI NEL SOLE CHE INVESTONO TUTTI I PIANETI SOTTOPOSTI ALLA SUA ECONOMIA CREATIVA.
DI PARI PASSO CON L’EVOLUZIONE DEI SUOI PIANETI, E IN QUESTO CASO DELLA TERRA, IL SOLE COME PROGRAMMATORE COSMICO ELARGISCE IL GIUSTO ED EQUILIBRATO QUANTITATIVO VIBRATORIO DI PSICHE AFFINCHE’ L’ENZIMA UOMO SI MODIFICHI E CRESCA IN SINTONIA CON LA CELLULA MADRE CHE LO OSPITA SE CIO’ NON AVVIENE E SE L’ENZIMA UOMO RIMANE INCONSAPEVOLE DI QUESTA ESIGENZA, SONO INEVITABILI LE ANOMALIE CHE LA TERRA STESSA E’ COSTRETTA AD EVIDENZIARE, IN STRETTA COLLABORAZIONE CON IL PADRE SOLE.
NELL’ATMOSFERA E NELL’HUMUS DELLA DIMENSIONE PLANETARIA, INFATTI QUESTI MUTAMENTI VIBRAZIONALI FANNO SI CHE TUTTO CIO’ CHE E’ NEGATIVO DIVIENE ANCORA PIU’ NEGATIVO, E TUTTO CIO’ CHE E’ POSITIVO DIVIENE PIU’ POSITIVO.
QUESTO, IN STRETTISSIMA SINTESI, QUELLO CHE GLI SCIENZIATI TERRESTRI DEFINISCONO TEMPESTE MAGNETICHE SOLARI, MA CHE IN REALTA’ SONO CAMBI DI FREQUENZA VIBRAZIONALE DI ENERGIA PSICHICA CHE L’ASTRO SOLE, COME CENTRO NEVRALGICO E PROGRAMMATORE DELLA VITA IN TUTTI I SUOI ASPETTI, SECERNE E TRASMETTE.
ATTENTI, DUNQUE, SEGNATI E CHIAMATI:IL NOSTRO REITERATO INVITO E’ A PRENDERE COSCIENZA E AD OSSERVARE, SCRUPOLOSAMENTE , LE COSE CHE VI SONO STATE DETTE AFFINCHE’ IL VOSTRO SISTEMA PSICOFISICO NON VENGA ALTERATO DAI REPENTINI MUTAMENTI VIBRAZIONALI IN CORSO.
ATTENTI,ATTENTI,ATTENTI A NON SVILUPPARE CAUSE NEGATIVE E SITUAZIONI CHE POTREBBERO COINVOLGERE LA VOSTRA STABILITA’ PSICO-FISICA-SPIRITUALE E PORTARVI FUORI SINTONIA. LE NORME CHE VI SONO STATE DATE A SUO TEMPO SONO SUFFICIENTEMENTE IDONEE A GARANTIRE LA PERFETTA SIMBIOSI CON L’OPERA EDIFICATIVA SCATURITA DAL SOLE.
COME E’ STATO RECENTEMENTE DETTO E SCRITTO: “GUARDATEVI DALLE TENTAZIONI DI SATANA E DI LUCIFERO CHE POTREBBERO TROVARE TERRENO FERTILE NEI SENTIMENTI AFFETTIVI IN DISQULIBRIO E NELLA SCARSA GOVERNABILITA’ DI UNA MATERIA NON ANCORA PURIFICATA E NON IN SIMBIOSI CON GLI STIMOLI DEL MUTAMENTO FREQUENZIALE”.
LO RICORDIAMO: QUESTO E’ UN TEMPO DI RADICALE MUTAMENTO. CIO’ CHE E’ PUTRIDO NECESSARIAMENTE CADRA’; IL NEGATIVO DIVERRA’ PIU’ NEGATIVO E IL POSITIVO PIU’ POSITIVO AFFINCHE’ VI SIA LA SELEZIONE E L’EDIFICAZIONE DELLA NUOVA DIMENSIONE:
LA QUARTA!
FILIPPO BONGIOVANNI
15 GIUGNO 1991

Un padre aiuta i suoi figli, li sostiene, li educa, li indirizza nelle scelte aumentando la loro autostima facendogli credere che le decisioni sono state prese dalla propria capacità decisionale. Ma che succede quando i figli continuano a ribellarsi e a farsi male? Il genitore interviene, suo malgrado.

Sole – ci aiuta a trovare il nostro centro
Guardando il sole, centro del nostro sistema solare, cercate di ritrovare il vostro centro, il vostro spirito, che è onnipotenza, saggezza perfetta, onniscienza, amore universale, e ogni giorno avvicinatevi a lui. Finché rimarrete tagliati fuori dal centro, sarete sballottati, in balia dei venti e delle tempeste che soffiano sul mondo. Mi direte sicuramente che i compiti della vita quotidiana vi obbligano ad abbandonare il centro per andare a svolgere le vostre attività alla periferia. Ma se in effetti di tanto in tanto vi è necessario allontanarvi dal centro, ciò non vi obbliga a spezzare i legami con esso. Al contrario, più sono numerose le attività che avete nel mondo (la periferia), più dovete rafforzare il legame con lo spirito. Perché è da quel centro che ricevete l’energia, la luce e la pace per poter portare a buon fine tutte le vostre imprese. E il sole vi aiuta a mantenere il legame con il centro che è in voi.
Omraam Mikhaël Aïvanhov

Le ricerche psicologiche confermano che la presenza di un padre affettivo facilita l’identificazione, più della presenza di un padre distaccato. Per gli adolescenti, per esempio, il riconoscimento delle qualità affettive, gratificanti è anche delle punizioni del padre che facilitano una buona ed equilibrata crescita.
Il padre è affettivo quando non è permissivo, ma autorevole.
Il padre, fin dai primordi della storia, è un archetipo, un principio che si radica nei più profondi stati della psiche, per cui le immagini interiori di un padre non si lasciano cancellare.

La nostra società è in fase adolescenziale, in fase di ribellione.

Nel periodo di transizione delle “società senza padre”come la nostra, nei figli si presenta l’esigenza di identificazione e la nostalgia del padre abbandonato. Freud, così, nel tentativo di definire la propria individuazione, cercò di spiegare gli inizi della rottura intesa come ribellione delle giovani generazioni contro il sistema patriarcale dell’autorità paterna.
Dunque, anche se in ogni persona esiste l’archetipo del “padre” non è quest’ultimo a decidere dello sviluppo del figlio, ma è il figlio stesso a decidere.

Ed è esattamente ciò che è accaduto 100 milioni di anni fa, quando dei suoi figli, ormai “adolescenti” nella loro evoluzione spirituale, si ribellarono alle leggi del padre, credendo di essere capaci di autogestirsi e non rispondere più a quelle stesse leggi. Lucifero e la sua discendenza ebbero una punizione esemplare per il loro gesto. E la nostra umanità, miscelata con questa discendenza, è ancora in ripetizione dell’errore.

Sole – simbolo del Cristo e della perfezione divina
Gesù ha detto: «Siate perfetti come perfetto è il vostro Padre celeste». Ma noi, quale conoscenza possiamo avere della perfezione del Padre celeste?… La risposta è nel sole: guardandolo, scopriremo che il Padre celeste è luce, calore e vita all’infinito. Gesù dice anche: «Io sono la luce del mondo»: ebbene, che cos’è la luce del mondo se non il sole? Ovviamente, il sole in cui Gesù si identifica non è quello che vediamo in cielo, ma è il Cristo, il Sole cosmico del quale il nostro sole non è che un rappresentante. Ma pur essendone semplicemente il rappresentante, è contemplandolo che ci avviciniamo alla perfezione del Padre celeste, alla perfezione della Sua vita, del Suo amore e della Sua saggezza. Attraverso il sole, il Cristo, che è l’emanazione del Padre, non smette mai di diffondere le sue benedizioni: ogni giorno la sua vita, il suo sangue, scorre sulla terra. La terra non viene mai abbandonata; il Cristo benedice e vivifica tutte le creature. Egli è al tempo stesso in tutto l’universo, in tutti gli astri del cielo, e per noi esseri umani si manifesta in modo particolare attraverso il sole. Beati coloro che elevano ed estendono la propria comprensione del Cristo, poiché è la loro stessa anima che essi elevano ed estendono.
Omraam Mikhaël Aïvanhov

Sole – le emanazioni dell’uomo perfetto sono della stessa quintessenza del sole
L’uomo perfetto, l’uomo ideale, l’uomo quale è stato creato dall’Intelligenza cosmica nei suoi laboratori è simile al sole, e tutto ciò che emana da lui è della stessa quintessenza della luce solare, ma allo stato eterico. Dunque, più l’uomo si avvicina alla perfezione, più le sue emanazioni diventano simili alla luce: come la luce, esse si propagano attraverso lo spazio, e coloro che sono sensibili le ricevono e ne beneficiano. Ecco perché l’uomo deve cercare di raggiungere la perfezione del sole, perché è sempre la stessa forza, la stessa energia solare che esce attraverso il suo cervello, i suoi occhi, la sua bocca, le sue mani e tutto il suo corpo e, come la luce, essa porta le sue benedizioni non solo agli esseri umani, ma anche alle piante, alle pietre e a tutta la natura.
Omraam Mikhaël Aïvanhov
Nd

Se avessimo più rispetto per il nostro padre Sole, riusciremmo a trasmutare in modo positivo ciò che ci concede. Invece, siamo troppo abituati a pretendere di ricevere senza prendere coscienza che nulla è a caso, nulla ci è concesso senza un nostro impegno realizzativo del nostro scopo nell’ordine cosmico che a causa nostra è destabilizzato. E riusciremmo a capire di essere ancora adolescenti che giocano col fuoco credendo di essere adulti.

MARIA PIA CAVALLO
Publicado en Celeste, Científicos, Ecológicos, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

Il Ricordo di una ricorrenza…

La ricorrenza che porta spiritualmente a ricordare con immensa devozione fraterna…la parte spirituale fattasi donna dell’eterno mutante padre spirituale dei suoi figli e figlie che lo seguono nei suoi insegnamenti DAL CIELO ALLA TERRA
Il Testimone dell’Eterno Presente
Filippo Bongiovanni

La Donna…
Il giorno in cui nacque, lei, quella ancella di Dio, la parte femminile di sé stesso fatta carne…
Quella parte di sé stesso, quell’Amore del suo Amore dell’eterno divenire… Divisi ma uniti da un filo di luce…
Maria Pia Cavallo

Dal Contattato:
«No, ripeteva, no. L’Amore di cui parlo è un Amore che trascende lo stesso concetto; è qualcosa che non si può confondere con il sentimento umano. L’Amore di cui vi parlo e Luce che accarezza soavissimamente e suscita una felicità che non può mai morire in quanto Luce che scaturisce dall’ineffabile Spirito creante. È questo Amore che nutre l’uomo e che spesso viene mal praticato, sino a farlo divenire una cloaca ed a renderlo sterile di ogni valore divino.
L’Amore, quello di cui vi voglio parlare, è adorazione , potenza creativa.
L’Amore, questo sublime sentimento, altro non è che la Luce eterna del Spirito Santo creante».

«Elala» era il nome che egli, nel silenzio, chiamava. Ma chi era Elala? Molti se lo chiedevano. Qualcuno addirittura glielo chiese, ma non ebbe risposta.

«Elala»: che cosa stava a significare? Egli lo sapeva, e lo teneva nello scrigno segreto del suo cuore perché era la preziosità del suo essere eterno. Era l’Amore del suo Amore, la parte più bella di se stesso. Era la colomba bianca portatrice dello Spirito Santo, ancella del suo Amore creativo.
Lo sapemmo dopo, quando egli l’additò come l’abitacolo dell’Amore di Dio. Ella era bella, e i suoi seni erano regali e marcati da una stirpe forgiata dalla saggezza degli antichi Padri del mondo. Era stata visitata dagli Angeli del Signore; era stata scelta per un compito ben preciso. Egli lo sapeva perché era stato insignito di conoscenza prima che Elala sorgesse dai morti. Era geloso di questo segreto e non volle mai che venisse conosciuto da chi non era in grado di comprendere che Iddio si era fatto anche Madre, rivelando il desiderio divino di Essere, e attraverso Lei, manifestare Se stesso in carne e sangue.

«Elala», cosi chiamava questo fiore impregnato di profumo e di Amore divini. Chi era? Non lo sapemmo mai. Sapevamo solo che era una parte di se stesso, il Carisma del suo spirito, venuto sulla Terra per essere a suo fianco nell’Opera santa voluta dallo Spirito creante.

Quando li vedemmo insieme, ci sembrava di vedere una sola persona, di sentire un solo respiro, di udire il battito di un solo cuore. Era la perfetta Trinità temporaneamente separata, ma spiritualmente e saldamente unita, fusa in un solo alone di Luce, di Pace e d’Amore. Elala non era una donna bensi un costrutto divino, fatta di carne, sangue e spirito celeste. «La donna», diceva Eugenio, «e l’oggetto dell’adorazione, è l’immagine della dolcezza, è la bellezza della Luce creante».

Elala era per lui l’espressione vivente di quanto di meglio, di più sublime, conosceva sulla donna.
Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

SMALTIMENTO RIFIUTI NUCLEARI

“Rifiuti nucleari, il governo individua aree idonee in 7 regioni: rivolta di governatori e sindaci Il 30 dicembre 2020 la Sogin, la società pubblica di gestione del nucleare, ha ricevuto il nullaosta e nella notte tra il 4 e il 5 gennaio 2021 ha pubblicato sul suo sito web la documentazione completa, il progetto e la carta nazionale delle aree più idonee su 67 selezionate (Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Basilicata).”

Le scorie radioattive aumentano giorno per giorno, molte di queste sono state buttate in mare e sotterrate in luoghi segreti. Mentre i depositi aumentano, l’esistenza di tutte le creature viventi è minacciata di morte. La scienza senza coscienza ha messo in serie crisi l’ordine naturale, separando quanto Dio ha unito, sconvolgendo l’armonia degli elementi primari che strutturizzano l’esistenza del vegetale, dell’animale e dell’uomo.
Eugenio Siragusa
Ad oggi sono ormai evidenti i repentini cambiamenti climatici, terremoti sempre più frequenti, eruzioni vulcaniche, maremoti, confermata oscillazione dell’asse magnetico … Cosa succederebbe se queste scorie fuoriuscissero durante una crisi planetaria?
“Mallona, un pianeta che oggi non esiste più e del quale sono rimasti innumerevoli asteroidi, occupava all’incirca 75 milioni di anni fa un’orbita compresa tra Marte e Giove. Un pianeta, grande grosso modo come la Terra, che ospitava una civiltà relativamente evoluta e che possedeva una scienza nucleare della quale gli abitanti non seppero servirsi per usi pacifici e positivi.
Fu proprio l’accumulo di grossi giacimenti di materiale radioattivo che, per l’interazione con il gas Radon, portò allo scoppio spontaneo e quindi alla disintegrazione dello stesso pianeta. Noi abbiamo già parlato di tale sconcertante risultato in uno studio, dal titolo:”Gli Elohim e il Serpente Piumato”, che tratta l’evoluzione del primate dell’uomo sul pianeta Terra e della sua interazione genetica con gli scampati del pianeta Mallona.

Purtroppo la genetica malloniana si è perpetuata e l’uomo ora sta per commettere lo stesso errore e cioè la probabile uccisione di una cellula dell’Universo.”

