LA VERITA’ NON E’ DOTTRINA

Filippo Bongiovanni il Lun Ott 24, 2011 9:30 am

http://www.google.it/search?gcx=w&ix=c1&sourceid=chrome&ie=UTF-8&q=siria+minaccia+israele 
Siria minaccia Israele
http://www.google.it/search?gcx=w&ix=c1&sourceid=chrome&ie=UTF-8&q=turchia+e+israele+e+i+loro+rapporti 
Turchia e Israele e i loro rapporti 
http://www.google.it/search?gcx=w&ix=c1&sourceid=chrome&ie

Non mi sono mai interessato di politica, ma ho condotto i miei studi universitari su quello che Eugenio mi aveva trasmesso come una sorta di elemento fondamentale, particolarmenteRelazioni Internazionali e l’ Antropologia dell’ unione dei popoli con le Religioni. Infatti come lui l’aveva concepita mi fu trasmessa e così l’ho comunicata nelle varie espressioni che hanno caratterizzato l’organo di divulgazione della sua opera dopo la chiusura del C.S.F.C, che rimarrà per sempre il pilastro fondamentale dove poggia tutto il Suo operato. In uno degli articoli costitutivi, abbiamo sempre così esposto:“I TESTI SACRI,NON SONO ALTRO,CHE I PRIMI TRATTATI DIVINI E SCIENTIFICI DI QUESTO INTERVENTO EXTRATERRESTRE VERSO L’UOMO”. Tutte le relazioni oggi si poggiano su basi politiche materialistiche e fini a se stesse. Che poggiano su interessi economici e di dominio anche religioso.Quando leggiamo che il Presidente Barack Obama riceve il Dalai Lama e le relazioni con la Cina si sono compromesse, che cosa in realtà si è compromesso. Si è compromesso quell’ equilibrio dove poggia la supremazia dichiarata sul soppresso, a cui necessariamente deve stare ai giochi del più forte e cedere anche il passo del proprio credo. Se tutto fosse fondato e proiettato in un solo credo e con la potenzialità unica,un’unica matrice uguale per tutti fonte dispensatrice del tutto, cadrebbero tutti i poteri che ci stanno portando alla rovina…!!
Tutte le religioni che si trovano coinvolte nelle profezie con funesti presagi apocalittici e di immediata loro fine, si fermerebbero nella loro previsione e nel loro impegno di concretizzarsi e darebbero l’inizio di un nuovo epilogo…!!
Possiamo identificare l’uomo, simbolicamente parlando, ad una pietra facente parte di un grande edificio. E’ logico supporre che tutte insieme le pietre costituiscono la vera struttura della Chiesa ovvero dell’umanità. Per questo Gesù disse: “Pietro su questa pietra edificherò la mia chiesa”. Egli sapeva dell’importanza che riveste l’uomo nel contesto della Creazione. La parola RELIGO vuol dire unire cioè rilegare il passato con il presente.
Noi uomini abbiamo più che unito, disunito. La verità va all’uomo vero ed immortale che vive dentro di noi. E’ stato detto, scritto e tramandato: “Il Regno di Dio è dentro di voi”. Molti però credono che il risveglio si perpetua con leistituzioni o gruppi che presto o tardi crollano: infatti le testimonianze sono nella storia dei nostri giorni. La religione nella struttura sociale ha messo l’uomo contro l’uomo, instaurando frontiere, creando riti e credi propri e utilizzandoli secondo usi e costumi convenienti ai fini egemonici. Il Sole, eterna espressione di Dio, dà indistintamente calore e vita a tutti gli esseri viventi senza domande nulla in cambio. L’uomo viceversa, nel suo vivere, addottrina, riforma, creando maggiori ostacoli per poter arrivare alla liberazione e commettere pure terribili barbarie pur di arrivare a prevalere l’uno su l’altro. Detto ciò non si deve credere che vogliamo dare al lettore l’impressione di essere riformatori di religioni o crearne di nuove su tutto quello che è puro e trasparente.
Ma è certissimamente vero che vogliamo vederci chiaro e dire apertamente che ci troviamo tutti sotto un solo cielo e pronti ad essere strumenti coscienti per formare questo grande edificio che è l’umanità. Ed infine, vogliamo sottolineare che utilizziamo gli antichi testi di tutte le religioni del Mondo, come documenti anche di natura scientifica, pur essendo ferventi assertori della Rivelazione Cristica come il momento più eccelso e unificante delle singole manifestazioni divine che hanno dato occasione all’umanità di evolversi: per questo noi la definiamo “Verità più grande di tutti i tempi”.


