20 Maggio San Bernardino da Siena

«Tu mi vedi spoglio di tutto e inchiodato a una croce; bisogna dunque, se mi ami, che anche tu ti spogli di tutto e conduca una vita crocifissa».

Il grande predicatore del ‘400, San Bernardino da Siena, seguace di San Francesco, propagò con grande slancio la devozione al S.S. Nome di Gesù, perché :
“in nessun altro nome c’è la salvezza; non vi è altro nome dato agli uomini sotto il cielo, nel quale è stabilito che possiamo essere salvati” (At 4,12).

Il santo creò, quindi, un simbolo , il trigramma,consistente in un sole raggiante in campo azzurro con le lettere IHS che sono le prime tre del nome di Gesù in greco.
Sopra la lettera H (Hidrogeno)mise un allungamento dell’asta a rappresentare la Croce di Cristo.

Bernardino non aveva creato un disegno a caso.

Tutto in quel logo antico aveva un significato: il Sole centrale per il santo rappresentava il Cristo fonte di vita , i dodici raggi richiamavano i discepoli, gli Apostoli inviati dal Cristo a portare la Parola; gli otto raggi diretti ricordavano le Beatitudini e la felicità dei Beati; il celeste dello sfondo era il simbolo della fede.

Nell’originale disegno, San Bernardino scrisse anche in latino le belle parole tratte dalla Lettera di San Paolo alla comunità di Filippi:

“Nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi sia dagli esseri celesti, che dei terrestri e degli inferi”.

e ancora…si legge nel Sermone 49 del santo:

“Tu, o Gesù, onore dei credenti, forza di coloro che operano, Tu sostegno dei deboli, per Te i malati sono sanati, le colpe perdonate, e coloro che soffrono sono irrobustiti”.

Il Sole raggiante illumina, riscalda, feconda nei secoli perché tutti abbiano il Cristo “nella mente, nel cuore e nelle opere che accompagnano il cammino di ogni giorno”.

E cosi Eugenio ci trasmette :

ANDATE E PARLATE ALLE GENTI

Andate per il mondo e, per Amor Mio, riconoscetevi tutti fratelli, perche’ e’ vero che il tempo della Mia gloria nel mondo e’ prossimo a venire.
Incontratevi gli uni e gli altri e, con purezza di cuore e di spirito, parlate di Me, del Mio Amore che vi unisce nella Luce Creativa del Celeste Padre.
Parlate delle eterne Verita’ che vivono in voi, che risuscitano nei vostri cuori, che si innalzano e si sublimano nei vostri spiriti, in gloria al Padre purissimo in spirito e Vivente.

Io Sono il Cristo, la Luce Santa delle vostre anime, che vi invito, vi esorto, vi incoraggio con tutto il Mio Amore, dandovi grazia di divina verita’.

Andate, figliuoli, andate per il mondo e parlate di Me, dell’opera Mia, dei Miei profeti, dei Miei angeli, e seminate nei cuori dei fratelli afflitti, la grande speranza della buona novella di questo tempo.

Io mi infiammero’ nei vostri cuori in giustizia, in pace e in amore, perche’ e’ vero che sono gia’ in mezzo a voi ed ascolto in silenzio il vostro pensare, il vostro dire, e pur vedo il vostro operare.

Io misuro la vostra fede alle mie volonta’ senza darvi prove, perche’, in verita’, in verita’ vi dico : chi per fede Mi avra’ creduto, Mi avra’ certamente trovato, e chi Mi avra’ trovato, la sua anima sara’ salvata in eterno ed in eterno vivra’ e vedra’ la Mia gloria scendere dall’alto dei cieli, udra’ la Mia voce echeggiare ed espandersi in ogni angolo della Terra, in gloria alla pace e all’amore del Padre Santissimo.

Quel santissimo giorno, che glorifichera’ per i secoli dei secoli la potenza del celeste Regno su questo mondo, le anime francate dalla eterna morte, saranno viventi al Mio fianco e con Me, con i Miei profeti e con i Miei angeli di tutti i cieli, e gioiranno in profonda beatitudine, perche’ in fede Mi hanno creduto e per Amor Mio hanno amato i loro fratelli in sofferenze e purificazione.

Andate, andate per il mondo e parlate alle genti di Giustizia e di Pace, di Amore e di Fratellanza, di Verita’ Evangeliche ed eterne, perche’ e’ infine vero che Io sono con voi, in voi ed in ogni vostro pensiero, con la potenza e la grazia del Padre Mio, per edificare nei vostri cuori le premesse e le speranze dell’atteso ritorno del celeste paradiso sulla Terra. Amen.

Andate, andate figliuoli e parlate di Me.
Per bocca di un servo dei servi di Dio.

Eugenio Siragusa
Catania, 19 Ottobre 1964

IL BELLO DEL SOLE È CHE NON CHIEDE MAI NULLA, LUI DA!…vibra sulle corde dell’ anima come le note musicali sullo spartito del cuore!

Isa del Sole
20 Maggio 2022

Publicado en Sin categoría

Eugenio Siragusa: «La Fiamma è unica gli aspetti sono diversi»

Isa del Sole

Eugenio in questa frase esprime tutta la sua saggezza e sapienza. Seppur riferita concretamente al contesto di come ebbero inizio di tutte le religioni nel mondo, per certi versi e anche riconducibile al piano iniziatico spirituale di ogni singola anima.

Però credo che questa «frase» possiamo permetterci di collegarla anche a quanto oggi, 23 maggio 2022, andiamo a ricordare e non solo come ho più volte detto «il ricordo» o la «commemorazione», ma sapere cosa unisce due uomini della nostra storia in questa data ma di epoche diverse.

Filippo Bongiovanni

Il primo in ordine cronologico è Gerolamo Savonarola, frate domenicano che «coraggiosamente» accusa !!!

Ci troviamo nel periodo del potere della «Famiglia dei Medici»; lui accusa la corruzione nella società e all’interno della Chiesa Cattolica, e controbatte quella «degenerazione”, acclamando CRISTO, come RE DI FIRENZE.!..

Fu sacrificato ingiustamente nel 1498 in questo stesso giorno e mese, per «eresia» in Piazza della Signoria a Firenze, insieme ad altri due fraticelli e le sue ceneri furono sparse al vento…
Sul punto esatto nel quale avvenne il rogo, ora è stata posta una lapide circolare in granito rosso recante quest’iscrizione in caratteri bronzei:

“Qui, dove con i suoi confratelli, Fra Domenico Buonvicini e Fra Silvestro Maruffi, il XXIII Maggio del MCCCCXCCVIII, per iniquia sentenza, fu impiccato e arso Fra Girolamo Savonarola; dopo quattro secoli fu collocata questa memoria”

Riconciliazione e giustizia sociale erano nel messaggio Savonaroliano le garanzie per il futuro del nuovo governo civile..

“O, Padre, dove è la Giustizia?”