Una crisi Planetaria
Hoara spiega:
È in via di progressivo sviluppo una crisi Planetaria i cui effetti sono destinati a mutare il volto del vostro Pianeta.
È una crisi ciclica di natura cosmo-fisica inevitabile, come già vi è stato detto. Molte Strutture Geofisiche e Geodinamiche subiranno scompensi e stratosferici sarà investita da flussi di anomalo magnetismo con conseguenze imprevedibili sul normale corso delle stagioni, dei venti e delle maree.
L’asse magnetico sarà costretto ad una fuga verso la meridiana, provocando rapidi scivolamenti della crosta terrestre ed accelerando la glaciazione della superficie attualmente protetta da un clima tiepido.
L’allineamento dei Pianeti del vostro Sistema Solare sarà la principale causa dei dissesti annunciati.
Quindi è bene riflettere su quanto vi proponete in merito alle centrali nucleari, anche perché i terremoti saranno sempre più intensi e distruttivi.Vi abbiamo consigliato di rivolgere la vostra attenzione all’Energia Solare e a quella Elio dinamica. Infine vi ricordiamo la pericolosità che rappresenterebbero le centrali nucleari in caso di un conflitto.
Pensateci bene.
Hoara ha spiegato e vi saluta
29 Gennaio 1980 ore 12,15 
Continuate, continuate pure con gli esperimenti nucleari sotterranei. Vedrete! Vedrete le dolorosissime e disastrose sorprese! Preparatevi, grazie alla vostra scienza pazza e irresponsabile, a spettacoli apocalittici!
Preparatevi a maledire la vostra incapacità e i vostri atti delittuosi! Vi morderete la lingua a sangue e impazzirete di terrore!
Se poteste solo immaginare, dico solo immaginare a che cosa state andando incontro, preferireste essere già morti!
Continuate! Continuate, pazzi ed incoscienti!
Dal cielo alla terra
Adoniesis
Euegenio Siragusa

Non è sufficiente nascondere sotto il tappeto i cocci rotti del vaso, per non essere sgridati dal padre!
Un padre giusto deve riprendere i propri figli per evitare che camminando sul tappeto con i cocci sotto, si possa tagliare i piedi!

La scienza terrestre deve prendere coscienza di essere delittuosa nei confronti della vita.

NON C’È PACE SENZA GIUSTIZIA
“Senza giustizia non vi può essere pace. Nella speranza che comprendiate la indispensabile necessità di questa grande forza, equilibratrice di una sana, fraterna esistenza. Non sperate di possedere la pace se la giustizia non impera sovrana ed incorruttibile. Il progresso saggio e sapiente potrà lievitare se l’amore e la giustizia lo alimenteranno. Se continuerete a rimanere sordi e indifferenti, l’orgasmo della violenza diverrà una follia distruttrice e solo la morte godrà.
Potremmo aiutarvi se vi predisporrete seriamente a realizzare i presupposti ideali capaci di consentirci un contatto ampio e fruttuoso. Dipende solo da voi, da un vostro atto di buona volontà corroborato di fede e di amore. Noi siamo disponibili e la luce che ci guida, consenziente. La giustizia corruttibile, blasfema e partigiana, non potrà sostenere i pilastri della pace né potrà alimentare stabilità nel diritto e nel dovere. La giustizia incorruttibile, corroborata di saggezza è e rimane l’unica forza capace di produrre gli effetti indispensabili per un sano, salutare progresso verso mete evolutive superiori. La velleità che assilla il potere propone una pace ingiusta e carica di funesti destini, vi avevamo consigliato di impegnarvi seriamente e responsabilmente sui problemi di fondo che avreste già dovuto risolvere per impedire l’attuale scivolata involutiva fermentatrice di terrore, di fame e di morte. È prevalsa una scelta sbagliata, priva del suo più elementare senso logico e rivestita di arrogante orgoglio, di bestiale aggressività, di potere distruttivo, di debilitazione dei diritti più elementari della vita. Ora siete in un vicolo cieco e non sarà impresa facile ritornare indietro se non riuscirete ad amare la pace più della guerra, la giustizia più dell’ingiustizia, l’amore più dell’odio, il bene più del male.
La giustizia è l’ordine di ogni cosa. Senza giustizia, la vostra civiltà si ammanta di tranelli e di insidie sempre più seviziatori della libertà e dei più elementari diritti umani. Dove regna l’ingiustizia, la violenza pasce e cresce trasformando la libertà in licenza. Dove non esiste una corretta inflessibile giustizia, l’evoluzione dei valori civili è destinata a dissolversi agevolando l’ascesa dell’egoismo e dell’odio”.
Eugenio Siragusa

 

NE’ PACE NE’ PROGRESSO SENZA GIUSTIZIA
«Né pace né progresso senza giustizia
La vostra coscienza non edifica, con giustizia né con equità e con amore al prossimo, le necessarie cose utili alla vita.
I beni che il Cielo vi concede, sono beni di pace e mezzi di progresso evolutivo fisico e spirituale.
Se di tali beni non ne fate buon uso, essi, certamente, divengono elementi di discordia e mezzi di regresso fisico e spirituale.
Voi terrestri desiderate tanto la pace, la invocate quotidianamente e in ogni occasione, la chiedete a Dio e ai Giusti, ma nello stesso tempo ponete il vostro egoismo cieco e malvagio al di sopra di tale desiderio, calpestando la Giustizia, pilastro indispensabile e sostegno sicuro della pace e del progresso umano.

Questo vostro pianeta vi offre moltissimo e di più vi concede la Divina Provvidenza, ma voi ne fate scempio, logorate in cose assai inutili tali ricchi doni, operate in modi assai avversi alla stessa pace e al bene collettivo degli esseri.

Ricordate! Ricordate!
Né pace né progresso senza Giustizia!
Così, come state edificando, mai, mai potrete raggiungere tale preziosissimo bene, anzi, il male metterà più profonde radici e la discordia non scemerà, anzi, aumenterà tra tutti gli uomini della terra.
Occorre ravvedersi, essere giusti, coscienziosi se volete pace, armonia, benessere e progresso fisico e spirituale.
Occorre che gli uomini preposti ad amministrare le ricchezze celesti, siano animati di giusta coscienza, di mansuetudine e pieni di amore verso le giuste necessità del prossimo.
Occorre distribuire con equità e giustizia le cose di Dio.
Solo così facendo potranno regnare la pace e il bene tra gli uomini della terra. Altrimenti, non sperate mai né pace né bene!
Su questo vostro pianeta si avverano cose insensate, inaudite, incredibili.
Vi sono pochi che possiedono mille pani e mille pesci e moltissimi che non posseggono né un solo pane né un solo pesce.
Noi crediamo sempre valido il Divino Insegnamento di Gesù Cristo per rallegrare di pace e di bene le anime che hanno corpo, e quindi fame e sete e desiderio di vivere, di ringraziare e di amare Dio.
Noi comprendiamo ed amiamo chi ha sete di giustizia, ma non comprendiamo né amiamo coloro che, con malvagio egoismo ed avversa coscienza, negano il bene che Dio concede con Divina Grazia a tutti i Suoi Figli, senza distinzione alcuna.
Ravvedetevi!
Ravvedetevi! Se volete che la pace regni sulla terra!
Noi, e tanto meno il Divino Padre Creativo, proviamo allegrezza di ciò che fate; anzi, siamo tristi e rammaricati per tanta ingiustizia.
Ravvedetevi!
La Giustizia è l’abitacolo della Pace.
La Pace fuori da tale abitacolo non esiste, né esisterà mai. Siatene certi!»
Dal Cielo alla Terra
In fede Eugenio Siragusa (2 maggio 1963)

 

IL Messaggio di Fatima
…satana regna nei più alti posti, determinando l’andamento delle cose. Egli effettivamente riuscirà ad introdursi fino alla sommità della Chiesa; egli riuscirà a sedurre gli spiriti dei grandi scienziati che inventano le armi, con le quali sarà possibile distruggere in pochi minuti gran parte dell’umanità. Avrà in potere i potenti che governano i popoli, e li aizzerà a fabbricare enormi quantità di quelle armi. E, se l’umanità non dovesse opporvisi, sarò obbligata a lasciar libero il braccio di Mio Figlio. Allora vedrai che Iddio castigherà gli uomini con maggior severità che non abbia fatto con il diluvio…
ARMAMENTI
«Il massimo responsabile della distruzione dell’umanità è l’umanità stessa che si è fatta sopraffare dal potere di quei pochi uomini che regnano con diabolica tirannia. Molti anni fa, nel 1978 gli extraterrestri mi dissero, che il mondo era nelle mani di 600 uomini integrati nella sfera politica, religiosa e militare della Terra. Di recente gli Astrali mi hanno detto che in questi anni vi è stato un gioco di potere diabolico; in sintesi mi hanno spiegato che il potere economico delle multinazionali, con la vendita delle armi e della droga in tutto il mondo, ha superato di gran lunga il potere religioso e politico. Il mondo è nelle mani dell’economia diabolica delle industrie belliche. Il resto è succube».
(Eugenio Siragusa)

 

Negli anni non sono mancati gli appelli anche ai governanti:
Governanti, scienziati, religiosi e uomini di cultura della Terra!
«A suo tempo, tramite lo stesso mezzo, vi avevamo concesso un preciso, inequivocabile, avvertimento sul pericolo che incombe sulla sopravvivenza dell’umanità a causa della proliferazione delle centrali nucleari e di quanto riveste caratteristiche similari.
Sappiamo quanto prepotente ed incosciente sia la forza speculativa che continua a voler ignorare tale nostro avvertimento, accelerando sempre più un condizionamento egoisticamente deleterio mirante ad anteporre la sopravvivenza dei popoli all’effimero interesse del potere di mortali ricchezze.
Vogliamo sperare che i fatti successi vi abbiano data l’esatta cognizione di quanto potrebbe verificarsi in un prossimo immediato futuro se continuerete in questi folli progetti, ignorando il grave rischio a cui state andando incontro con piena coscienza.
È bene che sappiate che molto presto il vostro pianeta subirà serie convulsioni geodinamiche di notevole portata e con conseguenze imprevedibili che riguarderanno, particolarmente, un dissesto molto vasto della superficie dei continenti della Terra. Il previsto raddrizzamento dell’Asse Magnetico del vostro pianeta sarà la causa principale di tale dissesto.
Gli edifici delle centrali nucleari verrebbero, inevitabilmente, distrutti e con essi tutti quegli strumenti con deterrente nucleare apparentemente sicuri e ben nascosti.
La liberazione consequenziale delle vibrazioni mortali, non lascerebbero la minima possibilità di sopravvivenza sul vostro pianeta per molti millenni.
Crediamo di aver fatto il nostro dovere prospettandovi le previsioni a noi ben note, conoscendo vicende similari avvenute su altri pianeti abitati e governati dalla scienza senza coscienza così come avviene sul vostro pianeta.
Abbiamo un piano ben preciso per porre in salvezza un numero di persone di ambo i sessi destinate a miglior destino, se si dovesse verificare il non ravvedimento.
Per il momento non possiamo riferirvi altro.
Quanto è successo, succede e succederà, forse vi renderà pienamente consapevoli di quanto ci sforziamo per farvi seriamente meditare, dedurre e determinare. A voi la scelta».
Woodok dalla «Cristal-Bell»
11 giugno 1979 ore 20,00

 

Citando Fatima, partiamo da un concetto su quanto ha dedotto Lucia do Santos, nei colloqui con la Madonna, conducendoci a sua volta a quello che ha detto Eugenio Siragusa.

Ma gli appelli sono partiti dalle potenze celesti, che attraverso il loro cuore ci avvisavano dei pericoli cui andiamo inesorabilmente incontro:

Suor Lucia disse:
Per il peccato di un singolo individuo paga la persona che ne è responsabile, ma per il peccato di una nazione paga tutto il popolo. Perché i governanti che promulgano le leggi inique lo fanno in nome del popolo che li ha eletti.
Ma l’errore permesso ai malloniani, non verrà concesso anche ai terrestri. L’edificio cosmico di cui abitiamo come ospiti solo una delle stanze, ha già vacillato in passato, e la cosa non si può ripetere.

Eppure ci era stata chiesta solo una piccola disponibilità da parte nostra, nella risoluzione di una sola delle emergenze planetarie causate da noi stessi. Ma invece che risolverne almeno una e ottenere in cambio il loro intervento risolutivo di tutti i nostri problemi, non abbiamo fatto altro che sommarne altre e accorciare ancora di più i tempi di sopravvivenza, richiamando su di noi la giustizia divina che sta arrivando incalzante …
MARIA PIA CAVALLO

Link di approfondimento:

http://pesolex.com/it/sul-nucleare/

Publicado en Celeste, Científicos, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale, Ufo

LE STELLE SALTERANNO

[Un gruppo di sostenitori di Trump è entrato nell’edificio, scontri con la polizia. Le forze dell’ordine hanno messo in sicurezza il palazzo.

Il presidente Trump ha alimentato le tensioni durante la manifestazione di mercoledì davanti alla Casa Bianca. «Non concederemo mai» la vittoria a Biden, ha detto ai suoi sostenitori accorsi per protestare contro i risultati delle elezioni del 3 novembre 2020. E quando il vicepresidente Mike Pence ha rifiutato di forzare la mano al Congresso perché non certificasse la vittoria di Biden, Trump ha tuittato: «Mike Pence non ha avuto il coraggio di fare quello che avrebbe dovuto essere fatto per proteggere il nostro Paese e la nostra Costituzione, dando agli Stati la possibilità di certificare una serie di fatti corretti, non quelli fraudolenti o inesatti che erano stati chiamati a certificare in precedenza».
E dopo l’accaduto ha affermato rivolgendosi ai suoi sostenitori protagonisti dell’assalto: “So che state soffrendo, è stata un’elezione che ci è stata rubata ma dobbiamo avere la pace, vi amiamo, andate a casa, non vogliamo che nessuno si faccia male“.

sono arrivate però le dimissioni vice portavoce della Casa Bianca, Sarah Matthews, subito dopo l’assalto al Congresso: “Quello che ho visto oggi mi ha molto disturbato. Mi dimetto dal mio incarico con effetto immediato. Il nostro Paese ha bisogno di una transizione pacifica”.]

Stati Uniti, Washington: assalto al Congresso, una scena mai vista prima!

I manifestanti pro-Trump prendono d’assalto il Campidoglio

Profezie: LE STELLE SALTERANNO
-Gli eventi si manifestano nella loro drammaticità, e ciò che è stato scritto e previsto prende sempre più corpo…anche per l’attitudine di come i popoli eleggono i propri rappresentanti..!
Nei pronostici, quali appunto, le profezie… si evidenzia con la “fine dei tempi” anche quella appena letta:
LE STELLE SALTERANNO…come pure…UNA DONNA ALLA PRESIDENZA DEGLI STATI UNITI

Mentre inoltre si perde inesorabilmente tempo, quel tempo prezioso che aspetta di essere impiegato nel giusto modo…le speranze lasciano passo a ciò che si sta per compiere…

– Eugenio Siragusa…per Volontà Celeste ebbe a dire…in diverse occasioni:

NON VI MERAVIGLIATE! NON VI STUPITE!
VI È STATO DETTO A FATIMA L’ANNO 1917:
“I VIVI INVIDIERANNO I MORTI PER QUANTO I LORO OCCHI SARANNO COSTRETTI A VEDERE E LE LORO ORECCHIE AD UDIRE”.
LE NOTIZIE CHE VEDETE ED UDITE SONO FRUTTO DEL VOSTRO DISINTERESSE ALLE SOLLECITAZIONI DI RAVVEDIMENTO ESPRESSE, TRAMITE LA VERGINE MADRE MIRIAM, DAL PADRE GLORIOSO ARTEFICE DI TUTTE LE COSE VISIBILI ED INVISIBILI.
LA VOSTRA FREDDEZZA ALL’AMORE PIÙ GRANDE DI TUTTI GLI AMORI HA SCATENATO L’IRA SANTA DI COLUI CHE PRESIEDE LA DIVINA GIUSTIZIA DELLE FORZE ONNICREANTI.
UDIRETE E VEDRETE GLI EFFETTI DEL SUO SEVERO GIUDIZIO.
UDIRETE E VEDRETE QUANTO NEMMENO ALL’INFERNO ESISTE.
EUGENIO SIRAGUSA
Nicolosi, 22 gennaio 1992
DAL CIELO ALLA TERRA


URGENTE
TERRESTRI!
VI ABBIAMO DETTO E LO RIPETIAMO PER L’ULTIMA VOLTA: NON ABBIAMO PIÙ NULLA DA DIRVI E TANTO MENO DA RAMMEMORARVI!
VI ABBIAMO DETTO E PIÙ VOLTE RIPETUTO QUANTO DOVEVATE SAPERE PER EVITARE I GUAI APOCALITTICI.
MALGRADO IL CONSOLANTE E GIUSTO RICHIAMO DEL CELESTE AMORE A METTERE LE COSE AL LORO GIUSTO POSTO, SIETE RIMASTI INSENSIBILI, APATICI E RIBELLI AI VOLERI DEL PADRE GLORIOSO.