Dal Libro del Dott. Orazio Valenti “UMANITÀ” DOVE VAI? 
LE RELIGIONI
La causa di tutti i culti e religioni del mondo è unica anche se gli aspetti possono sembrare diversi. Le conclusioni scaturiscono da un serio e approfondito studio, confortato da esperienze chiare ed inconfutabili. L’era degli“UFO” e di quanto si manifesta in modo apparentemente fenomenico ed incomprensibile all’umana intelligenza, ha riaperto una parentesi chiusa temporaneamente: la visita sulla Terra di esseri provenienti dagli spazi esterni e portatori di una scienza, più che fantascientifica, impensabile! Non è certamente una rivisitazione casuale bensì causale. Questi Signori, con caratteristiche multidimensionali e con un bagaglio di valori morali, sociali e spirituali evolutissimi, non ignorano nulla di quanto riguarda la formazione del sistema solare a cui appartiene il Pianeta Terra, e tanto meno sconoscono l’evoluzione della specie umana o di quanto vive o vegeta su questo pianeta. Per i primati dell’uomo, questi Signori che scorrazzavano per i cieli con carri di fuoco o scudi luminosi, erano “Dèi” provenienti dalle stelle, erano gli esseri di luce, maestri di vita e verità, istruttori, guide, coordinatori legislatori, tutori di un ordine prestabilito, artefici di prodigiose trasformazioni. Attinsero da questi molteplici aspetti la sensazione della loro Deità, nella loro incontestabile potenza. I contatti con questi Signori provenienti dalle stelle suscitarono un senso di venerazione, un bisogno imperioso di riconoscenza per gli insegnamenti che venivano loro concessi per istruire, nel miglior modo, la terrena esistenza. I vari gruppi etnici interpretarono in modi diversi le Loro presenze e i Loro insegnamenti, conservando inalterato il concetto della Loro Deità e della Loro provenienza. Ed ecco le religioni! I culti che, ancora oggi, si evidenziano senza mai proporsi di ridimensionare gli antichi discorsi e portarli sul piano delle moderne conoscenze tecnologiche e scientifiche di questo tempo. I fatti che si registrano in questo scorcio di secolo racchiusi sotto la definizione “UFO” sono la parentesi che si riapre, ed anche se il discorso può sembrare diverso da quello del grande passato e il valore interpretativo contrastante, la causa è la stessa, la matrice unica, gli aspetti identici. Bisognerebbe domandarsi il perché si è riaperta la parentesi e cosa vuole significare questa rivisitazione. La risposta è contenuta “nei segni dei tempi” e nei molteplici pericoli che travagliano e minacciano la sopravvivenza umana. Chi ha capito la risposta cerca di farla capire agli altri portando avanti un discorso chiaro inconfondibile e carico di una verità più antica di quanto si possa immaginare, diversamente da quanto propongono certe organizzazioni religiose. Cercando anche di far risalire alla luce quanto si è cercato di nascondere maldestramente, ad esempio risalendo dalle traduzioni dei testi biblici aramaici in greco e da questo in romano:dalla parola “Malakh” in greco “anghelos” si sarebbe dovuta tradurre“nuntius” e non la traslitterazione “angelos” che non vuol dire proprio nulla! “Messaggeri” dunque, di chi? Diciamola la Verità! Sino a quando l’uomo di questo pianeta verrà strumentalizzato dall’ignoranza, rimarrà disunito. Anche le religioni si sono rivestite di potere, mentre la Giustizia, l’Amore e la Pace emanati dallo spirito Onnicreante cosmico, hanno una sola ed unica legge: il Bene di tutti nella Luce che vivifica e santifica lo Spirito vivente. Il Tempio vivente è dunque l’umanità intera. Il vero reale
sacerdozio e l’unico rito è di amare la giustizia espressa nel moto delle stelle e degli universi che istruiscono l’immortale, eterno edificio cosmico nel suo continuo divenire. Nella tavola di smeraldo di Ermete Trismegisto sta scritto: “È vero senza menzogna, certo e verissimo: ciò che è in alto è come ciò che sta in basso e ciò che sta in basso è come ciò che sta in alto per le meraviglie di una Unica cosa”. Ecco la verità. La verità che le religioni dividono rendendo sterile la sua efficacia, i suoi eterni, immutabili valori evolutivi. E per contro, molti fanno commercio della Sapienza di Dio e dell’Amore di Cristo.
“Sono molti gli speculatori della sapienza che Dio dispensa per illuminare gli spiriti e renderli fecondi e coscienti della Sua Divina Natura Vivente. Vi sono tanti altri che barattano il celeste amore di Cristo e ne fanno oggetto di dare e di avere come comune commercio, di Colui che tutto donò senza nulla chiedere in cambio; non sanno il turbamento che provocano verso gli spiriti anelanti di puro, disinteressato ed altruistico amore”.