“Io ti ho detto quattro cose, se non la farai, guai a te: prima il timore di Dio; secondo, il bene Universale; quarto ,la riforma.Voi avete cominciato a rovescio ….seguitate almeno a rovescio, e fate questa pace, che se non la fate, sarà la vostra rovina”

“Cosi dico io a te, Firenze: vedi che ancora non riposi, perché non hai mai fatto vera pace.
Tu hai ben seminato assai sangue, ma non hai raccolto pace..
L’odio antico non ti lascia avere giudizio..Leva il rancore e sarai illuminato..”

Fra Girolamo

Il secondo è il Dott.Giovanni Falcone, magistrato simbolo, assieme a Paolo Borsellino nella lotta contro i poteri criminali, e in particolare contro la mafia siciliana…Barbaramente e ingiustamente assassinato in questo giorno e mese, per il trionfo della Giustizia ..ricordiamo la sua integrità e onestà ..

“Che le cose siano cosi, non vuol dire che debbano andare cosi.
Solo che , quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.”

Giovanni Falcone

Eugenio Siragusa, non ha mai toccato determinati argomenti che riguardano specificatamente organizzazioni malavitose e criminali in genere, ne tanto meno movimenti che riconducono a rivoluzioni politiche o estremiste.

Il linguaggio dei nostri Fratelli superiori, nella LORO regalità, ha toccato temi sempre che coinvolgono da vicino l’intera umanità.

In definitiva il “MALE” tocca da vicino e coinvolge l’uomo, per propria scelta, dalla forma più circoscritta alla più larga, e dipende dalla cura delle CAUSE e non degli EFFETTI…

Filippo Bongiovanni

HO SCRITTO IL 20 GENNAIO 1986:

ESSERE CREDENTI SIGNIFICA ESSERE UBBIDIENTI.
ESSERE CON DIO SIGNIFICA FARE LA SUA VOLONTÀ.
ESSERE FIGLIO DI DIO VUOL DIRE SOMIGLIARLO IL PIÙ POSSIBILE.
NON È SUFFICIENTE IMPARARE IL CREDO, OCCORRE PRATICARLO CON AMORE, IN OGNI CIRCOSTANZA, IN OGNI ATTO DELLA VITA.
ESSERE CRISTIANI SIGNIFICA AMARE IL PROSSIMO SUO COME SE STESSO, ALTRIMENTI NON SI È CON CRISTO MA CONTRO CRISTO.
SONO TANTI I RELIGIOSI CHE FANNO AGLI ALTRI QUANTO TEMONO CHE GLI ALTRI POSSANO FARE A LORO. SONO TANTI I RELIGIOSI CHE SOMIGLIANO A PILATO: SE NE LAVANO LE MANI.
SI PUÒ NON ESSERE RELIGIOSI E PRIVI DI IPOCRISIA E DI BLASFEMI VIZI PSICOLOGICI, DI OPPORTUNISMI E DI QUANT’ALTRO SI CELA NELLA PROPRIA PERVERSA NATURA.
SI PUÒ ESSERE APPARENTEMENTE ATEI, MA NON PER QUESTO NON ESSERE GIUSTI, ALTRUISTI, AMANTI DELLA VERITÀ EMANATA DAL SOLE E DA TUTTO CIÒ CHE INSEGNA AD AMARE, AD UNIRE, AD ESSERE UNA SOLA COSA CON IL SOMMO ED INDEFINIBILE POTERE DELLA FORZA ONNICREANTE.
È VERAMENTE RELIGIOSO COLUI CHE RISPETTA ED OSSERVA LA SOLA ED UNICA RELIGIONE UNIVERSALE: AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO.
UN AMICO DELL’UOMO
Eugenio Siragusa

https://solexmalidiomauniversale.blogspot.com/2014/05/eugenio-siragusa-la-fiamma-e-unica-gli.html

Chi vuole abbracciare con Gioia il Suo Signore
Con Lui deve affrontare la pena ed il dolore.

Isa del Sole
23 Maggio 2
022

Publicado en Sin categoría

Santa Rita da Cascia 22 Maggio

Santa Rita da Cascia, “Donna d’Amore”, al secolo , Margherita Lotti, nacque in una terra nella quale l’odio si era talmente sedimentato che le leggi regolamentavano la “ vendetta”, e la “ pacificazione” era diventata un mestiere.

Rita visse una settantina d’anni; si sposò all’età di quattordici anni, ebbe due figli e dopo l’assassinio del marito, per quarant’anni fu suora; negli ultimi quindici anni di vita monastica ebbe la fronte segnata dallo stigma di una spina.

Numerosi furono i suoi prodigi , numerosi gli eventi che la resero “ la donna di Diamante” ma io, mi vorrei soffermare al primo in assoluto e al più semplice , che segnò la vita a molti…

…che sia un caso che proprio in questo periodo ricordiamo la giornata mondiale delle api?!(20 Maggio)

Si ricorda che al quinto giorno dopo la sua nascita, mentre stava nella culla, furono viste cinque api bianche uscirle dalla bocca più volte, e più volte, tornarvi.

Cinque api, cinque, come le piaghe di Cristo.

È certo un’indicazione significativa per una lettura simbolica: in vita sarà punta con la spina amorosa e soave della Corona di Gesù Cristo.

È di Sant’Ambrogio, una delle prime omelie sulle virtù delle api, proposte come modello di vita:

“Fate che il vostro lavoro sia simile a quello che viene svolto in un alveare, perché la purezza e la castità devono paragonarsi alle api laboriose modesti e continenti.

L’Ape si ciba di rugiada, non conosce i vizi della sensualità e produce il miele prezioso”.

Ancora più esplicitamente, Bernardo di Chiaravalle ritiene che le api siano una rappresentazione simbolica dello Spirito Santo.

E questo si spiega con la presunzione scientifica medievale, che fossero asessuate e si riproducessero:”pur mantenendo la loro naturale verginità, miracolosmente”.

Da qui , l’uso della cera come “ simbolo della illibatezza della Vergine Maria.

Le Antiche Leggi del Galles dicevano:

“L’Origine delle Api è il Paradiso”.

Esse discessero sulla terra a causa dei peccati degli uomini e Dio le benedisse con la Sua Gloria”.

Un’identico scenario, per il dolore inflitto a una divinità, era stato poeticamente delineato tremila anni prima da un’orazione egizia , per la quale, le api sono le lacrime del Dio Râ , discese dai suoi occhi umidi fino al suolo”.Anche Râ era stato offeso dai peccati degli uomini; e le api esiliate sulla terra, vi avevano costruito la loro dimora” riempiendola con i nettari dei fiori di ogni genere di pianta”.

Questo duraturo valore simbolico delle api, acquistò ai tempi di Rita, uno spessore commisurato all’urgenza di riscatto della fede; il che valse certamente a influire sui tanti significati attribuiti nei secoli, all’episodio.

Lo si è interpretato come premonizione della spina, come anticipazione della vita monastica di Rita, come profezia di un’esistenza prodigiosa..ma mentre la fantasia dei devoti più colti si esercitava intorno a tali significati, quella dei più semplici, avvertiva la necessità di dare al miracolo, risvolti di una maggiore concretezza.

Nacque così la storia del contadino che, mietendo in un prato, poco distante della culla di Rita, si era tagliato profondamente una mano con la falce.

