SU KENNEDY

-Qualche giorno fa, esattamente il 22 novembre ma del 1963, ricorreva l’attentato mortale al presidente degli Stati Uniti d’America J.F.Kennedy.

Abbiamo pubblicato:

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/search?q=kennedy

“Nessun ricordo, nessuna commemorazione, nè celebrazioni…solo un invito alla riflessione di come questi personaggi, e lo vedremo, sono uniti da un solo filo comune denominatore: I DISCHI VOLONTI E LA PRESENZA EXTRATERRESTRE COME RIVELAZIONE PRETTAMENTE MESSIANICA. L’umanità ha voluto sprecare le offerte che nei Piani Superiori gli hanno messo a disposizione, anche attraverso degli inviati speciali, che avrebbero potuto fare la differenza, se fossero stati ascoltati e lasciati in pace e liberi di operare. In mezzo o dentro a tutta l’opera dei Contattati del XX secolo, con le Potenze Celesti, anche alcune figure come queste, sono da considerarsi Grandi Seminatori”

Dal cielo alla terra
Il mondo piange per la morte d’un uomo forte e buono, che il male ha schiantato.
Io piango per il mondo che piange, e per colui che di questo grande male fu lo strumento.
Oh! Figli miei! A che cosa conduce l’odio tra fratelli, la disarmonia della vita, l’orgoglio e l’egoismo degli uomini! A che cosa conduce una dottrina umana che non ha per base l’amore, e per faro gli occhi del padre! E ove il padre non frapponesse fra voi e il male lo schermo della sua onnipotenza nel mio amore e nel vostro amore, chi mai, tra i migliori, oggi sarebbe salvo?
Ma io vi dico che anche dall’universale dolore e pianto per questo strazio di una vita preziosa, il padre saprà suscitare un universale sentimento verso la pace e la fraternità.
Vi benedico.
E a coloro che credono e non credono, o restano ancora perplessi davanti a fatti dolorosi e imprevisti, dico che ancora è necessario testimoniare la verità, col sacrificio della propria vita.
Così è avvenuto per colui che una mano omicida ha troncato.
Così avverrà ancora per altri.
Ma, in verità vi dico che i loro spiriti sono e saranno nella gloria del padre mio, perché per amore di giustizia si sono mossi, e per riconoscimento di divina fraternità hanno bene operato sulla terra.
Figli non dite: oh giovane vita spezzata! Ma dite: oh! Grande spirito che sei tornato al padre, dopo aver compiuto la tua missione di luce!
Così dovete giudicare chi cade per la causa di dio e dell’umanità
Il martirio raccoglie cordoglio, ma pur raccoglie consensi di riconoscimento per l’uguaglianza fraterna e amore di tutti i miei figli.
Ecco il valore di una morte nella luce della redenzione.
Dal cielo alla terra
Il verbo cristico
EUGENIO SIRAGUSA
Catania, lì 23 Novembre 1963

https://drive.google.com/…/1zz6EcMw8AJWoZ1NyFFbkjYHlw…/view…
La morte di J.F.K.vecchi sospetti e nuovi dubbi

Publicado en Epiritual, Internacional, Messaggi, Sociales y globales, spirituale