Ho scritto il 2 gennaio 1991:
“LE RELIGIONI: LA GRANDE BABILONIA!”
Un gruppo di Genisti Cosmici arriva sul pianeta Terra per innestare “l’Ego-Sum”, per fare l’uomo a Loro immagine e somiglianza. Man mano che l’innesto si esprime nella forma e nella sostanza, gli Archetipi controllano periodicamente evoluzione ed involuzione della specie, agevolando la parte che più risponde agli istinti della genetica innestata. Gli eventi straordinari, da cui sono scaturite le religioni e le loro Leggi, furono frutto di attività missionarie da parte degli Esseri Luce provenienti dal Padre Creatore “Sole”. Sono stati questi Dèi a scegliere la forma e la sostanza da Loro istruita per poterli personificare. Per esempio: Cristo non era Gesù; divenne Gesù-Cristo quando la Sua Divina Luce compenetrò Gesù per farsi personificare, e nella forma, e nella sostanza. Questo avvenne durante il battesimo operato da Giovanni Battista, anche lui pilotato per compiere quanto compì senza remore. Così è per tutti gli altri Dèi solari che si sono avvicendati nel tempo per insegnare i valori portanti della vita e del suo significato.
EUGENIO SIRAGUSA

La Bibbia.
Uno dei Libri più importanti dell’Umanità!
Un Libro che non va solo letto, ma capito!
Il 99% degli uomini di questo Pianeta non solo non l’ha capito, ma lo ha malamente interpretato. I grandi luminari biblici lo hanno illustrato in modo tale da renderlo sempre più incomprensibile.
È stato detto, scritto e tramandato:“Non siete voi ad entrare nel Regno dei Cieli ed impedite che altri vi entrino”.
Un chiaro ed inequivocabile discorso che non ha bisogno di commenti. I discorsi biblici, quelli del Corano e di altri libri non meno importanti scritti da illuminati “Contattati” di ogni epoca, da mediatori tra l’umano e il Divino, sono chiarissimi discorsi che possono benissimo essere compresi se l’uomo riesce a spogliarsi dall’arrogante, presuntuoso orgoglio che lo anima quando la sua relativa intelligenza viene in contatto con quella Assoluta che sovrasta ogni cosa caduca, corruttibile e mortale. Gli scritti cosiddetti “Sacri”, altro non sono che discorsi, consigli, metodologie, avvertimenti ed insegnamenti idonei per far progredire la specie umana e tutte le altre cose, animate ed inanimate, che producono la vitalità e l’evoluzione di questa cellula Macro-Cosmica chiamata Terra. Non mettere in pratica la Saggia e Sapiente operosità della Legge che è stata data agli uomini da Chi conosce le esigenze inderogabili dello Spirito Onnicreante Universale, significa andare contro Legge e quindi provocare gli inevitabili effetti scaturenti, non certamente positivi per una esistenza priva di affanni.
È vero dunque che gli uomini non debbono solo leggere, ma capire e praticare l’Ordine da cui dipende l’Armonia delle cose Create. Questi discorsi sono stati fatti da Coloro che hanno fatto l’uomo a Loro immagine e somiglianza.
Si vuole o non si vuole capire? È una Verità comoda o scomoda? Il Prossimo Tempo darà le risposte.

DAL CIELO ALLA TERRA 
DA ORIENTE VERRA’ LA SENTENZA ASSOLUTORIA O DI CONDANNA DI QUESTA DEGENERATA, PERVERSA E SANGUINARIA GENERAZIONE. SE DA ORIENTE SI ESPANDERA’ NEL RESTO DEL MONDO IL FRUTTO EVOLUTIVO SCATURENTE DALLA SOFFERENZA, L’UMANITÀ POTRA’ CONSIDERARSI SALVA ! SE QUESTO FRUTTO REDENTORE VERRA’ MENO, IL PROCESSO AUTODISTRUTTIVO DI QUESTA IMBELLE E CODARDA GENERAZIONE NON SI POTRA’ FERMARE. LE POTENZE CELESTI VI HANNO INDICATO IL SENTIERO CHE DOVETE PERCORRERE PER LIBERARVI DALLE ANOMALE SITUAZIONI IN CUI VI TROVATE. SE SARETE ACCOMUNATI CON IL SINCERO IDEALE DI AMARVI GLI UNI GLI ALTRI, PERCHE’ IN VERITÀ SIETE FRATELLI, LA LUCE DEL PADRE GLORIOSO FARA’ FECONDARE NEI VOSTRI CUORI E NEI VOSTRI SPIRITI IL DESIDERIO DI EREDITARE IL SUO CELESTE REGNO.
DAL CIELO ALLA TERRA 
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 28.03.1993 Ore 12