L’uomo stava lasciando il campo in fretta in cerca d’aiuto, poiché perdeva molto sangue, ma nel passare accanto alla bambina si accorse delle api che le ronzavano in viso.

Allora fermatosi, le allontanò con un gesto della mano.

Queste volarono via, volteggiando con grazia, come che danzassero, ed egli, nel ritrarre il braccio, potè con immensa sorpresa costatare che lo squarcio s’era rimarginato del tutto.

Fu cosi che al prodigio delle api si sovrappose la prima guarigione operata da Rita.

L’evento acquistava in tal modo una connotazione profetica in più, annunciatrice di quei poteri taumaturgici dai quali sarebbe dipeso in futuro” l’impossibile salvezza” di tanti devoti. Non solo fisica, perché Rita, potrà disporre dello straordinario carisma di guarire” oltre alle gambe rotte , le corde rotte, all’ interno delle anime”.

Rita, una di quelle donne, di quella stirpe pregiata che con il suo ardore ci ha scoperto il vero Amore…

Siamo tutti operatori nell’alveare di Dio, creatori del Miele più prezioso, l’Amore! ..nella “Molteplice Unicità”!!!

E cosi Eugenio….

Valverde, 1/7/1973

Come si deve concepire una Comunità dei Figli Coscienti in Dio, secondo ADONIESIS.

“Nessuno è superiore e nessuno è inferiore.

Il più piccolo sia il più grande e il più grande sia il più piccolo.

L’Armonia delle anime deve sempre sprigionare la generosità dell’uno verso l’altro, affinché tutti siano come le api laboriose.

Il Bene istintivo sia sempre curato ed ogni cosa sia sempre al suo giusto posto secondo la regola della Legge Universale: “Copri il tuo posto con altruistico Amore”.

Pensare meno a se stessi e più agli altri.

L’ordine scaturisce dall’Armonia ed ambedue sono risultati di Evoluzione Spirituale. L’osservazione dell’ordine di quanto deriva da questo equilibrio è necessaria, se si vuole raggiungere la perfetta Armonia Psico-Fisica della comunità.

Dove regna il caos, la mollezza, l’indifferenza e l’incapacità, regna pure l’intolleranza ed anche l’insoddisfazione. Deve esistere un Mutuo e Reciproco Valore di Fraterna Collaborazione, spontaneo, scevro da ogni formalismo di casta, di razza e di religione. La Comunità dei “Figli Coscienti in Dio” è vivificata da tutto ciò che produce il “Bene per il Bene”.Adoniesis.

…….

Vorrei levarmi in alto , sopra le nuvole …gettare lo sguardo nel Tuo Immenso …

…avere per veste la candida aurora e bianche frange di nuvole, per gonna… Vorrei….

Pace , Luce e Amore

Isa del Sole

22 Maggio 2022

Publicado en Sin categoría

Fatima 2022

A Fatima, nel Portogallo,il 13 maggio 1917, mentre infuriava la prima tremenda guerra mondiale, la Vergine apparve a tre piccoli pastorelli: Lucia do Santos, e i cugini Francesco e Giacinta Marto, per invitarli alla preghiera

….videro su un leccio «una signora tutta vestita di bianco, più splendente del sole».

“I nostri prodigi sono stati ignorati”

Le nostre esortazioni al Ravvedimento, a mettere le cose al loro giusto posto, sono state ridicolizzate e poste nel dimenticatoio.

I nostri prodigi sono stati ignorati da chi detiene il potere del dominio sulle anime e sulle menti degli uomini.

Sappiate, terrestri, noi siamo da Dio; chi conosce IDDIO ci ascolta!
Da questo conosciamo lo Spirito della Verità e lo spirito dell’errore.

Divengono sempre più inarrestabili gli effetti
catastrofici delle vostre follie!

La vostra autodistruzione è già iniziata e siete in procinto di passare dal punto ipercritico a quello ipercaotico, con conseguenze facilmente immaginabili.

I veri autori delle vostre sventure siete voi, terrestri! Siete voi gli artefici di tutte le vostre miserie materiali, morali e Spirituali.

Non sono certamente le profezie a fabbricare armi micidiali capaci di distruggere l’Umanità e di ferire gravemente questa cellula Macro-Cosmica che chiamate Terra.

Le profezie, quelle vere, vi annunciano quanto potrebbe succedervi se continuerete a violare la Legge del Creatore di tutte le cose!

La vostra irresponsabilità, cari terrestri, vi porterà verso l’autodistruzione!

La vostra sopravvivenza diviene sempre più difficile a causa degli inquinamenti di tutti i Valori Portanti della Vita!

Quindi è vero, certo è verissimo, che le profezie altro non sono che le previsioni di quanto potrebbe succedervi se perseverate a
separare quanto Dio ha unito e a sconvolgere i Valori esistenziali con cinica e perversa disinvoltura!

Il No! Va detto a quanti si prodigano ad istigare la Divina pazienza!

Il No! Va detto a chi usa il potere per violare la Legge che Gesù Cristo portò sulla Terra.

Dal Cielo alla Terra,1980

“Vi stupite, vi meravigliate e dubitate,
così come fecero i vostri padri”

Ma la Verità che si rivela nel vostro tempo e in questa Umana Generazione, scaturisce dalla medesima Fonte Divina e dalla stessa Suprema Volontà.

Vi stupite e vi meravigliate delle Opere che i Figli del a Luce edificano per Volontà di Colui che si manifestò e si manifesta:

«L’Iddio Vivente».

Dubitate, schernite, perseguitate, deridete, e con maggiore sottigliezza rigurgitate le bestemmie contro chi è straniero tra di
voi.
Figli di questo Mondo, che vi siete rivestiti di violenza, di morte e di putredine.

Perché vi meravigliate e vi stupite?

La storia si ripete, affinché non vi sentiate abbandonati dall’Amore più Grande di tutti gli Amori.
Ma, badate, è l’ultima offerta che l’Altissimo e Glorioso Artefice del Creato, Iddio, concede per la riabilitazione dei vostri Spiriti, ancora sudditi e serventi del principe di questo Mondo.

L’Ultima offerta è la più dolorosa, perché così avete voluto, avete scelto questo sentiero.
Beati coloro che, in Tempo, si Ravvederanno e si prepareranno ad accogliere i Figli della Luce, gli Angeli di ieri e di oggi, per
essere Segnati e Chiamati dinanzi alla Suprema Verità Giudicatrice e Dispensatrice di Giustizia, d’Amore e di Pace.

Beati.
Dal Cielo alla Terra
Nicolosi, 20 Gennaio 1978 ore 11,45

HO SCRITTO IL 25 MARZO 1993:

LA MADRE SANTISSIMA MYRIAM HA LASCIATO LIBERO IL BRACCIO DI SUO FIGLIO GESÙ CRISTO!

ATTENTI, ATTENTI, UOMINI DEL PIANETA TERRA.
NON SPERATE MISERICORDIA.

BEATI I GIUSTI, I MANSUETI, I PURI DI CUORE: COSTORO POSSONO SPERARE DI ESSERE ILLUMINATI DAL CRISTICO AMORE E PORSI IN SALVO!