I CHIARI SEGNI DELLE POTENZE CELESTI SONO RIMASTI PRIVI DI RESPONSABILE INTERESSE DA PARTE DI QUANTI PREFERISCONO IGNORARE LA VERITÀ CHE RENDE LIBERI, LIBERI DAVVERO.
ORA PREPARATEVI AD ACCOGLIERE IL SEVERO GIUDIZIO DI COLUI CHE NON PERDONA LA PERSEVERANZA NELL’ERRORE E TANTO MENO ASSOLVE GLI INGANNATORI E GLI ASSASSINI DELLA VITA.
L’EMISSARIO DI QUEL DIO CHE AVETE PREFERITO SCONOSCERE È AL TERMINE DELLA SUA MISSIONE. NON SPERATE ULTERIORI CONSIGLI NE MISERICORDIA.
CONFERMIAMO, PER SUPERIORE VOLERE, CHE IL SALVABILE VERRÀ SALVATO E CHE IL PARADISO PROMESSO AI BEATI NON VERRÀ MENO.
DAL CIELO ALLA TERRA
Nicolosi, 27 dicembre 1991.
Ore 11:10


TERRESTRI!
UDITE, GUARDATE E MEDITATE!

SARà LA VOSTRA CINICA INDIFFERENZA A PROVOCARE PIANTI E STRIDOR DI DENTI. SARà LA VOSTRA MOSTRUOSA VIOLENZA CONTRO GLI EQUILIBRI NATURALI DEL PIANETA CHE OSPITA LA VOSTRA FORMA E LA VOSTRA SOSTANZA, A PROVOCARE LA VOSTRA IRREVERSIBILE FINE.
LA VOSTRA SCIENZA SA E TACE!
I NOSTRI EMISSARI SI SONO PRODIGATI, CON TUTTE LE LORO FORZE, A METTERE DINNANZI ALLA VOSTRA CONVULSA INTELLIGENZA TUTTE LE DIFFICOLTà CHE SI ANTEPONGONO ALLA SOPRAVVIVENZA DELLA VOSTRA SPECIE. LI AVETE SCHERNITI, VITUPERATI E PERSEGUITATI COSì COME AVETE SCHERNITO, VITUPERATO E CROCIFISSO IL GENIO COSMICO DELL’AMORE.
ORA, I GRANDI GUAI SONO DIETRO LE VOSTRE PORTE E NON VI RIMANE ALTRO CHE BATTERVI I PUGNI SUL PETTO. IL VERBO NON SI FA PIù PAROLA E LA CONSOLAZIONE PROMESSA SI TRASFORMA IN IRA SANTA.
RICORDATEVI: “SIETE NELLA SECONDA METà DEL XX SECOLO”. MEDITATE, DEDUCETE E DETERMINATE, SE AVETE LA FORZA E IL CORAGGIO DI RAVVEDERVI E DI METTERE SUBITO LE COSE AL LORO GIUSTO POSTO.
SE COSì NON SARà, PRESTO L’ATMOSFERA DEL VOSTRO PIANETA POTRà ARROVENTARSI E DISIDRATARE TUTTO! LA SBERLA DELL’ONNIPOTENTE SIGNORE SI AVVICINA SEMPRE PIù. ATTENTI, DUNQUE, ATTENTI! E FATE PRESTO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.
DAL CIELO ALLA TERRA
Nicolosi, 27 settembre 1992
Ore 8:00

 

Il testimone,Il Discepolo,Il Messaggero.
Il Testimone di questo tempo apocalittico
e del Padre Glorioso entrambi assetati di Giustizia
Filippo Bongiovanni

DEMONI IN VESTE UMANA
SONO I GUERRAFONDAI, GLI AFFAMATORI, I TIRANNI, COLORO CHE SPECULANO SULLA PELLE UMANA; SONO I VIOLENTI, I PERSECUTORI DELLE LIBERTA’ E DEGLI UMANI DIRITTI. SONO I SANGUINARI, I NOVELLI IMPERATORI DEL POTERE, I CORRUTTORI, I CORROTTI ED I CORRUTTIBILI E TUTTI I PERVERSI PARTIGIANI DEL MALE, DELLA MORTE E DELLA DISTRUZIONE. SONO QUESTI GLI EMPI CHE PRODUCONO ANGOSCIA, MISERIA E ROVINA IN TUTTI I PAESI. SONO QUESTI I FIGLI DEL MALIGNO CHE LO AIUTANO A REGNARE E A DETERMINARE L’ANDAMENTO DELLE COSE CHE OGNI GIORNO CI TERRORIZZANO E CI AVVILISCONO.

IL PAPA TACENDO DEL SEGRETO DI FATIMA HA IMPEDITO CHE QUESTO AMMONIMENTO, COSI’ IMPERIOSAMENTE IMPELLENTE E NECESSARIO, SUSCITASSE IL TIMORE DI DIO NEGLI UOMINI PER SCONFIGGERE IL MALE E I SUOI ESECUTORI. I CAPI DI STATO DI TUTTI I POPOLI DELLA TERRA AVREBBERO DOVUTO SAPERE IL GRAVE CONTENUTO DEL MESSAGGIO DELLA MADONNA, MA EVIDENTEMENTE I GRANDI ISTITUTI RELIGIOSI, PAPA COMPRESO E CHIESA, NON HANNO VOLUTO EVITARE LA TRAGICA FINE CHE COLPI’ I SODOMITI E I GOMORRITI DI BIBLICA MEMORIA.

SI’, ANCORA DISUBBIDIENZA AI SANTI VOLERI A CONFERMA CHE AMARE, VENERARE E POI DISUBBIDIRE NON HA SENSO. E’ STATO DETTO E SCRITTO: “L’INGANNO E’ PEGGIORE DEL TRADIMENTO!” E COLUI CHE DICE DI ESSERE IL VICARIO DI CRISTO, ANCORA UNA VOLTA, HA VOLUTO CHIUDERE LA PORTA CHE CONDUCE ALLA SALVEZZA DEL GENERE UMANO.
NELLA VISIONE I TRE PASTORELLI VIDERO LA MADRE CELESTE TRAFITTA DA SPINE. E’ CHIARO, TRAFITTA PER I MISFATTI DELL’UMANITA’ CHE E’ RIMASTA INSENSIBILE AI VOLERI DEL PADRE E DELLE POTENZE CELESTI, E AI REITERATI AMMONIMENTI DEL LORO SOLERTE MESSAGGERO EUGENIO SIRAGUSA CHE, DA QUARANT’ANNI CIRCA, STA SPARGENDO IN TUTTO IL PIANETA LA VERITA’ DEL TEMPO DI TUTTI I TEMPI.

SI’, LA MADONNA E’ TRAFITTA DA SPINE PERCHE’ IL MALE IMPERVERSA SU TUTTA LA TERRA E I PARTIGIANI DEL MALE HANNO CAMPO LIBERO PER RENDERE LA ESISTENZA UNA BARBARA CROCE CONTRO I PACIFICI, I GIUSTI, E I PARGOLETTI CARI AL SIGNORE CHE NON SONO STATI PRESERVATI DALLE UMANE FOLLIE DI QUESTA GENERAZIONE.

IL MIRACOLO DEL SOLE DEL 1917 A FATIMA CONFERMA LA VERIDICITA’ DI QUESTA APPARIZIONE E DEL MESSAGGIO. AD ESSERE TESTIMONI DI QUESTO PRODIGIO NON SARANNO SOLO LE CENTOMILA PERSONE CONVENUTE A FATIMA, MA SUCCESSIVAMENTE, SARA’ ANCHE PIO XII CHE NEI GIARDINI VATICANI RIVIDE LO STESSO FENOMENO PER DARE CONFERMA, DOPO CHE LA CHIESA AVEVA OCCULTATA E RIDICOLIZZATA L’APPARIZIONE, CHE A FATIMA SI ERA PRODOTTO IL PIU’ GRANDE EVENTO DEL SECOLO AVALLATO DA SEGNI E PRODIGI INCONFUTABILI E DIVINI.
LA MADONNA E’ APPARSA E NOI ABBIAMO COLTO ANCHE IL GRAVOSO COMPITO DI DIVULGARE IL MESSAGGIO, CON COLUI CHE E’ IL PRECURSORE DI QUESTO CELESTE EVENTO, IL PIU’ GRANDE NELLA STORIA DELL’UMANITA’, IL SUO NOME E’ EUGENIO SIRAGUSA.

PERCHE’ I FEDELI, ESSENDO RELIGIOSI E CREDENTI NELLA MADONNA, NON SI RIBELLANO ALLE STRATEGIE DEL PAPA E DELLA CHIESA?

PERCHE’ NON MANIFESTANO CONTRO LA DISUBBIDIENZA E L’OCCULTAMENTO DELLA VERITA’ DI FATIMA PER CHIUDERE CIO’ CHE E’ GIUSTO E LEGITTIMO SAPERE PER LA SALVEZZA DELLE LORO ANIME? PERCHE’ SI LASCIANO ABBINDOLARE DAGLI INGANNI DI COLORO CHE HANNO TUTTO L’INTERESSE CHE L’UMANITA’ NON SAPPIA NIENTE PER SALVAGUARDARE I LORO INTERESSI ECONOMICI, POLITICI E TERRITORIALI?
IL POPOLO NON E’ ALTRETTANTO COLPEVOLE DI CONNIVENZA CON CHI LI GUIDA E LI PILOTA VERSO L’AUTODISTRUZIONE?
I DEMONI SONO VESTITI DI CARNE UMANA E CONDUCONO IL CRUDELE GIOCO DI QUESTA INFERNALE SOCIETA’, AFFIANCATI DALLA MASSA CHE NE E’ CONSAPEVOLE COMPLICE E SUDDITA.
Filippo Bongiovanni
18 Maggio 1991
Eugenio Siragusa


D.: Cosa ne pensi delle elezioni politiche?

R.: Ma insomma, vogliamo o no capire ed ubbidire ai veri ed unici Governanti della vita in ogni senso? Non facciamo che imbrigliare la mente, esaltando il Darwiniano o il Galileiano Sperimentale, perdendoci nel labirinto che certamente già sfocia nell’inchinarsi alla cosiddetta “intelligenza artificiale” che è solo “calcolo”, non avendo nulla a che fare con la Intelligenza che appartiene allo spirito, non alla mente! La “politica” è stata inventata dall’uomo, per difendere con egoistico potere i propri interessi cavernicoli. Non esiste alcuna governabilità che nasca da quest’uomo. I Governanti sono gli Elementi della Natura, le Armonie dei Fasci di energie fluttuanti in sinergia tra un Sistema e l’altro dell’Universo, e se l’uomo non vuole conoscere ed ubbidire alle Loro Leggi Universali, viene bocciato nella evoluzione.

Le Leggi Universali non appartengono né ad una religione né ad una democrazia o dittatura che dir si voglia, né agli orientali né agli occidentali, perché sono stabilite dall’Essere Universale a cui apparteniamo: la Via Lattea, ed erano conosciute dalla prima Civiltà Atlantidea. I Custodi di queste Leggi, per il giusto ruotare del Corpi Celesti, Macrocellule del corpo Universale, sono gli Uomini molto progrediti, facenti parte della Confederazione Interstellare, con il permesso di Quelle Forze infinite, di guidare e giudicare la evoluzione di ogni essere vivente, così come hanno fatto sempre per l’uomo terrestre.

Il nostro unico Governo, cari amici terrestri, è sempre esistito e rimarrà in Cielo.
Noi siamo meno di niente, se ci ribelliamo a questo.

Quello che ci prospettano le profezie, è più che dietro l’angolo, è ormai davanti agli occhi. La gente che ha perso il valore di una vita che si è concessa con estrema bontà, non riesce a vedere i frutti si sé stesso. Non riesce a vedersi come una bomba a orologeria kamikaze che è pronta a esplodere con una detonazione esterna. Non riesce, guardandosi allo specchio, a vedere quei frutti marci di una generazione illusa dal facile guadagno. Non riesce a capire che la colpa non può essere data sempre e solo a chi è al potere, perché ormai ci si identifica con questi personaggi, ritenendo loro e i loro mezzi giusti. Ormai il fine giustifica sempre i mezzi. Anche se sia il fine sia i mezzi sono sbagliati.

Alcune profezie arrivate fino a noi, si riferiscono a eventi che vediamo manifestarsi:

-Dalle “Profezie di papa Giovanni XXIII” di Per Carpi leggiamo: “il giorno in cui una donna giura sulla bibbia rinnovata sarà di pace”, il pronostico in questione si riferisce ad una donna che siederà come presidente degli USA e questi stati potrebbero allargarsi in tutto in continente americano.
Già da tempo si vociferava sull’elezione della Clinton a presidente, ma oggi leggiamo sui fatti di cronaca che la donna vice portavoce della Casa Bianca, Sarah Matthews, consegna le sue dimissioni dopo l’assalto al Congresso, parlando della necessità di pace e non di conflitti.
-Dal testo scritto dal profetologo Renzo Baschera, “Le profezie della monaca di Dresda”, nel capitolo I mostri della California, non vi è alcun dubbio che la monaca si riferisce con profonda solerzia, allo sgretolamento degli USA e per “gli uomini delle stelle” l’interpretazione più attendibile è che si tratti dei cittadini degli USA che dove porteranno gli stati, le stelle salteranno.

Del resto la bandiera degli USA ha una stella per ogni stato che ne fa parte, e che ad uno sgretolamento, le stesse stelle potrebbero essere rimosse dalla bandiera tanto amata dai cittadini americani che si fanno guerriglia urbana.

HO SCRITTO IL 17 MAGGIO 1982:
GUERRA E RUMOR DI GUERRA
I SEGNI DIVENGONO SEMPRE PIÙ CHIARI.
PIÙ NITIDO È IL SENTIERO DELLA COMPLETA PERDIZIONE.
L’UMANITÀ SONNECCHIA MENTRE I TEMPI SI ACCORCIANO, EVIDENZIANDO SEMPRE PIÙ LE NEFASTE OPERE DEGLI UOMINI DEDITI AI MALI PEGGIORI.
DISTRUZIONE, MISERIA, FAME, MORTE E QUANT’ ALTRO RIDUCE L’ESSERE ALLA FEROCIA BESTIALITÀ.
GLI ORDIGNI DI MORTE PROLIFERANO COME VERMI DIVORATORI DI VITA.
GUERRA E RUMOR DI GUERRA … PIANTI DISPERAZIONI, RABBIA, PER NON POTER VIVERE, VEDOVE, ORFANI IN UN GIACIGLIO DI ATROCI DOLORI.
L’UOMO È ANCORA SELVAGGIO!
Eugenio Siragusa

 

ANCORA GUERRA
Ancora guerra; ancora morti; ancora lacrime e lutti; ancora dolori e distruzioni.
Il maligno si gonfia e fermenta, fermenta come un male che non perdona e adopera di nero la luce delle coscienze.
La gente ride, ride e schernisce la pietà, la carità, l’amore e quant’altro unisce e fortifica nelle carestie materiali e nei collassi spirituali.
Che tristezza! Che amarezza nel cuore!

«15 Agosto 1975».

La violenza alimenta il disamore, uccide la pace, allontana sempre più la speranza di essere ripresi nella spirale luminosa della giustizia nata dall’amore, dalla comprensione, dalla fratellanza e dalla comunione di tutte le anime viventi. La follia dilaga e la morte colpisce inesorabilmente e recide la vita.
«15 Agosto 1975».
Il Cielo ci illumini e ci aiuti.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 26 Agosto 1975 ore 10,30

Stiamo già in agonia, ma la nostra sofferenza avremmo potuto evitarla. E invece di uscire da questo circolo vizioso, ci impantaniamo sempre più. La guerra è quella che manifestiamo tra noi, con il nostro prossimo, senza bisogno di guidare un carro armato. È una guerra che facciamo contro noi stessi uccidendo quanto di divino abbiamo in noi.