Questa è l’immagine della grande catastrofe dove chi la fa da padrone è la BESTIA, con il
simbolo dell’atomo di idrogeno negativo. Si notano i simboli delle maggiori Religioni del mondo, distrutti ed insanguinati. in forza a quanto è stato detto:“Le Religioni dividono i popoli anzichè unirli.”Le libellule, a destra in alto,sono infatti”Caccia supersonici”
(Ap.9,7).Da dialoghi con Eugenio 1987

Dialogo intereligioso di Assisi 2011

Filippo Bongiovanni il Lun Ott 31, 2011 1:17 pm

LA STAMPA 27/10/2011
Il Papa: “Gli agnostici non trovano Dio anche a causa della nostra debole testimonianza”.
Benedetto XVI: “L’odio e il terrorismo sono un travisamento della religione. Ma anche il «no» a Dio ha prodotto «crudeltà e una violenza senza misura»
I non credenti «cercano la verità, cercano il vero Dio», ma faticano a trovarlo a causa «del modo nel quale le religioni sono praticate». Il Papa ha ribadito che non possono mai essere giustificati la violenza e il terrorismo che strumentalizzano la religione e il nome di Dio.E ha anche riconosciuto, come già fatto dal suo predecessore, che anche «in nome della fede cristiana si è fatto ricorso alla violenza». 
Dichiarazioni di questo tipo fanno seriamente pensare l’uomo di questo mondo, tutto è lecito purché si faccia la volontà di alcuni istituti.
Come si può conciliare le affermazioni del Santo Padre che propone agli operatori di buona volontà di lottare per la pace, per la giustizia, per i diritti di tutti i popoli e per un futuro migliore, quando lui comodamente si limita alle preghiere ?
L’umanità ha bisogno di fatti, di aiuti concreti, di vedere appoggiati in tutti i sensi coloro che, per spontanea volontà e risveglio spirituale, si propongono di dare una soluzione ai problemi che assillano il genere umano.
Come si può conciliare la lotta del bene contro il male quando coloro che sono preposti a rappresentare la parte positiva ed intermediari tra l’umano e il Divino dichiarano apertamente la legittimità della preghiera, in ogni senso, ma non seguita poi dalle opere.
Come si può conciliare l’insegnamento del Pontefice,fine a se stesso, non coerente con gli insegnamenti Cristici, ma che poggia ogni azione solo e solamente per fini politici e che ubbidisce a delle leggi di protocollo basati su una falsa comunicazione dedita al bene…!!

“ DICIAMOLA LA VERITA’ “ 
Una cultura nefasta,libertina,sodomitica,degenerante in ogni ordine esistenziale. Una economia che sottomette e schiavizza per fini di lucro, che sciupa e distrugge le risorse naturali per abbietti fini speculativi, che istruisce miseria, fame e quant’altro serve hai commercianti senza scrupoli, senza pietà, senza un minimo sentimento d’amore verso il prossimo; che arricchisce i più dannati e malvagi istinti dell’uomo bestia, egoista e sanguinario.
Una politica asservita all’industria della morte, agli occulti poteri della violenza e del terrore. Una politica che ammanta e protegge ladri e malfattori di ogni specie, perché utili ai fini del voler governare ad ogni costo.
Una religione che si compromette con i tiranni di questo tempo, che nasconde, che continua a mettere sotto il moggio le celesti sollecitazioni della potenza divina; che ridicolizza le manifestazioni “dell’amore che chiama l’amore”, prima che l’irreparabile avvenga, prima che l’Ira Santa si scateni Una chiesa che non ritiene opportuno di rendere di dominio pubblico i desiderati dell’amabile Madre del Redentore Gesù-Cristo. Una chiesa inerte e passiva ai “segni dei tempi” in cielo e in terra.
Una società umana disposta a farsi soggiogare da forze trainanti malefiche, capaci di fare sviluppare apaticità, freddezza, disinteresse verso i più impellenti problemi vitali.
Una società dedita alla schiavitù del consumismo sfrenato, ai folli piaceri, alle evasioni convulse, caotiche e mortali.
Una atmosfera infernale che pone in agonia ogni cosa, che avvelena tutto, che abbrutisce il volto del mondo. Ma è vero, certo è verissimo, che i quattro portentosi cavalieri dell’Apocalisse (fuoco, acqua, aria e terra), galoppano fustigando il blasfemo orgoglio umano. Le forze primordiali della vivente natura si scagliano contro chi li violenta, li disarmonizza e li sconvolge.
E’ appena l’inizio !
Eugenio Siragusa 
Nicolosi 15 ottobre 1985 

IL PAPA CON GLI ALTRI RAPPRESENTANTI RELIGIOSI

Publicado en Celeste, Epiritual, Messaggi, Sociales y globales, spirituale
error: Content is protected !!