TRA NON MOLTO SI APPALESERANNO LE LEGIONI ANGELICHE DEL PADRE GLORIOSO AFFINCHÈ SIA FATTA LA SUA SANTA VOLONTÀ, E AFFINCHÈ TUTTO SULLA TERRA VENGA PURIFICATO DALLA LUCE ONNICREANTE.

                                                                                                                         EUGENIO SIRAGUSA

“Non tutti potrete dire: non sapevo.

Ai poveri di spirito, solo a loro potrà essere concessa indulgenza da Colui che verrà a Giudicare l’opera degli uomini di questo Mondo.
Ma non sperate voi, ricchi di spirito, che avreste potuto e non avete voluto accettare la Legge della Giustizia, dell’Amore e della Pace di Dio.
Voi sarete giudicati per ciò che avreste potuto dare e non avete dato, per quanto avreste potuto dire ed avete taciuto, per la Verità che avreste potuto insegnare e avete negato.
Voi non potete giustificarvi dicendo:
Non sapevo, Signore non sapevo.
Non è possibile mentire a Dio.
Ecco perché vi esorto al Ravvedimento, perché in Verità vi dico:
Il Suo Giudizio è Prossimo.

L’Annunciatore, Eugenio Siragusa. Catania, 3/11/1971

Madre amata,
presso la croce di Gesù
hai conosciuto il dolore
di ogni uomo e di ogni tempo:
sostieni i tuoi figli nella prova.
Non ti è sconosciuto il pianto dei figli che soffrono.
Madre dolcissima:
stendi il tuo manto, apri le tue mani,
piene di grazia,
sul mondo intero infermo e impaurito per la mancanza di Fede nella Sua Luce Divina .
Conforta, guida e sorreggi i nostri cuori e i nostri spiriti .
I tuoi occhi, che hanno visto il Volto della Misericordia,
si volgano verso tutti coloro che attendono la liberazione dal male.
Dal Tuo Cuore trafitto riversa
il fiume della Verità in questo tempo e per l’eternità , e saremo annunciatori della Vera Vita.

Pace , Luce e Amore
Isa del Sole

Publicado en Sin categoría

Gesù Risorto è in mezzo a noi!


 
Se l’Uomo- Dio,  Risorto al Cielo, non avesse reso stabile nel cuore di Giovanni la fedeltà del Suo Amore, non sarebbe rimasto sulla Terra.
Giovanni è fatto da Cristo Risorto , è il frutto vivente dell’ Albero della Vita;
L’ Amore di Dio si è fatto persona quando si è donato dalla Croce , direttamente al Cuore del suo prediletto Giovanni.
“ Vi ho chiamati amici perché vi ho fatto sapere tutto quello che ho udito dal Padre.”(Giovanni.15,15).
“ Mio cibo è fare la volontà di Colui che mi ha mandato e di compiere l’ Opera Sua “(Giovanni 4, 34).
Chiama “cibo” , la salvezza degli uomini mostrando con quanta cura provvede al nostro bene.
Come noi desideriamo il cibo, cosi Egli desidera la nostra salvezza.
Quale meraviglia Dio rivela allo Spirito umano dopo la Risurrezione!
L’ immutabilità e l’ incorruttibilità del corpo, fuori dal tempo , ma che affonda le radici nell’ eternità.
L’ autore del mondo è in tutta la Verità,  il Verbo di Dio!
“ Il principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio”.
Egli è il nostro Signore, Colui che negli ultimi tempi si è fatto uomo, pur essendo già nel mondo e in modo invisibile sosteneva tutte le cose create e si trovava impresso in forma di Croce nell’ intera Creazione.
Ecco perché Egli è venuto in modo visibile e si è fatto sospendere sul legno della Croce, al fine di ricapitolare in Sé , tutte le cose.
“ Pensa a Dio, intento a modellare l’ uomo! Ogni tratto che Egli delineava, esprimeva e faceva pensare a Cristo, l’ Uomo che doveva venire”.(Tertulliano, Resurr.car.VI, 3)
“ Carissimi, fin d’ora noi siamo figli di Dio, quello che saremo ancora, non si vede.
Ma quando Gesù ritornerà, saremo simili a Lui, perché lo vedremo come è realmente.”(1 Giovanni 3, 2).
Non ci sarà nessun Santuario nella città di Dio.
Perché il Signore Dio Onnipotente e l’ Agnello , sono il Suo Santuario.
Inoltre , la città non ha più bisogno di Sole né di Luna per rischiararla perché la illumina lo splendore di Dio e l’ Agnello è la Sua Luce.
Apocalisse 21, 22- 25
Fino a che non vi saranno nuovi cieli e terra nuova, nei quali la Giustizia abbia la sua dimora, le creature di questo  mondo vivranno in gemito e travaglio!
“ Questi fatti sono stati scritti perché crediate che Gesù, il Messia è il Figlio di Dio.
Se credete in Lui, avrete la vita.”(Giovanni 20, 31)

CHI MI AMA , MI SEGUA !
Voi Pargoletti miei, non potete non  amarmi e non seguirmi perché mi siete stati Fedeli nel tempo della mia Passione nel Mondo.
Ora lo sarete di più perché nei vostri Spiriti vi è la Luce del Santo Spirito Creante ed Amante.
Il Padre Santo e Glorioso vi ha benedetti per Amor mio e vostro e vi ha preservati dalle tentazioni e dalla pula del male.
Ha posto sui vostri sentieri Legioni di Angeli e vi ha resi devoti alla Sua Giustizia, per essere portatori della Sua Santissima Volontà.
Rallegratevi e gioite, Gemme Preziose di Pace e di Amore.
Io vi ho amati e vi amo.
Dal Cielo alla Terra ,
Valverde, 16 Marzo 1979

 
Pace , Luce e Amore
Isa del Sole
Pasqua 2022


 

Publicado en Sin categoría

Riassunto trasmissione Radioweb Latitud, del 8 Aprile 2022, Argentina con Filippo Bongiovanni e Jorge del Conte

» Quando Una delle due superpotenze vuole raggiungere una meta politica , economica e militare, tutti i mezzi sono utili, anche quello di uccidere o di provocare guerre , rivoluzione o quant’ altro si ritiene necessario.
Nicolosi , 8 Aprile 1978, Woodok….

Sembra scritto oggi , 8 Aprile 2022…

L’ Umanità ha avuto tempo per cambiare, almeno dal 1952…ma, il risultato, è quello che si vede oggi:la superficialità, il disinteresse dei chiamati nell’ assumersi le responsabilità.
Le Potenze Celesti presenteranno il conto!
«I giorni si sono accorciati; Il Giudizio sta arrivando!»I primi ad essere giudicati saranno i capi di stato, i popoli e poi tutte le guide religiose, di ogni natura e colore.
Oggi viviamo i giorni profetizzati a Fatima: la Conversione della Russia, la potenziale guerra nucleare…il futuro dei giovani è compromesso e nessuno potra dire:»Io non sapevo».
Bisognava prendere Coscienza, ma cosi non è stato.