«I FIGLI CONTRO I PADRI E I PADRI CONTRO I FIGLI»
«GUERRA E RUMOR DI GUERRA»
«TERREMOTI, FAME E PESTILENZE FISICHE E MORALI»
«SEGNI NEI CIELI»
VOI TERRESTRI FATE I GNORRI, PREFERITE SFUGGIRE DA QUESTA CRUDA REALTÀ!
VOI, TERRESTRI, VOLETE IGNORARE PER LA PAURA DI RACCOGLIERE IL FRUTTO DELLA VOSTRA INSANA OPERA!
MA IL TEMPO DEI TEMPI È ARRIVATO ED I SEGNI, PROFETIZZATI CIRCA DUEMILA ANNI OR SONO, VI INCHIODANO DINANZI ALLE VOSTRE RESPONSABILITÀ, AL VOSTRO TETRO DESTINO.
È INUTILE VOLER RAGGIRARE LA VERITÀ; PERFETTAMENTE INUTILE!
I FATTI SONO QUELLI CHE SONO, ANCHE SE TENTATE, CON OGNI MEZZO, DI TOGLIERE IL PESANTE PESO DEL RICHIAMO E DELL’AMMONIMENTO. TITANICHE FORZE DI VIOLENZA DISTRUTTIVA SONO PRONTE PER FARVI DEFINITIVAMENTE RICREDERE SU QUANTO È STATO DETTO E SCRITTO!
VOLERE IGNORARE, È FOLLIA, È NEGARE A DIO LA POTENZA DELLA SUA GIUSTIZIA E DELLE SUE LEGGI! NON AVETE PIÙ PAURA DELL’IRA SANTA?
EBBENE, CARI FRATELLI TERRESTRI, DIO CONFERMERÀ ANCORA UNA VOLTA L’INFALLIBILE VERITÀ DELLA PROFEZIA CHE NON FALLA! DIO NON SI SMENTISCE!
MOLTI SULLA TERRA SENTONO ARDERE NEI LORO CUORI LE PAROLE DI GESÙ-CRISTO. COSTORO NON HANNO VOLUTO DIMENTICARE, PERCHÉ NON VOGLIONO PERIRE CON L’IRA SANTA DI DIO, MA VOGLIONO VIVERE NELL’AMORE DI DIO E NELLA SUA DIVINA LUCE ETERNANDO IN BEATITUDINE.
«BEATI I GIUSTI, I PACIFICI ED I MANSUETI» DI «COSTORO È IL REGNO DI DIO.»
ECCO, IL TEMPO DEI TEMPI È VENUTO ED IL GIUDIZIO HA AVUTO INIZIO!
NON CREDETE? ASPETTATE E VEDRETE! VEDRETE QUELLO CHE È STATO DETTO E SCRITTO!
Dal cielo alla terra
Per i figli della fiamma
EUGENIO SIRAGUSA
Catania, 02 Luglio 1968 Ore 10:20

È stato detto, scritto e tramandato:
«L’INGANNO È PEGGIORE DEL TRADIMENTO»
Non illudetevi! Conosciamo benissimo l’uomo e conosciamo meglio coloro che sono avidi di potere economico, politico e militare. Grigorij Rasputin lasciò scritto:
«Ogni rivoluzione vuole spezzare le catene della schiavitù, ma quando le catene sono spezzate, sono già pronte altre catene…»
«Dai tempi della grotta non è cambiato niente e mai cambierà, perché sarà sempre il più scaltro, il più astuto e spesso il più corrotto ad imporsi». E ancora Rasputin lasciò scritto: «Quando si parlerà molto dell’uomo, sarà il tempo in cui si trascurerà l’uomo. E quando si parlerà tanto di benessere, sarà il tempo in cui un malessere sottile serpeggerà tra le genti». Montagne di parole si spenderanno per niente e trappole di parole insidieranno le strade del buonsenso…
«Molti uomini verranno distrutti dalle pestilenze, molti uomini saranno distrutti dalle armi e moltissimi verranno distrutti dalle aride parole perché, quando i tempi saranno maturi, l’uomo sarà ricco di lingua, ma povero di cuore».
Infatti oggi è così! Simposi a non finire, parole… parole… parole e nient’altro che parole, mentre i deserti della desolazione avanzano inesorabilmente, costringendo ogni cosa, uomo compreso, a perdere la preziosa e reale bellezza della vita.
EUGENIO SIRAGUSA

Cosa ci dobbiamo aspettare a breve? Un peggioramento su tutti i fronti. Le profezie sono sempre più attuali e sempre più in svolgimento.

SIETE NELLE MANI DI DIO
La Sua legge prevarrà e la Sua giustizia prenderà dimora sulla Terra, affinché le tenebre non abbiano ad oscurare la luce che alita nei cuori e nelle anime dei beati, degli eredi del nuovo regno.
La scelta è stata fatta e prossima è la chiamata.
I segni grandiosi e potenti riveleranno a tutti gli uomini della Terra che il giorno tanto atteso giunge con un’ alba rosa come il sangue e con lampi di accecante luce.
Chi ha sperato con fede e mansuetudine si rallegri perché è vero che il Signore li visiterà, concedendo ai loro cuori e ai loro spiriti Grazie Celesti e doni Divini.
Siete nelle mani di Dio.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 31 Maggio 1981
DAL CIELO ALLA TERRA

Il processo è già in atto, non si può più arrestare. Ci è stato concessa già una volta la redenzione con colui che si fece crocefiggere fisicamente 2000 anni fa e che continuando con questo scempio continuiamo a crocefiggere ogni giorno.

IL GIUDIZIO DI QUESTA GENERAZIONE E’ GIA’ INIZIATO.
PER PRIMI SARANNO GIUDICATI I CAPI DI STATO E IMMEDIATAMENTE DOPO I LORO POPOLI.
RIPRESE SARANNO LE SETTE CHIESE E I LORO FEDELI PER NON AVER APERTO LE PORTE DELLA VERITA’.
SEVERAMENTE SARANNO GIUDICATI I MINISTRI DEL CULTO RESISI COLPEVOLI DI COLLUSIONE CON IL POTERE DEL MALE. IL PIANETA VERRA’ SCONVOLTO DAL FUOCO, DALL’ACQUA, DALL’ARIA E DALLA TERRA CHE DIVERANNO IROSE E DISTRUTTRICI. LA GUERRA DIVAMPERA’ IN OGNI LUOGO SEMINANDO MORTE ED OSCURANDO IL SOLE. SUBITO DOPO I TRE GIORNI LA GERUSALEMME CELESTE SI MANIFESTERA’ CON TUTTO IL SUO SPLENDORE, RISANANDO OGNI COSA PER L’IMPERITURA GIOIA DEI BEATI I QUALI EREDITERANNO IL NUOVO REGNO E IL NUOVO CIELO.
Dal Cielo alla Terra
Eugenio Siragusa
Nicolosi,20 Giugno 199

Continuando con le profezie, da Nostradamus leggiamo:

Fuoco color d’oro dal cielo in terra visto,
Lanciato dall’alto nave, fatto caso meraviglioso:

grande strage umana; presa del grande nepote,
morte di spettacoli, sfuggito l’orgoglioso.
Visto dall’alto in terra un fuoco color d’oro, lanciato da un’astronave, come un fatto prodigioso: una grande strage umana, da parte degli extraterrestri; il lontano nepote sarà fatto prigioniero da quelli e la terra presidiata, fine di ogni tipo di spettacolo, a tutto questo sfuggirà l’orgoglioso.
Che si tratti di intervento extraterrestre con uso di armi sconosciute, che per noi sono magiche, e di civiltà ignote è indubbio. Questo contatto con i dischi volanti avverrà, ma come? Non conducono una guerra di conquista contro di noi, ma una guerra di disciplina, e puniranno anche questa umanità, che, anche in questa fase ha dato prova di non super dare un equilibrio alla propria vita.
Eppure la storia di Sodoma e Gomorra dovrebbe essere nota a chi dovrebbe imparare dai propri errori.

MARIA PIA CAVALLO
Publicado en Celeste, Científicos, Epiritual, Infancia y Adolescencia, Internacional, Madonna, Messaggi, Sociales y globales, spirituale, Ufo

DENUNCIA DEGLI ADORATORI DELLA VITA CONTRO LE METODOLOGIE ANTICRISTICHE CONTRO LA VITA

Quando l’emancipazione della società trasgredisce le leggi.
Quando la libertà si confonde con il libertinaggio contro la vita, contro la verità.
Quando si perde il valore della vita e si va verso l’autodistruzione.
ABORTO
“Il Senato argentino ha approvato con 38 voti a favore e 29 contrari la legalizzazione dell’aborto con la legge denominata lVE (Interrupción Voluntaria del Embarazo), scatenando applausi dalla folla di migliaia di persone raccolte fuori dal palazzo e che hanno sostenuto la misura. Il disegno di legge consente aborti fino alla 14esima settimana di gravidanza, trascorso questo tempo gli aborti sono consentiti in caso di stupro o se la vita della madre è in pericolo.”
L’aborto è un delitto! – dice Adoniesis
Sapete benissimo che sopprimere una vita chiamata è una grave disobbedienza alla suprema legge del creato e del Creatore.
Sapete anche che vi sono periodi di non chiamata di una nuova vita.
L’animale, a differenza dell’uomo, agisce per chiamare la vita e rendere numerosa la specie, e questo fa proprio nel periodo in cui la femmina è atta a fecondare (mestruata).
Non è così per la femmina dell’uomo.
Essa, quando è mestruata non è atta a fecondare e questo periodo varia, ma non raggiunge mai il settimo giorno, se la femmina è sana.
Vi sono ancora due periodi settenari di non procreazione; sette giorni prima della mestruazione e sette giorni dopo le mestruazioni, in totale 21 giorni, che vi consentono di agire solo sul piano erotico senza incorrere in danni per coercizione o per delitto. La vostra scienza potrebbe, se solo lo volesse, avere l’assoluta certezza di quanto vi accenno sinteticamente; e questa certezza eviterebbe le incresciose e spesso deleterie traumatizzazioni a cui vanno incontro le vostre femmine, quando ricorrono a mezzi di coercitivo impedimento. Spesso, questi interventi producono disquilibri psicofisici letali.
L’aborto, così come lo state incoscientemente praticando, oltre ad essere un delitto grave di fronte a Dio e agli uomini, è un effetto che non può rimanere privo di una legge che dovreste ben conoscere.
Io dico: sarebbe molto, molto salutare fare l’amore con giudizioso senso di responsabilità, tenendo religiosamente presente che la vostra temporanea presenza nel mondo ha un fine ben preciso nell’economia del divenire eterno della vita, e nei cicli ecologici di tutto il creato.
Adoniesis
Eugenio Siragusa
Giugno 1973
Eugenio Siragusa parlando della procreazione spiegava che una coppia ha il dovere di creare un ambiente tale affinchè il nascituro sia protetto in un abitacolo donna con delle caratteristiche responsabili per il ruolo che riveste nell’economia creativa. La coppia deve essere legata da un sentimento carismatico di amore incondizionato che si dona e non che lega con forme materialistiche di nessun genere. Solo cosi si crea quel presupposto di Amore Creativo che lega i due spiriti prima ancora dei due corpi.
Il padre, il Tao, feconda la parte femminile-madre, e per tutto il periodo della gestazione, è l’anima della madre che crea quella del nascituro, ed è esattamente ciò che avviene tra la nostra Madre Terra e noi. La Terra ci da il corpo, il Padre celeste, il Sole (Tao) ci da lo spirito, insemina.
Al taglio del cordone ombelicale, lo spirito che era in una lista di attesa per la reincarnazione, prende possesso di quel corpo che cosi si rende indipendente fisicamente dall’abitacolo madre, ma che rimane comunque legato a livello spirituale ad essa. Questo legame di cui la madre e il padre sono responsabili, permettono a quella vita di completare il suo ciclo esperienziale.
Il figlio va cosi seguito, educato e amato secondo valori cosmici che noi definiamo del futuro, ma che invece sono sempre esistiti e sempre esisteranno, ma la nostra società non li conosce, non li vuole conoscere né mettere in pratica.
Dal Il Contattato:
[«L’istituzione più importante per gli Extraterrestri è l’Amore Creativo. Tale delicato compito – dicono gli Extraterrestri – è il pilastro basilare su cui poggia l’evoluzione psico-fisica-spirituale degli esseri umani. La vostra scienza dovrebbe istituire un tale ordine di vita, qualora voglia fare sparire finalmente dalla razza terrestre esseri infelici, menomati da un incosciente e delittuoso concepimento.
Ai futuri sposi e padri, alle future spose e madri, questo dicono gli Extraterrestri: «Comprendiamo quanto si difficile dedicarsi al bene dei nascituri, ma se veramente amate le vostre creature e ad esse volete dare un’esistenza serena, attraverso la sanità del corpo e della mente, e un allegrezza dello spirito, destinato a vivificare gli abitacoli materiali, dovete considerare l’opera dell’Amore Creativo un atto di grande religiosità dinanzi Dio e agli uomini. In ciò consiste il segreto della perfetta evoluzione della razza umana, sia nella materia che nello spirito. I nostri scienziati sono Maestri della scienza pura, sviluppata ed attuata in migliaia di sistemi solari dell’Universo a cui appartiene pure il vostro sistema solare. Alcuni pianeti del vostro sistema solare fanno attivamente parte di questa grande Confederazione interstellare ed applicano in pieno, con scrupolosa esattezza e piena consapevolezza, i postulati della scienza pura che i nostri saggi Maestri utilizzano per il supremo bene collettivo ed universale.
Voi donne, future spose e madri della Terra, non immaginate nemmeno lontanamente la grande responsabilità che vi siete assunte dinanzi al santissimo Padre Creatore e alle Leggi universali, quando la divina fiamma della maternità ha invaso di soave tenerezza le vostre anime. Il più alto concetto che noi Extraterrestri onoriamo, è appunto l’Amore Creativo che innalza, in un piano prettamente divino, il cuore e lo spirito della donna. Noi sappiamo cio ed onoriamo con profonda devozione e con scrupolosa attenzione il processo che comporta l’edificazione di questa Opera divina. Per noi il concepimento è un atto, più che fisico, spirituale; esso è infatti al di sopra di ogni nostro pensiero, per una legge insita i noi, con quell’Amore puro che non ammette altre condizioni all’infuori di quelle che valgono a rendere perfetto lo sdoppiamento della nostra personalità in un corpo pieno di sanità, idoneo abitacolo per uno spirito evoluto. Ricordate, donne della Terra: Maria, la dolcissima Madre di Gesù, edificò con grande consapevolezza e per divina ispirazione il Tempio fisico in cui doveva adagiarsi Cristo, splendore eterno di Dio.
Ora che siete cresciuti anche spiritualmente, vi è facile comprendere quanto grande e sublime sia questo incomparabile senso di responsabilità di fronte a Dio e a tutti gli Esseri dell’Universo. La vostra, in verità, è un’Opera santa che in ogni circostanza deve essere circonfusa di sapiente premura, se veramente desiderate che le vostre creature abbiano la possibilità di divenire abitacoli immacolati di anime elette, di spiriti perfetti di bellezza e di sapienza angeliche.
Una tale consapevolezza raggiunta con amore, senso di responsabilità e perseveranza, modificherebbe positivamente le vostre strutture psico-fisiche in una effettiva forma evolutiva, equilibrata, sana ed idonea ad albergare con letizia lo Spirito Santo del Padre Creatore. È per questo che vi esortiamo ad osservare e sperimentare quanto appresso vi indichiamo, certi di avervi suggerito, anche se in strettissima sintesi, i valori basilari che più e meglio varranno a procurarvi la suprema gioia di una sana maternità e di un prezioso contributo ad una più rapida e sicura ascesa evolutiva della razza umana di questo pianeta. Se, in verità, vi atterrete a quanto noi vi consigliamo, i nascituri somiglieranno più gli Angeli che gli uomini di oggi. Ed ecco raggruppato in sette punti fondamentali ciò che voi donne dovete saggiamente osservare per essere sempre più degne del compito che Dio vi affidato:
• L’atto creativo deve svolgersi in un clima di spirituale passione, evitando, il più possibile, la completa partecipazione al senso di materiale erotismo. Anche l’uomo deve pienamente partecipare a tale preziosa predisposizione e condividerla,
La donna che si trovi in gestazione deve abitare, per tutto questo periodo, in luoghi salubri ove abbonda una ricca vegetazione, e, nel soave silenzio dell’anima assorta, contemplare il suo sublime atto creativo. Deve nutrirsi in letizia di spirito, serena come una spensierata fanciulla rapita dalla bellezza della natura che la circonda, affinché lei, come essa, possa in perfetta distensione perpetuare la specie.
• Per la particolare situazione della vostra atmosfera, assai inquinata da elementi tossici e spesso letali, sono preferibili le zone alte dei monti, ove l’aria è ancora pura ed olezzante di aromatica vegetazione.
• Nessuna emozione deve turbare il suo cuore, la sua anima e il suo spirito. Tale felicità deve essere sempre presente in lei in un periodo cosi delicato ed estremamente impegnativo.
Il nutrimento deve essere in carattere col perfetto equilibrio naturale evolutivo. Il latte, la frutta, le verdure fresche dei campi, coltivate con solerte competenza, costituiscono gli alimenti ideali perché leggeri, assimilabili e ricchi di vitamine. Non cibi grossolani, ma alimenti naturalmente puri e sostanzialmente evoluti.
• I movimenti ginnici siano armoniosi, aggraziati ed eseguiti con dolcezza spirituale al sorgere e al tramonto del sole. Riposo e profonda respirazione allo spuntar del giorno.
· Evitare sempre e in modo assoluto il fumo delle venefiche sigarette, perché veicolo di parecchi mali che vi prostrano e facilmente si trasmettono alla generazione futura. Niente bevande alcooliche, caffè ed eccitanti d’ogni genere. Niente medicinali, sforzi inconsulti, eccitazioni psico-fisiche e quant’altro possa influire negativamente sulla gravidanza.
Questi sette principi, se osservati con serena coscienza, vi daranno certamente l’immensa gioia di avere figli che somiglieranno agli Angeli del nostro Signore. Sui nostri numerosissimi mondi, tale istituzione è il primo e il più importante fatto sociale, a cui la nostra scienza dà il più grande valore. Noi consideriamo questo delicato compito la prima Legge divina del Padre Creatore, e per questo vi siamo massimamente ligi, con rispetto incondizionato. Grazie all’Opera santa dei nostri divini Rettori, conoscitori della scienza pura ed edificatori del bene supremo, ci rendiamo degni dell’Amore e della Volontà di Dio, vostro e nostro Padre. Noi vi invitiamo, donne, ad ascoltare quanto vi abbiamo consigliato con fraterno amore.
Esortiamo particolarmente i vostri governanti e i vostri scienziati a tenere in seria considerazione tale necessaria istituzione che, più di ogni altra, potrà dare al mondo intero frutti meravigliosi, pieni di stupenda saggezza. Noi vi preghiamo di crederci e di tenere conto del nostro fraterno amore verso di voi che, oltre a rappresentare un amore puramente cristiano, vuole essere la passione spirituale del nostro e vostro Padre Celeste.]
La procreazione avviene sul piano fisico e sul piano spirituale. Ciò che nasce dalla carne è carne e ciò che nasce dallo spirito è spirito. Carne e spirito però sono collegati, l’uno si serve dell’altro. La carne deve permettere allo spirito di liberarsi e di essere fecondo secondo un ordine superiore, non deve ostacolare l’ascesa dello spirito facendo il gioco delle forze condizionanti.
«Trasmettere la vita è un’enorme responsabilità. Perciò, prima di concepire un figlio, gli uomini e le donne devono riflettere e soprattutto prepararsi, essendo ben consapevoli che il fatto di mettere al mondo un bambino non si limita ad aggiungere un abitante al pianeta. Attraverso i loro stati interiori, i genitori attirano l’anima di un benefattore dell’umanità, oppure quella di un essere mediocre che non darà nulla agli altri, o peggio ancora quella di un criminale. «E se non abbiamo figli? Se non diventiamo padre o madre?» direte voi. Sappiate che ci sono altri modi per mettere al mondo dei figli, su altri piani. Quando al mattino andate ad assistere al sorgere del sole, impregnatevi dell’importanza di ciò che siete venuti a fare e del suo scopo. Il sole è come il padre che depone semi nei cuori e nelle anime, e ciascuno diventa allora una madre. Se voi ricevete quei semi con rispetto e amore, i figli che nasceranno si chiameranno “chiarezza”, “forza”, “ispirazione”. Ecco i figli che il padre cosmico – il sole – può far nascere nei cuori e nelle anime». Omraam Mikhaël Aïvanhov
Abortire significa non permettere a quello spirito in attesa, di continuare il suo percorso evolutivo nella dimensione materiale. Per questo è un DELITTO contro la vita, contro ciò che la vita significa. Vivere e morire si alternano; il morire in corpo è il rinascere dello spirito.
«Noi esortiamo i governanti e gli scienziati della Terra a tenere in massima considerazione l’atto divino del concepimento perché, in verità, è la più sublime delle Opere dinanzi al Grande Padre Creatore ed a tutte le coscienze universali.
Noi ci sforziamo per farvi comprendere la grande importanza che riveste questo nostro saggio consiglio. Perciò vi diamo un quadro sintetico, con nostra devota passione, su tale delicata esperienza materiale e, nello stesso tempo, spirituale e divina quale il concepimento, o meglio, l’AMORE CREATIVO. Comprendiamo quanto sia difficile dedicarsi al bene dei nascituri, ma se veramente amate le vostre creature e ad esse volete dare una esistenza serena, attraverso la sanità del corpo, della mente e l’allegrezza dello spirito destinato a vivificare gli abitacoli materiali, dovete considerare l’opera dell’Amore Creativo un atto di grande religiosità dinanzi a Dio e agli uomini. In ciò consiste il segreto della perfetta evoluzione della razza umana sia nella materia che nello spirito. I nostri scienziati sono insigni Maestri della scienza pura sviluppata ed attuata in migliaia di sistemi solari dell’Universo a cui appartiene pure il vostro sistema solare. Alcuni pianeti del vostro sistema solare fanno attivamente parte di questa grande Confederazione Interstellare e applicano in pieno, con scrupolosa esattezza e piena consapevolezza i postulati della scienza pura che i nostri Saggi ed insigni Maestri edificano per il supremo bene collettivo ed universale”. Eugenio Siragusa
La donna è la parte femminile della creazione, è un passaggio della vita. Dio è padre e madre, e l’essere umano essendo a immagine e somiglianza di Dio, è lo stesso. Nella dimensione materiale però la parte androgina spirituale si scinde in uomo-donna per una legge evolutiva.
«La donna dovrebbe essere l’abitacolo dell’amore e non come sempre è stata, oggetto degenerato di esclusiva sessualità.
Giornali, film, riviste, vengono utilizzate per demolire la reale natura di questo essere meraviglioso: la donna. Calendari, pubblicità… donne spogliate ovunque, ma non solo di vestiti ma di ogni dignità, e la cosa più preoccupante è che la donna non interviene per far cessare questa situazione. Questa passività agevola una concezione errata della personalità femminile stimolando una decadente incapacità di devozione e di rispetto da parte dell’uomo.
La donna non è inferiore all’ uomo, né priva degli stessi diritti di cui l’uomo gode.
La donna dovrebbe essere l’ideale completamento dell’uomo con i valori che essa possiede, valori che vanno venerati e rispettati. L’impatto della cronaca visiva degenerata stimola i degenerati ad azioni violente che poi vanno a scagliarsi sulla donna stessa.
L’amore, se vogliamo che viva, lo dobbiamo nutrire spiritualmente non materialmente…
Molte unioni falliscono perché il nobile sentimento dell’amore viene inesorabilmente soffocato dal possessivismo materiale e dalla violenza ossessiva della libidine.
L’amore è un delicatissimo fiore che ha bisogno di essere desiderato con vero sentimento e con felicità spirituale prima del totale abbandono all’amplesso che non dovrà mai essere slegato dall’armonia binaria materia-spirito».Woodok ad Eugenio Siragusa
Quando la donna festeggia per aver ottenuto la libertà secondo le leggi dell’uomo di uccidere la vita, che livello evolutivo ha ottenuto?
Abortire o accoltellare qualcuno sono entrambi omicidi. “Non separare ciò che Dio ha unito” significa non slegare corpo e spirito, non uccidere.
«L’uomo non sleghi ciò che Dio ha legato».
All’uomo è concesso di slegare quello che egli unisce, ma non quanto Dio ha unito prima ancora che l’uomo fosse, che l’Universo si manifestasse.
La scienza terrestre cerchi di possedere la Verità che istruisce armonicamente, in obbedienza cosciente alle Forze Creative, la vita di ogni cosa creata e subordinata alla immutabile Legge del flusso e del riflusso cosmologico.
La scienza terrestre indaghi, faccia sua la Verità e se ne serva al fine di educare lo strumento dell’uomo terreno e quanto le è stato affidato dalla Suprema Intelligenza Cosmica.
Gli uomini della Terra debbono raggiungere la piena coscienza della loro opera nell’Edificio Cosmogonico.
La scienza non deve deformare, non deve rendere caotica, mostruosa e distruttrice la Forza Creativa della Suprema Intelligenza: Dio.
La scienza terrestre ricordi e mediti quanto è stato detto e scritto tramandato ai futuri: «Voi siete a Sua Immagine e Somiglianza».
Per l’Extraterrestre Adoniesis
Eugenio Siragusa
Catania, 28 Ottobre 1971
L’amore non è possesso (diversamente dal concetto comunemente terreno). Bisogna separare ciò che appartiene alla materia da ciò che appartiene allo spirito, ed entrambe le cose sono complementari nell’essere umano legato alla parte fisica.
Sia i valori della materia che e dello spirito devono essere proiettati in direzione ascensionale per permettere all’AMORE di essere unione di valori complementari dei tre livelli (fisico, astrale, spirituale). Amare è la disposizione cosmica per eccellenza, è amare il prossimo come sè stessi, perché fratelli, perché facenti parte di un’unità originaria.
Amare è un modo in cui entrambe le parti ricevono i valori esistenziali dell’altro, in un interscambio dei valori stessi. Tutto ciò avviene anche e soprattutto nell’atto creativo, nel concepimento, nel permettere alla vita di fluire e di ritornare all’unità originaria.
A mio parere, da donna e madre, e da essere umano creato da Dio, abortire significa suicidarsi. Significa uccidere sé stessi, il proprio ruolo, significa uccidere l’Amore, e significa uccidere Dio che attraverso di noi si manifesta.
Dal vangelo apocrifo di Giacomo, leggiamo per bocca di Gesù in fasce:
[«Cirenio, tu sei ora un marito e questa notte hai già fecondato tua moglie perché te ne venga un discendente! Ma Io ti dico, tu ne avrai ben dodici! Ma quando sarai un padre di dodici figli, dimmi che cosa te ne farai e perché, e in generale per quale ragione vuoi avere figli? Forse che senza di loro tu non puoi provvedere abbastanza bene ed alacremente alle tue mansioni?»
Qui Cirenio restò enormemente sorpreso e disse dopo qualche esitazione, un po’ imbarazzato: «Per quanto riguarda le mie mansioni di governo nello Stato, mi basta l’esperienza che ho, e a questo scopo non ho bisogno di figli! Ma è solo nel mio cuore che provo un possente bisogno di avere dei figli, e questo bisogno si chiama amore!»
E il Piccino disse: «Bene, ma quando avrai figli, non coinvolgerai anche loro nelle tue mansioni, per puro amore, e non darai loro autorità e potere per il motivo che sono tuoi figli, e non ne farai i tuoi potenti servitori?»
E Cirenio rispose: «O Signore, questo lo farò certo sicuramente!»
E il Piccino rispose di nuovo: «Ora vedi, se tu come uomo fai già questo per amore dei tuoi figli, perché non lo dovrebbe fare Dio, un Padre Santo, con i Suoi figli, per il Suo Amore infinito verso di loro?»]
E quale sarebbe quindi secondo la nostra adultera generazione il potere che un Padre Santo concede ai suoi figli? Quello di uccidersi a vicenda?
Maria Pia Cavallo
Link di approfondimento:
Publicado en Sin categoría

TERREMOTI – CENTRALI NUCLEARI IN ZONE SISMICHE – ASSE MAGNETICO

Terremoto Croazia: chiusa centrale nucleare in Slovenia
(ANSA) – ROMA, 29 DIC – L’impianto nucleare di Krsko, in Slovenia, è stato chiuso per precauzione dopo il terremoto di magnitudo 6,3 che si è registrato a 44 chilometri da Zagabria, in Croazia. Lo riferiscono i media sloveni, precisando che l’arresto è stato effettuato grazie al funzionamento automatico della protezione della turbina. A una prima ispezione non si sono registrati danni all’impianto. Morte e distruzione nella città di Petrinja

Il terremoto di 6.4 gradi che ha colpito la Croazia oggi 30/12/2020 alle 12,20, con un epicentro a una profondità di 10 Km, sembra aver provocato seri danni, tanto che anche la centrale nucleare di Krško, nella vicina Slovenia, ha avviato la procedure di emergenza che non era scattata ieri, quando alle 6,28 una scossa sismica di magnitudo 5.1 con epicentro nella città di Sisak, a 50 km da Zagabria, aveva colpito la Croazia.
Il nuovo terremoto è stato molto più forte e Darinko Dumbovic, il sindaco di Petrinja, il centro abitato più vicino all’epicentro (3 Km), ha paragonato i suoi effetti alla bomba nucleare di Hiroshima, si teme che tra le vittime ci siano molti bambini.
La centrale nucleare ad acqua leggera pressurizzata di Krško desta preoccupazioni perché è un vecchio arnese dell’epoca Yugoslavia, la cui costruzione è stata iniziata nel 1974 e che è entrata in funzione nell’agosto 1982. Una obsoleta centrale nucleare pericolosamente vicina all’Italia, visto che sorge sul fiume Sava a circa 130 km da Trieste, la più vicina ai confini italiani.
Tornando indietro al 1980, Eugenio Siragusa informava la popolazione mondiale, attraverso la ricezione di comunicazioni cosmiche, della pericolosità non solo del nucleare, ma anche delle zone in cui queste centrali venivano ubicate. Non si teneva conto di piazzare una bomba a orologeria in zone sismiche, che ben presto avrebbero iniziato a a produrre esiti devastanti. Il solito errore di una scienza senza coscienza, quello di ragionare senza tenere conto delle conseguenze delle proprie azioni nefaste e autolesioniste. E in più il solito errore di non voler credere prima che sia troppo tardi per correre ai ripari.