Ora , non si deve rincorrere la Salvezza materiale.Ricordiamoci quello che diceva il nostro Maestro Universale:»Questa vita è una vita apparente!».
..è una Scuola..all’esame finale risponderemo per aver messo in pratica o no gli insegnamenti del Maestro…realizzazione della propria personalità, discernimento, la legge causa effetto…

Qualità, non Quantità!
.. la genetica Spirituale Solare..chi la erediterà e supererà l’esame finale, potrà evolvere ad una dimensione superiore.
In questo momento l’Umanità ha l’esame più importante :
LA SALVEZZA DELLA PROPRIA ANIMA!

Ad oggi, molti profeti falsi ma sono 3 le cose che fanno la differenza con il vero Messaggio:

-La Verità non si compra, non si vende!
-Qualità, non quantità..
-La Qualità la troveremo in coloro che crederanno senza vedere e toccare.
Cristo ci aveva già messi in guardia!
La Verità non è una cosa che si percepisce nel sensazionale, non ha » effetti speciali», tocca a livello interiore, porta la Pace con se stessi !..

Festeggiare la Pasqua?!
si deve seguire il cammino spirituale con fede ma con rispetto !
Non era l’ uomo colui che celebrava la Natività?
Quale incoerenza..voler festeggiare la Crocifissione!

Gesù non è più sulla Croce, la Croce ricorda la Sua Passione per la Nostra Redenzione, ma Lui è Risorto e ha le braccia aperte verso il Cielo…festeggiamo dunque la Resurrezione del Corpo Mistico Solare, mettendo in pratica il più importante comandamento che Lui ci ha trasmesso:»Ama il tuo prossimo come te stesso»…quindi ama tutto quello che è vincolato al Creato.

Il Divino guarda le Intenzioni, dalle piccole cose alle grandi cose!
Siate Positivi, non negativi!
La Positività è nel dialogo, nel mettere in atto tutto quello che si può per non creare disastri in qualsiasi aspetto della vita, con predisposizione per il Bene e intenzionalità…solo con la positività arriva il cambiamento!

Isa del Sole
12 Aprile 2022

Publicado en Sin categoría

Ricordando Dante Alighieri

Dante ossia Durante Alighieri, il grande padre della letteratura italiana, fu veramente solo un uomo dall’ aria noiosa e viso corrucciato?

Questa figura , l’ uomo del “ Vestito Rosso” , colui che ha raccontato con particolare cura l’ amore e tutti gli altri aspetti della vita e dell’ aldilà, nella più grande opera d’arte mai esistita..che sia un semplice uomo di erudita conoscenza?!

Colui che con l’aria di un semplice patriota, ha fatto dalla sua vita una lotta per la difesa della libertà umana, colui che rappresentava l’ anima come un campo di battaglia tra il Bene e il Male :”lume v’è dato a bene e malizia”; e che promuovendo l’autodisciplina e la perseveranza nel Bene era convinto che si poteva raggiungere il Paradiso…che sia stato un semplice uomo, o l’ uomo che rappresenta tutti noi, colui che ci racconta tutto in prima persona , come in una confidenza personale….

Sfuggire a Dante è impossibile, come sfuggire alla propria coscienza.

Ha ricavato la materia per il suo Inferno proprio da questo mondo reale!

“ Ora sarebbe il momento Dante, per un esatto Giudizio Universale”(Elias Canetti, La provincia dell’Uomo, 1973)

Dante, ci fa entrare in quello che solo l’ intelligenza può capire   nella sua carica spirituale nuova e potente che mette la Terra al Centro dell’ Universo, che ci mette di fronte ad un ‘ Inferno che rappresenta la nostra vita reale, mancante di trasparenza…quest’uomo della Terra che non può vedere il Sole perché guarda le cose mediante il morire della Luce, vede l’ apparire mediante la Luce che in lui si annienta…Dante…è solo Dante?!

La imagen tiene un atributo ALT vacío; su nombre de archivo es a3f18eef-e7e7-4b83-8627-b71e5b5d1b3c-876x1024.jpg

25 Marzo 2020 …giornata internazionale di Dante Alighieri come ricordo del suo viaggio nell’ aldilà…

25 Marzo 1952 …Rinascita…Nuova speranza…Per tutti noi…Eugenio Siragusa

TERRESTRI,

LA VOSTRA SCIENZA È CAPACE DI PREVEDERE GLI EFFETTI DELLE VOSTRE NEFASTE E FOLLI CAUSE?

SE LA VOSTRA SCIENZA NON NE è CAPACE ALLORA VE LO DICIAMO NOI.

GLI EFFETTI DELLE VOSTRE NEFASTE E FOLLI CAUSE VI PORTERANNO VERSO L’AUTODISTRUZIONE. ABBIATE IL CORAGGIO DI VEDERE E DI UDIRE LE CRONACHE VISIVE ED UDITIVE DEL VOSTRO TEMPO E NON VI SARÀ DIFFICILE VALUTARE GLI EFFETTI IMMEDIATI E QUELLI FUTURI.

SE DOVESSE RITORNARE SUL PIANETA TERRA DANTE ALIGHIERI, NON AVREBBE BISOGNO DI ESSERE ACCOMPAGNATO DA VIRGILIO PER VISITARE L’INFERNO; BASTEREBBE UNA PASSEGGIATA NEI VARI GIRONI CHE SI TROVANO NELLE GRANDI METROPOLI DEL MONDO.

SE POI DOVESSE RITORNARE DIOGENE, LA SUA RISPOSTA SAREBBE LA SEGUENTE: “NON VEDO UOMINI, MA FEROCI E SANGUINARI MOSTRI CHE ISTIGANO LA GIUSTIZIA DI DIO”.

DAL CIELO ALLA TERRA
Nicolosi, 7 novembre 1991
Ore 13:30

http://pesolex.com/it/la-forza-energetica/

Isa del Sole
1 Aprile 2022

Publicado en Sin categoría

Al Governo della Russia -2022-



17 marzo 2022
 
Al Governo della Russia
Vi scriviamo, nel mezzo di questa situazione estrema che sta accadendo proprio ora nel mondo, che è l’effetto di una causa che ha avuto luogo a lungo.
Voi siete i protagonisti di questo momento drammatico che l’umanità sta vivendo, per questo vogliamo farvi conoscere e ricordarvi ciò che la Vergine Maria ha detto a Fatima alla veggente Lucia: «se la Russia non si converte al mio sacro cuore, verrà una punizione del Padre».
Sappiamo, come dice il suo messaggio ancora nascosto all’umanità – ma che tutti i governi potenti sanno – che non è un atto liturgico o ipocrita come la Chiesa ha voluto fare decenni d’anni fa e come continua a fare anche oggi. Invece, si tratta delle decisioni concrete da prendere o meno, come risposta alle decisioni dei poteri opposti a voi.
Comprendendo la complessità della situazione, vi facciamo anche sapere cosa è stato trasmesso da Eugenio Siragusa, il contattato delle potenze celesti o gli extraterrestri, in cui avete una decisione particolare e vitale da prendere, in modo da non essere cancellati tutti, voi compresi, dalla memoria di questo pianeta.

Haton Bongiovanni

Néstor Tobías Graib

Vaduva Otilia Izabela

Soledad Lugones

A cura del Centro Studi Eugenio Siragusa

Solex Mal Sudamerica e Solex Mal Italia

MESSAGGIO COMPLETO DA FATIMA:

 http://pesolex.com/it/i-messaggi-di-fatima-e-la-salette/

Nella lettura del messaggio di Fatima, quando la Vergine parla della seconda metà del XX secolo, fa riferimento a questi tempi. Dati i cambiamenti nei calendari nel corso della storia, parleremmo di questi tempi, quando ci riferiamo alla seconda metà del 20° secolo.

FATIMA 1917
La Vergine a Lucia do Santos, in presenza di Francisco e Jacinta.

«Non aver timore, cara piccola. Sono la Madre di Dio, che ti parla e ti domanda di rendere pubblico il presente Messaggio per il mondo intero. Ciò facendo, incontrerai forti resistenze. Ascolta bene e fa’ attenzione a quello che ti dico:
Gli uomini devono correggersi. Con umili suppliche, devono chiedere perdono dei peccati commessi e che potrebbero commettere. Tu desideri che Io ti dia un segno, affinché ognuno accetti le Mie Parole che dico per mezzo tuo, al genere umano. Hai visto il Prodigio del Sole, e tutti, credenti, miscredenti, contadini, cittadini, sapienti, giornalisti, laici, sacerdoti, tutti lo hanno veduto. Ora proclama a Mio Nome:
Un grande castigo cadrà sull’intero genere umano, non oggi, né domani, ma nella seconda metà del Secolo XX,  Esseri Cosmici verranno da lontani lidi dell’Universo nel nome di Dio*. Lo avevo già rivelato ai bambini Melania e Massimino, a «La Salette», ed oggi lo ripeto a te, perché il genere umano ha peccato e calpestato il Dono che avevo fatto. In nessuna parte del mondo vi è ordine, e satana regna nei più alti posti, determinando l’andamento delle cose. Egli effettivamente riuscirà ad introdursi fino alla sommità della Chiesa; egli riuscirà a sedurre gli spiriti dei grandi scienziati che inventano le armi, con le quali sarà possibile distruggere in pochi minuti gran parte dell’umanità. Avrà in potere i potenti che governano i popoli, e li aizzerà a fabbricare enormi quantità di quelle armi. E, se l’umanità non dovesse opporvisi, sarò obbligata a lasciar libero il braccio di Mio Figlio. Allora vedrai che Iddio castigherà gli uomini con maggior severità che non abbia fatto con il diluvio. Verrà il tempo dei tempi e la fine di tutte le fini, se l’umanità non si convertirà; e se tutto dovesse restare come ora, o peggio, dovesse maggiormente aggravarsi, i grandi e i potenti periranno insieme ai piccoli e ai deboli.

Anche per la Chiesa, verrà il tempo delle Sue più grandi prove. Cardinali, si opporranno a Cardinali; Vescovi a Vescovi. Satana marcerà in mezzo alle Loro file, e a Roma vi saranno cambiamenti. Ciò che è putrido cadrà, e ciò che cadrà, più non si alzerà. La Chiesa sarà offuscata, e il mondo sconvolto dal terrore. Tempo verrà che nessun Re, Imperatore, Cardinale o Vescovo, aspetterà Colui che tuttavia verrà, ma per punire secondo i disegni del Padre mio.

Una grande guerra si scatenerà nella seconda metà del XX secolo. Fuoco e fumo cadranno dal Cielo, le acque degli oceani diverranno vapori, e la schiuma s’innalzerà sconvolgendo e tutto affondando. Milioni e Milioni di uomini periranno di ora in ora, coloro che resteranno in vita, invidieranno i morti. Da qualunque parte si volgerà lo sguardo, sarà angoscia, miseria, rovine in tutti i paesi. Vedi? Il tempo si avvicina sempre più, e l’abisso si allarga senza speranza. I buoni periranno assieme ai cattivi, i grandi con i piccoli, i Principi della Chiesa con i loro fedeli, e i regnanti con i loro popoli. Vi sarà morte ovunque a causa degli errori commessi dagl’insensati e dai partigiani di satana il quale allora, e solamente allora, regnerà sul mondo, in ultimo, allorquando quelli che sopravviveranno ad ogni evento, saranno ancora in vita, proclameranno nuovamente Iddio e la Sua Gloria, e Lo serviranno come un tempo, quando il mondo non era così pervertito.
Va, mia piccola, e proclamalo. Io a tal fine, sarò sempre al tuo fianco per aiutarti».

Secondo il Professor Francisco Sanchez Ventura y Pascual, avvocato e cattedratico spagnolo, la versione diplomatica del III° Segreto di Fatima è incompleta. La parte mancante (chiamata IV° Segreto) sarebbe quella evidenziata:

Ed in quel tempo (II metà del XX secolo)… Esseri cosmici verranno sulla Terra da lontani lidi dell’Universo nel nome di DIO...

TESTO ORIGINALE DEL III° SEGRETO DI FATIMA (CON LA SUA PARTE OMESSA – IV° SEGRETO DI FATIMA)

NON LO SAPEVI? TE LO RACCONTEREMO IN BREVE

LA TERRA AVRÀ LA STESSA FINE DEL PIANETA MALLONA?

PER COLORO CHE NON LO SANNO ANCORA, UNA PARTE DI QUESTO PIANETA SI È DISINTEGRATA DALL’ESPLOSIONE DI CATENE DI DEPOSITO NATURALE DI MATERIALE RADIOATTIVO E RUOTA SOTTO FORMA DI ROCCE GIGANTI ATTORNO AL PIANETA SATURNO.

IL PIANETA MALLONA, LEGGERMENTE PIÙ PICCOLO DEL PIANETA TERRA, AVEVA RAGGIUNTO L’APICE DELLA SCIENZA NUCLEARE, ACCUMULANDO UNA GRANDE QUANTITÀ DI SCORIE RADIOATTIVE E SIGNIFICATIVE STRUTTURE DI SILOS SPECIALI PER L’ACCUMULO DI PLUTONIO E ALTRI MATERIALI RADIOATTIVI.

ERA TROPPO TARDI PER FERMARE UN PROCESSO DI INGRASSO CON I DEPOSITI NATURALI DI MATERIALE RADIOATTIVO CHE GIACEVANO SUI VISCERI DEL PIANETA.

NESSUNO DEI SUOI 6 MILIARDI DI PERSONE HA AVUTO IL TEMPO DI DIRE COSA È SUCCESSO:

UNA GRANDE LUMINOSITÀ E LA TOTALE DISINTEGRAZIONE DEL PIANETA MALLONA.

ORA CONOSCETE UNA BREVE STORIA CHE POTREBBE ESSERE RIPETUTA CON IL PIANETA TERRA.

RICORDA: IL SOLE SI È COMPLETAMENTE OSCURATO IN FINLANDIA.

DAL CIELO ALLA TERRA

EUGENIO SIRAGUSA

Nicolosi, 1° agosto 1990, ore 15.30.m.

SCIENZA STUPIDA

IL GRAVISSIMO PERICOLO NUCLEARE

Le centrali nucleari diventerebbero gli obiettivi immediati in caso di conflitto per la supremazia del potere assoluto.