UNA CRISI PLANETARIA
Hoara spiega:
È in via di progressivo sviluppo una crisi Planetaria i cui effetti sono destinati a mutare il volto del vostro Pianeta.
È una crisi ciclica di natura cosmo-fisica inevitabile, come già vi è stato detto. Molte Strutture Geofisiche e Geodinamiche subiranno scompensi e stratosferici sarà investita da flussi di anomalo magnetismo con conseguenze imprevedibili sul normale corso delle stagioni, dei venti e delle maree.
L’asse magnetico sarà costretto ad una fuga verso la meridiana, provocando rapidi scivolamenti della crosta terrestre ed accelerando la glaciazione della superficie attualmente protetta da un clima tiepido.
L’allineamento dei Pianeti del vostro Sistema Solare sarà la principale causa dei dissesti annunciati.
Quindi è bene riflettere su quanto vi proponete in merito alle centrali nucleari, anche perché i terremoti saranno sempre più intensi e distruttivi.
Vi abbiamo consigliato di rivolgere la vostra attenzione all’Energia Solare e a quella Elio dinamica. Infine vi ricordiamo la pericolosità che rappresenterebbero le centrali nucleari in caso di un conflitto.
Pensateci bene.
Hoara ha spiegato e vi saluta
29 Gennaio 1980 ore 12,15

Le notizie di cronaca di questi mesi mostrano un picco crescente sulla frequenza e l’intensità dei terremoti su scala planetaria.
Secondo l’Università del Cile, dalla fine di agosto 2020 sono stati registrati più di 30.000 scosse di terremoto nello stretto di Bransfield, un canale oceanico tra le isole Shetland meridionali e la penisola antartica. Lo stretto si sta espandendo di 15 cm all’anno dalla penisola antartica, quasi 20 volte più velocemente di prima.
Il Centro sostiene che diverse placche tettoniche si incontrano in questa zona, portando a frequenti brontolii, ma gli ultimi tre mesi sono stati insoliti.
L’aumento di velocità di spostamento della placca di ben 20 volte era del tutto inattesa, ed è sotto attenta osservazione da parte del Centro sismologico nazionale dell’Università del Cile.
Per intenderci, nel nostro futuro dobbiamo aspettarci un aumento dell’attività sismica mondiale.
«Gli uomini di questo mondo dovrebbero ricordare che il nostro e il vostro Signore parlò dei terremoti come uno dei segni precursori del suo ritorno e, questi, avvicinandosi quell’ evento, aumentano d’ intensità, d’estensione, di potenza distruttrice e terrificante grandezza!
Se gli uomini hanno dimenticato, noi siamo sulla Terra per ricordarglielo! Ricordiamo loro le eruzioni vulcaniche, le pestilenze, le catastrofiche inondazioni, i sinistri e disastri di ogni genere che avvengono in ogni luogo della vostra Terra e che aumentano sempre di quantità, d’intensità. È l’agonia della natura! La vostra civiltà cammina a passi giganteschi verso la catastrofe finale! La colpa di tutto questo è vostra! Soltanto vostra! Uomini della Terra!”
Dal Cielo alla terra
Eugenio Siragusa anno 1966

UOMINI DELLA TERRA!
PREPARATEVI AL PIÙ GLORIOSO EVENTO DELLA STORIA …!
RICORDATEVI, UOMINI! RICORDATEVI CHE SIETE SULLA SOGLIA DI GRANDI RIVOLGIMENTI STORICI CHE MUTERANNO SOSTANZIALMENTE E RADICALMENTE LE COSE DI QUESTO MONDO!
«IO VERRÒ DI NUOVO…» ( EV .S. GIOVANNI I 4:1-3)
SIATENE CERTISSIMI, O UOMINI, EGLI È GIÀ SULLA VIA DEL RITORNO CON LA DIVINA VOLONTÀ DI INARIDIRE LA SORGENTE TOSSICA DEL MALE E PER ARRESTARE L’OPERA PERNICIOSA DELLE FORZE NEGATIVE!
EGLI VERRÀ PER DIRE BASTA AGLI ESERCITI DELLA MORTE E DEL DOLORE!
EGLI È VICINO, ALLE PORTE!
IL SIGNORE PARLÒ DEI SEGNI CELESTI E DEI TERREMOTI COME DEI SEGNI PRECURSORI DEL SUO RITORNO, E QUESTI, AVVICINANDOVI A QUELL’ EVENTO, AUMENTANO DI INTENSITÀ, DI ESTENSIONE, DI POTENZA DISTRUTTRICE E TERRIFICANTE GRANDEZZA:
UDIRETE PARLAR DI GUERRE E DI RUMOR DI GUERRE ( S. MATTEO, 24-7 )
IL VOSTRO TEMPO È QUELLO PIÙ BELLICOSO E PIÙ OMICIDA DI TUTTI I PRECEDENTI. LA VOSTRA GENERAZIONE, COSIDDETTA PROGREDITA, NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE HA CAUSATO OLTRE 100 MILIONI DI VITTIME ED ANCORA CONTINUA CON CINICA FEROCIA!
IL COSTO DI QUESTA GUERRA È STATA DI CIRCA UN TRILIONE DI DOLLARI. CON TALE SOMMA AVRESTE POTUTO FABBRICARE DELLE VILLE DI 6 STANZE CON AUTO E RIMESSA IN TUTTI I PAESI CIVILI E CON IL RESTO DELLA SOMMA, IN OGNI PAESE DI 2000 ABITANTI, UN OSPEDALE ED UNA SCUOLA!
PAZZI! PAZZI CHE ALTRO NON SIETE!
IN AMERICA SI SONO TRASFORMATE 50 MILIONI DI STAIA DI CEREALI IN ALCOOL! DOVRESTE AVERE PIÙ CORAGGIO A VIVERE CHE A MORIRE! IL CIELO VI AIUTI A FAR TESORO DI QUANTO VI HA DETTO PER AMMONIRVI!
QUANDO QUESTE COSE COMINCERANNO AD AVVENIRE, RIALZATEVI, LEVATE IL CAMPO, PERCHÈ LA VOSTRA REDENZIONE È VICINA ( S. LUCA 21-28).
IL VOSTRO CUORE NON SIA TURBATO; VOI CREDETE IN DIO, CREDETE ANCHE IN ME ( S. GIOVANNI ).
Eugenio Siragusa
Catania, 24 Luglio 1966
Come preannunciato, l’asse magnetico del pianeta si sposta, causando sempre più disastri.
Gli studi scientifici della NASA pubblicati su “Earth and Planetary Science Letters” mostrano come l’asse attorno al quale ruota la terra si è spostato nel corso dell’ultimo secolo . Grossi spostamenti dell’asse terrestre, influirebbero sul clima del pianeta, cosa che nel passato remoto è già accaduto, più volte.
E infatti già nel 1976 ci veniva comunicato:
Affermo che l’asse magnetico del vostro pianeta è in fase critica e il suo spostamento in progressivo aumento verso est.
Il continente nord-americano, Canada compreso, scivola verso nord-est e il continente sud-americano, verso ovest. Anche gli altri continenti subiranno forti movimenti di deriva.
Circa due milioni di anni or sono, a causa della caduta sul vostro pianeta del satellite «Tir» nella zona del pacifico con la distruzione quasi totale del continente «Mu» si ebbe la fuga dell’asse polare di 45° ad est con conseguenze disastrose che tu ben conosci. Allora il volto del vostro pianeta subì un radicale mutamento.
È facile la ripetizione di questi disastri, e questo, grazie alle vostre continue esplosioni nucleari sotterranee il cui dinamismo sollecita sempre più la fase critica dell’asse magnetico del vostro pianeta spingendo questo nella fase ipercaotica e quindi nella sua inevitabile fuga.
È impossibile, per voi, anche immaginarvi gli effetti che questa causa svilupperebbe. La deriva dei continenti avverrebbe per contrazione della massa solida che comprende la superficie terrestre, mentre gli oceani si solleverebbero come titani invadendo le basse superfici dei continenti sino a coprirle per 1.200 metri di altezza.
Il nostro operatore in servizio sulla Terra ha ricevuto da noi grafici riguardanti gli eventi passati di «Saras». Consultatelo: egli sa molto di più di quanto, in sintesi, io vi ho espresso.
Il terremoto del Guatemala è un caso, e questo potrà moltiplicarsi con più violenza in molti punti dei continenti.
Attenti, attenti a non perseverare nell’errore con la vostra scienza deleteria, disarmonizzante e distruttiva. I guai potrebbero aumentare di intensità in rapporto alla causa che li produce.
Attenti, dunque!
Pace.
Adoniesis
Valverde, 19 Febbraio 1976 ore 16,00

Terremoti, clima impazzito, eruzioni vulcaniche … tutti segni … e molti altri ne verranno …
«Il mondo sta andando verso la rovina. Gli uomini hanno abbandonato la giusta strada, per avventurarsi in viottoli che finiscono nel deserto della violenza … Se non ritorneranno subito ad abbeverarsi alla fonte dell’umiltà, della carità e dell’amore, sarà la catastrofe»
«Preparatevi a vivere tre giorni al buio totale. Questi tre giorni sono molto vicini … E in questi giorni rimarrete come morti, senza mangiare e senza bere. Poi tornerà la luce. Ma molti saranno gli uomini che non la vedranno più.»
«La terra tremerà e il panico sarà grande … La terra è malata. Il terremoto sarà come un serpente: lo sentirete strisciare da tutte le parti. E molte pietre cadranno. E molti uomini periranno.»
«Scomparirà una terra … una grande terra. Un paese sarà cancellato per sempre dalle carte geografiche … E con lui verrà trascinata nel fango la storia, la ricchezza e gli uomini»
«Una meteora cadrà sulla terra e tutto sussulterà. Sarà un disastro, molto peggiore di una guerra. Molte cose saranno cancellate. E questo sarà uno dei segni…»(«I grandi profeti» di R. Baschera).
MARIA PIA CAVALLO

Fonti e approfondimenti:
Publicado en Celeste, Científicos, Ecológicos, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale

CHI SONO? DA DOVE VENGONO? CHE COSA VOGLIONO?

Quale è stato, ed è tutt’ora, lo scopo dell’opera di Eugenio Siragusa?
Trasmettere che essendo in un periodo conclusivo di transizione e selezione per la nascita di una nuova era, i concetti chiave da assimilare, sono quelli cosmici. La realtà in cui siamo da sempre immersi, è quella di essere parti di un insieme cosmico. Non esistono “alieni”, sarebbe più corretto parlare di fratelli. Solo perché abitiamo stanze diverse, non significa che non siamo tutti parte di una sola grande famiglia.
Il tentativo delle potenze celesti (nostri fratelli maggiori, cioè con una coscienza di sé maggiore della nostra) è sempre stato quello di accompagnarci e di avvisarci con un occhio critico esterno, sul percorso da noi intrapreso, di cui loro riescono a vedere il traguardo.
Il sostegno ricevuto è andato di pari passo alla nostra capacità ricettiva. L’umanità ha subito diverse purificazioni, proprio per la necessità di fare uso della giustizia divina e salvare il salvabile.
Anche oggi la terra e i suoi enzimi, hanno quella stessa necessità. E il cosmo risponde in un ordine di causa-effetto.
Maria Pia Cavallo
Da uno scritto di Filippo Bongiovanni:
La nota trasmissione televisiva Voyager, che andava in onda su Rai2, affrontava secondo lei, uno dei temi più scottanti dell’umanità «Gesù una storia vera»…? Alcuni lettori di Biella, fra cui due giovanissimi studenti di scuola media, che seguono i nostri temi, mi hanno chiesto se durante la Sua Missione, Eugenio si fosse espresso concretamente su domande di questo tipo…!
Domandiamocelo !
Ritornando sulla Terra, cosa dovrebbe fare Gesù Cristo per dimostrare che è Lui? Chi e quanti sarebbero disposti a crederlo se si limitasse a dire che è Figlio di Dio o a rifare quanto fece a suo Tempo? Basterebbero queste dimostrazioni o verrebbe prelevato e rinchiuso in una clinica psichiatrica? Se, invece, ritornasse sulla Terra in un modo inaspettato e accompagnato da potenti Personaggi “Non di questo Mondo”, o lo si vedesse discendere da un globo Luminoso, credete voi che avrebbe tanto da faticare per dimostrare che è Lui accompagnato dagli Angeli di ieri, extraterrestri oggi? Oggi, già si prendono posizioni ben definite su questa eventuale possibilità e si fa di tutto per negare, discreditare, tergiversare; ma i segni in cielo e in Terra fanno prevedere senza alcun dubbio come Gesù Cristo si Rivelerà agli uomini di questo Pianeta. Le Legioni Celesti d’avanguardia, con i loro carri di luce, sono già da tempo operanti, miranti a sensibilizzare quanti si predispongono a questo possibile avvenimento, a questa imminente manifestazione che confermerebbe quanto è stato detto e scritto: “Questo Gesù che vi è stato tolto, così come l’avete visto salire, ritornerà sulle Nuvole con Potenza e Gloria”. Confermerebbe pure la discesa dal cielo della Gerusalemme Celeste. Navi spaziali con frequenze multidimensionali provenienti dagli spazi esterni? Non ci sarebbe nulla da meravigliarsi visto e considerato che i personaggi che pilotano questi straordinari mezzi manipolano la Luce così come noi manipoliamo la materia. Sono Esseri di Luce? Perché No! La forza anticristica è già in fermento per quanto si dice e nulla lascia di intentato per impedire, con ogni mezzo, che si creda ad una tale eventualità. Gli U.F.O, i “Dischi Volanti”, i “Sigari Volanti” e quant’altro di prodigioso si manifesta in questo tempo e in questa generazione, sono da collegare a quanto è testimoniato nella Bibbia e nel Vangelo. (vedi Ezechiele ecc.) La storia si sta ripetendo e questo tempo potrebbe essere il preludio di una nuova, attesa Rivelazione. Si riaffaccia così il timore dei potenti, degli schiavizzatori dei popoli, dei fomentatori di discordia e di violenza. La storia, come ho già detto, sta per ripetersi anche se è certissimo un epilogo diverso da quello verificatosi circa 2.000 anni or sono. È vero, senza menzogna, certo e verissimo: Gesù Cristo non verrà per essere giudicato ma per giudicare, non verrà da solo ma in compagnia di chi ha il potere di Vita o di morte sugli uomini. È vero altresì che ritornerà con la sua Mercede e, sono certo, che non sarà tiepido verso coloro che lo hanno ancora una volta tradito, vituperato e che hanno reso sterile il suo sacrificio per la salvezza del genere umano. Io sono qui ad aspettarlo e con me il frutto maturato di 144.000 spiriti viventi che sono nel Mondo ma non del Mondo.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 17 aprile 1984
“GESU’ IN INCOGNITA SULLA TERRA”
HA DETTO CHE SAREBBE RITORNATO IN MEZZO A NOI.
EBBENE, EGLI E’ GIA’ IN MEZZO A NOI E CON LUI
CINQUE DEI SUOI APOSTOLI E UNA NUMEROSA SCHIERA
DI MESSAGGERI DELL’UNIVERSALE INTELLIGENZA (ANGELI).
Dialoghi con Eugenio Aprile 1988
IL NOVELLO SINEDRIO
Potrebbe essere corroborato da psichiatri e da parapsicologi, il novello sinedrio degli ultimi tempi. Chi saranno i nuovi accusatori? Chi sarà Caifa che presiederà l’assise che si prefiggerà di puntare il dito di accusa e di condanna contro il “Figliuol dell’uomo”, principe Celeste della nuova Gerusalemme che discenderà dal Cielo? Non si sa! Ma già, in certi individui, si profilano le tendenze. Questi sono pronti a stabilire la diagnosi, che non si discosterebbe tanto da quella che condusse in croce Gesù Cristo. La mia certezza è che saranno psichiatri e parapsicologi ad affiancare l’Opera del novello Sinedrio, che, uniti a dotti e luminari del nuovo potere temporale-politico-religioso, accuserebbero ancora una volta “l’Unto da Dio”. Questo sicuramente avverrebbe se , tornando sulla terra il “Figliuol dell’Uomo” si esprimesse con lo stesso linguaggio, con gli stessi atteggiamenti e con il medesimo dinamismo spirituale, morale e politico di un tempo. La diagnosi sarebbe senz’altro questa “patologicamente anormale, nevrotico, mitomane, paranoico, schizofrenico”. Altri dotti sentenzierebbero quanto appresso: “Bugiardo, imbroglione, ecc. ecc.”. L’accusa diverrebbe più grave se il “Figliuol dell’Uomo” praticasse l’arte di guarire nella carne e nello spirito, di fare prodigi e miracoli. Allora, all’accusa dei primi si aggiungerebbe l’altra, che verrebbe da luminari non meno peggiori dei primi. Questi sentenzierebbero: “È il diavolo! È satana! È il demonio che lo possiede! Eretico!” Insomma, il Sinedrio degli ultimi tempi tenterà in tutti i modi di incriminarlo, di eliminarlo in un modo diverso da come lo eliminarono la prima volta. Il popolo si limiterebbe solo ad approvare l’azione dei luminari del novello Sinedrio, a cui concede, ciecamente, illimitata fiducia e devozione. La storia di dovrebbe così nuovamente ripetere. Questo succederebbe se il“Figliuol dell’Uomo” ritornasse sulla terra con le vesti di un tempo e la metodologia di insegnamento di allora. Ma non sarà così! Perché egli non ritornerà sulla terra con le medesime vesti di allora. Avrà un Volto diverso,un vestimento diverso e una metodologia di insegnamento diversa. Avrà a sua disposizione una corte di Esseri angelici e potenti e la consolazione di uomini e donne terrestri pronti a riceverLo e a seguirLo. Il novello Sinedrio sarà fortemente turbato e nulla risparmierà nel tentativo di accusarLo e di porLo agli occhi della gente come un Essere clinicamente ammalato e spiritualmente invasato. Ma questa volta non avrà successo! Non avrà successo perché il “Figliuol dell’Uomo” verrà per giudicare e non per essere giudicato. Il novello “Caifa” non avrà nemmeno il tempo di strapparsi le vesti, né altri la possibilità di complottare contro di Lui e contro coloro che Lo amarono e che sono nuovamente viventi per servirLo nell’edificazione del Regno di Dio in terra. Il Suo giudizio sarà severo, e pesanti le condanne. Non userà le corde, perché non sarebbero mezzi sufficienti per cacciare i novelli mercanti dal Suo tempio, ma porterà con Sé mezzi più convincenti, molto più efficaci che non le corde Non ci sarà un nuovo Pilato, né corona di spine. Non ci sarà la croce del supplizio né ci saranno forze coalizzate del potere politico-religioso capaci di fermare il Suo passo trionfale in un mondo che Egli visitò con grande Amore e umiltà e che riprenderà con Giustizia e Verità, affinché sia data verace testimonianza di quanto fu detto e scritto secondo la Santissima Volontà dell’Altissimo e Glorioso IDDIO.
Guai! Guai! Guai agli empi e a tutti coloro che oseranno fermarlo ed accusarlo!
Valverde, 26 ottobre 1974
Eugenio Siragusa
Dopo aver risposto ai nostri amici che avevano chiesto «Gesù,una storia vera»..!?, mi hanno richiesto che cosa sono «Le Nubi nei testi evangelici, nei testi biblici»…!?
Ma verrà un giorno in cui:
“…Vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nubi del cielo
con gran potenza e gloria. E manderà i Suoi Angeli che,
con tromba dallo squillo potente, raduneranno i Suoi eletti
dai quattro venti, da un’estremità all’altra dei cieli…”
Matteo 24:30
 