E se, oltre ai disastri naturali, una super bomba colpisse una centrale nucleare? Ti lascio immaginare.

Per quelle nazioni che possiedono tali edifici, il pericolo di sterminio di massa sarebbe inevitabile.

Le bombe atomiche non dovrebbero essere usate perché ogni centrale nucleare è una bomba che deve essere sparata, punto. Come?

Con una pioggia di superbombe in grado di distruggere ogni tipo di sicurezza.

Hai pensato, calcolato una tale possibilità?

Si consiglia di anticipare che ciò possa accadere.

La forza del potere è cieca.

Come è sempre stata, è anche disposta a fare qualsiasi cosa, anche sacrificare tutta l’umanità.

Pensaci; c’è un proverbio che dice:

«Chi per primo non pensa all’ultimo sospira.»

La progressiva follia dell’uomo ci porta a pensare a questa possibilità.

Il domani può essere previsto da chi ha la possibilità di andare oltre il tempo e lo spazio.

Pensi di sì? No? Non ti preoccupare!

Scegli tu il destino della tua mattinata!

L’amore avverte.

Dal cielo alla terra

20 maggio 1979

Eugenio Siragusa

Filippo Bongiovanni sulla Conversione in Russia, un anno fa, e le notizie dal Vaticano:

Audi di Eugenio Siragusa:

https://www.ivoox.com/temed-temed-pueblos-tierra-eugenio-audios-mp3_rf_83619133_1.html

Temete, temete popoli della terra

https://www.ivoox.com/arrepentios-eugenio-siragusa-italiano-traduccion-al-audios-mp3_rf_83620714_1.html

Pentitevi, Pentitevi

Publicado en Sin categoría

Ne abbiamo parlato…

Fillippo Bongiovanni

«Ne abbiamo parlato…e ho detto cosa è successo ma soprattutto,cosa sarebbe dovuto accadere…ma purtroppo all’uomo di questo pianeta piace ripetere gli stessi errori del passato…»

https://www.eugeniosiragusa.com/libri-italiano/trattati-spirituali/fatima-e-la-conversione-della-russia/?fbclid=IwAR3B9tZMPrXJ1pn1yAytlSS2XXpsxBvP4qqZT1zrQiVlPfh-NSv6-2VAuwE

FATIMA e LA CONVERSIONE DELLA RUSSIA

https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2022-03/papa-francesco-25-marzo-consacrazione-russia-ucraina-cuore-maria.html

Il 25 marzo il Papa consacrerà Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria

Tweet inviato il 1 marzo 2022 a Papa Francesco, esortandolo a diffondere Fatima, mettendola in relazione con i gravi eventi attuali della guerra e della Russia
Publicado en Sin categoría

Al Segretario Generale dell’ONU 2022

24 febbraio 2022

Al Segretario Generale dell’ONU

Dott. Antonio Guterres.

Non c’è più tempo, abbiamo visto il suo pianto, abbiamo sentito che ha detto «Mi sbagliavo, perché non avrei mai pensato che sarebbe successo questo». Quindi : ASCOLTA E DIFFONDI URGENTEMENTE IL MESSAGGIO COMPLETO DI FATIMA NASCOSTO A TUTTA L’UMANITÀ

Non c’è più tempo

Haton Bongiovanni

Néstor Tobías Graib

Vaduva Otilia Izabela

Soledad Lugones

Per il Centro Studi Eugenio Siragusa

Solex Mal Sudamerica e Solex Mal Italia

MESSAGGIO COMPLETO DA FATIMA:

http://pesolex.com/it/i-messaggi-di-fatima-e-la-salette/

– Nella lettura del messaggio di Fatima, quando la Vergine parla della seconda metà del XX secolo, fa riferimento a questi tempi. Dati i cambiamenti nei calendari nel corso della storia, parleremmo di questi tempi, quando ci riferiamo alla seconda metà del 20° secolo.

FATIMA 1917
La Vergine a Lucia do Santos, in presenza di Francisco e Jacinta.

«Non aver timore, cara piccola. Sono la Madre di Dio, che ti parla e ti domanda di rendere pubblico il presente Messaggio per il mondo intero. Ciò facendo, incontrerai forti resistenze. Ascolta bene e fa’ attenzione a quello che ti dico:
Gli uomini devono correggersi. Con umili suppliche, devono chiedere perdono dei peccati commessi e che potrebbero commettere. Tu desideri che Io ti dia un segno, affinché ognuno accetti le Mie Parole che dico per mezzo tuo, al genere umano. Hai visto il Prodigio del Sole, e tutti, credenti, miscredenti, contadini, cittadini, sapienti, giornalisti, laici, sacerdoti, tutti lo hanno veduto. Ora proclama a Mio Nome:
Un grande castigo cadrà sull’intero genere umano, non oggi, né domani, ma nella seconda metà del Secolo XX,  Esseri Cosmici verranno da lontani lidi dell’Universo nel nome di Dio*. Lo avevo già rivelato ai bambini Melania e Massimino, a «La Salette», ed oggi lo ripeto a te, perché il genere umano ha peccato e calpestato il Dono che avevo fatto. In nessuna parte del mondo vi è ordine, e satana regna nei più alti posti, determinando l’andamento delle cose. Egli effettivamente riuscirà ad introdursi fino alla sommità della Chiesa; egli riuscirà a sedurre gli spiriti dei grandi scienziati che inventano le armi, con le quali sarà possibile distruggere in pochi minuti gran parte dell’umanità. Avrà in potere i potenti che governano i popoli, e li aizzerà a fabbricare enormi quantità di quelle armi. E, se l’umanità non dovesse opporvisi, sarò obbligata a lasciar libero il braccio di Mio Figlio. Allora vedrai che Iddio castigherà gli uomini con maggior severità che non abbia fatto con il diluvio. Verrà il tempo dei tempi e la fine di tutte le fini, se l’umanità non si convertirà; e se tutto dovesse restare come ora, o peggio, dovesse maggiormente aggravarsi, i grandi e i potenti periranno insieme ai piccoli e ai deboli.

Anche per la Chiesa, verrà il tempo delle Sue più grandi prove. Cardinali, si opporranno a Cardinali; Vescovi a Vescovi. Satana marcerà in mezzo alle Loro file, e a Roma vi saranno cambiamenti. Ciò che è putrido cadrà, e ciò che cadrà, più non si alzerà. La Chiesa sarà offuscata, e il mondo sconvolto dal terrore. Tempo verrà che nessun Re, Imperatore, Cardinale o Vescovo, aspetterà Colui che tuttavia verrà, ma per punire secondo i disegni del Padre mio.