Cosa sono le «NUBI»
Cronaca di ieri, di oggi e di domani. Cosa sono le»NUBI.»
All’Assunzione in Cielo del corpo della Dilettissima Vergine Maria, Madre Dolcissima dell’Ineffabile e Divino Maestro Gesù Cristo, tutti noi apostoli eravamo presenti.*(1) Eravamo undici Servi di Colui che ci Amò e ci Ama; Siamo stati prelevati e trasportati dalle «Nubi» e sbarcati dinanzi alla casa dove abitava la Vergine Maria, Madre Pietosa dell’umano genere. Per primo giunsi io, Giovanni, il prediletto del Maestro del Divino Amore. Mi trovavo nella Città di Sardi con alcuni discepoli credenti nella Verità del Maestro. Una «Nube» discese sul luogo ove mi trovavo, mi prelevò e mi portò dove abitava Maria. Anche gli altri dieci apostoli, che si trovavano ai confini della Terra, furono prelevati dalle «Nubi» e portati là ove io già mi trovavo. Cosa credete che siano state le «Nubi»? Se ve lo dicessi, non mi credereste, perché, ancora oggi, il velo dell’ignoranza vi priva di vedere e di udire i prodigi dello Spirito Santo. Anche il Maestro della Verità, Michele e Gabriele Arcangeli della Luce, sono arrivati a bordo delle nuvole. Ma, erano nuvole? Questo vi domando: Ciechi e sordi. Cosa vedete in questo tempo di grande tribolazione: Cosa videro i bambini di Fatima e quelli di S.Sebastian di Garabandal..? Chi prelevò dalla Terra l’intero battaglione di Norfolk*(2)..? Vi rispondo io : «Le nuvole che discesero su di esso». Non avete ancora capito? Tutto ciò è avvenuto, affinché possiate comprendere quanto vi è stato occultato dal principe di questo Mondo. Ma è vero che tutto ciò che è stato nascosto venga alla Luce e gridato dai tetti delle case. Io sono in mezzo a voi per questo e nessuno fermerà la mia lingua o chiuderà la mia bocca. Quanto devo dire dirò, affinché coloro che udranno avranno la Grazia di conoscere la Verità ed essere Liberi, Liberi davvero. Mi odieranno, mi perseguiteranno e mi porranno in afflizione con vituperi e menzogne, ma la Pace di Colui che mi Ama alberga nel mio Spirito e non un solo capello del mio capo perirà.
Dopo di me verranno Enoch ed Elia e saranno essi che additeranno la faccia dell’anticristo. Allora, sarà la sua fine. Avete Capito? Quanto è stato detto e scritto si avvererà. Guai! Guai a voi, scribi e farisei di questo tempo. Non avrete scampo! E voi, figli della Terra, Risvegliatevi! Risvegliatevi, perché è vero che lo Spirito Santo è stato sparso sulla Terra. La Giustizia, l’Amore e la Pace tra gli uomini siano la vostra meta e la Speranza dei vostri cuori. Colui che ha detto: «Non vi lascerò orfani, ritornerò in mezzo a voi» è già sulla Via del Ritorno, e i suoi Angeli preparano questo Grande Avvento. Risvegliatevi, perché è ancora vero che la salvezza verrà dal Cielo. Egli verrà sulle Nuvole e con esso molte Legioni di Angeli, affinché quanto è stato detto, scritto e tramandato ai posteri venga adempiuto secondo la Volontà dell’Altissimo Reggitore dell’Universo: DIO. Rallegratevi per quanto vi Annuncio, e temano gli Spiriti perversi per il Severo Giudizio che sarà sentenziato dal Giudice Infallibile. La Salvezza sarà frutto del Ravvedimento e dell’Ubbidienza ai Voleri del Re dell’Amore.
Vi ho detto quanto dovevo dirvi. La Pace Regni nei vostri cuori.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 13 Gennaio 1978
» DAL CIELO ALLA TERRA «
» HO BUSSATO ! NON POTETE DIRE : » NON SAPEVO » !
SIETE SULL’ ORLO DEL PRECIPIZIO E I GUAI PEGGIORI SONO DIETRO LE VOSTRE PORTE. VI STATE TRASTULLANDO CON GLI ORDIGNI DI MORTE E DI DISTRUZIONE. OSANNATE IL MALE E LA PERDIZIONE TRASCURANDO LE VIVE RACCOMANDAZIONI DEL PADRE GLORIOSO. HO BUSSATO ! SI, HO BUSSATO PER DARVI LUME E CONOSCENZA ED AVETE LASCIATO LE PORTE CHIUSE, SIETE RIMASTI FREDDI, INDIFFERENTI. AVETE OTTURATO LE ORECCHIE E CHIUSO GLI OCCHI ALL’ AMORE CHE CHIAMA L’AMORE, ALLA LUCE CHE VIVIFICA E LIBERA DAL MALE. VI SIETE LASCIATI TRAINARE DAGLI ALLETTAMENTI DEL MALIGNO E DI QUANTO PROPONE PER INDURRE IN PERDIZIONE. AVETE RESO LA VITA INFERNALE ED AVETE AMMORBATO OGNI COSA CREATA, DI MALEFICHE PESTILENZE. A CHE COSA E’ VALSO IL MIO SACRIFICIO SE SIETE RIMASTI COME PRIMA, PEGGIO DI PRIMA..? ORA DOVETE TEMERE L’ IRA SANTA DEL PADRE GLORIOSO PERCHE’ E’ LA SUA SANTA GIUSTIZIA CHE VI GIUDICHERA’..! IL SUO GIUDIZIO E’ LENTO MA INESORABILE. LA SUA MILIZIA E’ GIA’ SULLA TERRA E LA SUA VOLONTA’ E’ IN LORO. ATTENTI ! ATTENTI DUNQUE PERCHE’ IL PROCESSO E’ GIA’ INIZIATO E LA SENTENZA PROSSIMA. SOLO SE IMITERETE I NINIVITI DI BIBLICA MEMORIA, L’ IRA SANTA POTRA’ PLACARSI.
HO BUSSATO ! NON POTRETE DIRE » NON SAPEVO » .
» DAL CIELO ALLA TERRA » TRAMITE EUGENIO SIRAGUSA
NICOLOSI , 10 GIUGNO 1986
ORE 11 , 10
LA STORIA DEL REGGIMENTO SCOMPARSO
Mi piacerebbe poterveli mostrare i pensieri e le espressioni di questi Giovani,Tiziana e Giacinto, una giovane coppia che vive a Siena(MERAVIGLIOSA CITTA’ TRA L’ALTRO, PERCHE’ OSPITA L’ANGOLO DI ERMES TRISMEGISTO NEL DUOMO DI SANTA MARIA DELL’ASSUNTA)ma la privacy è molto più importante di qualunque altro sentimento. Mi affido a chi legge, per poter sentire cosa e come mi hanno formulato questa loro esigenza:»se dovesse esprimere, attraverso immagini,pittura,scrittura arte in generale, LA RIVELAZIONE CRISTICA, UN MESSAGGIO UNIVERSALE DI QUESTO TEMPO, COME SI ESPRIMEREBBE,CHE COSA CI MOSTREREBBE»..!!?
«GUARDATE QUESTO VIDEO….LUI E’ IL NOSTRO CRISTO – GESU’, VIVO, COSMICO,
SOLARE, RISORTO….IL CRISTO CHE IO CONOSCO E CHE HA RISVEGLIATO DEN-
TRO DI ME, EUGENIO, IL PADRE SPIRITUALE DELLE ANIME PIE TESTIMONI DELLA SUA OPERA,IL CONSOLATORE PROMESSO DALLA LUCE CREANTE, ANNUNCIATO DAL MESSIA, E’ COME IN QUESTO VIDEO…POTENZA E GLORIA…IL CRISTO COME SEMPRE L’HO VISSUTO IN TUTTE LE MIE ESPERIENZE, IN TUTTE LE EPOCHE UMANE, E’ COSI’…NEL SUO SPLENDORE…!!
«‎…EUGENIO me lo disse un giorno personalmente e poi lo ha ripetuto pubblicamente a tutti coloro che lui lesse nei propri cuori…»E QUANDO VOLETE PARLARE CON ME,…GUARDATE E PARLATE CON IL SOLE,PARLERETE CON ME»…
Da dialoghi con Eugenio Siragusa sett. 1993.
Publicado en Sin categoría

Oggi 30/12 è San Eugenio…

Eugenio Siragusa

Oggi 30/12 è San Eugenio…
Quando pensiamo ad una persona, e al suo nome, è come se glielo cucissimo addosso, tanto da non riuscire a vedere la stessa persona con un nome diverso.. quel nome è impregnato delle caratteristiche della persona, e quella persona è impregnata delle caratteristiche del nome che porta.

C’è chi ha vissuto quest’uomo fisicamente e chi lo ha vissuto senza la possibilità di avergli potuto stringere la mano o guardarlo negli occhi.
In realtà la cosa non fa nessuna differenza, perché la sua è una presenza che in entrambi i casi lascia un segno, impregna.

Chi ha vissuto, da figlio, quest’uomo così scrive:

Onomastico di Eugenio:
Amato Padre del mio spirito, oggi è il Tuo onomastico, come non posso, non ricordare, questo giorno dove tantissimi anni fa per l’esperienza che ho vissuto, accanto a Te, come tante altre volte, segnasti il corso ancora una volta della mia vita programmatica verso la missione di testimonianza.
Giunsi a casa tua, e nell’abbracciarti, mi avevi chiamato perché era sorta la necessità della mia presenza per delle cose da Te ritenute importanti…non esitai ad essere presente…fin da subito…sentii la necessità e per questo indirizzai gli occhi al cielo per guardare cose ci fosse.
Fu dal primo momento…capii che qualcosa stava per invadere il mio essere….questo ACCADDE quando sentii e VIDI che il Tuo CAPO lo avevi poggiato sulla mia spalla…lessi allora il Tuo nome a questo punto IN CIELO, COMPOSTO DALLE STELLE DEL FIRMAMENTO…mi sembrò vivere come se se avessi vissuto una vera e propria ESTASI…
Questo è il desiderio che ho chiesto per me, se LORO potevano esaudirlo, quando sarà necessario, che chiuderò gli occhi per sempre in questa vita di LEGGERRE IN CIELO COMPOSTO DI STELLE DEL FIRMAMENTO IL NOME:EUGENIO
Buon onomastico Papà Eugenio…con Te per Te sempre in eterno…da parte di di TUTTI noi che continuiamo ad amarti con infinita devozione…
Il Testimone dell’Eterno Presente
Filippo Bongiovanni

Mentre chi non lo ha conosciuto personalmente, ma lo vive come nonno scrive:

Un pezzo del Padre

Gesù prese il pane e rese grazie
Lo spezzò e disse: prendetene e mangiatene tutti, questo è il mio corpo.

Tu sei uno di quei pezzi del Padre, spezzato e donato a noi, che mangiando di te mangiamo di lui, di voi..

Gesù disse: questo è il calice con il mio sangue

Tu sei quel calice, quello che asseta e lega alla stessa sostanza del Padre nostro, il sangue che è in te, è in noi..

Affinché ci possiamo riunire in un unico pane e sangue.. ricco di Amore, concesso in dono per dare vita alla vita, amore all’amore, pace alla pace.

Maria Pia

Tutti noi, in un modo o nell’altro abbiamo una percezione, un ricordo, un’emozione legata a cosa ha condiviso con noi quest’uomo…
Ognuno a proprio modo…

Maria Pia Cavallo

 

Publicado en Sin categoría

SAN GIOVANNI 27/12

La foto che ritrae Giovanni l’evangelista ricevuta da Eugenio per posta, è una immagine che lo ritrae in perfetta similitudine con il suo gemello in spirito Gesù, entrambi plasmati dalla coscienza solare cristica.
Il volto stesso della sindone appare in questa immagine a testimonianza del profondo legame tra i due.
Eugenio Siragusa, Nicolosi Giugno 1985,con amici e studiosi:
D) Mi puoi spiegare la storia della foto del Consolatore ?
E) Quella foto mi è arrivata del Tibet, in una busta senza nessuno scritto e senza niente.
Nel Tibet c’è un archivio segreto che nessun uomo conosce, è guardato a vista da Esseri che
hanno delle qualità che gli uomini non conoscono ; conoscono le impronte, ma non sanno le
qualità psico-fisiche che hanno.
D) E’ l’immagine o un aspetto dell’immagine fisica dell’Apostolo Giovanni ?
E) Sì, è l’immagine di come era quando fu in Macedonia.
D) Perchè foto similari ne abbiamo viste in scritti di altra gente, è la stessa foto ?
E) Gesù e Giovanni erano fratelli, ma fratelli veri dell’Alta Dimensione, perchè erano fratelli
Mutanti, figli di una Donna Mutante che si chiama MYRIAM, Spiriti Gemelli. Non per
niente è stato detto : “ DONNA , ECCO TUO FIGLIO”. PERCHE’ ?
D) Figli a livello fisico o a livello spirituale ? Perchè, se non ricordo male, l’Apostolo Giovanni…
E) I Mutanti hanno il diritto di procreare in un modo diverso da noi.
Giovanni è l’autore dell’Apocalisse che ha lo scopo di rivelarci gli eventi futuri per mettere in salvo il nostro spirito.
Giovanni a tal fine ha un compito conclusivo ben preciso affidatogli da Cristo, e cioè quello di ritornare come Consolatore Promesso.
Al tempo Cristico Giovanni è stato un suo contemporaneo, mentre nei tempi moderni è stato il suo predecessore, per il ritorno di Gesù Cristificato alla fine di tutti gli avvenimenti pronosticati nell’Apocalisse scritta da se stesso circa 2000 anni fa.
In rete sono presenti video e notizie che gettano confusione sulla reale identità dell’autore dell’Apocalisse e del suo combaciare col Consolatore Promesso presente fisicamente fino al 2006. («Se voglio che egli rimanga finché io venga, che importa a te? Tu seguimi». Si diffuse perciò tra i fratelli la voce che quel discepolo non sarebbe morto. Gesù però non gli aveva detto che non sarebbe morto, ma: » Se voglio che egli rimanga finché io venga, che importa a te?” GIOVANNI CAP 21).
La confusione volutamente profusa ha lo scopo di evitare al salvabile la salvezza.
CHI HA ORECCHIE, ASCOLTI.
IL RINNOVAMENTO DEL MONDO NASCERA’ NELLO SPIRITO GIOVANNEO.
DALLA TERRA BENEDETTA DA DIO, “LA GALILEA DEI GENTILI”, SORGERA’ NEL TRIONFO DELLA GIUSTIZIA, IL PRINCIPALE PILASTRO CHE DOVRA’ SOSTENERE IL COSTRUENDO EDIFICIO DEL NUOVO MONDO. TUTTO CIO’ CHE NON SOPPORTERA’ LA SUPREMA LEGGE, SCATURENTE DAL NUOVO PATTO, VERRA’ POSTO SOTTO SEVERO GIUDIZIO E CONDANNATO ALLA SECONDA MORTE. LE MILIZIE CELESTI SONO GIA’ ALL’OPERA ILLUMINATE E SORRETTE DALLA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO. I BEATI, VAGLIATI E PROVATI, NASCONO E CRESCONO FORTIFICATI NELLO SPIRITO PER ESSERE DEGNI EREDI DEL NUOVO POPOLO DI DIO E DEL SUO CELESTE REGNO IN TERRA. LO SPIRITO GIOVANNEO, CONSOLATORE E MESSAGGERO, HA GIA’ PARLATO SUL PECCATO PER NON AVER CREDUTO, E SULLA FINE DEL MONDO. STURATE LE ORECCHIE ED APRITE BENE GLI OCCHI SE VOLETE PORVI IN SALVEZZA. GUAI A VOI, FIGLI INGRATI E DEGENERI, PERCHE’ IN VERITA’ VI DICO: “SARETE BATTUTI ED ESILIATI DAL REGNO DELLA LUCE SINO A QUANDO NON PIEGHERETE LE VOSTRE SCHIENE AL SUPREMO BENE DELLA GIUSTIZIA, DELL’AMORE E DELLA PACE DEL VERO ED UNICO PADRE: DIO”.
IL CONSOLATORE
Nicolosi, 19 Ottobre 1978 Eugenio Siragusa
lo Spirito Giovanneo, Giove, venuto come Giovanni e, nell’ultima delle sue sette vite parallele, come Eugenio Siragusa, raccoglie tutti i suoi sforzi per consegnarci l’arca delle salvezza con la conoscenza che da lui abbiamo potuto ricevere e riconoscere con i 7 doni dello Spirito Santo. La verità che ci è stata celata sotto il velo della menzogna si sta rivelando sempre più prepotentemente combattendo le forze che da sempre l’hanno legata e che oggi hanno la meglio su gran parte dell’umanità.
Messaggio di Gesù-Cristo tramite Eugenio Siragusa :
«E’ VERO QUELLO CHE IL SIGNORE HA DETTO PER BOCCA DI UN SUO SERVO.»
MOLTI COLLABORATORI IO SCELSI AL MOMENTO DELLA CREAZIONE, FRA LE SCINTILLE PROIETTATE FUORI DI ME E, FRA I PRINCIPALI, VI ERA GIOVANNI, CHE AVREBBE DOVUTO RAPPRESENTARE TUTTA LA CREAZIONE UMANA.
VOI CHIEDERETE: QUAL’ E’ LA CONNESSIONE FRA GIOVANNI E L’ UMANITA?
L’ INTRINSECO SCOPO PER CUI GIOVANNI E’ LEGATO ALL’ UMANITA’, E’ QUESTO:
IL MIO GRANDE AMORE PER TUTTA L’ UMANITA’, RAPPRESENTATA DALLE SCINTILLE EMESSE, DOVEVA ESSERE CONCENTRATO IN GIOVANNI, PER CUI SOLO ESISTENDO LUI, POTEVA ESISTERE L’ UMANITA’.
CIO’ ERA NECESSARIO PERCHE’ LA CREAZIONE, ESSENDO UN ATTO DI PURO AMORE, NON POTEVO ELARGIRE TUTTO QUESTO AMORE DIRETTAMENTE ALLE MIE CREATURE, INQUANTOCCHE’, LA CREAZIONE DOVEVA ESSERE REGOLATA E GRADUATA DA UN ORDINE PERFETTO.
ECCO PERCHE’ GIOVANNI » NON DOVEVA MORIRE «, MA RIMANERE IN CONTINUITA’ NEL MONDO FINO AD EVOLUZIONE COMPLETA DELLA RAZZA. EGLI ERA ED E’, DICIAMO COSI’, L’ ACCUMULATORE DI TUTTA L’ ENERGIA DI AMORE ,ESPANSA E RACCOLTA IN LUI, PERCHE’ FOSSE GRADUATA NELLA MANIFESTAZIONE MATERIALE.
SE DOVESTE, QUINDI, DISTRUGGERE GIOVANNI, DISTRUGGERESTE TUTTA L’ UMANITA’!
QUESTO E’ UNO DEI TANTI MISTERI SU LUI.
» HA DETTO ANCORA:»
IN SEGUITO,QUEL DESPOTA, INTUENDO LA POTENZA DIVINA E TEMENDO PER SE’, RELEGO’ GIOVANNI IN UN’ ISOLA DELLE TANTE DELL’ EGEO, OVE MORI’ VECCHISSIMO.
IN EFFETTI, EGLI NON MORI’, COME VOI RITENETE NEL VOSTRO MONDO, MA PASSO’ IN UN ALTRO CORPO PRONTO PER LUI, E COSI’ SEMPRE, FINO ALLA COMPLETA EVOLUZIONE DELLA RAZZA CHE E’, ORA, AL SUO EPILOGO.
DA PARTE SUA VI E’ STATO E VI E’ TUTT’ORA, SACRIFICIO, PER RIMANERE SEMPRE SULLA TERRA SENZA I POTERI CHE POTREI AVERE IO, MA EGLI, PERO’, E’ SEMPRE GUIDATO E SORRETTO IN TUTTO E PER TUTTO DA ME. IO SONO IL SUO CONSIGLIERE, IL SUO AMICO, IL SUO FRATELLO, IL SUO AFFETTUOSO ED AMOROSO PADRE; IO SONO TUTTO PER LUI, COME LUI E’ TUTTO PER ME. NOI SIAMO UNA SOLA PERSONA E NE VEDRETE GLI EFFETTI, ALLORQUANDO IO PARLERO’ CON LA SUA BOCCA E FARO’ TUTTO QUELLO CHE FECI IO, QUANDO FUI GESU’.
IL MISTERO DI GIOVANNI E’, DUNQUE, UNO DEI MISTERI PRINCIPALI, ANCHE PERCHE’ RIASSUME IN SE’ IL SIGNIFICATO MASSIMO DELLA CREAZIONE CIOE’ : » AMORE E UMANITA’ «.
Eugenio Siragusa
Perché ostinarsi a non voler vedere? Perché gettare fango su chi è stato crocefisso fisicamente e su suo fratello che ha ricevuto lo stesso trattamento in modi diversi, solo per aiutarci?
Nell’Apocalisse di Giovanni si legge, a proposito dell’aspetto del quarto angelo, che sarebbe stato come “un’aquila in pieno volo”; perché non provare a farsi guidare da quel nostro Padre che con le sue ali ci ha protetto e istruito a volare?
Tratto dal testo L’Annunciatore:
[Era all’imbrunire. Un gruppo di uomini, donne e bambini uscivano da uno degli edifici bianchi verso una piattaforma circolare che si estendeva davanti. Uscivano in silenzio o parlavano fra se quietamente. Istintivamente alzavano gli occhi al cielo scrutando le stelle, cercando di scoprire se qualcuna emanava una luminosità particolare o descriveva qualche movimento inconsueto che potesse essere preso come segnale. C’era la luna piena e la campagna odorava di terra in un gorgoglio di germinazione. Era un notte alchemica. Una notte che conoscevano in modo speciale gli Iniziati di tutte le epoche sul Pianeta Terra.
Attorno alla piattaforma si estendevano campagne scure e pianeggianti. Non si udiva nemmeno il volo degli uccelli notturni. Il vicino bosco di querce si era quietato. Nessun rumore.
All’ora solare la luna era piena, una stella si mosse nel Quadrante-Est del cielo. Subito fu scoperta da tutti quelli che stavano riuniti e davanti ai loro occhi, descrisse rapidamente la traiettoria del Sole, da Est a Ovest, piccolissima con un luccichio bianco splendente. Quando stette sopra la verticale della piattaforma si fermò e incominciò discendere ingrandendosi come un fascio di luce proiettata. Per alcuni secondi, stette sopra le teste dei fratelli riuniti. Nessuno parlava. Nessuno gridò.
Stavano in silenzio guardando il cielo estasiati. L’astronave si fermò un poco lievitando sopra le loro teste. Non emetteva nessun suono percettibile. I più sensibili captarono un sibilo famigliare identico da lungo tempo al passaggio e nella vicinanza delle navi per i cieli del Pianeta. Il disco era di ridotte dimensioni, circa dodici metri di diametro, con due livelli, discoidale, trasparente e raggiante come un diamante fiammeggiante. Subito l’astronave fece un movimento laterale, come la caduta di una foglia mossa da un dolce vento e si collocò al bordo Est della piattaforma, senza smettere di lievitare. In quel momento si formò un’apertura laterale e apparve la figura dell’ANNUNCIATORE, avvolta da un riflesso dorato proveniente dall’interno della nave. Alzò la mano in segnale di saluto, sorrise e si dirisse verso il gruppo di persone che lo aspettava per dargli il benvenuto.
Il precursore li riconobbe uno ad uno, abbracciò strettamente, diede loro i tre baci della pace chiamandoli per nome.
La luce dell’astronave illuminava la piattaforma, attraverso la campagna, espandendosi in ogni direzione. Tutti sapevano, nel loro intimo, che il Precursore era giunto finalmente; che aveva adempiuto alla promessa. Tutti sapevano che l’Annunciatore ed Eugenio Siragusa erano la stessa persona. Ma quello che era sceso dall’astronave, non aveva le sembianze di Eugenio Siragusa. Telepaticamente, Egli lesse i loro pensieri e rispose a loro:
“Vi promisi che sarei venuto a voi e che mi avreste riconosciuto prima del ritorno del MAESTRO. Bene, sono ritornato e sono con voi. Entriamo in pace e rallegriamoci insieme in questa ora “.
Egli dirisse i suoi passi verso la casa. Dietro di Lui entrarono tutti nell’interno del Tempio, salendo i tre scaloni di pietra dell’entrata. Il Tempio era illuminato come un falò e la luce entrava a raggi dalle dodici porte. Tutti si videro avvolti da una fiamma comune, in un sentimento comune : Era la fiamma Solare di Cristo, il sentimento radice della Tribù dell’Aquila, della Stirpe di Giovanni L’Evangelista.]
Giovanni- Capitolo 14:26
Ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v’insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto.
Giovanni – Capitolo 15
Quando verrà il Consolatore che io vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre, egli mi renderà testimonianza; e anche voi mi renderete testimonianza, perché siete stati con me fin dal principio.
MARIA PIA CAVALLO
Publicado en Sin categoría

NOI DICIAMO AL MONDO: SANTO NATALE

– A SOLE e FAMIGLIA
– A SILVIA
– A DEYA e CARLOS
– A DANY
– AI MIEI ADORATI FIGLI HATON, MARIA PIA e REBECCA, LUISA e FLAVIO, BAHRAT
– ALLA MIA ADORATA MOGLIE
Filippo Bongiovanni
NOI DICIAMO AL MONDO:

SANTO NATALE

 

DAL SANTO VERBO CRISTICO AI FIGLI DI QUESTO MONDO.
DITEMI, DITEMI VOI, FIGLI DELLA TERRA SE È ANCORA POSSIBILE CHE IO RINASCA BAMBINO IN MEZZO A VOI ADULTI CHE TANTO MI ODIATE ED ANCORA MI FATE IMMENSAMENTE SOFFRIRE!
MENTRE VOI VI RICORDATE DELLA MIA NASCITA NEL MONDO, IO CONTO CON COCENTI LACRIME DEL CUORE I CENTO MILIONI DI ANIME CHE LA VOSTRA AVVERSA GENERAZIONE HA STRAPPATO VIOLENTEMENTE ALLA VITA CHE IO AVEVO LORO DONATO.
VOI NON PENSATE A TUTTO QUESTO E CREDETE CHE IO MI DIMENTICHI, CHE TUTTO PASSI INOSSERVATO, CHE TUTTO PERDONI.
VOI VI SIETE DIMENTICATI TROPPO PRESTO CHE IO SONO IL MARTIRE DEI VOSTRI PECCATI, E CHE PER QUESTO RITORNERÒ ANCORA SULLA TERRA PER LA VOSTRA PURIFICAZIONE.
IN VERITÀ, IN VERITÀ VI DICO: GLI ANGELI DEL MIO CELESTE REGNO SONO GIÀ NEL VOSTRO MONDO ED IL TEMPO DELLA MIA DIVINA MANIFESTAZIONE SI AVVICINA VELOCISSIMAMENTE. I SEGNI PROMESSIVI VI INVITANO A CREDERE E A RISVEGLIARE NEI VOSTRI CUORI A QUANTO LASCIAI DETTO: «NON VI LASCERÒ ORFANI; RITORNERÒ A VOI MANIFESTANDOMI.»
RICORDATE, RICORDATE, FIGLI DELLA TERRA: «IL TEMPO PASSERÀ MA LE MIE PAROLE NON PASSERANNO MAI!» IL MIO RITORNO SULLA TERRA AVVERRÀ IN MODO ASSAI DIVERSO DI COME LO AVETE SEMPRE RICORDATO, DI COME ORA LO RICORDATE, SAPPIATE ED ABBIATENE CERTEZZA CHE IO VERRÒ NELLA STESSA MANIERA DI COME I MIEI PROFETI MI VIDERO ANDARE IN CIELO.
VERRÒ PER LOTTARE GLI EMPI, PER DISTRUGGERE IL MALE, PER SANARE OGNI COSA CHE LA VOSTRA FORZA MATERIALE HA DISTRUTTO NELLO SPIRITO!
VERRÒ PER GIUDICARE LE OPERE VOSTRE E PER PORVI IN GIUDIZIO, AFFINCHÈ SIANO SALVE LE VOSTRE ANIME.
VERRÒ PER DARE TESTIMONIANZA ALLA PROFEZIA CHE NON FALLA, AI GIUSTI, AI MANSUETI E AI PURI DI CUORE POICHÉ È LORO IL REGNO PROMESSO PER L’ETERNA GLORIA DI TUTTI I CIELI.
IO SONO IL PRINCIPE DELL’AMORE, DELLA GIUSTIZIA E DELLA PACE ETERNA, E PER BOCCA DEL MIO DILETTO SERVO VI DICO QUESTO NEL GIORNO CHE RICORDATE LA MIA NASCITA NEL MONDO. AMEN.
EUGENIO SIRAGUSA
L’odio e l’orgoglio, e le ferree barriere che li separano e li privano di avvicinarsi gli uni agli altri in una vera e santa volontà, liberi da complessi di razza e di religione ed animati dalla necessità di conoscersi meglio e di adoperarsi al comune bene, molte cose potrebbero cambiare e molto bene scaturirebbe per tutta questa infelice umanità di questo pianeta.
Se tutte le immense ricchezze che vi offre la natura e che la luce dei cieli rinnovellano venissero convogliate con coscienza, saggezza e sapienza verso i supremi bisogni della vita dei popoli e delle sue necessità evolutive materiali e spirituali, dio si rallegrerebbe della vostra opera, inondando di celeste luce creativa e di profonda letizia la vita dei presenti e dei futuri.
Niente più strumenti di guerra e di distruzione; niente più lacrime di dolore e di morte, ma amore, pace, giustizia regnerebbero in questo vostro mondo, se nei cuori di questi figli della perdizione e degeneri alleati del sanguinario demone, prevalesse l’amore verso il prossimo e la ubbidienza alle leggi del suo creatore e di colui che, nato in una grotta, cresciuto nella cristica luce diede la sua vita sul golgota per darvi lume e conoscenza dei voleri di dio e delle leggi per divenire maestri di vita e di eternità.
Voi ricordate la sua nascita nel mondo, le campane suoneranno ed in ogni casa vi sarà festa e baldoria. Noi vediamo tutto questo anche se voi non ve ne accorgete, ma vediamo pure che cosa vi è nei vostri cuori e nelle vostre menti; vediamo quanto labile è la vostra fede, quanto effimero e materiale è il vostro amore, quanto breve è la vostra adorazione verso il figliuol dell’uomo! Vediamo, infine, quelli che muoiono in quello stesso giorno uccisi dai loro fratelli accecati di vendetta, ammorbati di odio, di potere, di conquista, di scienza fallace e distruttiva!
Quanto, quanto, quanto male vi fate!
Noi proviamo orrore! Tanto, tanto orrore!
Se amaste dio come noi lo amiamo; se vi amaste come noi ci amiamo; se vi dedicaste tutti come ci dedichiamo noi al bene, all’amore creativo e alla conquista dei supremi beni che il cosmo ci offre per essere liberi, veramente liberi, non avreste più il bisogno di pregare, di ricordare la nascita di cristo, perché il cristo sarebbe felice in mezzo a tutti voi! Saremmo felici anche noi, perché potremmo finalmente dirvi: eccoci! Eccoci! Fratelli della terra, siamo a vostra disposizione!
La pace sia in tutti i vostri cuoi.
Dal cielo alla terra.
Per ashtar e ithacar dall’astronave cristall-bell.
Publicado en Celeste, Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale
error: Content is protected !!