Una grande guerra si scatenerà nella seconda metà del XX secolo. Fuoco e fumo cadranno dal Cielo, le acque degli oceani diverranno vapori, e la schiuma s’innalzerà sconvolgendo e tutto affondando. Milioni e Milioni di uomini periranno di ora in ora, coloro che resteranno in vita, invidieranno i morti. Da qualunque parte si volgerà lo sguardo, sarà angoscia, miseria, rovine in tutti i paesi. Vedi? Il tempo si avvicina sempre più, e l’abisso si allarga senza speranza. I buoni periranno assieme ai cattivi, i grandi con i piccoli, i Principi della Chiesa con i loro fedeli, e i regnanti con i loro popoli. Vi sarà morte ovunque a causa degli errori commessi dagl’insensati e dai partigiani di satana il quale allora, e solamente allora, regnerà sul mondo, in ultimo, allorquando quelli che sopravviveranno ad ogni evento, saranno ancora in vita, proclameranno nuovamente Iddio e la Sua Gloria, e Lo serviranno come un tempo, quando il mondo non era così pervertito.
Va, mia piccola, e proclamalo. Io a tal fine, sarò sempre al tuo fianco per aiutarti».

Secondo il Professor Francisco Sanchez Ventura y Pascual, avvocato e cattedratico spagnolo, la versione diplomatica del III° Segreto di Fatima è incompleta. La parte mancante (chiamata IV° Segreto) sarebbe quella evidenziata:

Ed in quel tempo (II metà del XX secolo)… Esseri cosmici verranno sulla Terra da lontani lidi dell’Universo nel nome di DIO...

  • 2 marzo 2022 – 141 Paesi votano all’ONU per la pace

https://www.rainews.it/articoli/2022/03/ucraina-onu-condanna-laggressione-della-russia-chiesto-cessate-il-fuoco-immediato-e-ritiro-dei-militari-1686b937-06b9-4781-bc5c-631835d87f89.html

L’Onu condanna l’aggressione della Russia: chiesto cessate il fuoco immediato e ritiro dei militari

NON LO SAPEVATE? NOI IN SINTESI VE LO RACCONTIAMO

LA TERRA FARÀ LA STESSA FINE DEL PIANETA MALLONA?

PER CHI ANCORA NON LO SAPESSE, UNA PARTE DI QUESTO PIANETA DISINTEGRATOSI PER ESPLOSIONE A CATENA DEI DEPOSITI NATURALI DI MATERIALE RADIOATTIVO, ROTEA SOTTO FORMA DI GIGANTESCHI MACIGNI INTORNO AL PIANETA SATURNO.

IL PIANETA MALLONA, APPENA PIÙ PICCOLO DEL PIANETA TERRA, AVEVA RAGGIUNTO L’APICE DELLA SCIENZA NUCLEARE, ACCUMULANDO UNA GRAN QUANTITÀ DI SCORIE RADIOATTIVE E NOTEVOLI STRUTTURE DI SILOS SPECIALI PER L’ACCUMULAMENTO DI PLUTONIO ED ALTRI MATERIALI RADIOATTIVI.

SI ACCORSERO TROPPO TARDI PER FERMARE UN PROCESSO DI INNESCO CON I GIACIMENTI NATURALI DI MATERIALE RADIOATTIVO GIACENTE NELLE VISCERE DEL PIANETA.

NESSUNO DEI SUOI 6 MILIARDI DI PERSONE EBBE IL TEMPO DI DIRE COSA STESSE SUCCEDENDO:

UN BAGLIORE ENORME, E LA DISINTEGRAZIONE TOTALE DEL PIANETA MALLONA.

ORA SAPETE UNA BREVE STORIA CHE POTREBBE RIPETERSI CON IL PIANETA TERRA.

RICORDATE: IL SOLE SI È TOTALMENTE OSCURATO IN FINLANDIA.

DAL CIELO ALLA TERRA

EUGENIO SIRAGUSA

Nicolosi, 1 Agosto 1990 ore 15,30

“Scienza stupida”

Le centrali nucleari diverrebbero gli obiettivi immediati in caso di conflitto per la supremazia del potere assoluto.

Cosa succederebbe se, oltre le catastrofi naturali, una super bomba colpisse una centrale nucleare?

Ve lo lascio immaginare.

Per quelle nazioni che posseggono tali edifici il pericolo di uno sterminio in massa diverrebbe inevitabile.

Non occorrerebbe usare le bombe atomiche perché ogni centrale atomica è una bomba da innescare e basta.

Come? Con una pioggia di super bombe capace di distruggere ogni tipo di sicurezza.

Avete pensato, calcolato una tale possibilità?

È consigliabile prevedere che ciò possa succedere.

La forza del potere è cieca.

Come sempre è stata, è disposta a tutto anche a sacrificare l’intera Umanità.

Pensateci bene; vi è un proverbio che dice: » Chi prima non pensa in ultimo sospira».

La progressiva follia dell’uomo induce a pensare a questa possibilità.

Il domani può essere previsto da chi ha la possibilità dibtravalicare il tempo e lo spazio.

Credete? No? Non importa!

Il destino del vostro domani lo scegliete voi!

L’ Amore avverte.

Dal Cielo alla Terra

20 Maggio 1979

Eugenio Siragusa

Signor Segretario Generale,
in occasione del suo insediamento al massimo gradino presso le Nazioni Unite, avvenuto il 01 gennaio 2017,
cogliamo l’occasione per salutarla e augurarle di poter svolgere il suo mandato, in questo momento della storia dell’umanità, tanto delicata, animato e sorretto dai suoi sani principi che caratterizzano la sua personalità.
Le sue intenzioni di porre al primo posto, come recitano tutti i mezzi di comunicazione del mondo;»Mettiamo la pace al primo posto» possa essere il suo obbiettivo, raggiungibile, contando con tutte le Nazioni di questo pianeta, che dovrebbero lasciare alle spalle, tutti i valori negativi dove sono racchiusi “morte e distruzione”..!
Speriamo vivamente nella sua persona, come ha già fatto in passato con gli STATI UNITI E LA RUSSIA, di sapere bene interloquire e condurre questi stati a discernere con le loro politiche, scelte e nelle loro decisioni, che ne valgono le sorti dell’ umanità sul pianeta in cui viviamo.
Infine, come anche Lei credente nelle Potenze Celesti, le sottopongo alla sua attenzione, di tenere in seria considerazione il Volere della Madonna apparsa a Fatima in Portogallo nell’anno 1917, nazione dove lei è nato, e dove tra l’altro quest’anno ricorre il suo centenario, e che il contenuto del suo messaggio, trasmesso ai tre pastorelli, è più attuale che mai. Anche se, rimane ancora disattesa, la sua completa ufficializzazione che lo avrebbe voluto, ufficializzato a tutte le popolazioni del pianeta, per volere della stessa Vergine Santa, fin dal 1960.
Ricordiamo che La Vergine Santa Maria, nominò la Russia per ben due volte, nelle sue preoccupazioni e affermò anche categoricamente: “in Portogallo, si conserverà sempre il dogma della fede ed ecc…”
Sperando che possa fare strada, questo nostro accorato appello dentro il suo cuore, tenendo presente e trasmettendole che “il caso non esiste”.

L’Assemblea Generale dell’ONU, ratifica il suo mandato di segretario Generale dell’ONU il 13 ottobre del 2016, giorno e mese dell’ultima apparizione della Madonna di Fatima.

Cordiali saluti

Per il Centro Studi Eugenio Siragusa
Filippo Bongiovanni
Floridia 05 01 2017

Publicado en Sin categoría
error: Content is protected !!